14 Aprile 2014

Giulio Coniglio fa pupoli

el sunto Tornano i mitici manifesti più amati dai triestini. Questa volta tutti gli indizi spingono verso Giulio Coniglio...

Giulio Coniglio ha fatto coming out! Top! ‘Sto giro veramente nei manifesti ghe xe i cunici! Cussì chi se domandava chi ghe iera de drio ga gavù finalmente la risposta. Le ipotesi iera molteplici. Giulio Camel in primis. Ma poi povereto de bon erbivoro el xe andà a sburtar radicio, quindi no podeva esser lui. Alora se pensava a Giulio Andreotti. Ma ghe xe capità la stessa sorte dietetica. Alora no resta tanti sospeti su chi sia el fantomatico Giulio. E i manifesti pasquali xe un indizio trooooopo plateale. Ecoli!

Giulio Coniglio

giulio coniglio

Devi esser Giulio Coniglio per forza. Ciò, xe i cunici, i ridi, i xe contenti, i xe pupolai. Giulio Coniglio e i ovi de pasqua! Giulio Coniglio che fa pupoli! Figon. De ogi el xe el principale sospetto.El sarà contento de ‘sto privilegio visti i precedenti? No xe che ‘sti manifesti ciama un poca de nera? 😉

Risolto el mistero sul’autor, un novo mistero de Trieste se zonta però, el significato del criptico messagio: Nessuna sorpresa per Trieste. Lo avete rotto!
De che sorpresa stemo parlando? Robe tipo Grossa sorpresa? E cossa i ga roto? No sarà miga sconcezze o doppi sensi ciò. I ga roto l’ovo de pasqua per magnarse la ciculata? In quanti tochi? 23 tochi de ovo a 2 cunici?

Ma soprattutto, fazendo un riepilogo dela storia: ierimo rimasti che Babbo Natale doveva sveiar Sindaco e Region. El mato però no ga fato, perchè no l’esisti (qua la dimostrazion che el vero xe San Nicolò e Babbo Natale no tegnimo, la provi in Friul). Alora iera stado ciamado el can de Trieste. Che evidentemente li ga sveiai, bravo mulo! E cossa i fa? Gnanca svei za i rompi no se sa cossa! Eh ma ostia, no i ghe ne combina una giusta. Spetemo con ansia el prossimo capitolo. Magari in ocasion del’Olimpiade dele Clanfe, chissà.

P.S. Grazie a Bibliotopa e Lorenzo Pellizzari per le foto!

Tag: , , , .

13 commenti a Giulio Coniglio fa pupoli

  1. Avatar Erika

    Evviva Giuglio il coniglio!!! I pupoli xe fantastici!!! 🙂

  2. Avatar Fiora

    Camel, can , coniglio… squasi un Fedro, novelo Esopo, Giulio l’afabulator! manca el porco e el ne diventa l’ Orwell domacio!
    “Ci avete rotto” uhm! chi rompi paga e i tochi resta sui…
    co’ sti ovi qua inveze chi che li rompi, i tochi se li spartissi fra de “lori” (che po’ su sti “lori” el cunic no dà coordinade ciare 😉 ) e chi che paga e resta a boca suta sèmo noi !

  3. Cara Fiora
    non usare il nome di GIULIO CONIGLIO il mio famoso personaggio per bambini coperto da diritti d’autore, attribuendolo ad altre situazioni.
    Questo può creare equivoci spiacevoli.
    Spero tu possa capire..
    Nicoletta Costa

  4. Avatar Fiora

    @3
    “Spero tu possa capire…”
    Eh?! me son persa de mio o me son persa qualcossa?????
    @4
    che bel, hobocaro almeno una volta condivider in toto! 😉

  5. Avatar ikom

    per una volta quoto hobo.

  6. Avatar aldo

    @nicoletta costa

    complimenti per il senso dell’umorismo

  7. Avatar Fiora

    e voilà el novo mistero de Trieste bel e confezionà:
    questa DonnaNicoletta Costa ci fa o ci è?
    delle due, la prima che ho detto? lo spero di cuore…. per lei!

  8. Avatar ufo

    Sia lode al cunicio! Grampo l’occasion per esprimer el mio aprezamento per el peluche in tute le salse: in savòr, impanado, in scartozo de sal, barcolan vivo, in tel frico, odojek de cunicio… tuto fa bon brodo. No riverà mai al livel de un bon sugo de ghiro, ma questo lo savemo in pochi e no lo contemo in giro…

    Gave visto che un dei quatro manifesti el xe stà disenià de un che sa diseniar? Iera ora, diria, fin desso i tazebao ‘anonimi’ i sembrava diseniai dei fioi del asilo (se ciama ancora cussì, o dessso bisonia dir istituto tecnico prescolastico?). Ma chisa come che xe che i ga podudo permeterse un grafico decente solo per un manifesto e per i altri tre no? Xe crisi anca per i paroni del porto? I ghe ga spendingreviewed el vitalizio? Conossendo i precedenti (penali, fin terzo grado de giudizio) mi fussi tentado de chieder conferma che i pupoli i xe stai fati de lori per vero e no ciuladi de qualche sito – ma no, resisto la tentazion e no chiedo, no volessi mai che qualchidun gavessi de ridir in carta resa legale.

    Ma vara ti, vien de pensar, con tuti i bravi pupoleri che i xe a Trst, i gavessi podudo darghe una man ai artisti locali comisionandoghe qualcossa, no? Za che ghe semo, gavessimo anca bravi autori – che go notà che per i slogan, inveze, no iera fondi. Se almeno un pupolo su quatro el xe de livel poco meio del asil, cora una volta el ‘message’ xe stà fidado a Braian Stipancich & C. (nel senso de compagni de scola materna). Te ga visto cossa che nassi se te ghe credi a quel che te conta el tuo portaborse? Poso capir che un che per tre o quatro o x mandati parlamentari ga praticado la nobile arte del silenzio stampa meterse de colpo a comunicar pol eser un impresa, ma in sti casi convien prima far un poco de pratica prima de esporse. Xe come se mi ciolessi in man un clavicembalo e volessi de subito far un concerto in piaza, serio in giacheta nera e con le note pozade ala riversa che tanto no so lezerle…

    Sovenzionar le arti comisionando pupoli, disevo. Xe una roba che tempi de marco caco se faseva ssai, e risultato no iera mal. Tuti i quadri de rinassimento e tute le trapolerie de Leonardo le xe nate cussì, con zente piena de bori che se rendeva conto de gaver più bori che glava, e alora ghe dava un pochi de bori a quei con la glava, e de conseguenza l’Italia ga musei pieni che te devi far fila no solo per entrar, anca per sortir. Pensè voi quanti pupoli i gavessi podudo sovenzionar con quel che costerà i sete metri e passa de lugubre catafalco in Porto vecio. Diventavimo capital iùropea dei pupoli e dei cunici e magari anca dei maialini in tel spiedo. Ma ghe vol gaver glava (e cunici), disevimo, e alora no xe speranza.

    De che umor sè? Xe magari momento bon che rivo far pasar un idea extraterestre, tipo ne in ciel ne in tera? Perchè xe pena pasado carneval e cora una volta gavemo visto come che i xe bravi con cartapesta e rede zingada e pitura quei che fa i cari de carneval. Artisti, e come tali – logica mia – meritassi sovenzionarli, che i se tegni in alenamento fin prosimo carneval. Podessimo far una loteria de beneficenza (primo premio cunicio ala piastra col teran e salvia) e con i bori grumai ghe comisionassimo un do statue de cartapesta. Una de Daffy Duck vestì de graniciaro, de meter sul faro in strada del Friul al posto dela povera figura realsocialista che la se là de otanta ani e cominza a gaver le xxxx piene de vardar el golfo con sempre meno navi, e podessimo regalarla a Sanremo che la vardi direzion de Nizza e de la Corsica. Un altra de Bugs Bunny in orbace e fez (coi busi per le recie) de meter in fronte a quela de Santin, ma più alta de un centimetro esato (recie no conta), perchè quel che xe giusto xe giusto e la statura morale no xe pasta e fasoi. Se vanza qualcossa se fa anca un naso de Pinocchio, longo almeno quanto che sarà alte le recie del cunicio. De tacar al pupazo de Santin, per ricordarse come che ‘dopo’ el giurava de no eser stado filo-save ben cossa…

