17 Febbraio 2014

La gita dei muloni nella Movida triestina

Ricevo questa testimonianza via mail da Obelisco. Thanks! Arriva il week end. Ocio!

GITA’S MULONI TU MOVIDA
di Obelisco

E’ sabato. Siamo muloni de gita, ma questo fine settimana non si va in montagna. Niente Carso perchè piove, ripiove e ancora piove. Allora scatta l’operazione “Movida Ociading”, stimolati a butar l’ocio nella movida triestina dalla guida recentemente pubblicata dal Quel dela Quela. All’una di notte, io e il mio amico siamo in pista da veri apprendisti discotecari. Come da notizie del Piccolo, l’alternativo Etnoblog è chiuso. Allora puntiamo verso discoteche da “fighetti”. Passiamo davanti al Mandracchio, segnalato come posto da muleti, arruolati dal gruppo Festazza. Vediamo una massa di ragazzini maschi parcheggiati fuori dalle transenne. Sono troppo bobe per essere ammessi nel tempio? Proseguiamo verso il Colonial, considerato trasversale come età e dunque adatto anche a noi. Pensavamo di entrare e po’ bon: ingenui!

DISCO VIA CRUCIS. Dopo aver fatto la fila all’entrata, arriviamo al cospetto di un armadio a due ante, uno di quelli che ha ragione a prescindere. Ci squadra con sguardo indagatore e, dopo un attimo di silenzio, il nostro “Uomo del Monte” dice sì e ci consegna la “entry”. All’uscita dovremo consegnargli la “exit” che ci verrà data al bar, dopo che avremo pagato la nostra prima consumazione. Adesso siamo dentro e…possiamo cominciare la nostra seconda fila, quella per il guardaroba, gestito con flemma caraibica da un ragazzo mulatto. Liberi dai giubbotti, ci posizioniamo dietro il muro di gente di fronte al bancone del bar, in attesa di iniziare la nostra terza fila per ordinare la prima consumazione, quella obbligatoria per non dover affrontare l’armadio a due ante che presidia l’uscita. Fatta anche questa, finalmente ci rilassiamo sorseggiando i nostri drink. Sono le due, la discoteca è piena come un uovo e noi cominciamo a guardarci intorno. Età in prevalenza giovane, ma c’è un po’ di tutto. Dalla figlia di un mio amico, una che fa quest’anno la maturità, fino a un tipo dall’aria simil-briatoresca che conosco di vista. In mezzo alla bolgia, seguo alcune case histories discotecare.

DISCO CASE HISTORIES. Due ragazzi sulla trentina, in giacca e cravatta come fossero in ufficio, si avvicinano danzando – si fa per dire – alle varie ragazze che ballano tra amiche, per ritrovarsi regolarmente rimbalzati. La stessa triste sorte capita anche a dei ragazzi di tipo molto differente, bellocci e vestiti modaioli, i quali, alla fine, si lanciano su delle MILF danzerecce, stavolta con maggiore fortuna. Una si fa accompagnare a bere qualcosa al bar, un’altra inizia a ballare col giovane virgulto. Non seguo oltre la pratica, ma immagino quale possa essere il suo esito. Le versioni maschili delle MILF non ballano, ma tengono posture da osservatori dell’ONU, fermi con il bicchiere in mano a guardare le ragazze una per una, in attesa di un segno premonitore. Un paio ne vedo poi portare da bere a delle ragazze. Sarà vera gloria o solo bevute gratis? Fuori dal mercato dei single, tra le coppie presenti, ne spicca una, o meglio dei due spicca lei che sembra Eva Herzigova a vent’anni. Ostenta indifferenza agli occhi maschili che la puntano famelici. Lui, apparentemente quarantenne, alto anche più di lei, camicia bianca aperta Renzi-style, a un certo punto tira fuori un biglietto da venti euro e, assai poco gentiluomo, la spedisce al bar per prendere dei drink. Mentre “Eva Herzigova a vent’anni” va obbediente a fare la fila al banco, una moracciona si mette a ballare sfacciatamente davanti a “Camicia bianca”. Pensiamo sia arrivato il momento clou della serata: balli sfrenati di “Camicia bianca” con “Moracciona”? Schiaffi di “Eva” a “Camicia bianca”? “Eva” e “Moracciona” che si tirano per i capelli? Triangolo?

EPILOGO. “Camicia bianca” osserva “Moracciona” con l’aria scazzata tipica del triestino che no ga pel cul gnente e nissun. “Eva” torna e “Moracciona” sparisce. Game over! Delusi, decidiamo di levare le tende, anche perchè la palpebra si sta inesorabilmente abbassando. All’uscita, l’armadio a due ante tiene a bada una piccola folla che, alle tre, sta ancora premendo per entrare. Qualche ora dopo, la sveglia biologica mi rimette in piedi alle sette di mattina, con gli occhi rossi come Caronte e una sensazione alla testa come fosse stretta in una morsa. Mi guardo allo specchio e penso:”Cicio no xe per barca!”

Obelisco

Tag: , , .

31 commenti a La gita dei muloni nella Movida triestina

  1. Avatar valentina

    che ridere quelli che ti arrivano davanti ‘ballando’ rigidi come robot e urtano di qua e di là la gente

  2. Avatar valentina

    le ‘eva herzigova a vent’anni’ coi tipi sopra i 40 appaiono solo by night..saranno vampiri?

  3. Avatar sfsn

    secondo mi ste eve herzigove de 20 ani in realà xe babe de 40 che per no inveciar le sta in frigo tuta la setimana, le va fora solo de sabato sera e dopo le torna a ibernarse.

  4. Avatar valentina

    quelle xe le milf de disco..le eva herzigova de giorno le fa le santarelline in giro con le amiche

  5. Avatar capitano

    La conosso xe una lesbochic russa fia de un magnabori pien de petroljo e minjere. Lui oltre che il toy-nono fa l’impresario e voleva comprarse porto vecio con una postepay scaduda.

  6. Avatar hobo

    cio’ capitano, te fa el sgub e no te ne conti njente? e cossa disi la monassi? e boniciolli? e giurastante?

  7. Avatar betty blue

    go attivado le mie fonti: ela xe una modella pareria tedesca e lui un triestin sempre in giro con modelle de qua o de fora

  8. Avatar betty blue

    cmq tra le modelle eser lesbochic xe diventado un must

  9. Avatar capitano

    Go le carte! 🙂

  10. Avatar capitano

    #8 ben ma prova a farlo in Russia.

  11. Avatar betty blue

    #10 ma in Russia non xe leggi contro gay e lesbiche? el lesbochic xe una variante saffica de mule etero per eccitar i maschi

  12. Avatar Pier Alberto Possati

    Il mondo delle distoteche di un certo tipo , ora è tutto uguale , sia che siamo a Trieste , sia a Verona od a Riccione .
    Per il compleanno di mio figlio a 24 anni , che aveva offerto un ” tavolo ” agli amici/amiche ( non so se si usa a Trieste questo sistema ,prenoti 12/14 posti e le relative bottiglie , pagando tutto anticipatamente all’entrata ) ho dato una sbirciata di mezz’ora dentro il locale . Qui si fanno avanti rumene e ucraine che senza tanti giri di parole ti invitano a bere a …casa loro dopo ( le chiamano excort e si trovano pure su google anche a Trieste ). Purtroppo ho visto troppi giri di bicchieri e l’80% sono sbronzi/e a metà serata(intendo le 2 della notte ) . Per fortuna , anche perchè i locali sono controllatissimi , girano pochissimi stupefacenti . Per le sbronze ci sono i ragazzi così detti “taxi”,cioè quei ragazzi che quella sera si impegnano a non bere e caricano gli altri .
    I veri taxi sono carissimi . Manca totalmente il ballo “liscio ” che io ricordo con tanta nostalgia perchè in quella cicostanza si poteva parlare sottovoce e conoscerci . Ora il massimo è lo scambio dei rispettivi cellulari , almeno credo .

  13. Avatar betty blue

    cmq non go mai capido perchè voi maschi ve eccitè tanto col lesbochic e in disco se vedi
    il contrario per noi non val e infatti il gaychic non esisti

  14. Avatar capitano

    No so, mi penso come quel che diseva:
    One thousand years from now, there’ll be
    no guys and no girls, just wankers.

  15. Avatar betty blue

    #12 io conosco bene le disco di trieste e ti posso dire con certezza che quello che racconti magari arriverà in futuro ma per adesso qua non esiste
    ci sono invece molte storie di nascosto tra ragazze giovani – di qua o che studiano qua – con triestini benestanti
    qualche volta – tipo lui è single e lei anche o se nefrega/si diverte a cornificare il fidanzato in pubblico – chi ha queste storie si fa vedere in discoteca ma di escort non se ne vedono
    le escort del web di cui parli a trieste da quel che mi dicono amici sono prostitute straniere che esercitano in appartamenti e basta

  16. Avatar sfsn

    Possati,
    che tristeza tu fio che festegia i 24 ani in discoteca… se vedi che farse do lauree e ndar a lavorar a Londra fa proprio mal!
    Qua i compleani se li fa in osmica, con litri de teran e vitovska, e piatoni de ombolo, salame, prsuto, jajce, insoma narezek, senza butar via soldi a putanoni. Però evidentemente xe una barbara tradizion slava…

  17. Avatar aldo

    Dal combinato disposto de @12Possati e @15Betty Blue risulta che in Veneto le escort nele disco xe e a Trieste no: xe una ciara prova de un altro dano causado dal’Itaglia a Trieste. Ai tempi del TLT le escort – o come se ciamava quela volta – nele sale da balo iera quando ancora in Veneto forsi no iera gnanche le sale da balo. E soto l’Austria a Trieste iera le escort – come se disi escort in tedesco? – nei cafè quando in Itaglia le done gnanche no ‘ndava nei cafè. E desso qua gnente e in Veneto inveze le xe. Vardè come ne ga ridoto l’Itaglia. Desso che gavemo le carte chi che vol pol vignir in sede e presentar contro l’Itaglia una domanda de risercimanto per danni morali ala Corte dei Diritti dell’Uomo.

  18. Avatar aldo

    Me xe vegnù in mente che forsi a Trieste no xe escort in disco perchè semo a meno de do ore de auto dela Carinzia dove i triestini in sto setor trova de tuto e de più fora de oci indiscreti. Certi ga anca la casa de quele parti o nela zona de Tarvisio e altri va là torno in montagna o disi de ‘ndar come una volta i diseva de ‘ndar a cacia in Yugo. Xe un modo de rinovar l’ato de dedizion del miletrecentoeciapilo.

  19. Avatar Pier Alberto Possati

    16- come solito ha letto male ed in fretta : le escort si erano avvicinate al sottoscritto ; mio figlio ( c’è invidia anche qui ? ) con 2 lauree , alto 1.85 e 78 Kg , praticante di vari sport non ha bisogno di andare a ” puttane ” . Infine , balle , la supremazia triestina non esiste : provi a vedere escortin Trieste e ne vengono fuori a decine e decine , molti che si dichiarano Italiane residenti a Trieste , Gorizia , Udine .

  20. Avatar sfsn

    possati,
    come mai no te ga anche elencà i sport che fa tu fio? e le medaie? record regionali, nazionali? convocazion ale olimpiadi? e visto che te ne ga dito l’altezza e el peso, te ne pol anche scriver la lunghezza del membro?

  21. Avatar hobo

    anche el diametro xe importante. le babe disi che xe importante, e mi ghe credo. d’altra parte xe ‘bastanza logico.

  22. Avatar Pier Alberto Possati

    21-22 passiamo alla solita ironia triestina .
    Ma , secondo voi , è tempo di scherzare , anche se è Carnevale ?
    Bravi a non avere problemi di sorta , io invece ne ho tanti , ma me li tengo per me , memore dell’altra volta e della sfilza di post che mi avete fatto .
    Volete tornare all’argomento discoteche ?
    Bene , se è affermativo , continuo , se no ritorno a non letto , fate voi .

  23. Avatar sara

    La mia sorellina movidara mi conferma la versione di Betty Blue al #15. A Trieste non ci sono escort nelle discoteche, ma molte ragazze della movida hanno relazioni con quarantenni/cinquantenni. Di solito sono quelle dei giri movidari “fighetti” e/o miss/modelle e gli uomini in questione sono i classici Peter Pan danarosi, ancora in forma fisica e abbronzati da maggio a settembre.
    L’andare in giro per locali com un tipo così viene chiamato “red carpet”, mentre “black carpet” è l’andarci a feste private e “white carpet” l’uscita standard per locali con amiche/fidanzato.

  24. Avatar sfsn

    possati,
    te son ti che te son venù su sto sito a stuzigar el can che dormi…

  25. Avatar sfsn

    @ sara:
    “grey carpet” inveze xe passar la sera a casa mia, perchè el tapedo xe pien de acari. Se te vol… (invito estensibile anche a tua sorela)

  26. Avatar sara

    Dice sempre la mia sorellina movidara che le miss/modelle e le più belle in generale della movida “fighetta” su cui gira gossip vengono chiamate ironicamente “regine” perchè se la tirano e divise in “regine di cuori”, “regine di quadri”, “regine di fiori” e “regine di picche”.
    Le “regine di cuori” cercano in giro relazioni per amore, le “regine di quadri” relazioni fisse, le “regine di fiori” relazioni utili, le “regine di picche” cercano il principe azzurro.

  27. Avatar sara

    @sfsn, mi no son adatta sia perchè son un “due” e non una “regina”, sia perchè son “de cuori”…ghe dirò a mia sorella ma te avverto che la xe una lesbochic e per attirarla nel tuo graycarpet te dovesi aver come esca una “regina”

  28. Avatar capitano

    …o del farse mantignir come fattore sociopolitico.

  29. Avatar capitano

    Ma possibile che tra le ventenni lesbochic col noneto impomatado al guinzaglio e il balotello con la cougar botulinizada no ghe sia una via de mezo?
    Tipo una ventenne oligarca russa strafigona che la gabi voia de mantignir un cassintegrado?

  30. Avatar sfsn

    Sara,
    va ben! la regina la go: xe la regina dei acari, quela col addome più grosso. Però xe la possibilità che la se confondi, perchè anche mi go l’addome un poco ipertrofico: se ciama panza de birete…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.