15 Novembre 2013

I orori dele vie triestine

* Ve digo subito che sto post no pol esser esauriente. L’argomento xe cussì vasto che ghe voleria un libro, ma intanto ve la buto là per farve pensar in che disastrosa machina dela propaganda che vivemo ogni giorno.

Fe conto che Trieste stessa i la ga trasformada in una specie de Matrix de cemento, che da una parte servi a farte passar per natural e ovio un conceto, da l’altra servi per ribadir quanto semo stadi umiliadi nel corso dei secoli.

Magari penserè che se trata de un’esagerazion e che nissun ga pel cul.
Pol esser, ma no la vedo cussì.
Me son reso conto de sta roba da pochissimo e son restado de merda.
Giudiché voi.

El punto xe che la toponomastica, cioè i nomi dele vie e dei loghi de Trieste ga una componente propagandistica fortissima, che esalta una sola parte, quela de l’atual aministrazion (per qualchidun ocupante) italiana.

Piaza Unità (d’Italia), Corso Italia, ste robe xe inocue ma intanto loghi centralissimi no fa che ribadir alo sfinimento el mantra Italia italia Italia.

La roba incredibile xe alcune altre vie che probabilmente come mi no ve gavè mai sofermado sora.

VIA TIMEUS: El mulo Ruggero Timeus iera un esaltado fissado con l’Iredentismo (cioè portar l’Italia dove qualchidun pensava che la dovessi andar e no iera cazzi) che scriveva robe come:
«Nell’Istria, la lotta è una fatalità che non può avere il suo compimento se non nella sparizione completa di una delle due razze che si combattono» e ancora «Da noi lo slavo e il tedesco vive talvolta nella nostra stessa casa…anche quello lì è un nemico che si deve odiare e combattere senza quartiere».
Mmmm me par ben… no ga rivà a far tropi dani perché lo ga fato fora in guera a 23 ani nel 1915.

PIAZZA OBERDAN: Altro giovanissimo esaltado, Wilhelm Oberdank iera anche probabilmente un mitomane che no vedeva l’ora de far la parte del martire. No se sa se veramente xe stado lui a tirar una bomba che el 2 agosto maza un muleto de 16 ani e ferissi altre 17 persone. Fato sta che co i lo piziga per altri crimini, Oberdank che se ga italianizado el cognome in Oberdan se autoacusa e i austriaci lo acontenta, impicandolo el 20 dicembre 1882 a 24 ani.

VIA BATTISTI: Disertor e traditor come Oberdan(k), Battisti iera adiritura un deputado austriaco.
Passa de l’altra parte (quela italiana) e co i lo beca, prima de impicarlo se ciapa una svalangada totale de merda come traditor (qual a tuti i efeti iera).

VIA FILZI: Disertor e traditor come Battisti fa la stessa fine insieme a lui el stesso giorno. Filzi però no iera un deputato austriaco ma un avocato nato a Pisin.

RIVA NAZARIO SAURO: Nazario, de novo l’enesimo traditor, iera omo de mar. A un certo punto mola tuto e passa co l’Italia. Un giro se incugna col somergibile nel Quarnero e devi mocarsela co una barcheta. Lo piziga e fa la fine dei altri de cui gavemo za parlado: impicado.

Bon, fin qua semo nela solita solfa nazionalista italiana dove che come sempre i traditori diventa eroi. Carateristica che no abandona praticamente mai l’Italia, che col Fascismo entra in guera da una parte, salvo poi tradir e passar da l’altra, rinegando tuto.
Un vizieto tipicamente italian dove fioi de 15 16 ani che se gaveva aruolado volontari nela RSI se ritroverà processadi e condanadi a morte dai stessi professori che a scola ghe insegnave a far el saluto al Duce ma che da adulti più furbi gaveva za cambiado sponda e iera nei tribunai partigiani (come raconta Carlo Mazzantini in un per de libri come “A cercar la bella morte).
Insoma tipico rigiramento dela fritaja a l’italiana.

Ma le robe grotesche xe altre:

VIA EMO: Angelo Emo iera un amiraglio dela Marina veneziana del 1700. No solo Venezia iera nemica de Trieste ma el mato no ga perso ocasion de massacrar triestini per mar. Giustamente che intitolemo una via…

Ma el meio xe:
VIA D’ALVIANO: Bartolomeo D’Alviano iera un mercenario del 1500 talmente sanguinario che lo trovemo anche nel videogame de Assassin’s Creed (per bon, no xe una cazzada). Al soldo de Venezia, ne ga fato el cul pesantemente e in base ala logica che Trieste devi esser umiliada perenemente, ghe vien intitolada una via.
Più o meno come se a Tel Aviv ghe fossi per dir Corso Adolf Hitler.

Mi me fermo qua, sperando che me piasessi veder scomparir sti nomi, sostituidi da nomi che rapresenta se non Trieste e la triestinità almeno robe positive e no odio, razzismo, sangue e stragi.

Magari voi savevi anche prima, mi no… Scuseme son un poco tandùl e rivo tardi…
La curiosità me la ga fata vignir una pagina Facebook che ve linkerò nei comenti.
Xe tuto vero, ve invito a verificar e a zercar e probabilmente de esempi ghe ne sarà ancora tantissimi.

De esempi de come l’odio italian per Trieste e la sua gente xe scolpido nela piera e nel cemento, mascherado da tuto altro.

*Articolo già pubblicato qui

28 commenti a I orori dele vie triestine

  1. Avatar ikom

    Signor Rodriguez, che dire Lei ha la verità in bocca anzi sui tasti. Una domanda soltanto nel 2013 cosa ce ne facciamo di questa sua osservazione? Poco nulla se non continuare a odiare con ragione ma nullaltro. Chiediamo un risarcimenmto? Combattiamo una guerra andiamo alle armi? Comunque Lei resta una persona che ha la verità in bocca.

  2. Avatar Tony

    Solo una domanda sul concetto di traditore: chi ha “mollato” Mussolini per combatterci contro, dopo il 43, era un traditore?

  3. Avatar Kaiokasin

    Via Diaz (nel senzo Diaz, via!). Anche Crispi, insomma…
    A parte i primi 2 che condivido, Battisti è stato un patriota e intellettuale, è andato in guerra ma non ha commesso cose efferate, era convinto e ha fatto le scelte conseguenti, come parecchi altri italiani delle Vecchie Province: non mi pare da mettere all’indice. Emo è stato un innovatore di cose marinare. Anche Attila è un eroe per gli ungheresi e qui non è molto ben visto…

  4. Avatar sfsn

    no stemo dimenticar l’orrido Cadorna, che mandava al macello migliaia e migliaia de poveri soldatini, utilizzava senza remission le decimazioni e ordinava fucilazioni de civili nei paesi ocupai… Ormai i storici europei più qualificai, tipo Keegan e Wilmott, no quei italiani che lassa fortemente a desiderar) sostien che la “disfata” de Caporeto xe stada dovuda principalmente ale sue carenze nel organizar la cadena de comando e ala demoralizazion dei militari, che se no veniva copai dai austriaci, veniva fati fora dai carabinieri, per cui no i gaveva più speranza de venirghene fora vivi. In un per de cità italiane i ga za tirà via el nome de Cadorna dale vie.

  5. e perché no ghe xe una via in borgo teresiano dedicada a Maria Teresa?Orribile no?

  6. Avatar Alessandro

    Talmente fazioso da risultar illeggibile…

  7. Avatar ikom

    Signor Rodriguez oltre ad avere la verità sulle dita Lei è un uomo che non cambia mai idea e non sbaglia mai. Perchè definire traditore chi fa scelte diverse o non condivise è almeno, mi permetta, riduttivo e poco intelligente. La sua analisi su Battisti mi sembra almeno superficiale. Poi non parliamo di Emo la guerra nel 500 si faceva così o meglio anche così.Sono d’accordo con Lei sul fatto che potremmo cambiare alcuni di queste vie con nomi non così legati alla guerra e all’odio.

  8. Avatar Tergestin

    Fazioso?
    Ma se xe decenni, generazioni, che la storia de Trieste xe faziosa! Se ga sconto, manipolado e rigirado pressoche’ tuto el novecento piturandolo de una logica ultranazionalista e ‘desso che no xe piu’ possibile, salta fora che chi disi la verita’ xe fazioso.

    No, chi disi quel che no se ga avudo el coragio de dir prima no xe fazioso, semplicemente tira fora i altri tochi del puzzle che altri ga sconto.
    In altre cita’ d’Italia i vol cavar la via a Cadorna: noi no podemo?
    Dovemo tenirse per forza intiere vie dedicade a teppa dela pezo risma?

    Saria come se i talebani ne invadessi e ghe dedicassi vie, strade e piazze a tuti i kamikaze che ne ga liberado dopo gaver portado la cita’ ai livei de Kabul (e poco ghe manca).

  9. Avatar Alessandro

    Sì el tono xe ridicolo e l’articolo xe fazioso.

    Infatti l’esempio principe che te fa xe cadorna che anche alcune città de quei maledetti imperialisti de taliani ga cavado.
    Ma scriver risentidi nel 2013 (!) de Oberdan Sauro e Battisti me par grottesco. Semplicemente el livel de antiitalianità che se trova tipo qua

    https://www.facebook.com/pages/Eliminiamo-Vie-e-monumenti-intitolati-a-Terroristi-e-Traditori-a-Trieste/402406106526765

    ga superado el livel de guardia. Xe gente che se incazza con Rismondo perchè el xe andà a far el bersaglier. ve rendè conto!?

  10. Avatar Alessandro

    tra i commenti illuminadi:

    “Nutro un grande disprezzo verso questo vile traditore, in quanto la mia scuola media era intitolata a lui… [Rismondo]”

    “ghe piaseva el capelin de piume a sto deficiente [Rismondo]”

    “Il verme dopo la cattura fu riconosciuto da suo cognato e poi fu giustamente impiccato per alto tradimento. [Sauro]”

    “cane senza padrone… [Oberdan]”

    FAZEVE UNA VITAAAAA

  11. Avatar ikom

    Per reazione a questo anti italianismo dominante viene voglia di comportarsi da nazionalisti. Comunque ha ragione Alessandro andèa lavorar fazeve una vita.

  12. Avatar AC/DC

    me stago rodolando perche’ me ricordo co’ lisjak ghe diseva de tuto a milič, per via che’l usava el nome “narodni dom” parlando del edificio dela scola interpreti, e rodriguez ghe dava man forte a lisjak.

  13. Avatar maja

    me stago rodolando anche mi, ac/dc, perché anche mi me ricordo de quela discussion e go subito notà che rodriguez se dimentica de menzionar che el narodni dom sta proprio in via filzi.

    anche per questo trovo che questo risveglio dele coscienze triestine sia una roba intolerabile, basado come che el xe su una selezion della memoria al pari dell’italianità iperbolica de prima.
    vardè che trieste iera cariga de triestini anche nel 1920, quando che brusava el narodni dom, e iera parimenti cariga de triestini dal 1943 al 1945, quando dalla ciminiera dela risiera usciva fumo bianco. o forsi nel ’18 se gavè sconto nele catacombe e se uscidi tuti fora desso?

  14. Avatar Tergestin

    Peca’ che mi certe robe le scrivevo qua sora prima che esistessi el MTL, prima del giornal de Parovel e prima dei grupi facebook.
    Sfido chiunque a provar el contrario.

    Se dopo certi argomenti xe saltadi fora per una serie de coincidenze temporali (uso del web e confronti, destra nazionalista che se frantuma in mille correnti, uscita de libri indipendenti…..) per cui no podeva esser piu’ censura xe un altro per de storie.

  15. Avatar hobo

    @maja in efeti xe de rodolarse.

    comunque aprofito de ‘sto post per lanciar la mia proposta (seria) de cambiar nome al hotel savoia e de ciamarlo hotel bresci.

  16. Avatar Pieri

    Quoto Alessandro.

    Commento all’articolo: bleah

  17. Avatar maja

    no stavo parlando de ti, tergestin.

  18. Avatar maja

    stavo parlando de questi “uomini nuovi” che desso se scandalizza per timeus, ma fino all’altro ieri votava certi fenomeni che ghe intitolava le vie a grilz. andemo dei… ma cossa i iera posseduti dai ultracorpi? o forsi qualchedun ghe gaveva ligà le man per impedirghe de cior in mano un libro?
    sarà anche un mio vezzo personale, ma certe ipocrisie no le sopporto.

  19. Avatar maja

    “cior in mano” no se pol leger. pardon. 🙂

  20. Avatar hobo

    dedichiamo una strada di trieste a bruno fanciullacci. sarebbe un bel segnale, visto che giovanni gentile ebbe un ruolo fondamentale nella distruzione del sistema scolastico in lingua slovena.

  21. Avatar hobo

    tra l’altro proprio giovanni gentile nel 1919 fu inviato a trieste dalla divisione affari civili dell’esercito per dare ai maestri triestini “una maggior conoscenza della patria”. sarebbe giusto quindi dedicare una strada a bruno fanciullacci proprio qua a trieste.

  22. Avatar Stefano

    “Piaza Unità (d’Italia), Corso Italia, ste robe xe inocue ma intanto loghi centralissimi no fa che ribadir alo sfinimento el mantra Italia italia Italia.”

    beh..semo in Italia e me par normale …
    o saria stado meio Piazza jugoslavia e corso tito?

    me par che no semo l’unica città italiana che ga sto tipo de vie…sinceramente mi sto problema no lo vedo proprio…
    anche se me par che ormai el gruppo scientology (detto anche mtl o simili) proporrà de intitolar vie a giurastante, parovel o a qualche lanciator de muleti in fontana…

    come no semo de sicuro l’unico paese al mondo che celebra persone che, in modo giusto o meno, se ga battudo per la patria..
    o te pensi che quei che vien celebrai nel resto del mondo sia tutti eroi senza macchia e senza paura che in battaglie, lotte, ribellioni no ga mai combinado niente che pol andar contro una certa morale (che ovviamente, tra l’altro, la pol venir fora solo dopo anni e anni in tempo de pase)?

    in America i ga spazzado via i pellerossa e dopo i se ga lavado la coscienza mettendo un par de statue e de quadri de qualche capo indian al Campidoglio vicin a quelle dei presidenti per celebrarli (viste mi de persona)…
    tanto per far un esempio…

    con lo stesso ragionamento xe traditori uguali croati, sloveni, bosniaci, macedoni che ga deciso venti anni fa de molar la jugo…fin el giorno prima ghe andava ben la stella rossa sulla bandiera unida…
    stesso discorso per tutti i altri paesi dell’est che dopo anni che i contava come iera bel el socialismo reale, alla fine se ga rotto el cazzo e ga buttado zo regimi e statue dei vari Lenin e compagnia…

    me sembra che se stia un poco perdendo el lume della ragion…

  23. Avatar Bibliotopa

    questo genere de articoli e proposte xe una manna per far cresser el nazionalismo tipo Lega Nazional.

  24. Avatar Cren Insider

    Passato tanto tempo le vie non rappresentano un ricordo delle persone ma sono semplicemente nomi di vie. Via Battisti o Via Del Bosco hanno lo stesso peso, nessuno si sogna di pensare a Battisti come eroe solo perché c’è una via a lui dedicata. Forse qualcuno c’è, coloro che ancora hanno rigurgiti di nazionalismo, ma questo è alimentato dall’antinazionalismo rappresentato da questo articolo. Quasi che ognuno fosse stampella dell’altro.

    Ma esiste un link alla questione del Narodni Dom?

  25. Avatar hobo

    no cren, la toponomastica e’ importante, e quella di trieste fa cagare.

    il problema di questo articolo e’ che mescola cose che non c’entrano (mettere insieme emo con timeus non ha senso, per dire).

    ma soprattutto cita mazzantini per sostenere una tesi cara alla destra postfascista italiana, e cioe’ che l’antifascismo e la resistenza furono solo una manifestazione di opportunismo. tocca ancora leggere dei poveri “ragazzi di salo'” fatti fucilare dagli stessi professori che prima li avevano indottrinati… sembra pisano’.

    per questo, per fare piazza pulita di tutto questo ciarpame, ho tirato fuori bruno fanciullacci: un partigiano, un proletario autodidatta, che ha fatto fuori giovanni gentile, il barone dei baroni, il filsofo del fascismo, l’artefice dell’indottrinamento di due generazioni di studenti.

  26. Avatar hobo

    https://www.facebook.com/pages/Eliminiamo-Vie-e-monumenti-intitolati-a-Terroristi-e-Traditori-a-Trieste/402406106526765

    mtl, giu’ le mani da bresci e passannante. non e’ roba vostra. voi non siete antimonarchici, voi siete diversamente monarchici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.