    Ma bon, sto virando fora del tema, colpa vostra che me stè scoltar. Tornando ale arti grafiche me sento, nel mio picio, de darghe un dò consili. Al grafico, se esisti, al Camel, se ga recie per sentir, al cunicio, che problemi de recie no ga mai vudo, massimo gaveva un problema de piniata: primo investir in un copywriter magiorene. Pien de scritori in granda metropoli, gavemo dito, e anca se nol riverà mai farse ciol sul serio de un Magris, un Rebula, un Heinichen, resta sempre i mercenari dela penna del bugiardel, che visto come che fa i titoli creativi i pol farghe uno slogan ssai meio de quei prima ancora de bever la prima ‘corezion a parte’ de matina. Secondo, sti manifesti: ghe volessi un sfondo ilustado che fazi de contrasto e fazi capir meio quel che se vol comunicar: cossa so mi, una riproduzion d’epoca, lievemente color de sepa, del magazin 26 con su fotoscioppada la tore dei lloyd, opur in tema più moderno el logo del Expo sora una serie de cartoline. Sula scelta dei font – meio che no digo niente.

    Mi? Ma no, cossa centro mi? Xe vero, mi nei vanzumi de tempo pol suceder che me meto scriver (qua, per capirse) o diseniar (no qua, me dispiasi), ma lo fazo solo per simpatia o per alti motivi ideali. Però se el camel decidessi de far manifesti in tel’altra lingua de questo teritorio podessi farghe un pensierin, anca a gratis (el pensierin). E voi? Quando xe che la smetè de rimandar e cominzè a crear qualcossa, no ga importanza cossa? Anca col brazo destro ligado de drio la schiena podè far meio de sti pupoli (bom dei, meio de tre pupoli su quatro).

    Concludessi fazendo el verso del cunicio, per star in tema, ma per problemi specifici che no ve sto spiegar (fevelo spiegar del cunicio prima de trucidarlo in piniata) piutosto ve lasso fazendo el verso del dindio. A tuti meno che a un, che cora una volta ghe riservo un particolare ‘Beep beep’. Chi che vol capir, che el capissi… chi che no ghe riva, vol dir che no xe stà atento. 🙂

  9. Avatar giorgio (no events)

    Sono colpito dall’accostamento dei disegni infantili con il testo, piuttosto volgare. Ma a chi si rivolge? Ai bambini? Ai triestini che ragionano da bambini? A chi non ha trovato sorprese (nel senso che è tutto normale)? A chi non ha le uova di cioccolato? Ormai non fa neanche ridere.
    Per fortuna c’é ufo e Nikka Costa che fanno tornare il buonumore.

  10. Avatar Fiora

    @9
    “fazendo el verso del dindio”
    ufo no nominar el dindio orpo! ris’cemo ch’el Grande Fratelo 😉 (el picio, come dacordi lo mandemo in Messico e no xè preocupazion) ne ciuli el tuo volatile diventà la nostra icona e ne lo fichi in qualche placà dei sui, coredà de usual penosa didascalia dele sue 🙁

  11. Avatar Fiora

    Con rif al post 3, tuto i altri ne impara ah ufo?!
    ti de sicuro no te se ga cautelà a tutelar el dindio …però te xè ‘ncora in tempo, prima ch’El te lo brinchi, ciò!

  12. Avatar betty blue

    nicoletta costa #3 non si arrabbi è solo per ridere. baci a quel tesoro di margherita alla prossima a universitrip

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.