26 marzo 2014

Questa volta, seminiamo il grano in Carso

el sunto Domenica 30 marzo a Pliskovica avremo il piacere di seminare insieme e realizzare un gesto antico, la semina a spaglio.

Quest’anno a Pliskovica co-seminerò circa 3.000 metri quadri a grano, cioè lo farò in compagnia, questa domenica, con la valida partecipazione di Andrea Passerini (counselor in formazione), Saša Regent e Checco Bonini (agricoltori specializzati in biologico). La partecipazione all’evento e alla semina è aperta a tutti, qua il programma.

Avremo il piacere di seminare insieme e realizzare un gesto antico, la semina a spaglio: quell’arco di meno di 180 gradi che il braccio fa per diffondere il seme, dare fiducia al futuro, scommetterci veramente ma con un rischio calcolato. Sulle due nijve che semineremo, allora, il futuro passerà quest’anno per quei primi germogli verdi, che poi si trasformano in wanna-be spighe che si confondono col verde circostante e con i colori del cielo al tramonto. Poi la strada si concluderà col poter toccare con le mani la pianta croccante ormai in fase morente, dorata come dorato è il destino di questo vegetale nella storia dell’uomo: in quante simbologie antiche e contemporanee abbiamo visto il grano? E poi il cinismo della farina (c’è un mulino a Divača) e magari, se avanza, della vendita a chi vorrà il nostro grano.

Una nota interessante: se cerchiamo su Google ‘grano in Carso’ (o ‘pšenica na Krasu’) ci sono solo riferimenti alla nostra iniziativa di domenica; se cerchiamo ‘grano in Emilia’, invece, i risultati da internet sono tanti. In altre parole, coltivare cereali in Carso è veramente raro e, nello spirito della nostra autonomia alimentare e filosofia, siamo contenti di essere innovatori.

Siete tutti invitati, seguirà una jota calda a casa Jeričevi. Magari scriveteci prima per dirci che ci sarete, a milic@bora.la

Enrico Maria Milič
microagricoltore
practitioner e ricercatore in agricoltura civica
0039 338 4410243

Tag: , .

Un commento a Questa volta, seminiamo il grano in Carso

  1. savemo tuti che l’obietivo finale xe
    produr la panocia patoca.
    questi xe solo studi temporanei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *