31 gennaio 2014

La Tržaška knjigarna in liquidazione?

Un punto di riferimento per la comunità slovena e non solo: la Tržaška knjigarna Libreria Triestina di via San Francesco, sarebbe in liquidazione. la  società finanziaria Adriatica srl, proprietaria dell’esercizio, già in precedenza aveva dichiarato che non era  più in grado di continuare a gestire l’attività.  Nel giugno 2013 l’Unione dei Circoli Culturali sloveni aveva diffuso un comunicato stampa, nel quale si  segnalavano le difficoltà finanziarie della  Libreria. “L’eventuale chiusura della libreria rappresenterebbe una vera e propria perdita non solo per la comunità slovena, ma per tutta Trieste.” Pochi giorni dopo era stata organizzata una Maratona Letteraria, per sensibilizzare la cittadinanza sull’eventuale  chiusura della libreria, maratona alla quale avevano aderito associazioni e intellettuali italiani e sloveni. Non si tratta di una chiusura definitiva: la libreria riaprirà sempre negli stessi spazi di via San Francesco con dei nuovi proprietari.

Tag: , .

10 commenti a La Tržaška knjigarna in liquidazione?

  1. Bibliotopa

    vorrei dire non solo per gli sloveni, perchè vi ho trovato interessanti testi di argomento locale anche in italiano…

  2. sfsn

    el SUICIDIO della comunità slovena: prima l’Odsek za zgodovino (la sezion storia dela libreria slovena) e adesso la knjigarna…

  3. GIAMPAOLO LONZAR

    @@@ TK : Mi auguro che tutto si risolva per il meglio, sono sempre stato loro cliente
    e devo dire che tutti i dipendenti erano molto professionali e davano una ottima assistenza.

    Rinnovo l’augurio che tutti possano continuare l’attività ed una prospera
    continuazione.

  4. sfsn

    da un altro articolo de bora.la (pubblicà el 25 gennaio) vegno a saver che la comunità slovena ga ottenù dalla regione 739.000 euro per “la valorizzazione del patrimonio storico e culturale della minoranza slovena nelle province di Trieste, Gorizia e Udine”. Chiedo ai dirigenti dell’ SKGZ e dell’SSO e alla presidente della Narodna in studijska knjiznica Martina Strain se questi soldi vegnerà utilizzai per riaprir l’Odsek za zgodovino e per riassumer el personale licenzià e se, grazie a questo contributo, sarà evitata la chiusura della Trzaska Knjigarna. Altrimenti chiedo per quali finalità vegnerà utilizzà questo contributo.
    Grazie

  5. Pier Alberto Possati

    Per la prima volta sono d’accordo con sfsn ,
    al punto 4 .
    Altrimenti chi se li intasca ?

  6. Marko Ursich

    10 MILIONI ALLA MINORANZA SLOVENA. Dieci milioni e 300 mila euro in tre anni alla minoranza slovena. È quanto prevede un emendamento dei relatori alla Legge di Stabilita’ presentato in commissione Bilancio al Senato. In particolare nove milioni vengono stanziati per la salvaguardia della lingua.

    http://www.lettera43.it/economia/personal/legge-di-stabilita-gli-emendamenti-presentati-in-commissione_43675114281.htm

  7. sfsn

    No, possati, no semo d’acordo: mi me interessa sul serio che vegni riaperto l’Odsek za zgodivino perchè gaveva material archivistico de grandissima importanza. Ti inveze te interessa solo tirar longhi ai sloveni.

  8. Dailan

    @sfsn Nel link sottostante trovi l’informazione a chi sono stati assegnati i contributi.

    http://media.primorski.eu/media/attach/2014/01/Projekti2014.pdf

  9. sfsn

    me par che i avessi podù darghe qualche soldo in più al Odsek, per riverzerlo, e meno a altre pippe (amici?) che ga becà una caterva de contributi, che in realtà ciapa i bori per far due presentazioni “culturali” che no vedi nissun

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *