29 novembre 2014

L’Elisir d’amore al cinema

el sunto Alcune iniziative vanno premiate per il coraggio e per la veicolazione della buona musica attraverso nuovi mezzi.

Alcune iniziative vanno premiate per il coraggio e per la veicolazione della buona musica attraverso nuovi mezzi. Giovedi si è tenuto, presso il cinema delle torri d’Europa Cinecity, il primo appuntamento delle proiezioni in diretta delle opere della Royal Opera House di Londra. Uno dei migliori teatri ha permesso a 9000 sale di proiezione in tutto il mondo di vivere un’esperienza unica assistendo ad una squisita versione dell‘Elisir d’amore di Donizetti.

La storia d’amore tra Nemorino e Adina, ambientata in una campagna italiana anni ’50 ha visto l’utilizzo di un trattore, un camion e persino un cane randagio secondo una tipica scelta anglosassone che cerca di rendere le rappresentazioni il più realistiche possibili.

L’esperienza di assistere ad uno spettacolo simile da una sala cinematografica (persino con i popcorn, volendo essere davvero blasfemi) ha dato una possibilità agli organizzatori inglesi di introdurre l’opera attraverso una attenta presentazione del compositore, della trama e degli artisti ripresi ed intervistati durante le prove.

Una possibilità in più dunque anche per avere una generale idea di come si struttura, organizza e prepara un’opera e sulla coordinazione delle molteplici figurare coinvolte. Un’idea nuova e divertente per avvicinare soprattutto i giovani a questo tipo di evento culturale, quindi appuntamento il 16 dicembre col secondo appuntamento, il balletto “Alice’s adventures in Wonderland”.

La trama dell’opera su Wikipedia

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *