14 dicembre 2013

” Gavemo le carte”

di Cren Insider

“Gavemo le carte” è il refrain standard dei militanti del Movimento Trieste Libera. Erika T. ieri mattina è comparsa davanti al magistrato, il Procuratore della Repubblica dottor Frezza, per essere interrogata.
 Il 18 novembre la militante del movimento, per assistere ad una seduta della Provincia presentava un documento del TLT. L’usciere della provincia non se ne accorgeva e un successivo controllo della Digos portava all’apertura del fascicolo. 
Il confronto di questa mattina è durato poco, la militante accompagnata dall’avvocato Sponza, ha dichiarato di “avvalersi della facoltà di non rispondere”.

Viene da chiedersi se l’atteggiamento tenuto non sia principalmente una salvaguardia del movimento e dei suoi dirigenti. E’ evidente che l’aver presentato il documento del TLT non può essere considerato un falso, probabilmente questa ipotesi è stata una interpretazione giornalistica, e a quanto risulta la stessa non ha fornito in quell’occasione generalità false. Maggior responsabilità  dell’episodio è sicuramente da ascrivere a chi ha accettato il documento senza controllare.

Viene da pensare che in realtà l’obiettivo di Frezza sia diverso, che l’interesse fosse centrato su chi, con che modalità, e per quali motivi rilascia le carte di identità del movimento.
Il giorno stesso Roberto Giurastante aveva dichiarato: “In carenza di questo (nota: qualcuno che emetta dei documenti), bisogna che i cittadini dichiarino le proprie generalità sulla base di documenti che sono rilasciati anche autonomamente da movimenti, come il nostro,che si riconoscono nei tratta internazionali validi“. Ossia il Movimento Trieste Libera emette documenti di identità in piena regola, o almeno così lo affermano, ed anche oggi è stato ribadito che è un diritto “esibire il documento di riconoscimento del nostro movimento

Del resto sul sito si legge che per il rilascio bisogna presentarsi di persona “con un documento di identità valido, nomi e cognomi dei genitori e due fototessere recenti”. Le fototessere si possono fare con lo sconto in un negozio convenzionato. I nomi dei genitori probabilmente servono per scremare e mantenere la triestinità. Il documento valido induce a qualche perplessità, che basti un documento rilasciato dalla Repubblica Italiana o occorre una certificazione dell’ONU? Certo si tratta di folklore, anche non originale visto che la lega già nel 1996 aveva stampate documenti padani.

Sarebbe opportuno però fare una riflessione su quanti, sempre in maggior numero, in nome del TLT, si ritrovano a fronteggiare grane giudiziarie, come quell’automobilista fermato per mancanza di revisione che ha fatto ricorso al giudice di pace poiché “i carabinieri non potevano multarlo in quanto forze armate irregolari (nel TLT)”.
Vien da chiedersi se alla fine questi “martiri del TLT”, non pagheranno un prezzo troppo alto per le loro micro-guerre. Viene in mente “armiamoci e partite” pensando ai 50 cittadini condannati in solido dal TAR a pagare 4500 euro e scoprendo che gran parte dei leader del movimento non ci sono “perché c’era fila sulle scale quando c’era da firmare il ricorso“.

Che il magistrato stia pensando piuttosto a reati come la istigazione a delinquere?

Tag: , .

96 commenti a ” Gavemo le carte”

  1. ufo

    Siori rapresentanti del MTL: perché el documento no xe bilingue?

  2. emma peel

    Ma che coda di paglia deve avere il MTL per fare un comunicato come questo?

    https://drive.google.com/file/d/0BzjzhLZ283LBRnNVQ3JVQ09FT1k/edit?usp=sharing

    “Il Movimento Trieste Libera esprime solidarietà alla Comunità Ebraica e condanna le dichiarazioni antisemite di Andrea Zunino, capo dei Forconi di Torino, che agitando il tricolore, dissottera i più vieti pregiudizi antiebraici .
    Il Movimento Trieste Libera ribadisce la propria impostazione
    multiculturale e multireligiosa contraria ad ogni razzismo, mai appartenuto alla vera storia di Trieste, città cosmopolita ed aperta a tutti i popoli.”

    C’è qualcosa di veramente surreale in questo comunicato. L’avvocato Longo scrive quotidianamente sul suo profilo fb cose anche molto peggiori di quelle che ha detto Zunino, e il MTL non ha mai sentito il bisogno di esprimere solidarietà alla comunità ebraica nè di prendere le distanze dalle esternazioni del proprio avvocato.

  3. La carta de identità del T.L.T non xe bilingue;me xe sta dito perché i voleva farla uguale identica come quando iera el T.L.T…
    Secondo mi,la dovessi far in 4 lingue come iera anche el lasciapassare;italian,sloven,croato e inglese..
    Comunque,a proposito del Movimento,che gabi ragion o torto sul T.L.T,i mati del piccolo,scrivi una vagonada de cavolade!!ma non se ga reso conto che piu i scrivi cazade piu la gente diventa proT.L.nati anche se non ghe interessa?!..comunque con sto andazo tutto talian de Tares si,Tares no,Imu si,Imu no,sento sempre piu la frase MALEDETA QUELA BARCA..italiani brava gente,ma farse comandar da ebeti incompetenti che i ne lasa allo sbando ,vedi porto,NO GRAZIE!!!

  4. El baziloto

    No ghe xe problemi gianni!

    Imu e Tares xe tasse che antra ne le scarsele comunali, che triestini purissimi domanda ad altri triestini. Quindi sicccome se tuti quanti fighi strafighi che più fighi no se pol, ghe domandè i schei indrìo ai vostri compatrioti tlt-ini che ve governa.

    I lianta resta fora dal discorso, e voialtri fe un fuguron fantastico!

    A proposito: ti ti paghi l’imposta su l’auto o ti xe dei strafighi-figoni che no paga tanto l’Italia no esiste de qua del Timavo?

  5. No non pago el bollo e no pago la Rai…
    Non pago il bollo perche illegittimo,no perche lo disi il Movimento ma perche lo disi la UE..e si,il bollo dell’auto xe illegale e l’Italia paga ogni anno una super multa alla UE,ma l’Italia insisti nel pagarla,perche la multa xe inferiore al’incasso illegale.
    La Rai la pago za inglobada con la tares visto che xe tv spazzatura.
    Altra porcada dell’Italia il bollo del passaporto,ma sopratutto della super multa che se paga alla UE delle forze dell’ordine;dovesi esister solo la polizia invece noi gavemo finanza,carabinieri,polizia e corpo forestale multa motiplicada per 3
    Su questa super multa idiota semo in compagniama con cifre inferior con la Spagna che inpiu ga la guardia ci il,e la Francia che ga in piu la gendarmerie..

  6. El baziloto

    Gianni, ti xe fora come un balcon de gerani de inverno!!

    La storia del bollo illegal xe na BUFALA!!!

    http://www.altroconsumo.it/auto-e-moto/automobili/news/la-bufala-del-bollo-auto

    Voialtri de MLT se veramente dei fenomeni…

    Salutime l’ufficial giudiziario che vegnarà a pignorarte l’auto, babbalone!

  7. Sulla questione delle carte d’identità storiche del TLT, alla Voce ci risulta che la Procura ne fosse stata già avvertita da MTL tempo addietro, con appisito atto depositato che puntualizzava giuridicamente il fatto che si trattava di iniziative legittima che non configura alcun tipo di reato.

    Sempre dalle nostre informazioni, risulterebbe che il sequestro della carta d’identità storica della sig.a Erika T non sia stato eseguito d’iniziativa della Digos, ma del PM.

    Dunque gli articoli sostanzialmente intimidatorii del Piccolo sembrano fare acqua da tutte le parti, nell’ambito della nota guerra di propaganda del quotidiano e di alcuni ambienti giudiziari contro MTL.

    Non si comprende inoltre come mai il Piccolo continui a pubblicare notizie riservate di indagini della Procura, ma di questo si sta già occupando altra sede giudiziaria.

    Quanto ai rischi dell’agire e manifestare per le proprie idee ed i propri diritti, c’è chi ne ha il coraggio e la possibilità, e chi no. Ed ambedue le situazioni vanno rispettate, senza tentar di intimidire nessuno.

    Paolo G. Parovel
    direttore della Voce di Trieste

  8. Cren insider

    “Sulla questione delle carte d’identità storiche del TLT, alla Voce ci risulta che la Procura ne fosse stata già avvertita da MTL tempo addietro, con appisito atto depositato che puntualizzava giuridicamente il fatto che si trattava di iniziative legittima che non configura alcun tipo di reato.”

    Gentile procura, comunico che da domani guiderò l’automobile con la patente di Topolino e ciò non configura alcun reato.

    Dal politico stiamo passando allo psichiatrico.

  9. massimo amodeo

    bora.la: raduno di troll anonimi privi del coraggio delle proprie opinioni.

  10. El baziloto

    @ cren
    Da un certo punto di vista, Parovel ha ragione. Non costituisce reato crearsi dei documenti fantasiosi.

    Costituisce reato la falsificazione dei documenti, cioè la creazione di una carta d’identità falsa della Repubblica Italiana.

    Però costituisce reato la presentazione di documenti fantasiosi ad un pubblico ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni.

    Di conseguenza, questa Erika nel momento in cui s’è presentata di fronte al PM si sarà sicuramente identificata con un suo documento valido.

    C’è un limite anche alla monaggine.

  11. “I nomi dei genitori probabilmente servono per scremare e mantenere la triestinità”
    Ma un’idiozia del genere, come la si può solamente immaginare?
    I nomi dei genitori erano inclusi nella carta originale, e quindi sono stati inclusi qui, punto.
    Triestinità = mix, quindi non si sa cosa uno capirebbe dai nomi dei genitori. Follia pura, ma ormai il livello di bora.la è questo…

    La carta originale di cui abbiamo reperito il chiché era in italiano, quindi la rilasciamo in questa forma.
    Altre versioni plurilingue sono in lavoro, ma essendo un lavoro complesso e non essendo noi pagati per fare questo (un “dettaglio” che molti spesso dimenticano), sarà rilasciata quando sarà pronta al 100%.

    Offensivo a dir poco: qui si cerca di farci passare per razzisti con favole, quando la realtà sta esattamente all’opposto:
    http://www.triestelibera.org/2013/12/multiculturalita-e-cosmopolitismo-di-trieste/

    @emma peel: ma siete strepitosi! Se non diciamo niente “chissà chi c’è dietro”, se rilasciamo dichiarazioni “chissà cosa c’è sotto”. E se fosse la semplice verità di come agiamo ed intendiamo immaginare Trieste?
    Ovviamente, troppo semplice, meglio darci contro a priori senza sapere bene perché…

    In ogni caso, gli articoli del giornale servono ad intimidire ed a tentare di circoscrivere il supporto per la messa in legalità del Territorio Libero di Trieste — operazione che, come chiunque può comprendere, non appartiene ad un movimento o ad un altro, ma alla cittadinanza TUTTA.

    Si tratta di operazioni di manipolazione mediatica particolarmente prevedibili e, nel XXI secolo, piuttosto inefficaci.

    Che gli amministratori rispondano al nostro ultimatum, invece di perdere tempo con idiozie:
    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

    È ora di mettere un po’ di carne al fuoco e far uscire Trieste da questa situazione imbarazzante, altro che provocazioni di bassissima lega.

    “Che il magistrato stia pensando piuttosto a reati come la istigazione a delinquere?”

    Sarà nostro piacere segnalare ogni ulteriore violazione dei diritti fondamentali e di espressione in ogni sede competente.

  12. Vedo che sembra sparita la risposta che avevo già dato alle 7.44 a “Cren Insider”,
    quindi la ripeto adesso:

    Proprio così, caro insinuante ed insistente ma sempre coraggiosamente anonimo Cren Insider: dal politico stai passando allo psichiatrico. Ma non fatene un cruccio, dipende solo dalla mancanza di argomenti seri quando si vuol fare il dilettante allo sbaraglio, da patente appunto di Topolino, invece di seguire con attenzione i problemi come ci applichiamo a seguirli noi della Voce.

    Nessuno infatti dei titolari della carta d’identità storica del TLT la presenta come documento ufficiale italiano falso, ma soltanto come gesto politico di protesta, e come dichiarazione di generalità, che per la legge italiana non richiede documento ufficiale valido, ma la semplice dichiarazione verbale, o anche scritta, cui
    l’esibizione della carta d’identità storica del TLT equivale.

    Se poi qualcuno in Procura ha voglia di affrontare su questo od altro il problema del difetto di giurisdizione su Trieste seriamente, non nei termini di sentenze TAR ed ordinanze locali stravaganti (che violano l’ordinamento italiano ed internazionale, e sono perciò già oggetto di denuncia penale nella sede pertinente) ma in quelli nei quali viene ora proposto al Consiglio di Stato, con questione di rango anche costituzionale, oltre che alle sedi internazionali di pertinenza, aprirà certamente un caso interessante e sarà quindi da ringraziare.

  13. emma peel

    @Movimento Trieste Libera

    Avete mai espresso solidarietà alla comunità ebraica, o alle comunità di immigrati, per le esternazioni di Edoardo Longo?

    Lo conoscete questo profilo fb?

    https://www.facebook.com/pages/Il-blog-anti-ZOG/132446750115035

  14. emma peel

    Che effetto vi fa vedere questo, sul blog anti ZOG di Edoardo Longo?

    https://drive.google.com/file/d/0BzjzhLZ283LBOXZyWHpOVGcyTTg/edit?usp=sharing

  15. Lecapiatini

    Per P.G.P.: “Noi della Voce”? I me ga dito che per le tue “abnormi” ingiustizie te son rimasto l’unico a scriver su quel giornaleto, sotto vari pseudonimi. Quindi cosa xe sto “noi”? Te fa rider.

  16. emma peel

    Lo sapete cosa vuol dire ZOG?

    Zionist Occupation Government or Zionist Occupied Government (abbreviated as ZOG) is an antisemitic conspiracy theory that holds that Jews secretly control a given country, while the formal government is a puppet regime.[1]

    The expression is used by antisemitic groups such as white supremacists in the United States[2][3][4][5][6][7] and Europe,[8] ultra-nationalists such as Pamyat in Russia, and various far-right groups, including some in Poland.[9]

    The word “Zionist” in “Zionist Occupation Government” should not be confused with the ideology of Zionism, the movement for support of a Jewish state in the Land of Israel. As the conspiracy theorists chiefly name countries outside that area, the usage of Zionist in this context is misleading, and intended to portray Jews as conspirators who aim to control the world,[2] as in the forged Protocols of the Elders of Zion.[10]

    http://en.wikipedia.org/wiki/Zionist_Occupation_Government

  17. @Emma peel: Nonostante le starnazzate di Giap & friends, Longo è un avvocato, e non un esponente politico che intende rappresentare migliaia/milioni di persone.

    E a differenza, a parte certi complottisti domači (e non), l’hanno capita ormai davvero tutti.

    Chissà se, terminati i pretesti, potremmo tornare a discutere dei problemi reali ed urgenti di Trieste?

    Per esempio: siete d’accordo con i contenuti dell’ultimatum all’Italia o no?
    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

  18. emma peel

    @Movimento Trieste Libera

    Spiacente, ma Edoardo Longo non è solo un avvocato. E’ anche un pubblicista molto attivo. E come ha spiegato Olivieri su Carsica, lui stesso considera una parte della sua attività di avvocato come tassello di una precisa strategia politica.

  19. emma peel

    P.S. Devono avervi fatto molto male, le “starnazzate” di Giap di Carsica, se a due mesi di distanza ne parlate ancora.

  20. La sola cosa che vorrei sapere per non perdere altro tempo dietro a queste polemiche assurde, è perché mentre io mi firmo con nome e cognome, i vari Cren insider e simili usano solo pseudonimi. Quali identità, ruoli ed appartenenze hanno da nascondere?

  21. La sola cosa che vorrei sapere per non perdere altro tempo dietro a queste polemiche assurde, è perché mentre io mi firmo con nome e cognome, i vari Cren insider e simili usano solo pseudonimi. Quali identità, ruoli ed appartenenze hanno da nascondere? O quali viltà personali?

  22. emma peel

    Nemmeno Movimento Trieste Libera è nome e cognome. E nemmeno Jethro Leroy eccetera.

  23. Cren Insider

    Egregio Paolo Parovel,
    credo innanzitutto che il fato che il suo post sia sparito è che probabilmente, ipotizzo, aveva scritto male la mail, e così una nuova mail richiede approvazione (lo dico perché è capitato anche a me).

    L’uso dello pseudonimo è una scelta, del resto non si da neanche chi sia dietro i post di MTL, il presidente (quello che lei ha razziato sulla zona B e rimesso in riga), il vicepresidente ad Interimm, uno o più iscritti, o un non iscritto che da disposizioni su quello che si puà e quello che non si può dire?

  24. @ANONIMO che si firma Movimento Trieste Libera

    io sarò più che disposto a discutere dell’Ultimatum (senza ultimatum), così come della piattaforma sul porto che vi siete fatti confezionare nelle ultime settimane per porre rimedio alla fin qui disastrosa e ridicola gestione politica della campagna per il TLT che avete portato avanti.
    Ho però un semplice ma preciso limite di tolleranza oltre al quale non ho intenzione di confrontarmi con chicchessia, ovvero una CHIARA E NETTA PREGIUDIZIALE ANTIFASCISTA, ANTINAZISTA E ANTIRAZZISTA DEI MIEI INTERLOCUTORI. (tranquilli, sull’ANONIMATO sono mooolto più flessibile)

    Vi chiedo quindi di farmi sapere:
    se tra le “starnazzate” è incluso il mio post sulla vera storia di Edoardo Longo http://bit.ly/1g5yyKV
    in caso affermativo vorrei sapere per quale motivo un mio commento che citava quel post sulla vostra pagina Facebook è stato rimosso per ben due volte – trattandosi di “starnazzata” che male poteva fare? – e infine il mio account bannato, impedendomi così di interloquire con voi e con i vostri simpatizzanti;
    quali passaggi di quel post a vostro avviso non corrispondono al vero;
    se confermate che Edoardo Longo è ancora un vostro legale;
    se avete intenzione di affrontare quanto scrivevo nel suddetto post, e in particolare questo passaggio:

    “Ho purtroppo abbastanza esperienza personale in questo ambito da poter dire che un avvocato – soprattutto se impegnato in cause o processi a sfondo politico – non è mai solo un tecnico. Non è uno a cui si danno delle istruzioni che eseguirà seguendo un protocollo chiaro e lineare, ma è appunto una persona a cui ci affidiamo per mettere a punto le strategie migliori, districandosi nei meandri interpretativi dei codici. E che nel farlo mette non solo la sua conoscenza degli stessi codici, ma anche e spesso soprattutto la sua cultura, la sua visione del mondo, il suo intuito e la sua passione. Senza queste ultime non c’è causa o processo che possa affrontare in maniera minimamente degna. Questo il principale motivo per cui non è possibile prendere seriamente, e giustificare, le dichiarazioni di neutralità e di agnosticismo del Movimento Trieste Libera nei confronti del suo legale e delle folli e criminali teorie politiche che sposa.”

    Poi parliamo di tutto il resto.
    Non vedo l’ora.

  25. capitano

    Ma non capisco. MTL rilascia carte d’identità del TLT sulla base di quale autorità? Domani arriva FTM o ABC e rilascia carte d’identità del TLT dicendo che solo le sue sono valide.
    Il discorso sull’avvocato antisemita che vive due vite parallele poi è da neuro. O ci fate o ci siete.

  26. Ah, i commentatori di bora.la.
    Trieste potrebbe andare a fuoco, che la cosa più interessante del mondo per loro rimarrebbe il numero dei peli del naso del cugino del vicepresidente etc etc…

    Abbiamo già perso (tutti) fin troppo tempo dietro ad idiozie: torniamo al punto.

    Pro o contro?
    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

  27. emma peel

    @trieste libera
    Prendo atto che per voi avere come un avvocato un militante antisemita è un incidente di percorso come avere un cugino col naso peloso.

  28. Cren Insider

    Il,vicepresidente… mmmmmmmmmmmm

  29. Lecapiatini

    aspetemo risposte… ma tanto savemo za che lori, molto democraticamente, se sotrai a ogni disputa scomoda.

    P.S. http://www.checkmarx.com/wp-content/uploads/2012/12/we-are-anonymous.png

  30. Mah! Come direbbe Letta (ma forse non l’ha detto): va bene così.
    15 settembre: 7.000/8.000
    8 dicembre: 1.500 (a essere buoni)
    10 febbraio, Giorno del ricordo: “Ciò, Ucio ma de cossa gavemo de ricordarse ogi? Dele foibe?”
    “No solo de quele, Tojo. ‘Desso xe la Giornada de tute le legende metropolitane. Tipo quela de quel che scriveva a quel altro e ghe diseva ‘Te dago un ultimatum, però se no te lo rispeti sta atento, che no fazo niente, e come che no fazo niente mi no fa niente nissun!'”
    “Ah, me par che desso me ricordo, jera quela banda de cim che diseva de voler el TLT!”
    “Bravo, che diseva de voler!”
    “E perché, cossa i voleva veramente?”
    “Niente, Tojo, no i voleva proprio niente. Per quel se ricordemo de lori in questo giorno”.

    Io ulteriori domande per MTL non ne ho.
    There is no there there.

  31. Stefano

    @ 27 mtl

    Ah, i commentatori di mtl..
    Trieste potrebbe andare a fuoco, che la cosa più interessante del mondo per loro rimarrebbe se la microscopica immagine dell’Italia sulla carta d’identità italiana riporta o no Trieste;
    se quella di Letta era una battuta o invece (naturalmente) l’ammissione di essere ospite in uno stato straniero;
    se su 70 pagine di sentenza contro di loro, si può estrarre una riga che fa comodo escludendo tutto il resto;
    se si può evitare sempre e comunque di rispondere alle seguenti domande:
    1. potete fornire una singola prova dei vosti contatti telefonici e via email con l’onu?
    2. potete rispondere se sareste favorevoli a un referendum per sentire la volontà dell’INTERA città su sta storia?
    3. chi vi da il diritto di proporvi come rappresentanti della città?
    4. chi vi da il diritto di emettere documenti? (penso che anche nel regno perfetto del tlt debba essere una qualche istituzione a farlo. voi lo siete? nominati da chi?);

    bastano?

    per il pro o contro totalmente contro…

  32. “8 dicembre: 1.500 (a essere buoni)”
    Ah, l’onestà intellettuale, questa sconosciuta.
    Solo ed esclusivamente con noi, i numeri della questura diventano credibili.

    E invece eravamo più del doppio, cari sciacalli telematici, il che per una domenica di dicembre, dopo mesi di propaganda contraria, è un successone senza precedenti, a Trieste.
    Forse, ma forse, sarebbe il caso di tornare nel merito delle cose:

    Pro o contro?
    O semplicemente non ve ne frega niente?
    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

  33. hobo

    @33 il corteo andava da ponterosso all’entrata del molo iv, su una sola carreggiata. eravate al massimo 2000. e voi comunque vi aspettavate il bis del 15 settembre:

    “Che succede a Trieste? Perché migliaia di persone sono scese in piazza il 15 settembre scorso per rivendicare la propria indipendenza da Roma e un numero analogo se non maggiore scenderà domenica 8 dicembre […]”

    http://blog.ilgiornale.it/lottieri/2013/12/07/a-trieste-sta-nascendo-lanti-risorgimento-delle-liberta/

  34. Von Locke

    Tutte le critiche che si sono mosse contro il MTL da più parti, da cittadini comuni assai più che dal Piccolo (critiche basate su interrogativi che l’MTL ha sempre dribblato con nonchalance) per il nostro simpatico Movimento sono tutte onnicomprensivamente frutto della PROPAGANDA

  35. hobo

    pro o contro questo?

    8. Art.18.3: “In tutte le assunzioni di personale la preferenza deve essere data a cittadini del Territorio Libero.”
    Andranno infatti scelti con carattere preferenziale, a parità di competenze, cittadini di Trieste e Territorio.

    quando

    “Secondo il Trattato di Pace di Parigi del 1947 – Allegato VI i cittadini Italiani residenti entro i confini del TLT prima del 1940 e i loro figli/discendenti saranno i cittadini originari. Per tutti gli altri, secondo lo stesso Trattato l’assemblea costituente determinerà chi ne avrà diritto.”

    contro, ovvio. cosmopoliti futiz.

    There was a big high wall there that tried to stop me;
    Sign was painted, it said private property;
    But on the back side it didn’t say nothing;
    That side was made for you and me.

    […]

    Nobody living can ever stop me,
    As I go walking that freedom highway;
    Nobody living can ever make me turn back
    This land was made for you and me.

    http://youtu.be/wxiMrvDbq3s

  36. Stefano

    @ 36 mtl

    mi te go risposto (mess. 32)

    ti invece?
    come sempre silenzio assoluto alle domande scomode

    proprio un bel esempio de rappresentanza del popolo …

  37. capitano

    MTL tu ti ereggi a potere; potere di schedare i tuoi cittadini con la scusa della carta d’identità.

  38. Giacomo Franzot

    aproposito dele carte… la cartiera del timavo risulta per metà in italia e per metà nel TLT.

    come farà Burgo?

    inoltre è possibile che si decida per estendere il regime di Free Port del PLT…..

  39. Giacomo Franzot

    37hobo
    15 dicembre 2013, 18:14

    hobo te go dimostrà zento volte che l’allegato VI non è in vigore. unica parte del trattato di pace con l’italia a non essere in vigore per volontà del UNSC.
    dito questo, che spero dopo zento volte te lo capirà, l’allegato VII è in vigore e all’articolo 2 ti spiega quello che tu non vuoi capire.

    inoltre se si vuole applicare l’allegato VIII, la parte più importante è la parte dall’altricolo 21 al 26 che gestisce l’internazionalitàdel porto di trieste, PLT.

  40. Lecapiatini

    Questi del mtl, coi loro “a parità di competenze, prima i triestini”, xe diventai i novi leghisti. poveri noi…

  41. Cren Insider

    Framzot: leggo “inoltre è possibile che si decida per estendere il regime di Free Port del PLT…..”

    Può chi sia il soggetto, ossia il significato di “si decida”, e a che titolo dovrebbe decidere, ossa i chi ha dato a costui il titolo per decidere

  42. hobo

    @franzot

    no go capi’ njente de quel che te ga scrito, comunque mi go copiaincola’ el punto 8 del ultimatum e la faq sula citadinanza dal sito de MTL.

  43. Giacomo Franzot

    cren posso solo dirti che se le “carte” xe vecie de 60 anni noi dovemo afrontar la realtà che gli amministratori ne laserà domani.

    quindi, ci sono delle situazioni nel TLT che devono essere riviste…. per esempio nuove aree di PLT che non possono oggi, 2013, essere le stesse del 1939.

    l’estensione delle aree del Free Port è legiferata secondo l’allegato VIII e VII.

  44. hobo

    ma si’ bon, ciaro, gavemo capi’ benissimo che bisogna estender el plt secondo i desiderata de putin.

  45. hobo

    tornando ala citadinanza, franzot, vedo che te se diverti a andar a caccia de documenti

    https://drive.google.com/file/d/0BzjzhLZ283LBaW9JTlVWRmRnRnM/edit?usp=sharing

  46. hobo

    e che te sa benissimo che la data del 10 giugno 1940 xe importante per la citadinanza del TLT:

    https://drive.google.com/file/d/0BzjzhLZ283LBaTZ2ZmxOT3VYMEE/edit?usp=sharing

  47. Cren Insider

    Fraznot, non ha risposto, “si decida”, “noi dovemo”. Chi? E da chi ha avuto mandato?

  48. Giacomo Franzot

    50Cren Insider
    15 dicembre 2013, 19:23
    Fraznot, non ha risposto, “si decida”, “noi dovemo”. Chi? E da chi ha avuto mandato?

    Cren tante volte te son un poco pampel 🙂
    noi cittadini del territorio libero di trieste, el popolo sovrano….

    el mandato?
    dal popolo del tlt e dal UNSC.

  49. Cren Insider

    el mandato?
    dal popolo del tlt e dal UNSC.

    A chi lo ha dato il popolo del TLT? A chi e quando lo ha dato?
    A chi lo ha dato l’UNSC? A chi e quando lo ha dato?

  50. Per noi è triestino al 100% chi a Trieste ci vive e lavora e si sente tale, e da sempre sosteniamo che sicuramente chi è nato qui, ma anche chi ci vive e lavora da molto, va considerato tale e quale ai triestini che otterrebbero la cittadinanza automaticamente grazie all’Allegato VI.

    In sostanza: non intendiamo promulgare né repulisti fuori dal tempo, né tantomeno la assurda creazione di triestini di serie A o di serie B, magari residenti da decenni.

    La legge però serve, oggi e a breve-medio termine, a risolvere prima di ogni altra cosa i pressanti problemi occupazionali di Trieste.

    Detto questo, chiunque intenda aggiungere elementi alla discussione, anche su questo punto, tenga a mente per favore che il nostro “ruolo” è quello di portare alla luce e far applicare la legge: per poterla integrare è necessaria ovviamente una fase di discussione prima, e decisionale poi, da parte dei triestini stessi. La questione di Territorio e Porto, non ci stancheremo mai di ripeterlo, non appartiene a nessun movimento, ma a TUTTI i triestini.
    Anche a chi (sempre meno) si rifiuta di averne a che fare per paura di agire o di ripensare alcune basi imposteci.

    Di conseguenza, non prendetevela con noi se una legge inapplicata oggi fa riferimento al 1940: prendetevela con chi non l’ha fatta applicare fino ad ora!

    Per quanto riguarda gli altri punti, siete d’accordo, quindi?
    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

  51. hobo

    ma per favor dei. questi giochetti stanno veramente stufando. quello e’ il punto su cui avete ricevuto piu’ applausi, e lo sapete benissimo. vi nascondete dietro la legge del ’47 per dire le stesse cose che dicono i leghisti o i fasci, pero’ aggiungendo che e’ il trattato di pace che lo impone.

  52. Insomma, per i 4/5 troll di bora.la quando va bene alle proprie tesi ogni sussurro diventa una conferma scritta nella pietra della nostra *inserire_insulto_qui*.

    Quando la risposta non è quella che ci si aspettava, si fa finta di non sentire e si tira dritto: non sia mai che qualche troll boraliano si sia sbagliato, impossibile!
    E via con “leghisti”, “fasci”, etc, etc… ma non riuscite proprio a capacitarvi che vi possa essere un movimento per la legalità ed indipendenza talmente eterogeneo da non poter essere catalogato, tantomeno con appellativi tipici della politica italiana?

    Sempre più divertente assistere a ‘sti ragionamenti.

    Cari, cari saluti (cit.).

    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

  53. hobo

    @55 “quando la risposta non e’ quella che ci si aspettava”? ROFL

    sono mesi e mesi e mesi che, quando avete a che fare con un certo tipo di interlocutori, tirate fuori sempre la stessa filastrocca, che per voi sono tutti triestini.

    “pero’ purtroppo per la legge i diritti civili e politici (tra cui quello fondamentale di eleggere l’assemblea costituente) sono garantiti solo a quelli che hanno qualche avo residente al 10 giugno 1940”.

    sfiga!

    tutte le vostre risposte sono prevedibili al 100%. tutto gia’ discusso e ridiscusso decine di volte, da quando avete cominciato a trollare non solo bora, ma proprio la citta’.

  54. Baziloto non sta bazilar per mi,che mi vivo ben senza pagar ne bollo auto ne la Rai da piu de 15 anni…va farte un giro per l’Italia e vedemo quanti paga bollo e la Rai e dopo me savemo dir..viver(per adesso,anche se abusivamente in Italia)in Italia bisogna comportarse de taliani,perche se te son all’austriaca(come xe tanti a Trieste,tutti precisi pagar,rispetrar le robe e altro)te vivi mal,e te se incazi..in Italia se comporta de taliani e in Austria da austriaci se no te và fora de testa..
    Bora.la,xe pien de fascio-comunisti intelletualoidi che predica ben e razola mal,comodo parlar col cul coverto.Finche te la pensi come lori tutto ok,se no i te fa la guerra,e i te disi,fascista…tutti uguali sti autonomi dei centri sociali!
    Non ghe iero alla manifestazion del 15 settembre e quela del 8dicembre la go vista sfilar,me domando come il signor Olivieri da fora Trieste riva veder con i suoi oci e giudicar?ma come,lei che la xe una ex tuta bianca(come l’ex compagno de merende Metz) che la xe un pacifista che fa scrite sui muri,e che da calci e pugni alla polizia e alla celere,come pol giudicar un corteo,veramente pacifico??se come Menia,non servi a niente,solo far casin,ma in sostanza e in concreto il nulla!
    Ma come,parle sempre de autogestione e de occupar spazi non sfruttadi e dopo me parle mal del T.L.T??non ve par che xe un piccolo controsenso??come diria la sinistroide radical chic,Bettini,una vera caduta di stile!

  55. Cren Insider

    Franzot, forse una curiosità può togliermela.

    Esiste ancora la Associazione Cittadini del Territorio Libero, e Ferluga ne è ancora il presidente? Le ultima notizie risalgono al 2011

    Grazie

  56. Curioso, come gli unici in questo momento ad avere un atteggiamento fascistoide siano i vari troll, che non riescono in nessun modo ad accettare che la realtà possa essere diversa dai propri schemi mentali, ed insistono all’infinito ad etichettare un movimento vasto ed eterogeneo (o addirittura uno stato sovrano come il Territorio Libero!) come il male assoluto o dintorni… davvero curioso…

    Altro dettaglio curioso: i pochi ma vocalissimi troll di bora.la spaziano da idee ipernazionaliste all’esatto opposto, ma questo non gli impedisce di darci dentro con questo proto-squadrismo telematico con una certa sintonia.

    Tutto questo mentre Trieste può allegramente continuare ad affondare: a loro che vuoi che importi.

    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

  57. hobo

    curioso che per non dire niente vi servano 13 righe. čav.

  58. Cren Insider

    MTL, e se foste in minoranza, accettereste le volontà della maggioranza?

  59. Massimo Amodeo

    A hobo : anni fa ho fatto una stupidaggine antifascista, e sono finito con una denuncia. Su consiglio, sono andato da un avvocato, che ha fatto il suo dovere senza fiatare. Mesi dopo, transitando in marina, lo vedo che esce allegro da un raduno di destra. Questo fa di me un fascistoide? No. Questo impedisce a lui di avere opinioni diverse da me? No. È una mentalità tipicamente italiana, quella per cui sei colpevole delle idee delle persone che conosci.

  60. hobo

    @61

    dire che gli autoctoni devono avere la precedenza nelle assunzioni e’ una cosa da destra identitaria. ed e’ una cosa che accomuna fasci e leghisti, e che anche voi avete fatto vostra. qua non c’entra chi frequesta chi. qua c’entra il vostro programma politico. allo stesso modo: un paradiso fiscale e’ una cosa da destra thatcheriana. e cosi’ avanti. poi c’e’ il discorso su edoardo longo, che voi continuate a non voler affrontare. per quanto mi riguarda, io sono d’accordo con quel che hanno scritto olivieri e emma peel, anche perche’ le stesse cose, piu’ o meno, le dico da luglio.

  61. Occhio a non confondere cio’ che sostiene un movimento, con quella che è la LEGGE IN VIGORE. Che, piaccia o non piaccia, va applicata, oppure modificata.
    Ma non può essere ignorata così, come se nulla fosse, specialmente perché – anche se un comma potrebbe non piacere – vi sono decine di articoli che sono nettamente e chiaramente a favore di Trieste.

    Quindi, anche se un comma o un altro potrebbe non piacere ai singoli, per la comunità intera la messa in legalità rimane sicuramente un bene, ed è quindi da perseguire!

    Cercare il pelo nell’uovo ha senso se fatto con spirito costruttivo, ma se lo si fa per dare contro aprioristicamente a l’unico (piaccia o meno) movimento che sta dando una scrollata alle illecite rendite di posizione triestine (e a chi gravita loro attorno), beh, si dimostra, ancora una volta, che del bene della comunità (tutta) non ve ne potrebbe fregare di meno.

    In questo, siamo di sicuro agli antipodi.

    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

  62. maja

    ma jebelacesta!

    si può sapere con che faccia continuate a propinarci questa solfa?

    come potete continuare a dire che la messa in legalità – cioè l’applicazione del trattato di pace – sarebbe sicuramente un bene per la comunità *tutta*, quando un comma preciso restringe il diritto di cittadinanza ai soli discendenti di chi era residente sul territorio del TLT nel 1940?
    quanti sono, ora, i triestini originari residenti sul territorio del TLT? e soprattutto: quanti sono i triestini *non* originari tra gli iscritti e i simpatizzanti del MTL?

    e poi, scusate, ma gli unici che si comportano da troll qua dentro siete voi, con questo vostro giochino di appiccicare etichette. chi vi critica o è un ultranazionalista o appunto un troll, ma solo quando è troppo evidente persino per voi che l’accusa di nazionalismo sarebbe a dir poco ridicola. cambiate disco, dai. mettetene uno degli AC/DC, che vi piacciono tanto.

  63. Occhio a non confondere cio’ che sostiene un movimento, con quella che è la LEGGE IN VIGORE. Che, piaccia o non piaccia, va applicata, oppure modificata.
    Ma non può essere ignorata così, come se nulla fosse, specialmente perché – anche se un comma potrebbe non piacere – vi sono decine di articoli che sono nettamente e chiaramente a favore di Trieste.

    http://www.triestelibera.org/2013/12/ultimatum-all-italia-10-2-2014/

  64. maja

    uh, ora fate copia-incolla come franzot?

    che l’applicazione del trattato sarebbe sicuramente un bene per la comunità tutta lo dice il trattato stesso, o lo avete scritto voi, dirigenti del MTL, qua sopra neanche un’ora e mezza fa?

  65. El baziloto

    Va ben: la lege se applica senza discussion. E la lege xe el Trattato. Tuto quel che xe rivà dopo no conta.

    Stop.

    Chi xe che me trova sul Tratato la rinuncia alla zona B? Dove xe el paragrafo, l’articolo, el comma, la nota, el sospiro che dise ‘sta roba?

    E no steme far el discosro del klinc che sicome ga riconossù la Cro/Slo alora ga riconossù i confini, parché a ‘sto punto basterà a l’Italia okupatrice tirar fora le carte che intercore fra i stati a ogni cambio de ambasciator par dimostrar che tuti la riconosse al mondo!

  66. Giacomo Franzot

    64maja
    16 dicembre 2013, 12:09
    ma jebelacesta!
    si può sapere con che faccia continuate a propinarci questa solfa?
    come potete continuare a dire che la messa in legalità – cioè l’applicazione del trattato di pace – sarebbe sicuramente un bene per la comunità *tutta*, quando un comma preciso restringe il diritto di cittadinanza ai soli discendenti di chi era residente sul territorio del TLT nel 1940?

    Maja l’allegato VI non è entrato in vigore.
    l’allegato VII è in vigore.
    leggi l’articolo 2 del VII.
    se no te ga diritto della cittadinanza del TLT e no te volerà far richiesta de naturalizzazione, poco male te rimarrà quela taliana o slovena o quel che te ga…te eserciterà el tuo diritto al voto nel tuo rispettivo paese. se te volerà viver nel TLT, te farà semplicemente richiesta de visto.

    tanti saluti!

  67. hobo

    allegato vii art.2

    ARTICOLO 2

    “Non appena sarà entrato in funzione nel Territorio Libero, il Governatore avrà il potere di costituire un Consiglio Provvisorio di Governo di sceglierà i membri, dopo consultazione con i Governi jugoslavo e italiano, fra le persone domiciliate nel Territorio Libero. Il Governatore avrà il diritto di modificare la composizione del Consiglio Provvisorio di Governo ogni volta che lo giudicherà necessario. Il Governatore ed il Consiglio Provvisorio di Governo eserciteranno le loro funzioni nel modo prescritto dalle disposizioni dello Statuto Permanente, man mano che tali disposizioni si riveleranno applicabili ed in quanto quelle del presente Strumento non vi si sostituiscano. Parimenti tutte le altre disposizioni dello Statuto Permanente saranno applicabili durante la durata del regime provvisorio a mano mano che dette disposizioni si riveleranno applicabili ed in quanto quelle del presente Strumento non vi si sostituiscano.

    Nei suoi atti il Governatore sarà guidato soprattutto dalla preoccupazione dei bisogni e del benessere della popolazione.”

    no se parla de citadinanza, pero’ xe scrito che el governator xe tanto bon, quasi come povero nostro franz. te capissi maja, in triest they love the governor

  68. Prooot

    franzot….sveite dai sogni, e torna nella realtà dello stato di fatto! te ieri el primo magari nel 2006 a festeggiar la vittoria del mondial de balon…gavemo le carte

  69. Giacomo Franzot

    68El baziloto
    16 dicembre 2013, 14:26
    Va ben: la lege se applica senza discussion. E la lege xe el Trattato.

    nel Trattato di Pace con l’Italia è la legge internazionale che stabilisce un accordo tra le nazioni.
    La legge nazionale del TLT deve essere ancora scritta.

    Le zone de aministrazion del TLT sono tutte parti integranti del TLT stesso. non ci sono pezzi mancanti…e non comprendo l’MTL che ha come forse timore di dirlo.
    Lasa là el parovel cole sue convinzioni che solamente distraggono el zà disattento triestino (da devin fin citanova)….

  70. Giacomo Franzot

    70hobo
    16 dicembre 2013, 14:47
    allegato vii art.2….no se parla de citadinanza, pero’ xe scrito che el governator xe tanto bon, quasi come povero nostro franz. te capissi maja, in triest they love the governor..

    hobo te son veramente furlan 🙂
    anche se xe ciaro e te xe ciaro cosa vol dir, cosa xe el senso benefico dell’articolo ti nianca morto te sarà onesto e vero…

  71. Giacomo Franzot

    71Prooot
    16 dicembre 2013, 14:50
    franzot….sveite dai sogni, ….

    Hallo Hallo, prooot un nome un significato…

    non sono io a dovermi svegliare, ma voi a dover lasciare i cittadini del Territorio Libero di Trieste di gestire il PORTO LIBERO DI TRIESTE.

  72. El baziloto

    Bravo Franzot: finalmente ‘na parola chiara.

    E su ‘sto punto, ciaparè un mar de consensi a ovest de Koper. Se ti ghe disi agli “italianissimi” che Slo/Cro perde sovranità su tuta l’Istria NO, anca l’Unione de gli Istriani gavarè co voialtri. Certo: bisogna trovar el modo de scazzar fora Slo/Cro, ma gavè le carte e quindi “nema problema”.

    L’altro momento da morir dal rider vegnarà quando che spiegarè che el 90% dei abitanti de Koper, Izola e Piran no ga gnanca dirito a la citadinanza del TLT: apolidi!!!

    Ma anca qua ghe xe le carte, e me dispiase tanto ma come se dise?

    CARTA CANTA, VILLAN DORME.

  73. Alessandro

    ma ghe spiegherè anche ai sloveni de san servolo che là no xe slovenia ma TLT? quei che el primo maggio i taca le bandiere slovene su tutti i pai? mi la vedo dura… vardè avanti che xe meio de vardar indrio

  74. hobo

    @gianni #57

    olivieri e i altri dela casa dele culture ga una idea de autonomia e de autogestion che xe l’esato contrario de quel che ste portando avanti voi. per voi xe tuto za scrito e solo de aplicar. xe solo de trovar qualche omo potente (tipo putin) da cui farse apogiar e proteger. al contrario per olivieri e i altri dela cdc autonomia vol dir processo costituente dal basso.

    per cui te ga dito una monada.

  75. hobo

    ah si’, gianni, te son ti quel che ga ciama’ i comunisti zecche, vero?

    http://bora.la/2013/02/26/manuela-botteghi-m5s-il-trionfo-non-prelude-a-maggioranze-parlamentari-organiche/#comment-304156

    stesso termine che usa quei de casapau.

  76. Prooot

    Ma nel caso voi “gavesi” ragion, che la vostra utopia se realizzi in base a quale carte se voi che dové comandar e no tizio caio? Dai che ve piasi zogar a far i ducetti sulle spalle de altri

  77. massimo amodeo

    l’idea de autonomie della casa delle culture xe: o cussì, o in pronto soccorso.

  78. hobo

    cioe’? tipo?

  79. hobo

    allora? gianni, amodeo… che c’e’?

  80. Hahahahah hobo,che senso dell’umorismo,te son medio de Macario..non te passa un clinz,te ve cercar veci posto…che noia la tua vita
    come xe?te fa mal la verita?non te ga armi su sta roba,comunistelli dei miei stivali!!casapau me magna el,ma solo un toco perche ga de vanza per i altri!!mi non son schiera con nessun,son solo una vaga simpatia per chi se da de far per la mia città,niente altro…Me ispiro troppo a Bakunin per misiame con qualchedun,quindi anti fascio,ma soprattutto anticomunista che i predica ben evi razola mal,traditori del popolo più volte nella storia,vedi Spagna del ’36 e Russia dei anni ’20…gli italiani non xe mai esistidi,e la pulizia etnica fatta dall’Italia xe un dato de fatto!le bugie ga le gambe corte

  81. hobo

    @gianni

    no me interessa sti comizi da osteria. me interessa capir mejo sta roba che te ga scrito de olivieri e metz. ma se no te vol risponder, se te son de quei che tira el sasso e scondi la man, no importa.

  82. hobo

    te pol tranquilamente tornar nel nulla de dove che te son vignu’ fora.

  83. Tranquillo non disturbero piu il tuo regno e mondo virtuale de bora.la,go altro de far ella vita…
    Me par che i discorsi de osteria te vol far ti,e te cerchi de spettegolar con mi su Olivieri e Metz,ma sinceramente non go sai de ditte,solo quel che sa tutti,che uno gaveva una libreria e che ga denunce per oltraggio a pubbico ufficiale anche per el porco l’altro iera un bubez del comun che spartiva anche lui piace e pugni alla polizia molto facilmente, che per gioca xe diventa un radical chic della sinistra…niente de novo,come Menia,uguale…per questo chi se esponi,xe solo per il proprio cul,altro che popolo…e i altri che ghe xe drio xe solo dei burattini che se la ciapa in quel posto.

  84. hobo

    @86 alora te conto mi.

    menia xe diventa’ sotosegretario, dopo gaver passa’ la vita a demolir targhe in sloven al’ombra dele istituzioni.

    inveze olivieri sta scontando una pena per esserse patufa’ coi puloti durante una manifestazion de protesta contro le espulsioni dei imigrai, e se ga sempre batu’ contro tuti i razismi, pagando de persona.

  85. ANDREA

    @87 hobo non dimenticarte che el primo iera anche arbitro della federazion italiana hockey su prato.

  86. Se prima gazebo discorsi de osteria adesso femo discorsi da salon dela parucchiera…mah..stemo andando un poco fora tema..peggio delle babe..disemo che chi dà,dà e di Imola là…
    Olivieri ga comincia ben,ma dopo come al solito se ga fato i cavolo sui(giustamente)el gaveva denuncie a non finir,ga fato el mona per l’ennesima volta,e come giusto se sta castigà…
    No preocuparte che el ga cul parà anche la,visite..
    Volemo parlar de autogestione del T.L.T,o fazemo ancora babezi?

  87. scuseme per el t9…lo odio con tutto el cuor!!
    hasta la Vitoria?!?!!…forse..hahahah
    slogan copia da un’altro comunistello come stefano Roversi,che dopo gaver visto l’andazo a Cuba,ga fatto qualche passo indrio sul pensiero rivoluzionario

  88. hobo

    no xe colpa del t9.

  89. hobo

    disemo che nel tuo telefonin devi esserghe un virus. ti te scrivi robe inteligentissime, e poi misteriosamente nel’ etere le se trasforma e co’ le riva qua le xe diventade stronzade.

  90. Nessuno mi può giudicare,nemmeno tu…la verità,ti fa male lo só….
    Non te ga piu armi per difenderte dal gossip?
    le ciacole xe al vento,la verità brusa e la realtà xe quela che go dito…
    podemo parlar de un altro no global come i se fa ciamar deso(prima iera tute bianche e prima ancora centri sociali e autonomi)..chi se ricorda de Luca Casarini,super capo no global del veneto un dei capi del CSO Rivolta de marghera…altro che difendeva i piu deboli col cul coverto de mama e papa…te ga ti comincia col gossip,te vol difender anche lui…xe come difender un prede pedofilo,impossibile!!!
    Le mie verita no ga prezzo
    Le tue non ga valor
    Per tutto il resto xe Mastercard!!!
    Questo xe il tuo motto e il motto de tutti fascio comunisti come magistrati politici e sindacati vari,tutti de SINISTRA!!!sinistra politica o antagonista,xe la stessa roba,anzi…chi te pensi che sia adesso i vari magistrati o massoni vari che poter in Italia?xe tutti ex del sesantottini che in quei anni la gaveva sai coi borghesi e dopo xe diventai pezo de lori,risucchiadi dal sistema!
    una roba non rivero mai a dimenticar,sul quotidiano l’Unità,co xe morto Stalin,il titolo iera:e morto Stalin,il piu grande benefattore dell’umanità..se no te me credi va zercarlo d’articolo…
    concludo disendo che semo fora tema,non centra un clinz con l’articolo,ma almeno te go spiega perche la go con sta sinistra italiana,becera e fallimentare,come quella che xe stada in Grecia,infatti,dal punto de vista,economico e sociale,semo sulla retta via hellenica..mi spero in una Trieste migliore,se go de sceglier tra uno stato,meraviglioso da punto di vista culturale ed artistico,ma gesti da politici,mafiosi,massoni,ipocriti e bugiardiche fanno gossip in tv e non risolvi i problemi quotidiani della gente,sinceramente non go dubbi scelgo el T.L.T…ti va quel che te vol..
    Passo e chiudo.

  91. El baziloto

    Beep per Gianni!

    No xe vero che el titolo de l’Unità era “E’ morto Stalin il più grande benefattore dell’umanità”.

    El titolo era: “Stalin è morto”.

    El capel del titolo: “Gloria eterna all’uomo che più di tutti ha fatto per la liberazione e per il progresso dell’umanità”.

    Riguardo a l’Italia, almanco ti ti scrivi che xe un paese meraviglioso. Pensa che ghe xe fra i vostri sostenitori anca un mona stramona che scrive publicamente che no magna la pasta col pomodoro MAI, perché xe piatto lianta.

  92. Si l’Italia xe un paese meraviglioso da tantissimi punti de vista,pecà che non xe gli italiani,nel senso dal punto de vista del popolare,apparte anni fa per qualche partida de balon..chi disi che non magna pasta col pomodoro per quei motivi,dovesi far un giro al’O.P.P a san Giovanni
    Il titolo dell’Unita non me lo son inventà,co iero mulo go conosù un cogo esule pazzo,mala de biliardo, che xe tegniva sto titolo de Stalin co xe morto in portafoglio,quando qualche comunista ghe rompeva le bale..non iera un foio de tipografia,stapa a cazo, ma iera el giornal e l’articolo dell’epoca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *