27 Ottobre 2013

MTL: c’è movimento nel movimento

di Cren Insider

C’è movimento nel movimento. C’è nervosismo nel Movimento Trieste Libera. Ai tavoli di raccolta firme e contributi c’è più gente del servizio d’ordine che cittadini. Cominciano le defezioni. Qualche iscritto si fa domande, anche pubblicamente e le risposte non arrivano. Un bell’articolo su wuming e una analisi sul blog Carsica pone qualche domanda che Il Piccolo non si fa http://carsica.wordpress.com/2013/10/17/dieci-domande-che-il-piccolo-non-si-e-posto-riguardo-al-movimento-trieste-libera/ Pare però che le domande comincino a farsele gli iscritti, qualcuno fuoriuscito nei mesi scorsi già se le faceva.

Il vicepresidente Sandro Gombac ha lasciato il movimento e gli iscritti lo hanno scoperto attraverso dei commenti in un blog. Ciò da un lato serra le fila, l’essere in guerra (parole del movimento), consente di non dare risposte. Follow the money, segui i soldi si diceva in “Tutti gli uomini del presidente” ed ha ragione chi si interessa poco su chi finanzia il movimento ma del perché avrebbe interesse a farlo. C’è un episodio che sta spaccando il Movimento, la questione della zona B. C’è stata improvvisamente un svolta, non solo si ritiene che le richieste di zona A e zona B debbano marciare separate, ma anche che sollevare la questione zona B sia dannosa.
Qualche giorno fa abbiamo dato la notizia, unici ad accorgersene, che il governo Sloveno ha risposto ad un giovane cittadino di ritenere validi gli accordi di Osimo e di non voler riaprire la questione TLT presso il Consiglio di Sicurezza dell’ONU.  La notizia è scontata, che paese chiederebbe all’ONU di discutere la perdita di parte del proprio territorio, per giunta l’unico sbocco al mare? La vera notizia sta in altro, il fatto che la richiesta di questo sloveno sia passata sotto silenzio nel mondo dell’indipendentismo triestino. Anzi ci sono state pressioni affinché non se ne parlasse. Viene da chiedersi a chi sia dannosa la questione zona B, forse a chi finanzia il movimento?
Perché tanta preoccupazione? Forse, tornando alla domanda sui soldi, a chi finanzia interessa poco il TLT, interessa magari l’estensione del Porto Franco a Capodistria, dove è ai minimi termini. Forse, un uccellino mi dice, andare a vedere chi ha comprato tutti i terreni attorno al porto di Capodistria darebbe qualche risposta. Certo che in Slovenia si sta creando un movimento di politici, in testa il sindaco di Koper Popovic, ed operatori portuali che stanno alzando la voce per richiedere una zona Franca a Capodistria. Forse fa comodo un movimento che aiuti nei propri affari ma senza nuocere alla Slovenia. Tutte le strade portano al porto, anzi ai Porti. Una domanda va fatta, senza voler riprendere appieno vecchie teorie su finanziatori, perché il Movimento attacca tutti e non attacca mai Marina Monassi, anzi da un certo momento in poi se ne dimentica? Se fosse vero che qualcuno ha “investito” nel movimento oramai è difficile sottrarsi a questo meccanismo, del resto magari qualcuno si accontenta dei numeri, della bella sede, delle manifestazioni. Obiettivo? Un posticino in comune o in regione? Insomma c’è movimento nel movimento e nei movimenti. Qualcuno, pensando ai possibile rapporti con la Slovenia, si chiede quale sia il ruolo di Paolo Parovel. Non si perde occasione per ribadire come egli non risulta iscritto ma pare intervenire pesantemente nelle decisioni, anzi avere rapporto privilegiato nell’essere informato e nel dettare la linea. L’altro giorno, è ben strano, appare un commento su FB firmato “Movimento Trieste Libera” nel quale l’autore, rispondendo alle analisi apparse su carsica afferma “Mi permetto un appunto visto che sono un analista professionale”. Dal curriculum di Paolo Parovel si legge “Come analista specializzato dei problemi di stabilizzazione dell’area ha collaborato in particolare con centri d’analisi sloveni, italiani, europei e statunitensi.”. A pensar male si fa peccato…

Tag: , .

239 commenti a MTL: c’è movimento nel movimento

  1. Avatar Luther Blissett

    Ora so chi si cela dietro Cren insider!
    Bel lavoro! Ottima analisi!

  2. Avatar giacomo franzot

    Cren Insider: “…C’è stata improvvisamente un svolta, non solo si ritiene che le richieste di zona A e zona B debbano marciare separate, ma anche che sollevare la questione zona B sia dannosa…..”.

    no xe vero.

  3. Avatar Cren Insider

    In che senso no xe vero?

  4. Avatar hobo

    @capitano

    sabato scorso mtl aveva raccontato la cosa alla rovescia, denunciando nientemeno che un’aggressione squadristica organizzata dai wu ming in combutta col pd e i servizi segreti.

    http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=14479

    poi hanno cancellato tutto da fb, ma qualcuno per fortuna aveva fatto degli screenshot.

  5. Avatar Alabardiere

    Giurastante ed i suoi sono eroi purissimi, pronti ad ogni sacrificio per la libertà di Trieste.

  6. Avatar capitano

    @hobo ahahahah. Qualcuno legge le email di MTL o usa l’account FB a loro insaputa?

  7. Avatar ANDREA

    Il vicepresidente Sandro Gombac ha lasciato il movimento? Sicuro?

  8. Avatar hobo

    @andrea gombac si e’ dimesso dal direttivo di mtl. lo ha annunciato qua:

    http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=14409&cpage=1#comment-22077

  9. Avatar Cren Insider

    @andrea, ma sei dell’MTL?
    SE si cosa pensi della comunicazione all’interno del movimento?

  10. Avatar Red Prof

    Bela banda quela del tlt. Trapoleri che volesi pila facile, veci buloti pedopichiatori, paiazi michelin gonfi de steroidi e drio un grege de pecoroni che ripeti monade. La morchia de Trieste.

  11. Dal 15 settembre in poi, la situazione è radicalmente cambiata, e le azioni che stiamo pianificando richiedono molto più tempo e concentrazione di quanto sia stato necessario fino ad ora.

    Siamo al lavoro, regolarmente, nonostante i poemi in stile fantasy – parte peraltro di una strategia precisa per provare ad isolarci (senza riuscirci minimamente) – di cui anche bora.la sembra servirsi a piene mani.

  12. Avatar hobo

    @trieste libera che ne pensate di questo?

    http://carsica.wordpress.com/2013/10/28/lavvocato-guerriero-e-quellinutile-giornale-sloveno/

    perche’ il vostro avvocato dice del primorski dnevnik le stesse cose che direbbe un propatrino?

  13. Avatar Cren Insider

    @movimento trieste libera
    “Stiamo lavorando per voi” mi pare cosa da anas o trenitalia.

    Potete rispondere come mai gli iscritti sono venuti a sapere da un commento dellle dimissioni del vicepresidente.

    E’ già che ci siamo, le cariche all’interno dell’MTL sono decise da una assemblea?

  14. Avatar effebi

    secondo mi, con tute ste domande, ghe s’ciopa la testa

  15. Avatar niemand

    anche mi go una domanda per trieste libera:

    cossa xe nato nel autunno del 2011? perche’ ferluga dela associazion citadini tlt (cioe’ coplt) se ga incontrado con stok, gombac giurastante e ciacchi e ga deciso de fondar mtl mentre donato e franzot iera a new york?

  16. Avatar niemand

    anche mi go una domanda per trieste libera:

    cossa xe nato nel autunno del 2011? perche’ ferluga dela associazion citadini tlt (cioe’ coplt) se ga incontrado con stok, gombac giurastante e ciacchi e ga deciso de fondar mtl mentre donato e franzot iera a new york?

  17. Avatar capitano

    #12 Come cammina la signora?

    http://youtu.be/1HgfyYONA_E

  18. Avatar Cren insider

    #17 niemand, te me scrivi a [email protected],com
    (me piasessi saver anche mi cosa che xe nato)

  19. Avatar emma peel

    #18 la signora cammina con la borsa, il fosso si salta senza rincorsa

  20. “La vera notizia sta in altro, il fatto che la richiesta di questo sloveno sia passata sotto silenzio nel mondo dell’indipendentismo triestino.”

    Falso, falsissimo.
    Anzi, la risposta del governo sloeno è importante; perchè, anche se scontata, le motivazioni che stanno alla base di questa sono contraddette da quelle su cui invece si fonda l’Italia per la recente risposta all’interpellanza di Prodani ed alla sentenza del TAR di oggi.
    In pratica: Slovenia ed italia entrambe affermano che il TLT non esiste… ma adducendo ciascuna motivi in contrasto (e che negano) quelli addotti dall’altra.
    Si fossero almeno messe d’accordo… 😀
    L’indipendenza di Trieste non è mai stata vicina: con questa massa di pastrocchi raffazzonati, prodotti da Italia e Slovenia, il riconoscimento della fondatezza delle richieste del TLT nelle opportune sedi internazionali è certa.

  21. Avatar aldo

    @ Movimento Trieste Libera

    Cosa volete? Il Tlt che chiedete è integrale come da vostro comizio del 15 settembre o solo zona A come da vostro Atto di messa in mora?

    Chi siete? E’ vero o no che per statuto MTL “appartiene” ai soci fondatori e non a tutti gli iscritti? Perchè non pubblicate sul sito il vostro statuto?

  22. Avatar niemand

    @cren insider

    in realta’ mi no so njente, per questo ghe domando sta roba publicamente a MTL e a franzot del COPLT, profitando dela loro presenza su bora.la.

    su giap parovel ga scrito che nel autunno del 2011 ghe jera un vuoto.

    http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=14479&cpage=1#comment-22171

    gombac ga replica’ disendo che nel setembre del 2011 ferluga (del coplt) se ga incontra’ con giurastante, stok, ciacchi e gombac, e ga deciso de fondar mtl.

    nel stesso sotto-thread, tuco ga copiaincolla’ un comento de franzot su bora, che diseva che propio nel setembre del 2011 donato e franzot jera a new york, mentre a prosecco ghe jera la prima festa dei citadini del tlt.

    metendo tuto insieme, se ga una zerta ricostruzion dele robe, ma no xe ancora ben ciaro se:

    – ferluga ga fato fronda a donato, e in ‘sto caso perche’

    – xe sta piutosto giurastante a contatar ferluga e a convinzerlo a molar donato, e anche in sto caso perche’

    – donato jera d’acordo de far diventar l’associazion citadini tlt movimento politico dela zona a

  23. Avatar aldo

    [email protected]

    Dici fesserie. Le motivazioni sono le stesse. Entrambi i governi dicono che le rispettive sovranità si perfezionano definitivamente con il trattato di Osimo. Solo che nella risposta del governo sloveno le motivazioni sono più sintetiche perchè evidentemente non avevano voglia di perdere tempo con cagate simili di cui tutti ridono in campo giuridico internazionale.
    Che “il riconoscimento della fondatezza delle richieste del TLT nelle opportune sedi internazionali è certa” immagino che te l’abbia detto Napoleone l’ultima volta che vi siete incontrati.

  24. Avatar Cren Insider

    #21 Franz

    Vero invece se un illustre non iscritto trovava la cosa non utile anzi dannosa

  25. Avatar El baziloto

    Attenzione: il teno rapido veloce numero 3755 delle 17:50 e’ in ritardo di50 minuti.

    Ero in attesadl mio treno a Padova questo pomeriggio, quando ho sentito questo messaggio. Il contenuto di chiaro intento dilatorio mi fa ritenere che Trenitalia sia impelagata in un sottile complotto antialabardato, in combutta con i servizi segreti sloveno-italiani.

    Ma stiamo lavorando per voi, tutti uniti verso il fine supremo.

    Pregasi inviare i contributi sul conto corrente intestato a “Stiamo lavorando per voi”, iban IT 49 M 04781 02030 00000V1573047

    In alternativa si accettano anche asegni, vaglia, ricariche di Postepay e Paypal. Per versamenti di contanti, suonare a casa mia e chiedere di Susy (nome in codice onde sviare i lianta).

  26. I lettori onesti possono sempre scaricarsi la lettera del nostro eroe (a fine articolo), e farsi un’idea sulla matrice del tutto.

    http://www.triestelibera.org/2013/10/fermate-il-tlt/

    Gli altri possono pure continuare a seguire il film proiettato da PD & friends, per quanto ci riguarda. Buona visione.

  27. Avatar Cren Insider

    Naturalmente, al solito, nessuna risposta dall’MTL

  28. Avatar Fiora

    @26
    quesito per la Susy ;):” stiamo lavorando per voi”
    ma cos’è la reclame dei confetti purgativi?

  29. Avatar hobo

    @trieste libera VOI avete privato i lettori onesti della possibilita’ di farsi un’idea sul tutto, perche’ avete rimosso i VOSTRI deliri che avevate postato su fb domenica 20.

    qua ci sono gli screenshots, per fortuna:

    http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=14479

  30. Avatar giacomo franzot

    xe vero, gli stati che ne amministra, due su tre per adeso, ga uficialmente dichiarado che per lori ghe xe assolutamente e senza dubio alcun la sovranità dei loro rispetivi stati sul ex-tlt, che poi i sotolinea “mai nato”.

    benbon.

    dixemo ciaramente che xe una posizione scontada….o ve credevi che i ne inchinava a chieder scusa e in zenocion sul sal i ne restituiva i Porti e el Teritorio. tuto acompagnà da un per de tonelade de oro (…sa…per la BANCA DEL TLT) e con musiche balli feste alegramente in amicizia e cordialità serena cambiavimo (per l’enesima volta) bandiera !!!

    la mia opinion xe che in un modo o nell’altro l’MTL sta raccogliendo l’interesse della gente…e sta informando. El COPLT (grupo fondatore composto da cittadini del TLT residenti nel TLT) xe el punto saldo dove tuti se pol riconoser, perchè neutrale apolitico e apartitico verto a tuti senza nisuna discriminazion, oltra ad avere un mandato a termine. Le nuove associazioni grupi comitati circoli movimenti (anca silenziosi…) che nasi nel TLT zone B e C fa capir, e xe un dato de fato, che fin ad OGGI el TLT e el PLT xe de novo interesse vero della nostra gente e de foresti.

    le battaglie “legali” versus la giurisdizione taliana e/o slovena e/o croata da parte dei cittadini del Territorio Libero di Trieste hanno l’esito scontato, nessuna sorpresa.

    Quando si parlerà di diritto internazionale in sede internazionale tra Organizzazioni Internazionali sulla questione di Trieste Internazionale, allora sarà definitivo.

  31. Avatar Cren Insider

    Ripeto la domanda.
    Perchè il MTL non ha mai parlato della azione in Slovenia?
    Perchè qualcuno lo riteneva “inutile anzi dannoso”?
    Mi piacerebbe capire, e capire se ai militanti dellìMTL la cosa va bene

  32. Avatar hobo

    @franzot, te podessi risponder al #23 de niemand? grazie.

  33. Avatar hobo

    @trieste libera (margari metendove d’acordo su chi scrivi cosa) te podessi risponder al #23 de niemand?

  34. Avatar capitano

    Ora però la gran parte di voi mi stupisce. A nessuno viene il dubbio che dall’altra parte del nick Movimento Trieste Libera potrebbe nascondersi anche un ex ufficiale dell’esercito italiano con addossoo solo di una maschera di guy fawkes e due gocce di chanel n°5?

  35. Avatar capitano

    Nun è vero niente, v’hanno raccontato un sacco de fregnacceee!

    http://youtu.be/OwyN30pIRko

  36. Avatar Stefano

    http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2013/10/28/news/il-tar-il-tlt-non-esiste-e-non-e-mai-esistito-1.8008291

    propongo colletta per sostenir sto povero diavolo oppresso dall’invasor…comincio mi versando 2 centesimi …
    dai taliani…dimostremo el nostro bon cuor per un povero sfortunado un pochetin fora dei copi :-))

  37. Avatar effebi

    secondo mi i sta lavorando sul arma segreta… intanto nel buker ga comincia la distribuzion dele capsule…

  38. Più che condivisibili/comprensibili le richieste di chiarimento da parte dell’autore dell’articolo.

    D’altro canto da parte di Trieste libera, vogliate scusarci, non si tratta di reticenza, bensi dell’impossibilità di far trapelare con infelice ed autolesionistica scelta di tempo, nostre iniziative a chi ha tutto l’interesse a farle fallire.

    Riguardo la cosiddetta Zona B occorre, da parte dei gruppi che agiscono in quella parte del Territorio di Trieste, l’ottenimento delle stesse risposte da parte delle autorità slovene e croate da noi avute grazie all’ottusità delle autorità italiane; sentenze, ordinanze e quant’altro, necessarie a poter coordinare un’azione comune; i nostri rapporti con i gruppi della Zona B sono costanti, si stanno muovendo bene, in nessun caso potevano – per ovvie ragioni, essere cittadini della Zona A a poter pretendere risposte dalle autorità di Zagabria o Lubiana.

    Il nostro feeling con la Zona B è stato ben dimostrato nel corso della manifestazione del 15 settembre, c’erano presenti i rappresentanti di tutti i comuni della Zona B sia slovena che croata.

    Non scendo nei dettagli volutamente.

    Riguardo l’autorità portuale, oggi impersonata da Marina Monassi, la quale applica l’all. VIII come e a chi fa comodo a lei, avete perfettamente ragione, anzi, l’intero focus della Questione di Trieste è proprio il Porto Libero, e l’azione legale di Trieste libera si concentrerà proprio sulla non sovranità italiana sul Porto di Trieste, come da all. VIII – ARTICOLO 3.2:

    “L’istituzione di zone speciali nel Porto Libero sotto la giurisdizione esclusiva di uno Stato qualunque è incompatibile con lo status del Territorio Libero e del Porto Libero.”

    Gli articoli dall’1 al 20 dell’all.VIII sono stati riconfermati anche dal Memorandum di Londra.

  39. Avatar Cren Insider

    Grazie Gomac per la risposta puntuale sule tema, sebbene tralasciando alcuni aspetti.
    Mi vien da chiedere però se la frase “D’altro canto da parte di Trieste libera, vogliate scusarci,..” voglia dire che lei è ancora nell’MTL e se si se ancora vicepresidente, e se no come mai.

  40. Avatar Stefano

    @ Movimento Trieste libera

    cortesemente potreste smetterla di usare il termine “onesto” solo per coloro che vi seguono?
    io non condivido per niente quello che state portando avanti e non mi considero per niente un “disonesto”.
    Non ho mai rubato, ho sempre pagato fino all’ultimo centesimo di tasse da lavoratore dipendente e solo perchè la penso in modo radicalmente opposto a voi non mi considero meno onesto di voi…
    Perciò esprimete le vostre idee (che verranno sia apprezzate che rifiutate del tutto) senza catalogare le persone in oneste e disoneste dall’alto di una superiorità che mi pare proprio non esista…anzi…

  41. Avatar effebi

    doppio wow !!
    el “zero zero sete – nula nula sedan” del MTL riva persin a smaskerar i utenti de bora.la !!!
    …estica**i !!!

  42. Avatar aldo

    @42 sandro gombac

    Il vostro Atto di messa in mora rinuncia alla zona B considerandola di sovranità slovena e croata. Secondo Parovel è quella la posizione ufficiale di MTL. Tu dici al contrario che anche la zona B è TLT e che anche là ci sono forze a voi collegate che opeano per lo stesso obiettivo.
    Ma qual’è la posizione ufficiale di MTL, la tua o quella dell’Atto di messa in mora che riconosce la sovranità slovena e croata? Perchè il direttivo di MTL non approva una posizione su questa questione strategica e non la mette sul sito?

  43. [email protected]:
    Te son ti a dir sempiade. Leggite ben la risposta all’interrogazion parlamentare: se rifà a una stramba ed incongrua interpretazion del memorandum de Londra. Osimo per lori xe del tutto marginale ed accessorio.

  44. Avatar aldo

    Nel link postato da @29 Movimento Trieste Libera, da commenti di simpatizzanti di MTL sul ragazzo di 18 anni che ha denunciato l’aggressione:
    Paolo Biagio:”Ma no ga dirito de pensar come che vol?”
    Marina Furlani:”Ma le provocazioni no xe un pensier”
    Paolo Biagio.”Ma quindi te son autorizzà a metterghe le man a dosso? Te fazeva una pernacchia iera morto?”

  45. Avatar aldo

    @47Franz
    “Te son ti a dir sempiade…Osimo per lori xe del tuto marginale ed accessorio”

    “Tutte le ambiguità esistenti nel Memorandum di Londra del 1954 sono state definitivamente risolte dal Trattato di Osimo e anzi una delle ragioni della stipula del nuovo trattato fu certamente la volontà delle parti di eliminare ogni residua possibilità di equivoco sui confini.”
    http://arisprodani.wordpress.com/2013/10/07/interrogazione-tlt-risposta-del-mae-del-07-ottobre-2013/

    Te capissi cossa vol dir “ambiguità” del Memorandum di Londra? Te capissi cossa vol dir “definitivamente risolte” dal trattato di Osimo? Te xe ciaro o te servi un disegno?

    Per mi tute ste robe giuridiche xe monade. Sè voi i unici indipendentisti al mondo che se perdi drio le carte bolate. Ma resto sempre stupido dala vostra ignoranza crassa su ste “carte” che xe i vostri idoli.

  46. Già che mi tirate in ballo, rispondo per quel che mi riguarda, e che comunque scrivo sulla Voce ed altrove in maniera che mi sembra abbastanza chiara e completa,e senza pettegolezzi.

    L’analisi di Cren ha un buon impianto formale ma è purtroppo fondata quasi interamente su informazioni non dirette ma di seconda e terza mano, prese cioè da siti e stampa (il Piccolo ed a rimorchio il Primorski dnevnik) che esprimono già posizioni disinformative o comunque disinformate, diffondendo spesso equivoci e balle colossali.

    Le analisi su un’organizzazione politica si fanno prima sui documenti ufficiali, validi sinché non vengono cambiati, e poi sulle normali differenze e dinamiche d’opinione che ci sono in tutti i gruppi ed i movimenti democratici.

    Sulla questione Zona B, l’Atto di reclamo e messa in mora di MTL, inviato a firma del presidenre anche alle Nazioni Unite, che è una sintesi giuridica delle tesi proposte e non un pezzo di narrativa o discussione, la dichiara e spiega chiusa per motivi giuridici ben precisi ed inoppugnabili, ai quali si aggiungono ovvie ragioni politiche.

    Il fatto che poi anche in MTL ci siano amici che non si rendono ancora conto che impegolarsi sulla ex Zona B è una trappola politica negli esatti termini di cui abbiamo scritto sulla Voce, è normale. Ed è semplicemente un problema di capacità d’analisi giuridica e politica che non tutti possono avere, mentre hanno magari capacità diverse che mancano agli specialisti di quel settore.

    Io sono convinto che vi sia comunque, al ed qua ed al di là del confine, anche chi pompa apposta la questione Zona B per intrappolare MTL, secondo i desideri dei suoi avversari, che infatti non perdono occasione per insistervi.

    Tutte le altre storie di complotti e retroscena che circolano sono, per quanto ne so io, solo voci, disinformazioni e scemenze che finiscono per autoalimentarsi.

    Vanno quindi bene per le chiacchierate, anche in rete, ma non per le analisi vere.

    Cordiali saluti a tutti – Paolo G. Parovel

  47. Avatar Kaiokasin

    Legevo soto la letera del mulo i comenti dei militanti MTL, tuti rigorosamente in dialeto: “leggendo la lettera me sembrava…” (sembrava ?); “per quel che leggo” (leggo?); “non voio prenderlo sul serio” (prenderlo?). Oltre che studiarse el tratato de pase noi podessi farghe anche dei corsi de triestin? Sto dialeto-liantizado xe bruto de leger. “Questione di stile”…

  48. Avatar effebi

    50 paroel

    sintesi: “la zona B resti pur a slovenia e croazia”

  49. Avatar Cren Insider

    Egregio Parovel,
    le mie fonti non sono quelle che lei ipotizza, comunque poco conta.
    le dirò che mi interessa fino ad un certo punto se la strategia sulal zona B sia corretta o meno mi interessano in fondo queste cose:
    1) In che termini l’MTL si sta spaccando su questa cosa (veramente si sta spaccando anche sulla trasparenza)
    2) In che veste lei detta la linea a MTL
    3) Quali sono i motivi di questa scelta

    (Mi piacerebbe anche sapere, cosa che lei ha tralasciato, perché la Monassi non viene più attaccata).

    Saluti

  50. Avatar ikom

    Un movimento che non vuole la conferma della volontà popolare attraverso un voto/referendum e le cui cariche non sono elettive non capisco come possa definirsi democratico e ci conferma in che humus politico e culturale vive.

  51. Avatar capitano

    Insomma non sappiamo se l’utente Movimento Trieste Libera sia veramente un portavoce da prendere sul serio.
    Pare che chiunque possa parlare a nome di MTL dicendo qualunque cosa gli passi per la testa. Potrebbe dichiarare una nuova strategia politica basata su atti di violenza fisica (potrebbe!) e rivendicarla a nome di MTL qui o su FB o su Twitter o diosasolo su che altri siti.
    Ce l’hanno un indirizzo di posta elettronica certificata? Se vanno alla guerra delle carte bollate almeno un elmetto se lo metteranno in testa?

  52. Rispondo a Cren:

    Le sue fonti sono evidenti dal tipo di notizie,che circolano anche in molti ambienti politici abituati alle apporssimazioni ed a credere ai capi.

    Io non detto affatto la linea di MTL, quindi quelle domande deve rivolgerle a loro.Osservo solo che le spaccature mi sembrano più un desiderio altrui che una realtà di MTL, che ha migliaia di soci e
    non i soliti quattro gatti gruppuscolari.

    Io rispondo invece di tutto quello che scrivo sulla Voce, che è completamente indipendente da MTL, così come MTL è indipedente dalla Voce ed ha anche un suo giornale.

    La mia posizione è molto semplice,come su tutte le altre cose: aiuto ed appoggio per quanto posso le cose che ritengo giuste,
    e solo perché tali, quindi per lo più controcorrente (si veda la mia sintesi biografica in rete, che penso sia eloquente).

    Cordiali saluti. – Paolo G. Parovel

  53. Avatar Fulvia

    Scusate, ma chi è che scrive a nome di Movimento Trieste Libera? Film proiettato da Pd and friends?? Ma vi sembra una risposta normale da parte di account “ufficiale”?
    Sono state poste delle domande precise alle quali come al solito non avete risposto.

  54. Avatar hobo

    noto che paolo parovel ripete qui le stesse cose che ha scritto su giap, e che anche qui, come su giap, non risponde a nessuna delle domande che gli vengono poste.

  55. Buongiorno. Mi pare giusto intervenire in questa discussione, in qualità di responsabile di questo sito e amministratore della SC, proprietaria di Bora.La.
    La decisione di pubblicare questo pezzo, nasce dal desiderio di creare dibattito e perché no, di includere nel dibattito persone citate nell’articolo (così come è successo per altri pezzi pubblicati sul tema, vedi quello di Andrea Rodriguez).
    Perciò colgo l’occasione per ringraziare Paolo Parovel di essere intervenuto in questa discussione con risposte precise e dettagliate.

    Rispondo al commento 13 del MTL , ribadendo anche qui il fatto che Bora. La non è pro MTL, né anti MTL ( in questi anni abbiamo pubblicato vari pezzi sul Movimento Trieste Libera) , Bora.La non è pro o anti qualsiasi partito. Bora.La segue una linea editoriale/carta valori che trovate sul sito http://www.nativi.la.

    Ribadisco inoltre che Bora.La nasce e vive grazie al contributo volontario di redattori e lettori.

    Mi fa piacere vedere che un articolo apparentemente contro il MTl, faccia sì che la gente si ponga domande. Mi fa piacere vedere che ci siano anche delle risposte.

    Un caro saluto a tutti

  56. Non mi sembra affatto un articolo “contro” MTL, mi pare, invece, incredibile come a praticamente tutti gli osservatori locali sia del tutto sfuggito ciò che è realmente accaduto il 15 settembre 2013, oppure lo hanno capito cosi bene da temerlo, non sapendo assolutamente come “gestirlo” questo nuovo stato di cose, assai ben descritto con queste parole da Paolo Deganutti sul blog wu ming:

    Paolo Deganutti 28/10/2013:

    “Ma vi rendete conto che è un dibattito sul sesso degli angeli ? Un contorsionismo di allusioni…Si parte dall’ ideologia per analizzare la realtà…

    Ho visto un movimento di massa: il corteo del 15 settembre aveva la stessa composizione sociale di quelli dell’ 8 ottobre 1966 in difesa del lavoro nei cantieri navali (una quasi insurrezione guidata dagli operai con fortissima partecipazione indipendentista che poi ha provocato una forte crescita indipendentista alle elezioni- tenere presente che il PCI di Vidali era totalmente indipendentista e si chiamava PC del TLT-);

    nessuna attivazione di ceti medi o ceti conservatori; italiani e sloveni uniti, bilinguismo in piazza ;…energia sociale, vitalità e desiderio di cambiamento : nessun richiamo mortifero a cultura della morte, teschi e altri tratti tipici del fascismo/nazismo e neanche a culture d’ordine o conservatrici. Volete etichettare e regalare il “neoindipententismo” alla destra? Per sfizio da ghetto intellettuale?

    Mi spiace molto, mi pare cretino…vendo libri per mestiere da 40 anni e ammiro i Wu Ming romanzieri ma mi pare che qui si vada fuori strada… e poi sullo sgradevole episodio al gazebo: se qualche studentino fosse andato a dare del “fascista” a quelli del servizio d’ ordine della CGIL- portuali o del PCI dove pensate sarebbe finito??

    Prima di parlare sulla base dei sacri testi bisognerebbe sporcarsi le mani facendo una seria inchiesta e fare un analisi seria sul campo del fenomeno sociale…”

  57. Avatar Fiora

    @54 ikom
    “Un movimento che non vuole la conferma della volontà popolare attraverso il voto-referendum…”
    questo post secondo me riassume i motivisalienti per i quali il percorso di MTL è una marcia stentata e accidentata…forse con l’autogratificazione del pochi sì, ma buoni.(???!!!)
    com’era quel titolo? ” immaginate ce dichiarassero la guerra e (quasi) nessuno ci andasse?”

  58. Avatar hobo

    @sandro gombac

    curioso modo di comunicare, quello di copiaincollare commenti comparsi in un altro blog, senza nemmeno fornire il link.

    qua c’e’ il link, cosi’ si puo’ leggere il post che deganutti sta commentando, e anche le repliche a deganutti:

    http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=14479&cpage=1#comment-22404

    le copiaincollo per i pigri:

    tuco 28/10/2013 at 8:26 pm

    Invece di ripetere la solita solfa (l’abbiamo già sentita tal quale da Gombac e Parovel), perchè non ci aiuta a chiarire alcuni punti?

    1) Cosa è successo nell’autunno del 2011, quando Ferluga del COPLT si incontrò con Giurastante e altri, e decise di fondare MTL? Perchè da allora Donato è praticamente scomparso?

    2) Perchè MTL ha deciso di farsi rappresentare proprio da Longo?

    3) Che rapporti ci sono tra MTL e Nigel Farage?

    tuco 29/10/2013 at 8:56 am

    Però, Deganutti, mi viene il sospetto che lei non abbia nemmeno letto il post “Traumstadt”, perchè se lo avesse letto avrebbe evitato di ripetere i soliti luoghi comuni sui “ghetti intellettuali”, degni di un editoriale di Vittorio Feltri, e di fantasticare sulla non-attivazione dei ceti medi e conservatori e sulla gran novità del bilinguismo. Il punto di partenza del mio post è proprio la descrizione del corteo, una mobilitazione di massa interclassista ed eterogenea, in cui gli striscioni erano bilingui. E’ da lì che è partita la ricerca sulla genesi del movimento, ricerca che ha portato fatalmente a incrociare cordate di imprenditori (Helmproject….), personaggi con interessi nel ramo petroli (Franzot…), altri personaggi attivi nel credito e nella finanza (Regent, Taupal…)… La lettura del “programma” del movimento (modello Singapore, off shore finanziario, royalties sugli idrocarburi…) ci fa intravvedere un progetto neoliberista ben lontano dalle rivendicazioni dei movimenti dei lavoratori che anche Trieste ha ben conosciuto. Quanto al bilinguismo e al suo uso strumentale, le consiglio di leggere il post di Andrea Olivieri su Edoardo Longo: http://bit.ly/1g5yyKV . E quanto alla natura conservatrice, ma io direi pure reazionaria, di una parte del movimento, direi che essa emerge in modo macroscopico sotto forma di austronostalgia, di mito tecnicizzato dell’Impero.

    albolivieri 28/10/2013 at 10:58 pm

    Ci sarebbero molte cose da dire, sotto il profilo storico, a partire dal commento di Deganutti.
    Ma vista l’autorevolezza di uno dei migliori librai triestini e la difesa appassionata che fa del MTL, io sarei davvero interessato a conoscere le sue opinioni sugli interrogativi che pone puntualmente Tuco nella sua replica.

    Mi limito solo, visto che definisce “totalmente indipendentista” il PCTLT, a ricordare che quest’ultimo nacque all’indomani del Trattato di pace di Parigi, proseguendo l’esperienza del precedente PCRG. Il Partito Comunista della Regione Giulia era nato già durante la guerra come soluzione di “compromesso” tra i due partiti comunisti di Jugoslavia e d’Italia – PCJ e PCdI. Il PCRG prima e il PCTLT poi, risolvevano il problema di ottemperare a quanto stabilito dalla Terza Internazionale, ovvero che sullo stesso territorio non potevano in alcun modo esistere due partiti comunisti differenti.
    In altre parole mi pare davvero un triplo salto mortale interpretare questa creatura ibrida come un soggetto politico indipendentista. Avendo letto le memorie di Vidali poi…
    Per una genesi più precisa dell’indipendentismo a Trieste, anche in relazione al movimento comunista su quel territorio negli anni chiave che determinano la quasi-nascita del TLT, mi tocca autocitarmi un’altra volta e segnalare questo mio post precedente http://bit.ly/17uJKv1

  59. Avatar hobo

    @sandro gombac

    curioso modo di comunicare, quello di copiaincollare commenti comparsi in un altro blog, senza nemmeno fornire il link.

    qua c’e’ il link, cosi’ si puo’ leggere il post che deganutti sta commentando, e anche le repliche a deganutti:

    http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=14479&cpage=1#comment-22404

    le copiaincollo per i pigri:

    tuco 28/10/2013 at 8:26 pm

    Invece di ripetere la solita solfa (l’abbiamo già sentita tal quale da Gombac e Parovel), perchè non ci aiuta a chiarire alcuni punti?

    1) Cosa è successo nell’autunno del 2011, quando Ferluga del COPLT si incontrò con Giurastante e altri, e decise di fondare MTL? Perchè da allora Donato è praticamente scomparso?

    2) Perchè MTL ha deciso di farsi rappresentare proprio da Longo?

    3) Che rapporti ci sono tra MTL e Nigel Farage?

    tuco 29/10/2013 at 8:56 am

    Però, Deganutti, mi viene il sospetto che lei non abbia nemmeno letto il post “Traumstadt”, perchè se lo avesse letto avrebbe evitato di ripetere i soliti luoghi comuni sui “ghetti intellettuali”, degni di un editoriale di Vittorio Feltri, e di fantasticare sulla non-attivazione dei ceti medi e conservatori e sulla gran novità del bilinguismo. Il punto di partenza del mio post è proprio la descrizione del corteo, una mobilitazione di massa interclassista ed eterogenea, in cui gli striscioni erano bilingui. E’ da lì che è partita la ricerca sulla genesi del movimento, ricerca che ha portato fatalmente a incrociare cordate di imprenditori (Helmproject….), personaggi con interessi nel ramo petroli (Franzot…), altri personaggi attivi nel credito e nella finanza (Regent, Taupal…)… La lettura del “programma” del movimento (modello Singapore, off shore finanziario, royalties sugli idrocarburi…) ci fa intravvedere un progetto neoliberista ben lontano dalle rivendicazioni dei movimenti dei lavoratori che anche Trieste ha ben conosciuto. Quanto al bilinguismo e al suo uso strumentale, le consiglio di leggere il post di Andrea Olivieri su Edoardo Longo: (v. link su giap) . E quanto alla natura conservatrice, ma io direi pure reazionaria, di una parte del movimento, direi che essa emerge in modo macroscopico sotto forma di austronostalgia, di mito tecnicizzato dell’Impero.

    albolivieri 28/10/2013 at 10:58 pm

    Ci sarebbero molte cose da dire, sotto il profilo storico, a partire dal commento di Deganutti.
    Ma vista l’autorevolezza di uno dei migliori librai triestini e la difesa appassionata che fa del MTL, io sarei davvero interessato a conoscere le sue opinioni sugli interrogativi che pone puntualmente Tuco nella sua replica.

    Mi limito solo, visto che definisce “totalmente indipendentista” il PCTLT, a ricordare che quest’ultimo nacque all’indomani del Trattato di pace di Parigi, proseguendo l’esperienza del precedente PCRG. Il Partito Comunista della Regione Giulia era nato già durante la guerra come soluzione di “compromesso” tra i due partiti comunisti di Jugoslavia e d’Italia – PCJ e PCdI. Il PCRG prima e il PCTLT poi, risolvevano il problema di ottemperare a quanto stabilito dalla Terza Internazionale, ovvero che sullo stesso territorio non potevano in alcun modo esistere due partiti comunisti differenti.
    In altre parole mi pare davvero un triplo salto mortale interpretare questa creatura ibrida come un soggetto politico indipendentista. Avendo letto le memorie di Vidali poi…
    Per una genesi più precisa dell’indipendentismo a Trieste, anche in relazione al movimento comunista su quel territorio negli anni chiave che determinano la quasi-nascita del TLT, mi tocca autocitarmi un’altra volta e segnalare questo mio post precedente (vedi link su giap)

  60. Avatar El baziloto

    Quindi, in definitiva, struca struca, a la fine de la fiera, quando xe che andare’ a parlar nei organismi internazionali de sto benedeto TLT?

    Nel 2014, podemo pensar? O svolemo nel 2015?

    Pense’ un atimo se la rivoluzion francese gavesse dovesto aspetar la pronuncia de Luigi XVI o de un so giudice par darse una mossa. Ghe saria i Borboni ancora sul trono de Francia.

  61. Avatar Franco Tremul

    @ Sara Matijacic

    “Bora.La non è pro o anti qualsiasi partito”.
    Benissimo. Però MTL rappresenta una realtà marginale nel panorama politico triestino o regionale. Come mai Bora.La, che principalmente “nasce e vive grazie al contributo volontario di redattori”, non dedica lo stesso tipo di spazio (se non maggiore, magari, viste le dimensioni) a partiti molto più influenti sull’amministrazione pubblica, ovvero sulla vita dei cittadini?
    Per fare un esempio pratico: tutte i provvedimenti legislativi promossi ed approvati da PD o PDL (per citare le realtà politiche di dimensioni più rilevanti) non presentano incongruenze o aspetti discutibili? E inoltre: questi partiti, al loro interno, non hanno nessun tipo di dialettica – se non vogliamo chiamarle distonie – che si presterebbe ad un’analisi da parte della redazione? E la conoscenza della dinamica di queste dialettiche, per esempio, riguardando partiti che bene o male governano il Paese, la regione nonché la città, non viene reputata dai redattori di Bora.La degna almeno di pari dignità rispetto a quelle interne al MTL? Perché?

  62. Avatar Fulvia

    #60 Sì, personalmente ho visto il corteo del 15 settembre, la partecipazione, la voglia di cambiamento, etc. ma proprio non riesco a capire il nesso tra questo e il silenzio stampa in cui si è rinchiuso MTL.

  63. Avatar Cren Insider

    Approfitto innanzitutto Bora.la di ospitare le mie considerazioni, tra l’altro senza aver dato alcun indirizzo e senza alcun tipo di censura.

    @Franco Tremul: non credo che MTL sia marginale, ossia non pretende di esserlo. SE si da attenzione non credo sia sbagliato, e credo sia più giusto l’approccio di Bora.la e di alcuni blog che trattano l’argomento che quello del Piccolo che ha sempre trattato questioni marginali.

    MI fa piacere che l’argomento messo nel piatto abbia toccato, credo, dei nervi a scoperti. Pare effettivamente sia, anche da riscontri avuti via mail, argomento che divide l’MTL. Del resto così chiara è scontata la posizione non è visto che ad esempio Porto Libero ha posizione diversa. E visto anche il cambio di rotta del MTL da un certo punto in poi.
    La domanda è “Chi detta la linea?” La risposta ho provato a darla.
    Somo contento degli interventi di Paolo Parovel e Sandro Gombac ma hanno valore anche le cose che non si dicono e che si lasciano passare.
    Fa specie che le risposte arrivino dal “non iscritto” Parovel e dal dimissionario Gombac (su questo mi piacerebbe ci fosse chiarezza, ossia Gombac è o non è nell’MTL?)

    Emerge forte un tema, quello della democrazia interna a MTL. Magari sarà il tema del prossimo pezzo (per chi volesse sa come trovarmi [email protected])

  64. Avatar Cren Insider

    @tremul
    SE Bora.la continuerà, come spero, a darmi spazio mi piacerà anche occuparmi di altro, senza distinzione.

  65. Avatar Cren Insider

    Scusate l’indirizzo è [email protected]

  66. Avatar El baziloto

    Bah.

    La netta involuzione lessicale del MLT l’ha fatto oramai virare verso schemi narrativi tipici: è tutto un florilegio di bianco/nero, buoni/cattivi, limpidezza/complotto e così via.

    Con fantasmagoriche ricostruzioni per cui una ragnatela complottarda anti-TLT sarebbe oramai il dominusi occulto ma presentissimo di tutto quel che succede. Si arriva al delirio di arruolare financo il diciottenne menato al gazebo del MLT fra i provocatori prezzolati.

    I commenti sulle pagine facebbok da parte dei simpatizzanti del MLT sono in parte financo più allucinanti. Deliri a go-go.

    Siamo oramai al settarismo fideistico.

    Infatti qui a nessuna domanda si risponde. Zero dialogo in bora.la, se non con franzot che però non si capisce che c’entri, o con Parovel che a chiare lettere è indicato cone non esponente di MLT.

    Il post che indica in Wuming un prezzolato del PD vengono frettolosamente fatti sparire vista l’incommensurabile bestialità in esso contenuta.

    Sullo sfondo una sequenza di panzane galattiche, come la telefonata fatta non si sa da chi a nome del MLT a Morana Song, nella quale questa componente dell’Ufficio del portavoce del Segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon avrebbe smentito almeno in parte il messaggio spedito a un giornalista. Poi però il giornalista viene praticamente definito spia dei servizi segreti (qualcuno addirittura scrive “del SISMI”: peccato che il SISMI non esista più dal 2007) e l’email della Song un falso.

    Insomma: siamo come in Scientology.

    Con una variante che fa diventare tutto quanto ridicolo: le carte bollate citate a tutto spiano. La vittima del complotto chiede ai complottardi di certificarsi tali.

    Il blackout logico.

  67. Avatar Paolo Geri

    Che Deganutti venga a “spiegare” le posizioni del P.C.I. sull’ indipentismo (vidaliano e non) fa da ridere. Quello che Deganutti sa del P.C.I. triestino è che lui veniva spesso allontanato dalle manifestazioni promosse dai comunisti in quanto considerato un provocatore. allontanato, lo ammetto, spesso in malo modo. Mescolare la posizione “autonomistica” del PCI degli anni Cinquanta con una posizione “indipendentista” è quanto di più scorretto intellettualmente, storicamente e politicamente si possa fare. Vidali portò simbolicamente l’ autonomismo dei comunsti triestini nel nome di “Federazione Autonoma Triestina del P.C.I.) con il quale nel 1957 aderì al P.C.I. di Togliatti. E lo ribadì negli anni Sessanta con le sue proposte in Parlamento sulla zona franca integrale. Come è stato ricordato basta leggere i libri di Vidali in proposito ma basterebbe anche ascoltare le testimonianze dirette di chi con Vidali negli anni Settanta lavorava e discuteva quasi quotidianmente.

  68. Avatar Cren insider

    Il sasso lanciato sulla zona B ha mosso un po’ le acque in casa MTL.

    Un post per la prima volta firmato, dal presidente Ferluga dice

    “Rispetto il Sig.Parovel per lo spazio che dedica sempre al Movimento Trieste Libera,ma mi dissocio dal suo pensiero per quanto riguarda la cosiddetta Zona B.Sarà infatti la popolazione di quella parte di Territorio Libero a decidere le proprie sorti.Inoltre il rispetto del Trattato di Pace del 1947 non prevede un TLT monco.”

    Subito dopo si trova un commento

    “Guarda che quella non è solo l’opinione del Sig. Parovel ma anche di MTL. Il Sig. Parovel cita infatti un documento di MTL.”

    Forse le capacità di analisi di ciò che succede non sono state così scarse, checchè ne dicano gli analisti professionali.

  69. Avatar effebi

    …se il TLT non è monco (come sostriene il presidente MTL Ferluga) si può pensare che l’unico Movimento che ne porta avanti le istanze sia rappresentativo di tutto il popolo del TLT (che pure lui, il popolo, NON può essere monco).

    Il “popolo” del TLT quindi include sia quelli che vivono nella parte (ora) italiana che quelli della parte slovena e croata.

    Il presidente Ferluga quindi dovrebbe quantomeno sentirsi nell’obbligo morale di rappresentare TUTTO il popolo e non solo quello (ora) in Italia.

    Che significato può allora avere questa sua frase: “Sarà infatti la popolazione di quella parte di Territorio Libero a decidere le proprie sorti”

    IL popolo de TLT è “uno” …o non è….

    Non esiste “una parte di Territorio” !

    Sù dai facciamo un pò sognare anche gli esuli dalla zona B…. 🙂 facciamoli tornare a casa loro… Triestini avete una granda occasione !!! Potete liberarvi sia dell’invasore italico che dalla plebaglia istriana….

  70. Avatar aldo

    Appare sempre più evidente che sulla questione strategica della zona B ci sono due linee incompatibili e che MTL non è in grado di assumere una posizione ufficiale senza rischiare di esplodere.

    Rimane ancora del tutto oscura la natura dell’organizzazione MTL. Aderenti a MTL sono “incazzati” perchè dicono di aver scoperto di contare zero in quanto l’associazione sarebbe “proprietà privata” dei pochi soci fondatori in base allo statuto. E’ vera questa voce? Perchè MTL non pubblica il proprio statuto per chiarire questo punto?

  71. Avatar Cren Insider

    Cercasi statuto dell’MTL

    [email protected]

  72. Avatar sfsn

    @ Paolo Geri (una precisazion storica):

    ti te ieri nel PC per cui ste robe te le conossi ben, però no te pol negar che el PCTLT gaveva come primo punto del suo statuto la creazion del TLT e che tanti militanti comunisti iera a favor del TLT e contro el ritorno del italia, che continuava a esser vista come lo Stato erede del fascismo (visto anche che ghe iera sta l’amnistia per i fascisti e che bona parte del aparato statale e dele forze del ordine iera el stesso che soto el ventennio). Quando Vidali ga preso atto (in maniera bastanza rapida e spregiudicata) del ritorno del italia a trieste una parte consistente dei militanti comunisti triestini se ga fortemente irrità. De quel che so ghe xe sta anche chi che ga abandonà el partito. Inoltre anche quando che el PCTLT nel 1957 xe diventà Federazione autonoma di Trieste del PCI, per anni i ga dovù stampar dopie tessere, perchè ghe iera militanti comunisti triestini che rifiutava sistematicamente de aver una tessera su cui ghe iera el tricolore (riportado da Tonel: Comunisti a Trieste).

  73. Avatar maja

    “Triestini avete una granda occasione !!! Potete liberarvi sia dell’invasore italico che dalla plebaglia istriana….”

    però i s’ciavi i ghe resta sul gropon, eh.
    za me vedo le triestinissime siore del borgo teresian che contente che le sarà quando che i nipotini no poderà acceder al pubblico impiego , perchè essendo el zakai lingua uficial tuti i impiegati statali del tlt doverà esser bilingui.
    perchè xe cussì, gombač, vero?

  74. Avatar maja

    gombač, te se ga za iscritto al corso de sloven base? bisogna portarse avanti, ‘demo.

  75. Avatar maja

    ferluga, stok, giurastante e compagnia bela,
    regent ve ga za fato un corso full immersion?

  76. Avatar sara

    #sfsn confonde il fatto che il PC triestino fosse PC del TLT (operante in una zona che allora si chiamava TLT) col fatto che avesse posizioni in qualche modo connesse al Fronte per l’Indipendenza, mentre, al contrario, l’avversione dei comunisti triestini per gli indipendentisti triestini era molto forte e fondata perché:
    a) per Vidali e il PC triestino il fatto di chiamarsi “del TLT” non definiva un’identità da “patrioti triestini”, ma uno spazio nel quale condurre sia la lotta di classe che la lotta al titoismo nella fedeltà all’URSS e al PCI, tenendo uniti lavoratori italiani e sloveni, tanto che Vidali minacciò la lotta armata nel caso di ritorno della Jugoslavia titina a Trieste;
    b) gli indipendentisti post ’47 erano espressione di interessi di una parte della piccola borghesia e del sottoproletariato di tradizione austriacante, sponsorizzati dagli anglo-americani proprio per “sfondare” l’elettorato del PC triestino e, infatti, è quello che avviene nelle elezioni comunali del 1952, quando gli indipendentisti guadagnano circa il 5% dei voti rispetto al 1949 a spese del PC triestino che scende più o meno della stessa percentuale;
    c) nelle elezioni del 1952, quando viene introdotto il sistema maggioritario e per sperare di vincere è necessario apparentarsi, il PC triestino preferisce dare per scontata la sconfitta piuttosto di prendere in considerazione l’ipotesi dell’apparentamento con gli indipendentisti, considerati espressione degli anglo-americani;
    d) quando ci sono gli scontri del’53 con i l’assalto e la distruzione del Fronte per l’Indipendenza e i morti ammazzati dalla polizia del GMA, il PC triestino se ne frega dell’assalto alla sede degli indipendentisti e, al contrario, partecipa allo sciopero generale contro il GMA indetto dalla Camera del Lavoro e anche al corteo funebre guidato da Santin, dove Vidali è in prima fila e i portuali assicurano il servizio d’ordine dentro il cimitero.
    Dunque il PC del TLT – espressione locale del PCUS e del suo alleato PCI – nulla aveva a che fare non solo con i comunisti filo-jugoslavi usciti dal partito, ma neanche con l’indipendentismo filo-angloamericano e il suo identitarismo triestinista.

  77. Avatar maja

    qua i comenti prima i xe e dopo i sparissi. boh.

  78. Avatar sfsn

    Sara, no me confondo per niente.
    Digo semplicemente che la linea UFFICIALE del Pctlt iera quela de esser favorevoli ala creazion del TLT (controla sul Lavoratore, adiritura anche dopo l’otobre del ’54, e sul statuto del PCTLT). Te son ti che te confondi le posizioni personali de Vidali con quele ufficiali del Pctlt. No go assolutamente scrito che PCTLT e Fronte dell’Indipendenza sia stai gnanche lontanamente connessi. So benissimo che Vidali e el Pctlt no podeva veder i indipendentisti (che Vidali ciamava “pantigane”), perchè i iera considerai come el partito dela borghesia filonazista.
    I comunisti triestini, dopo el ’48, iera favorevoli al TLT perchè i sperava de rivar a ciaparghene el controlo e de utilizarlo come testa de ponte contro la Jugo. Inoltre un TLT a controlo comunista sarìa stada un’otima base per passarghe aiuti al PCI nel caso in cui in italia se fussi venuda a determinar una situazion in cui i comunisti zercassi de ciapar el poter con le armi.
    Esisteva semplicemente diversi indipendentismi, con contraposizioni sai forti: da una parte quel “borghese” de Fronte dell’indipendenza e Bloco triestino (che in realtà gaveva sfumature diverse, ma sarìa sai longo de spiegar), quel dei comunisti stalinisti (el Pctlt che sperava de crear un TLT de inserir nel orbita sovietica), e anche quel dei comunisti sloveni, che inveze iera un ripiego dopo che iera sfumada la possibilità de esser annessi ala Jugo.

  79. Avatar sfsn

    Riassumendo:
    el Pctlt (fin che xe sta Pctlt, ma adiritura fin a che xe diventà Federazione autonoma triestina del PCI, cioè al 1957) no ga mai espresso una posizion favorevole al ritorno de Trieste all’ italia. A livello personale Vidali no ga mai fato mistero de esser favorevole al ritorno del italia, ma la posizion uficiale del Pctlt xe sempre stada per la creazion del TLT.

  80. Avatar Tergestin

    Qualchedun no nota una roba: Vidali iera un agente del KGB e un politico dipendente da Mosca. Mosca iera in boni rapporti con Roma dove ghe iera el PCI e no de sicuro con Belgrado.

    Per cui la sua linea pro TLT o pro Italia cambiava a seconda de quel che probabilmente ghe diseva Stalin o da come se meteva la situazion del momento: nei sui discorsi te trovi incitamenti favorevoli all’Italia (spesso magari col andava a farli lontan, come in un episodio a Bari se no sbalio nel 1951) mentre a TS iera piu’ filo-TLT per no scontentar el proletariato triestin, ben poco filoitalian data l’esperienza dal 1918 in poi.

    Dopo el xe anche andado da De Castro, come dito nel libro de Anna Millo, esprimendoghe preocupazion perche’ el se acorzeva che se i titini iera stadi eletoralmente sconfitti in zona A, gli indipendentisti ciapava molto terren tra le classi lavoratrici. E difati el PCTLT ga assunto un posizion nei ultimi due anni del GMA molto neutrale (quasi paracula podessimo dir con cativeria) perche’ se da un lato no podeva apogiar uficiosamente i filoitaliani perche’ “nemici” fascisti, monarchici, democristiani e liberali dall’altro vedeva come un pericolo sia i titini ben organizzadi e armadi sia gli indipendentisti sempre piu’ numerosi.

    Insoma, i ga evitado teoricamente i nemici trasformando i alleati in rivali. Gran cazada: ale elezioni del 1952 el blocco filoitalian se ga presentado compatto e vinzendo ga magnado ancora piu’ seggi col truco dell’aparentamento, mentre vidaliani, titini, indipendentisti, democratici sloveni e autonomisti se ga presentado separadi.

    E i risultati li paghemo ancora oggi.

  81. Avatar Luther Blissett

    Comunque nessuna risposta sulla Monassi

  82. Avatar Burger Queen

    Mi go cominciado a simpatizzar per el movimento e me sembrava un prigetto sano e disinteressado dal punto de vista personale del direttivo.
    Adesso dopo tutto quel che leggio e che sta emergendo giorno per giorno nutro seri dubbi e me son accorta che come mi tanti altri che ghe credeva e ghe sperava.
    Mi no savevo tante robe che legio pena in sti giorni. Mi no savevo dell’avvocato nazi xenofobo e no me faria rappresentar de un cussì. Mi no savevo de muleti smacai in fontana e el movimento che esulta per sta azion.
    Mi no savevo che el movimento xe proprietà del direttivo e no dei tesseradi.
    Mi no savevo che ghe fossi bisogno de un servizio d’ordine o che fossimo in guerra.
    Mi no savevo che la zona B xe soto sovranità slovena e che i se rangi.
    Mi pensavo a un confronto nella legalità con documentazioni e confronti tra esperti in diritto internazionale. No me spetavo alzabandiere matrimoni con sindaci co la fassa o uniformi
    Che tristezza…
    Ghe credevo.

  83. Avatar aldo

    Anche se, per assurdo, vidaliani, titini, indipendentisti, democratici sloveni e auonomisti se gavessi aparentà, gavessi comunque vinto ala grande la coalizion centrista filo-governativa italiana, senza gnanche bisogno dele destre missina e monarchica. Questo disi i numeri dei risultati dele elezioni del 1952, dove la crescita dei indipendentisti no la ga pagada i partiti filo-italiani (la DC ga perso a favor del MSI) ma el Partito Comunista con gran giramento de pelotas de Vidali.
    Ma comunque ste forze no podeva aparentarse perchè, oltre a odiarse fra de lore, per tute l’obietivo del TLT iera solo de faciata memtre i interessi drio iera altri: i titini oviamente filo-Jugoslavia, il PC de Vidali (distinguer el PC da Vidali no ga senso perchè a comandar iera Vidali) a meterse in sicureza dai titini e ricongiungerse cola casa madre del PCI colegada al PCUS, i indipendentisti iera sostenui dai anglo-americani che no vedeva l’ora de mocarsela e li usava come strumento de pression per far ceder l’Italia sul ritorno dela zona B ala Jugoslavia. Nissun de quei che decideva veramente dentro o de drio ste forze, comunque nel complesso netamente minoritarie ale elezioni, gaveva veramente interesse a far el TLT.

  84. Avatar aldo

    Anche ogi no penso che ghe sia qualchedun che gabi veramente l’obietivo del TLT – e po’ cole carte bolate, dei – nela dirigenza e nei influenzatori de MTL. Xe gente con esperienza politica ale spale, in certi casi pluridecenale. “Il movimento è tutto, il fine è nulla” diseva Bernstein. El tempo ne dirà a cossa servi e servirà tuto sto movimento in giro pei tribunai.

  85. Avatar Cren Insider

    Viene da chiedersi se la attività dell’avvocato Longo nel processo al vicepresidente (ancora) di MTL siano cosa privata o associativa.
    Alcuni iscritti che mi hanno contattato ([email protected]) se lo chiedono.

  86. Avatar effebi

    ma i 5000-8000-10000 triestini che appoggia el MTL e probabilmente ga versado un obolo xe “associati” del MTL !? i ga qualche diritto in seno al MTL ? qual ?

    quei che qua scrivi a favor del MTL (se el MTL no rispondi sul tema) pol illuminarne ?

  87. Avatar Tony

    Da quanto si legge sul Piccolo si può pensare che Gombac magari si è allontanato dal movimento per tutelare lo stesso dalla sua personale posizione giudiziaria.

  88. Avatar Burger Queen

    @91
    Mi go fatto la tessera del MTL
    Al momento della iscrizion no me xe sta rilassado niente a parte la ricevuta. Mai un statuto ne’ un regolamento. Mi, per la mia giovane età, no go esperienze politiche de nissun tipo. No go mai avudo tessere de partito e no posso far confronti. Mi so solo che a parte la quota associativa go sempre versado qualche euro in offerte sia nei banchetti che nelle assemblee. Go sempre avudo fiducia e no me son mai posta domande.
    Sinceramente no go mai savudo dove andassi a finir quei soldi (a parte in affitti de sedi faraoniche)
    Per una serie de motivi no rinnoverò la tessera.

  89. Avatar Paolo Geri

    #81. Sara e (di riflesso) Sfsn

    La ricostruzione di Sara è perfetta.

    Che vi fossero all’ interno dei comunisti triestini (nella base degli iscritti, non nel gruppo dirigente e nel quadro attivo) posizioni nanche diverse, è dimostrato dal fatto che Vidali ci mise tre anni a far confluire i comunisti triestini nel P.C.I. di Togliatti. A quanto mi hanno raccontato protagonisti di quella fase, il dibattito interno fu anche molto aspro e vi furono sia rifiuti della tessera sia radiazioni ed espulsioni. Non so quantificare questi dati. Ma mi risulta che al congresso di scioglimento del PCI-TLT del 1957 la confluenza nel P.C.I. passò all’ unanimità. Si badi bene che fu una “confluenza” e non uno scioglimento del P.C.I.-TLT i cui aderenti singolarmente aderivano poi al P.C.I. Il P.C.I.-TLT entrò “in blocco”. Vidali “trattò” la confluenza con i vertici di Botteghe Oscure ottenendo non solo la dizione di “autonoma” della Federazione triestina (unica in Italia) ma anche presenze garantite in Comitato Centrale (mi risulta che Vidali fosse anche “invitato permanente” ai lavori della Direzione Nazionale)e soprattutto una sorta di “diritto all’ ultima parola” sulla questione dei confini da parte dei comunisti triestini. Cosa che infatti avvenne all’ epoca del Trattato di Osimo.

  90. Avatar Fiora

    ” per una serie de motivi no rinnoverò la tessera” e inveze te li ga educatamente esposti, regineta 🙂
    E inveze per motivi a mi francamente “ignoti” alla precisa domanda ” IN QUANTI SE’ … RESTAI” nissun dei magiorenti del Movimento che pontifica qua, se ga mai degnà de dar STO NUMERO. El solo a mio avviso che daria la misura della diffusion e el grado della temperatura raggiunta dal virus MTL.

  91. Avatar Cren Insider

    Rinnovo alcune domande sperando di avere risposta

    1) Da chi è composto il direttivo di MTL, e quai sono le cariche.
    2) Sandro Gombac è ancora all’interno del movimento ed se si, ne è vicepresidente?
    3) Il movimento ha uno statuto?
    4) IL movimento prevede organi elettivi ed una forma di democrazia interna?
    5) Chi scrive a nome del movimento sul profilo FB (ossia tutto ciò che viene scritto può essere considerato posizione ufficiale?

    MI piacerebbe avere le risposte, se qualcuno lo vuole fare privatamente [email protected]

  92. Avatar sfsn

    @ Paolo Geri:
    Tonel (paxe al anima sua) e altri militanti del epoca me diseva che efetivamente nel ’57 la confluenza nel PCI iera stada ragiunta al unanimità (sta roba se la legi anche sul Lavoratore), ma in realtà perchè Vidali iera el padre-padrone del PC de Trieste e con lui no se discuteva. Nei ani precedenti iera stai za messi ala porta quei che no iera dacordo, opur i se gaveva ritirà. L’unico ato de dissenso iera el zà cità rifiuto de ritirar la tessera dela Federazion Autonoma triestina del PCI perchè la gaveva el tricolore. Fin al ’62 (ano più ano meno) el PC de Trieste ga dunque stampà due tessere diverse: una col tricolore e una solo col alabarda.

  93. Avatar effebi

    96 cren…

    “le tue domande trova risposta nele carte che gavemo sconte, al sicuro dei lianta, e semo pronti a tirar fora quando anderemo al ONU che ne darà piena sodisfazion, come za i ne ga dito per telefono – se te insisti vol dir che te son al servizio dei servizi lianta quindi regolite… e ocio a no pasar vizin la fontana del viale…”

  94. Avatar ikom

    ocio alle carte de identità……… che no le appari in qualche sito……..

    MALEDETTA DISINFORMAZIONE LIANTA

  95. Avatar Alabardiere

    Trieste rimarrà italiana.

  96. Avatar GIAMPAOLO LONZAR

    @@@@ :

    “portuali assicurano il servizio d’ordine dentro il cimitero”

    Ma dove ? I saluti a braccio teso alla romana si son sprecati .

    Il centrodestra ha vinto perchè in città la gente aveva PAURA DEL COMUNISMO DI TITO.

    Il parito Trieste ai Triestini era considerato filo-titino.

    La destra fascista ha fatto comodo a tutti purchè facesse casino, sulla base :

    ” va ‘vanti ti che mi me vien de rider ”

    No stiamo fare “Orwell” che cambiamo le pagine al libro di storia; i testimoni oculari non son morti ancora tutti.

  97. Avatar emma peel

    Una domanda per Giacomo Franzot: ho letto su Giap che sei un ingegnere dell’ ENI. Non è che per caso la tua contrarietà al rigassificatore della Gasnatural a Zaule è dovuta al fatto che tale rigassificatore sarebbe concorrenziale rispetto ai gasdotti ENI-Gazprom e alle trivellazioni ENI-INA al largo di Pola?

  98. Avatar Cren Insider

    #102 @emma peel

    In effetti gazprom beneficiata dalle attività di MTL.
    Mi chiedo se alla visita di Putin MTL farà qualche manifestazione.

  99. Avatar emma peel

    @103

    Giacomo Franzot: … No se sa mai cosa xe e cosa pol naser….

    Russia Permanent Member of UNSC….

    https://www.facebook.com/comitato.trieste/posts/10201710028945172

  100. Avatar emma peel

    @103

    Giacomo Franzot: PUTIN GOVERNATORE DEL TLT!!!
    ghe mandemo una leterina?
    11 October at 18:44

    *** ***: Lui xe un che sicuro saveria come rimeter in sesto le robe!!!! Basta che lo tegnimo lontan del gas però!!!!!
    11 October at 20:02

    Giacomo Franzot: veramente el tubo che dala russia riva fin in A a noi ne faxesi comodo….
    per la sua nomina a Governador del TLT….chi pol dir…
    11 October at 20:04

    https://www.facebook.com/comitato.trieste/posts/752325934793507

  101. Avatar giacomo franzot

    102 emma peel 30 ottobre 2013, 23:35 Una domanda per Giacomo Franzot: ho letto su Giap che sei un ingegnere dell’ ENI. Non è che per caso la tua contrarietà al rigassificatore della Gasnatural a Zaule è dovuta al fatto che tale rigassificatore sarebbe concorrenziale rispetto ai gasdotti ENI-Gazprom e alle trivellazioni ENI-INA al largo di Pola?

    risposta: non sono un ing. dell’eni.
    purtroppo la fonte di informazione dove ti sei indirizzata é molto imprecisa e fantasiosa in molti suoi scritti per quel che riguarda la mia persona e la Nazione Internazionale di Trieste.

    il rigassificatore non si puó costruirlo nel golfo di Trieste per molte ragioni, tra cui la sicurezza, l’ambiente, la volontá dei cittadini, l’insensatezza e l’assenza di una giustificazione plausibile credibile per l’operativitá dell’impianto in questa posizione e per ultimo, ma non ultimo, il PORTO LIBERO DI TRIESTE.

    Approvigionamento gas naturale per il Territorio Libero di Trieste: attualmente la rete gas che arriva al TLT e i servizi vari relativi sono serviti/garantiti dalle amministrazioni provvissorie delle tre zone di amministrazione del TLT. (Servizi che comunque si stanno pagando, lo dico per non fraintedere o fantasticare ecc ecc…).

    In base al Trattato di Pace con l’Italia, all’articolo 21 si legge:
    5. Italy and Yugoslavia undertake to give to the Free Territory of
    Trieste the guarantees set out in Annex IX.

    Annex IX: Technical Dispositions Regarding the Free Territory of Trieste
    A. Water Supply to Northwestern Istria
    B. B. Electricity Supplies
    C. C. Facilities for Local Frontier Trade
    Come si evince dall’analisi del documento non c’è nulla riguardo l’approvigionamento del gas naturale per il TLT, quindi è possibile che, una volta finalizzato il TLT, le amministrazioni provvissorie, chiudano le “valvole del gas” …..

    è mia opinione che il TLT debba avere anche una sua realtá energetica (piano energetico e di sviluppo energetico) per risultare in poco tempo autonomo e indipendente dagli stati confinanti (strategia di autonomismo). Anche perché l’approvigionamento elettrico è da ridiscutere, come dettato dall’allegato IX paragrafo B comma 7.

    per quel che riguarda le trivellazioni nell’adriatico per l’estrazione del gas: la mia opinione è che le nazioni hanno diritto di sfruttare i giacimenti che le competono senza interferenze di altre nazioni. La legge internazionale, in caso, aiuta le nazioni ad avere accordi anche bilaterali che supportano lo sviluppo ecomonico delle nazioni stesse e quindi del mondo, il tutto garantito dalla Organizzazione delle Nazioni Unite.

  102. Avatar ikom

    continuo a non capire perchè non chiedono un voto per sapere la volntà popolare, evidentemente non gli interessa.

  103. Avatar Cren insider

    E se il rigassificatore si facesse a Pola?
    Proposta di Alpe Adria Green

    http://bora.la/2013/09/29/e-se-il-rigassificatore-si-facesse-a-pola/

    https://www.facebook.com/alpeadriagreen/friends_all

    Tra gli amici Giurastante, Ferluga

    Qualche domanda occorre pur farsela

  104. Avatar emma peel

    @ Giacomo Franzot

    Quindi non sei tu questo?

    http://www.linkedin.com/pub/giacomo-franzot/47/54a/b21

  105. Avatar Fiora

    @107
    “…evidentemente non gli interessa”
    evidentemente, ikom sono consapevoli ( almeno di questo sì!)che ne uscirebbero scornacchiati da una sonora bocciatura.
    Magari non demorderebbero comunque e al pari di altri politici o se gli va meglio non mescolarsi con i politici al pari di certi allenatori di calcio magnificherebbero la sconfitta come un risultato positivo che conferma la tesi del complotto contro il movimento ecc. ecc.
    Se neppure la bocciatura del ricorso al T.A.R
    li smonta e la magnificano come una vittoria…
    Anche senza votazioni e referendum io mi contenterei di una conta degli attuali iscritti,così alla buona e sono benevolmente disposta a credergli sulla parola…
    ohibò siamo o non siamo tra concittadini e tra persone per bene? e per le persone per bene la parola è sacra!
    o no?! 😉

  106. Avatar emma peel

    @ Giacomo Franzot

    Vedo sul tuo profilo FB che lavori o hai havorato, anche per la Bateman Litwin, sempre nel settore energia

    http://www.energy-business-review.com/companies/bateman_litwin_nv

  107. Avatar emma peel

    E proprio qua su bora.la scrivevi che invece di fare il rigassificatore, sarebbe meglio sbloccare le piattaforme off-shore in alto adriatico:

    http://bora.la/2009/10/19/il-porto-sara-indisponibile-1-giorno-su-3-lintervista-a-roberto-giurastante-sul-rigassificatore/#comment-158484

  108. Avatar Cren Insider

    E se il rigassificatore si facesse a Pola?
    “Proposta lanciata da Alpe Adria Green”

    http://bora.la/2013/09/29/e-se-il-rigassificatore-si-facesse-a-pola/

    E nel profilo Facebook di Alpe Adria Green chi troviamo tra gli “amici”?
    Giurastante e Ferluga.

    Qualche domanda bisogna pur faresela, e qualche risposta occorrerebbe pur darla.

  109. Avatar El baziloto

    Mi go anca una domanda semplice: che lavoro fa Giurastante?

    Perché a lezer quanto che ga da pagar de avocati, spese legali e mazzi vari, se mi fussi el Giura la mia signora moglie me gavaria dà col baston.

  110. Avatar emma peel

    Un’altra domanda per Franzot, che è nel ramo energia. Io ho letto questo

    http://geograficamente.wordpress.com/2009/01/16/gas-estrazioni-in-alto-adriatico-il-rischio-della-subsidenza-vale-il-quantitativo-energetico-estraibile/

    Pare che nell’alto Adriatico ci sia un sacco di metano, che non si può estrarre a causa del problema della subsidenza. Olivieri su carsica accenna a trivellazioni in pendenza dalle piattaforme ENI-INA al largo di Pola. C’è qualche legame tra le due cose?

  111. Avatar ikom

    si vestono tutti uguali, non hanno bisogno del voto popolare, hanno le carte giuste dalla loro, vogliono e parlano di triestini originali, sono militarmente occupati, sono vittime di imbrogli internazionali lianta……………………………………………………………………..

  112. Avatar hobo

    @giacomo franzot

    “è mia opinione che il TLT debba avere anche una sua realtá energetica (piano energetico e di sviluppo energetico) per risultare in poco tempo autonomo e indipendente dagli stati confinanti (strategia di autonomismo). Anche perché l’approvigionamento elettrico è da ridiscutere, come dettato dall’allegato IX paragrafo B comma 7.
    per quel che riguarda le trivellazioni nell’adriatico per l’estrazione del gas: la mia opinione è che le nazioni hanno diritto di sfruttare i giacimenti che le competono senza interferenze di altre nazioni. La legge internazionale, in caso, aiuta le nazioni ad avere accordi anche bilaterali che supportano lo sviluppo ecomonico delle nazioni stesse e quindi del mondo, il tutto garantito dalla Organizzazione delle Nazioni Unite.”

    cossa vol dir? che el tlt podessi autorizar trivellazioni nel golfo de trst?

  113. Avatar GIAMPAOLO LONZAR

    @ 117 EMMA PEEL :
    ” subsidenza ” ????

    mi che son omo comune de la strada; saria come dir ; cossa nassi se se sgonfia la bala ???

    Podessi anca convinir , diminuissi le distanze e se consuma meno benzina !

    🙂

  114. Avatar giacomo franzot

    grazie a emma peen go trová questo commento del gigi veneziano baziloto:

    10Luigi (veneziano)20 ottobre 2009, 10:04Forse non riesco a spiegarmi, o forse proprio non si vuole capire il punto.
    Io capisco perfettamente che non si voglia il rigassificatore a Zaule, per mille motivi.
    Però posso essere brutale? Quanti qui hanno letto i documenti per la VIA che sono stati presentati da Gas Natural? Quanti qui hanno letto la Valutazione d’Impatto Ambientale POSITIVA del ministero dell’ambiente?
    Si trova tutto quanto in internet.
    Se si vuole, la si metta giù dal punto di vista “politico”, nel senso che la “polis” non vuole una cosa del genere sotto casa.
    Ma non si venga ad ammantare questa decisione “politica” di motivazioni “tecniche” che non reggono alla prova delle carte.
    Dice: il traffico delle gasiere bloccherà il porto.
    Bene: è falso. Esistono GIA’ dei rigassificatori nei porti (in Spagna) e nessun porto ha il traffico bloccato.
    Dice: serve una distanza di sicurezza dal rigassificatore, nel senso che nessuna nave può avvicinarsi a meno di tot chilometri.
    Bene: è falso. E’ “tecnicamente” falso, nel senso che le regole di sicurezza sono PER LE NAVI IN TRANSITO A FIANCO DEI RIGASSIFICATORI nel caso di rigassificatori piantati in mezzo al mare e non PER LE NAVI IN APPRODO (basta leggere i documenti!).
    Dice: Gas Natural ha falsificato le carte.
    Bene: è falso, nel senso che la magistratura ha aperto un’inchiesta, ma l’ha pure chiusa. Vogliamo dire che la magistratura è corrotta da Gas Natural o da motivazione economico/politiche, come sotto sotto si sottende?
    Benissimo: si presenti una denuncia sulla base di argomentazioni tecnicamente ineccepibili.
    Dice: il porto è un budello.
    Bene: questa affermazione NON C’ENTRA NULLA, nel senso che le gasiere utilizzerebbero una rotta d’ingresso GIA’ ESISTENTE. Le avete lette le carte di Gas Natural sul punto? C’è la mappa con l’indicazione del punto esatto di svolta delle navi, la percentuale delle navi che già adesso percorrono questa rotta, l’aumento percentuale sul traffico totale del porto e l’aumento percentuale sul traffico di quella specifica rotta.
    Dice: l’area di interdizione alla navigazione serve a scongiurare soprattutto un attacco terroristico.
    Bene: è falso. L’area di interdizione (si guardi il sito dell’International Maritime Organization – IMO) serve per determinare il “routeing” (così ho visto si chiama) delle navi, ed è una delle mille aree di interdizione esistenti al mondo. In pratica, i mari sono stati trattati da IMO come fossero delle strade, indicando per tutti i luoghi “critici” (canali, installazioni di vario tipo, mari interni eccetera eccetera) qual è la “linea di mezzeria”, dove deve navigare una nave che va in un senso e dove deve nagivare una nave che va nel senso opposto, le distanze di sicurezza eccetera eccetera. Gli attacchi terroristici non c’entrano nulla.
    Dice: il rigassificatore di Zaule sarà l’unico a ridosso di un centro abitato.
    Bene: è falso. Esistono già dei rigassificatori in Spagna in mezzo ad un porto, ma l’esempio più clamoroso è il nuovo rigassificatore di Barcellona, che sta al centro del porto, a 2,5 km dalle case civili più vicine e a 5 km dalla Sagrada Familia. La rotta delle gasiere nel caso di Barcellona è la stessa che viene percorsa dalle navi da crociera nella rotta verso l’Italia e verso le Baleari.
    Io dico semplicemente questo, ripetendo ciò che ho già scritto: arriverà il giorno in cui si andrà ad un tavolo tecnico di discussione, attorno al quale i signori di Gas Natural verranno assieme a quelli del ministero dell’ambiente, che hanno già dato parere favorevole. Saranno accompagnati da uno stuolo di professori e tecnici di vario tipo, che faranno A PEZZI le argomentazioni tecniche che finora ho visto.
    Se invece il ragionamento è rivolto non alla testa, ma alla pancia della popolazione civile, allora la macchina propagandistica di chi non vuole il rigassificatore sta facendo un ottimo lavoro.
    Io insisterei sul fatto che ogni gasiera è una bomba in mare della potenza di 50 Hiroshima, che spazzerà via ogni forma di vita nel raggio di 50 km, che le acque fredde e clorate distruggeranno tutta la fauna marina del golfo, che un rigassificatore renderà Trieste automaticamente obiettivo di tutti i terroristi del mondo e che anche se andasse bene come minimo bloccherà tutto il porto e qualsiasi possibile sviluppo della città per almeno trent’anni.
    Oltre a ciò, io intensificherei una campagna contro Gas Natural, che ha fatto affari con la mafia e che per far passare il progetto ha presentato dei dati artatamente falsificati, corrompendo i giudici italiani.
    Tutti argomenti che ho letto qui e in altri luoghi internettiani.
    Luigi (veneziano)

    semo nel 2013…i ga iniziá a romper le bale co sto rigasifigador nel 2004….

    Baziloto, inveze de far 2.5 km de molo….femo el serenissimo rigasifigador!

    i turisti vederá l’antica cittá di venetig e el novo impianto industriale!

  115. Avatar emma peel

    @Giacomo Franzot

    Va bene, ma rispondere alle domande? Hai detto che sono male informata riguardo ai tuoi rapporti con l’ENI. Confermi che non sei tu quello su Linkedin?

  116. Avatar giacomo franzot

    113 emma peel 31 ottobre 2013, 08:56 E proprio qua su bora.la scrivevi che invece di fare il rigassificatore, sarebbe meglio sbloccare le piattaforme off-shore in alto adriatico….

    ciau emma,
    …fare un impianto offshore, ossia a largo e via dalle rotte tipiche commerciali, ossia le boe offshore, sono degli interessanti progetti. Cosa potrebbe servire un impianto offshore al TLT?
    potrebbe esser utile per la fornitura di petroli oli benzine e altri liquidi….ovviamente sarebbe collegato con un impianto onshore per il pompaggio/stoccaggio…ecc…

    trivellare il golfo di Trieste per esplorazione/produzione di giacimenti gas?
    Pel TLT no ha scopo.

  117. Avatar emma peel

    @123

    Per il TLT non ha scopo. E per l’ENI?

    p.s. Confermi che non sei tu quello su Linkedin?

  118. Avatar Stefano

    @ 111 Fiora

    e qua te sbai cara Fiora 🙂
    noi contro el tlt no semo gente per ben..basta veder ogni post su qualsiasi sito che posta quei col nick Mtl e che comincia: “una persona onesta capiria che..bla bla bla”, dove ovviamente i onesti xe solo quei che se prostra davanti al guru pelado in mimetica e che ghe credi senza far domande…
    neanche el piu bigotto dei vescovi gaveria una chiusra mentale come quei del tlt :-))

  119. Avatar Cren Insider

    Sul tema fede e complottiamo segnalo il primo articolo della collaborazione con bora.la

    http://bora.la/2013/09/30/i-la-ga-con-noi-complotto-alla-triestina/

  120. Avatar IKOM

    @125 finalmente qualcuno che ha capito, comunque senza dubbio devi essere uno pagato dai servizi segreti lianta o un importado o almeno in malafede

  121. Avatar IKOM

    ma scusi sig. Franzot lei parla a nome del mtl o del comitato supremo o cosa?
    Ha una delega? Sono sue opinioni? Qualcuno lo ha autorizato a parlare a nome del movimento? Il signor Girastante o chi per lui?

  122. Avatar bobici

    creninsider incontriamoci o notizie calde per lei………..

  123. Avatar Molo

    Giacomo Franzot ministro dell’energia del TLT (zona A e B e limitrofe: perché limitarsi?).

  124. Avatar Alessandro G.

    Non sono Triestino . Conosco Trieste . Leggendo i vostri articoli e commenti mi sono fatto un’idea. Mi sono fatto un’idea , ma non la espongo . Sono abbastanza preoccupato .
    Prima di ora non mi ero mai voluto informare sugli eventi in questione , forse per pigrizia o rimozione .

    Mi hanno insegnato che il perdono è fondamentale per la pace . Il perdono non contempla il dimenticare .

    Io una manina a Putin la chiederei.

  125. Avatar giacomo franzot

    124emma peel
    31 ottobre 2013, 14:09
    @123
    Per il TLT non ha scopo. E per l’ENI?

    Emma, te va troppo veloce…e te fraintendi le risposte date.

    no so chi te son ma te son sbucada fora come un fungo 🙂

    se vuoi sapere qualcosa su eni, vai sul sito internet e chiama la sede centrale per avere un appuntamento con qualche responsabile delle comunicazioni….

    no so cosa vuoi da me!
    chi sei?

    128IKOM
    31 ottobre 2013, 15:12
    ma scusi sig. Franzot lei parla a nome del mtl o del comitato supremo o cosa?
    Ha una delega? Sono sue opinioni? Qualcuno lo ha autorizato a parlare a nome del movimento? Il signor Girastante o chi per lui?

    ikom ikom ikom….dime ti …dovesi risponderte? dopo tuto quel che go spexo per spiegarte?

  126. Avatar emma peel

    @ Giacomo Franzot

    “no so chi te son ma te son sbucada fora come un fungo 🙂
    se vuoi sapere qualcosa su eni, vai sul sito internet e chiama la sede centrale per avere un appuntamento con qualche responsabile delle comunicazioni….
    no so cosa vuoi da me!
    chi sei?”

    Non sono sbucata fuori come un fungo, seguo bora.la da tempo e sono già intervenuta, anche se raramente, su altri temi. Chi sono? Sono una cittadina che si informa e si fa delle domande. Tu invece sei il vicepresidente del Comitato per il Porto Libero di Trieste, quindi rappresenti, o pretendi di rappresentare, i cittadini di Trieste in ambito pubblico. Quindi è più che legittimo che ti si rivolgano pubblicamente delle domande.

  127. Avatar giacomo franzot

    130emma peel
    31 ottobre 2013, 18:17
    …..
    Non sono sbucata fuori come un fungo, seguo bora.la da tempo e sono già intervenuta, anche se raramente, su altri temi. Chi sono? Sono una cittadina che si informa e si fa delle domande.

    comento: mi fa piacere che ci sia un dialogo fatto di domande e risposte che aiutino tutti a capire e a ragionare sull’argomento. mi piacciono meno gli insulti e offese. spero che continuiamo tutti con un dialogo civile e propositivo.

    domanda secca: ti piace la Nazione Internazionale di Trieste, ovvero il TLT-PLT?

    seconda domanda: sei cittadina del TLT?

    terza domanda: le risposte che ho dato ti hanno soddisfatto o hai altri dubbi?

    quarta domanda: ti sei già informata su http://www.portolibertrieste.org sui documenti che riguardano el TLT el PLT ecc ecc?

    Tu invece sei il vicepresidente del Comitato per il Porto Libero di Trieste, quindi rappresenti, o pretendi di rappresentare, i cittadini di Trieste in ambito pubblico. Quindi è più che legittimo che ti si rivolgano pubblicamente delle domande.

    Il Comitato per il Porto Libero di Trieste è una associazione di liberi cittadini che accetta in toto il Trattato di Pace con l’Italia. Il COPLT è a tempo determinato ovvero una volta raggiunto l’obiettivo si scioglierà.
    Il COPLT ha richiamato l’articolo 21 dell’allegato VIII costituendo la Commissione Internazionale del Porto Libero di Trieste.

  128. Avatar emma peel

    La prima e la seconda domanda sono irrilevanti.

    Alla terza domanda la risposta è: non sono soddisfatta delle risposte, e i dubbi che ho espresso sono rimasti tali.

    Alla quarta domanda la risposta è: sì, mi sono letta i documenti presenti nel sito del Comitato per il Porto Libero di Trieste.

  129. Avatar giacomo franzot

    132emma peel
    31 ottobre 2013, 18:50
    La prima e la seconda domanda sono irrilevanti.

    ma non direi! di la tua, per me è importante conoscerti e per dialogare meglio…

    ….

    Alla quarta domanda la risposta è: sì, mi sono letta i documenti presenti nel sito del Comitato per il Porto Libero di Trieste.

    e allora?
    hai capito tutto? sai tutto? hai digerito tutto?

  130. Avatar emma peel

    @Giacomo Franzot

    Le domande che ho posto io, e a cui non ho avuto risposta, non riguardano nè il TLT nè il PLT in quanto tali, ma riguardano il rigassificatore e gli oleodotti, e le frasi sibilline che hai scritto a proposito di Putin.

  131. Avatar ikom

    Aspetto ancora risposta alla mia domanda che le ho già fatto Lei parla in nome e per conto di mtl? Ha una delega? O sono sue elucubrazioni? Le giuro che nn mi deve pagare, non le costerà nulla stia sereno.

  132. Avatar Stefano

    @ 139 effebi

    sti lianta xe proprio duri me par ;-))
    ma tanto adesso riverà a momenti i eroi dell’onu a liberarne…..xe solo che i ga sbaiado strada e i ga girado verso la nuova zelanda e i se ga perso :-))
    ma tanto no xe problemi…el mimetico ga le carte e adesso che se ga ciapà en tel locu 65 pagine de sentenza del tar el xe anche contento perchè cussi el mostrerà le prove del complotto :-)))
    comunque, secondo mi, prima che rivi un par de infermieri a ciorlo e portarlo via per sempre, un premio per el miglior racconto de fantasia del decennio se podessi anche darghelo :-))

  133. Avatar giacomo franzot

    139 effebi1 novembre 2013, 01:35
    140 Stefano1 novembre 2013, 02:51
    …comunque, secondo mi, prima che rivi un par de infermieri a ciorlo e portarlo via per sempre, un premio per el miglior racconto de fantasia del decennio se podessi anche darghelo )

    dal bugiardelo del 31.10.2013: “Approvato dal Comiato portuale l’accordo fra Authority e Portocittà: quest’ultima cede a via von Bruck progetti e opere in cambio di un milione e 110mila euro”.

    ….”cede”….. hahahahahaha i se ga fato pagar! e ben!

    i ga pagá!
    gavemo pagá!
    e pagheremo ncora vanti!

    soluzion a sta situazion alucinante?
    prima de tuto, tuti devi saver che ghe xe una soluzione….e zá questo dovesi meter de bon umor.
    sta soluzion rivoluzionasi la gestione del porto che semo oramai tristemente abituadi a veder da decenni e decenni….

    le carte le gavemo! ovvero el riconoscimento internazionale lo gavemo!
    deso bisogna farlo rispetar.

  134. Burger Queen, le tue domande e i tuoi dubbi xe legittimi, specialmente in una fase de fortissimo attacco mediatico come questa.

    Domanda: per ti semo soto ataco mediatico per i alzabandiera, o per le azioni in tribunal? Per el “matrimonio”, o per el processo de aggregazion de migliaia de triestini intorno a dei diritti sancidi (che apartien a tutti, e no a un movimento o a un altro)?

    Se te va, passa in sede o alle assemblee (iera una ieri), fa delle domande, chiedi el statuto, e te gaverà le relative risposte.
    Oviamente chiunque xe libero/a de iscriverse, disiscriverse, o quant’altro… ma de base ocio a no farse fregar da vosi, petegolezi e neanche dai comenti sci-fi de bora.la…

  135. p.s: se inveze ghe xe dei aspetti specifici, che te pensi sia da migliorar, no essendo noi dei supereroi o la SPECTRE – ma semplici cittadini che se impegna, el modo più semplice per migliorarli resta vignir a parlarghene, e offrirse volontari per farlo de persona.

  136. Avatar valentina

    a mi me basta veder quei armadi in maieta nera e saver el curiculum de qualchedun de quei per tegnirme alla larga da trieste libera

  137. Avatar Cren insider

    Noto che dopo l’articolo sono successe diverse cose tra le quali:
    1) IL presidente Ferluga, firmando per la prima volta un commento di MTL su facebook, va contro le tesi di parovel sulla zona B. Viene richiamato poi all’ordine ma la cosa è successa.
    2) Dopo mesi per la prima volta un piccolo buffetto alla Monassi.

    Ma forse non è l’articolo ma qualche fronda interna

    Valentina, credo ci saranno novità anche sul fronte guardie del corpo in nero.

  138. Avatar Stefano

    @ 141 Franzot

    te digo sinceramente…te son un dei pochi qua che xe dentro el movimento (o xe comunqua apertamente schieradi a favor..anche perchè devo dirte che tra tutte le sigle mtl, coplt, gruppo tnt ecc. no capisso piu un zoca) che me ispira simpatia…
    almeno sembra che no te gabbi la arroganza che me par presente nei altri (forsi ancora de piu leggendo commenti a nome mtl su facebook…darghe dei arroganti xe ancora farghe un complimento)…
    se semo già confrontai su un post in precedenza e rifar tutto saria inutile perchè mi resto sulle mie posizioni e ti sulle tue…

    però parlando solo de fatti e andando sul concreto sintetizzando no te par (e qua me rivolgo anche a chi scrivi per el mtl..ma tanto so che i rispondi solo a chi xe con lori o a chi iera con lori e se ga rotto i zebedei..i altri, per i quali pur i disi de combtter???, no i li ga neanche pel cul perchè xe spie pagade e infiltrade 😉 ) che quel che ste portando per dimostrar le vostre idee xe poco, se no zero?
    riassumendo:

    1. se parti o no da un dato de fatto e che cioè noi sui documenti gavemo scritto Italia si o no?
    e xe vero o no che quei documenti xe riconosudi validi in tutto el mondo, compresi paesi firmatari de sto zoca de trattato de pase si o no?
    vorrà pur dir qualcosa sta roba o i matti no i sa legger?

    2. chi rappresenta el gruppo disi che conta solo el trattato de pase…
    el tar se esprimi con 65!! pagine de sentenza che sembra un libro de storia smontando tutto e da tutto quel el bon Giurastante tira fora (letto sul suo commento all’articolo del piccolo) una sola (!!!) frase che ghe faseva comodo !!!
    dame UNA ragion perchè go de crederghe alla sua interpretazion (xe un giurista? un professor de diritto? un giudice?, un diplomatico? ) e no a quella de un organo ufficiale che se scrivi certe robe (savendo che le xe ufficiali) lo farà con un certo criterio (ad esempio come mai el mtl no parla mai del trattato de Helsinki? conta zero o dà fastidio alla causa?)
    se la riposta xe el solito complotto mi no me basta..

    3. polemica rai…lori ghe scrivi una mail al’onu, quei ghe rispondi disendo che qua xe Italia, lori la pubblica e la risposta del mtl quale xe?
    tranquilli gavemo telefonado (???) e ne ga dito che no xe come la ga scritto ma come disemo noi…questa te par serietà??
    se mi go de crederghe che lori i telefona, l’onu rispondi e a un pirla qualsiasi ghe disi robe che saria de una importanza grandissima (se parla sempre de distacco de territorio de un suo membro) cussi, senza batter ciglio…ma dei..semo seri…

    4. tutto se risolvi con gavemo le carte…xe mesi che provo domandar se publichè una de ste carte….
    quel no i lo fa, el numero dei iscritti xe segreto, come xe strutturado sto movimento no lo sa nisun e questi xe quei che vol rappresentar una città???
    veramente scientology in confronto xe la piu grande democrazia sulla terra…

    per conculder..no te par che xe troppo poco quel che gavè messo sul tavolo per crederve almeno un minimo?

  139. Avatar Cren insider

    Però una cosa viene da chiedersi.
    Perché il ricorso al TAR è stato firmato da Giurastante assieme ad altre 55 persone e da nessuna persona del direttivo di MTL?
    NOn c’è la firma di Ferluga, non c’è la firma di Gombac.

  140. Avatar capitano

    Oggi al TGR la capa del porto ha detto che si può ampliare qui, buttare giù di là chè tanto c’è l’allegato del trattato di pace e quindi se pol!
    Non è che negli allegati del trattato c’è scritto anche qualcosa sulle locuste dell’abisso, il drago e Babilonia?

  141. Avatar giacomo franzot

    146 Stefano 1 novembre 2013, 20:08
    Prima parte
    (xe mie opinioni e pensieri…se ghe xe qualche capela femelo notar, grassie)

    @ 141 Franzot
    te digo sinceramente…te son un dei pochi qua che xe dentro el movimento (o xe comunqua apertamente schieradi a favor..anche perchè devo dirte che tra tutte le sigle mtl, coplt, gruppo tnt ecc. no capisso piu un zoca) che me ispira simpatia…

    comento: forsi per simpatia te pensavi de dir diplomatico?
    l’arroganza de qualchidun se confondi con esasperazion…. quindi zerca de capir la posizione de chi che xe convinto de una roba e per questo podesi anca morir.
    La storia xe piena de esempi de questo tipo quindi son sicuro che no te se ga impresionà per la potenza de un ideale, de una ragione, de quela voja de riscossa e de ricominciar de zero….anca a costi importanti….

    la gente parla, ziga, se incazza, risulta persino stronza e mona…..ma questa xe comunicazione.

    questo val sia per i Cittadini del TLT che per gli italianissimi o slovenissimi o croatissimi. Nessuno è escluso, siamo tutti uguali.

    **********************

    almeno sembra che no te gabbi la arroganza che me par presente nei altri (forsi ancora de piu leggendo commenti a nome mtl su facebook…darghe dei arroganti xe ancora farghe un complimento)…

    commento: “arroganza”….tante volte sentir dala persona con cui te parli quel senso de aroganza …tante volte pol eser anca senso de disagio o imbarazzo.

    *****************************

    se semo già confrontai su un post in precedenza e rifar tutto saria inutile perchè mi resto sulle mie posizioni e ti sulle tue…

    commento: le posizioni personali se pol anca modificar…o radicalmente cambiar….se te ga fato catechismo …te sa che xe esempi a gogò in tal senso….

    zerco de riasumer, dal mio punto de vista, in una domanda el concetto che per mi xe l’essenza dela discusione che riempi i libri de storia da zento ani: Trieste internazionale o Trieste italiana? Ovvero Trieste di tutti per tutti o esclusiva di uno stato?

    Trieste dal 1915 al 1947 e dal 1952 al 2013 come che la se ga trasformà? No servi far discorsi longhi e entrar in detagli che solamente gli storici o gli acculturati comprendi….
    quale xe la tua sensazion…el tuo feeling? Sincero.

    fato?
    Introduci nei tuoi ragionamenti la galina con do teste…..cos te vien fora come primo pensier? Sincero.

    Fato?

    No te ga de risponder…tientelo per ti e per ti solamente.

    ***************************

    però parlando solo de fatti e andando sul concreto sintetizzando no te par (e qua me rivolgo anche a chi scrivi per el mtl..ma tanto so che i rispondi solo a chi xe con lori o a chi iera con lori e se ga rotto i zebedei..i altri, per i quali pur i disi de combtter???, no i li ga neanche pel cul perchè xe spie pagade e infiltrade ) che quel che ste portando per dimostrar le vostre idee xe poco, se no zero?

    nota importante per jutar tuti a capir chi e come xe nato tuto sto ambaradan.
    El Comitato per el Porto Libero de Trieste xe nato grazie a Marcus Donato, nato e cresciuto in svizzera tedesca per poi migrare in germania dove a finito gli studi e iniziato a lavorare.
    (tanti i lo ciol pel cul e i lo scherza perchè nei sui scriti xe tanti erori de gramatica taliana….eco savè che lui xe madre lingua tedesca e parla e scrivi in talian in modo molto buono, mentre el triestin xe la seconda lingua madre  ).
    Come mestier xe un broker maritimo, overo un intermediario maritimo e se ga ocupà moltissime volte de legi internazionali durante el suo lavoro de intermediazione tra le parti. Nel 2008 vien contatà dala autorità portuale de trieste per invitarlo a partecipar ala gara per l’asegnazion dela concesion del PV zirca dò setimane prima dela scadenza.
    benbon.
    El gà tacà subito a studiarse lo status giuridico del Porto Libero…. e perchè un se pol domandar?
    perchè a scola, in germania, nele lezioni de storia, i fazeva studiar el tratà de paxe con l’italia e quindi el toco de Territorio Libero e Porto Libero de Trieste (a trieste questo no sucedi no i te fa nianca el periodo dela galina con do teste…)….esendo lui da parte de pare triestin el se gaveva ciaramente interesà, ma per poi finir in dimenticatoio….fintantochè sta richiesta lo ga ciapà!
    per farla curz, el fa el bisnez plan, l’ingruma oltre 850 milioni de euri, e el presenta in tempo le carte ecc…
    risultato?
    bocciato!
    perchè?
    per liberare el finanziamento de oltre 850 milioni de euri se doveva far rispetar in toto la legge sia nazionale taliana che internazionale del PLT: ossia la legge 84/94 e l’Allegato VIII.
    cosa disse boniciolli?
    “ma cosa i dirà lori”? riferendosi ai lianta “oscuri”!!

    Dito questo, devo denovo dir che mi son socio del Comitato per el Porto Libero de Trieste fondato nel dicembre 2009 e che dalla Associazione dei Cittadini del Territorio Libero de Trieste da noi voluta nel 2010 (per una serie di ragioni) e fondata nel 2011 è stata stravolta, senza la nostra più totale approvazione, nel cosiddetto Movimento Trieste Libera a fine 2011.

  142. @Giacomo: Il Movimento Trieste Libera non è “cosiddetto”, si chiama proprio cosi.

    Stefano Ferluga, Arlon Stok, Roberto Giurastante, Adriano Ciacchi e Gaetano Dato oltre al sottoscritto fondarono, nel novembre del 2011 il MTL; quale approvazione avremmo dovuto avere da parte dell’ Associazione dei Cittadini del Territorio Libero di Trieste?

    Cosa sarebbe “stato stravolto” all’epoca? Chi mai avrebbe impedito all’ Ass. Cittadini del TLT (di cui non ho mai fatto parte) di continuare ad esistere e di proseguire il suo percorso?

    @Cren insider: i firmatari ad adiuvandum del ricorso al TAR furono convocati un pomeriggio in via Udine, per ricorrere occorreva l’autenticazione delle loro firme da parte dell’Avvocato, il quale rimase in sede un paio d’ore, l’angusta sede di via Udine era stracolma, la fila arrivava sul pianerottolo, non era importante CHI l’avesse firmata, ma QUANTI, dopo due ore fu deciso che era stato raggiunto un numero più che sufficiente per la causa, ci furono parecchie decine di “esclusi”, tra cui il sottoscritto e gli altri del direttivo.

  143. Avatar Cren Insider

    Franzot, mi scusi, una dopmanda:

    Ma gli 850 milioni che “el ga ingrumà” erano finanziamenti, o cosa?
    E poi una cosa, ma è vero che l’azienda di Marcus Donato era già chiusa dal 2001?

  144. Avatar Cren Insider

    Soddisfazione che alcune tesi di questo articolo siano riprese oggi in una intera pagina del Piccolo

  145. Avatar Paolo Geri

    #150. Sandro Gombac

    Quale Gaetano Dato ? Quello che alle ultime elezioni comunali candidò nelle liste della Federazione della Sinistra e fu poi per un periodo componente della segreteria provinciale di Rifondazione Comunista ?
    O è un omonimo ?

  146. Avatar ikom

    follow the money diceva qualcuno…… o forse xe meio dir comanda chi ga le fliche meditate gente meditate

  147. Avatar Fiora

    @153 Cren Insider
    Dici di pag.22 del Piccolo: IL CASO? “Indipendentismo in crisi” e ” troppa violenza mi sono spaventata” (segnalazione denuncia di una giovane militante)
    Istruttiva paginetta, tale che a leggerla, qualsiasi successivo commento sulla “movimentata”deriva equivarrebbe a sparare sulla Croce Rossa.

  148. Avatar Cren Insider

    Fiora no, sulla spaccatura tra zona A e zina B

  149. Avatar Fiora

    @157
    …tra cambi di rotta e debacle non si fanno mancare proprio nulla,dai!

  150. Avatar hobo

    @gombac#151

    nel setembre del 2011 ferluga iera presidente dela associazion citadini del tlt. quindi co’ gave’ deciso de fondar mtl, ferluga se ga incontra’ con ti, stok, giurastante, dato e ciacchi in qualita’ de presidente dela associazio CTLT. in quel momento franzot e donato iera a new york. alora za che se tuti qua ve domando per l’enesima volta se:

    – ferluga ga fato fronda a donato (in caso, perché?)

    opur

    – giurastante ga contata’ ferluga convincendolo a molar donato (in caso, perché?)

    opur

    – ghe xe sta un passagio concordado de tuti da associazion a movimento (in caso, perché far finta de sbarufar?)

    infine la domanda dele domande: cossa pense’ tuti quanti dela helmproject? del progeto de donato coi alberghi de lusso in porto vecio ecetera? e ancora: come mai donato xe scomparso dala vita publica triestina?

  151. Avatar giacomo franzot

    146 Stefano 1 novembre 2013, 20:08
    seconda parte

    @ 141 Franzot

    riassumendo:
    1. se parti o no da un dato de fatto e che cioè noi sui documenti gavemo scritto Italia si o no?
    e xe vero o no che quei documenti xe riconosudi validi in tutto el mondo, compresi paesi firmatari de sto zoca de trattato de pase si o no?
    vorrà pur dir qualcosa sta roba o i matti no i sa legger?

    Risposta: nei documenti amministrativi che uxemo ogni giorno xe scrito “ITALIANO”, ciò comunque non vuol dire che i diritti civili politici ed umani stabiliti dal tratà famoso no xe più validi! I documenti delle repubbliche di italia slovenia e croazia sono riconosciute dalle altre nazioni e quindi i documenti da loro (amministrazioni) emessi.
    No xe question che un sapi leger o no, ma xe el riconoscimento da parte dele nazioni del TLT e PLT e dei citadini del TLT. Questo xe atualmente “pending”…semo l’unico STATO in Europa con una dichiarazione di indipendenza riconosciuta dal mondo nel 1947 a non esere indipendenti come secondo international law (accordi tra nazioni).

  152. Avatar Gianni Bua

    In via di principio,il diritto di tribuna non dovrebbe esser negato a nessuno (fatto salvo quanto proibito dalla Legga Mancino). Ciò premesso non riesco a capire il continuo invio di posts al nipotino di Onassis ed agli altri del MTL; le loro risposte sono in fotocopia, hanno un database di risposte standard…se gli chiedi se il sole gira intorno alla terra ti dicono che l’Allegato al punto X riga Y codicillo Z etc etc etc. Sarebbe come chiedere a SS se la defonta è,era o sarà l’avvenire dell’orbe terraqueo.
    Se li seppellissimo nel non risponderli,lasciandoli nelle cloache da cui sono usciti, se non dassimo loro nessuna visibilità non sarebbe MOLTO meglio ??

    Servus, Gb

    Ps. Viva san Giusto, ladro de galineeeeee

  153. Avatar Cren insider

    @Gianni Bua

    IO credo che l’informazione non sia mai sbagliata. Anzi il MTL sta andando in crisi da quando la informazione, i blog, Bora.la e di seguito il Piccolo stanno uscendo dal trattarli come fenomeno di folklore.

  154. Avatar hobo

    anche il primorski dvevnik si sta occupando della faccenda, tanto e’ vero che edoardo longo ha minacciato querele. si veda qui la ricostruzione di quel che e’ successo:

    http://carsica.wordpress.com/2013/10/28/lavvocato-guerriero-e-quellinutile-giornale-sloveno/

  155. “il MTL sta andando in crisi da quando […]”

    Ci sperereste. E invece…

  156. Avatar Cren Insider

    Ringrazio dell’abitudine di darmi del voi.

  157. @hobo: te lo digo per vero senza sarcasmo nè niente del genere, anzi, no te ga idea de quanto che me piasesi fugar ogni ciacola, stasi meno dela metà de quel che stago per scriver adesso, ma me tocasi meter de mezzo poveri disgraziadi che no ga nisuna colpa, se no quela de gaver el zervel fermo sul sviluppo de un muleto de 4 anni, in senso “giocoso” intendo …

    No poso risponder perchè la verità xè che xè gente che anche de prima del 2011 ga contado bale terrificanti, e sa come che xè, co te spari cazade mostruose per anni, prima o dopo el destino te domanda el conto … cioè: o te son per vero in grado de sostener e dimostrar l’autoreferenzialità gonfiada al limite estremo che te se ga autoconferido, opur te crolla tutto addosso travolgendote…

    El fatto che su sta meraviglia che xè internet, resti tutto scrito, ga fato si che la direzion “investigativa” che ga ciapado i anti indipendentisti, li ga portadi, seguindo machiete rionali, a perderse a migliaia de km. de quela che xè la realtà.

    Mi, personalmente, per “smontar” tesi che no sta nè in ciel nè in tera, no me la sento de scriver in pubblico la dinamica dei fatti de quel periodo, perchè ghe faria asai più danni a un per de lori, che no se li merita, che no del ben al popolo dei blogger(s).

    Me son concesso sta disgression, (dovuta), ma fazo notar che semo a anni luce dela sostanza dei fatti, in ogni caso, e per “fatti” intendo dir le leggi per Trieste e le modalità che gavemo individuado per poderle riattivar, a mi me interessa solo che quel, el fisso, e no le persone.

    Ciau!

  158. Avatar aldo

    El viagio de Sandro Gombac da “Su lottiamo l’ideale nostro fine sarà l’internazionale futura umanità” a “Serbi Dio l’austriaco regno guardi il nostro imperator”
    http://www.youtube.com/watch?v=ghxjoYW_R0w&feature=share
    Da “Proletari di tutto il momdo unitevi” ala Viribus Unitis

  159. Iera anche l’austro marxismo, e xè frustrante meter nome e cognome e trovar OT postadi de pseudonimi.

  160. Avatar aldo

    Se xe per questo iera anche l’italo-marxismo, ma no c’entrava gnente con “Avanti Savoia” come “Serbi Dio l’austriaco regno guardi il nostro imperator” no c’entra gnente con l’austro-marxismo.
    Fin al 1915 le polizia de Savoia e Asburgo, aleadi nela Triplice, colaborava contro i rispetivi “soversivi” e sparava contro i manifestanti, vedi Bava Beccaris a Milano e il massacro dei fuochisti del LLoyd Austriaco in sciopero a Trieste nel 1902.
    Sa per cossa e de chi xe stà condanado a 3 ani de galera Andrea Costa, fondator del Partito Socialista? Per una manifestazion contro l’impicagion de Oberdank e da un tribunal del Regno d’Italia perchè iera vietado manifestar contro i aleati Asburgo dei Savoia. Dopo che a Trieste xe sparidi i fan dei Savoia se rivadi voi a sostituirli coi Asburgo. Dopo “Italiani brava gente” adesso “Franz iera tanto bon”. Gavè cambià dj ma la musica xe sempre quela.

    No xe per gnente OT perchè el mito del’Austria Felix xe parte integrante, probabilmente principale, dela vostra narazion de un’identità organica triestina, cavando tuto quel che no ve fa comodo, come la colaborazion Savoia-Asburgo fin al 1915, el massacro dei fuochisti del Lloyd Austriaco, el ruolo preminente dei austriaci a Trieste nel’ocupazion nazista 1943-45.

    Meti nome e cognome chi ga un ruolo publico. Mi son un privato citadino e tutelo la mia privacy, come xe normale sul web. Nel caso specifico anche la mia integrità fisica, no se sa mai che legi le vostre “maiete nere”.

  161. Avatar hobo

    @gombac

    ara, qua el problema xe politico, no carateriale. ferluga jera presidente dela associazion citadini tlt, emanazion del coplt de marco antonio donato. el progeto helmproject, poi diventado progeto coplt per porto vecio, prevedeva alberghi de lusso ecetera. ferluga ga sotoscrito per anni quel progeto. semo dacordo su sta roba? con qual credibilita’ ‘desso el pol vignir fora a denunciar speculazioni edilizie in porto vecio?

    seconda roba. rodolfo taupal dela triest ngo. se riva a capir se xe o no ‘sto mato qua?

    http://ricerca.gelocal.it/ilpiccolo/archivio/ilpiccolo/2007/03/21/NZ_22_QUAT.html

    de novo: el problema xe politico, sclusivamente politico. metemo che sia propio quel taupal. con qual credibilita’ alora pode’ denunciar le vessazioni (reali) de equitalia, e i ricati (reali) dela tecnocrazia economico-finanziaria europea? ignorando pero’ completamente che ghe xe fior de patochi che presta soldi a interessi esageradi (e questo xe vero indipendentemente dal fato che el vostro taupal sia propio quel taupal)?

    e se podessi continuar. per esempio: con che credibilita’ ve professe’ multiculturali, e poi ve afide’ a edoardo longo? el primorski giustamente intitolava cussi’ el suo articolo su longo: “contro gli ebrei ma per il bilinguismo”

  162. Avatar hobo

    che po’, parlemo de multiculturalita’. questa xe la sezion “multiculturalita’” del sito de trieste libera:

    http://www.triestelibera.org/category/multiculturalita/

    praticamente se parla solo de austria. el massimo de multiculturalita’ xe la cerimonia de ogi pei caduti austroungarici dela prima guera mondial. ma no per condanar quela guera tra imperialismi armadi, in cui milioni de contadini e operai xe stai mandadi al massacro da generali psicopatici, politici cinici e capitalisti voraci. no, no, quei xe “i nostri eroi”, “i nostri caduti”… come ga dito un mio amico, dopre’ le pietre tombali per edificar el mito de trieste libera e asburgica, aprofitando del fato che dopo cento anni el tanfo dela putrefazion de quel massacro se senti de meno.

  163. Avatar giacomo franzot

    170 hobo 3 novembre 2013, 10:05 …..
    marco antonio donato

    ghe xe stada una italianizzazion del nome del sig Donato, avvenù a Trieste negli anni 80…

    Come voi giornalisti investigativi savè, el sig. Donato xe nato in svizzera e vissù in germania, e quindi xe madre lingua tedesca. el suo nome xe Marcus.
    Rivado a Trieste, aministrazion lianta, al’anagrafe lo ga italianizà in Marco.

    feve racontar de lui come che la xe ndada!

  164. Avatar giacomo franzot

    146 Stefano 1 novembre 2013, 20:08
    seconda parte

    @ 141 Franzot

    2. chi rappresenta el gruppo disi che conta solo el trattato de pase…
    el tar se esprimi con 65!! pagine de sentenza che sembra un libro de storia smontando tutto e da tutto quel el bon Giurastante tira fora (letto sul suo commento all’articolo del piccolo) una sola (!!!) frase che ghe faseva comodo !!!
    dame UNA ragion perchè go de crederghe alla sua interpretazion (xe un giurista? un professor de diritto? un giudice?, un diplomatico? ) e no a quella de un organo ufficiale che se scrivi certe robe (savendo che le xe ufficiali) lo farà con un certo criterio (ad esempio come mai el mtl no parla mai del trattato de Helsinki? conta zero o dà fastidio alla causa?)
    se la riposta xe el solito complotto mi no me basta..

    Risposta: la posizione del MTL riguardo ai fatti accaduti xe ciara, mentre xe ncora in discusion e in via de approvazion la strategia da portare avanti senza butar via bori e tempo e questa nuova consapevolezza de eser citadin del TLT che se sta pian pianin risvejando nel popolo triestin (da duin fin novigrad).
    El Tribunale Amministrativo del fvg pol scriver anca la nova treccani….el risultato no cambia.
    El perchè de queste azioni xe accumular dichiarazioni del governo talian e apparati amministrativi delo steso de ogi, moderni…e no parlar ancora de documenti generadi durante la guerra, ripeto GUERRA, fredda.
    Attendemo sia la slovenia (fiebilmente la ga ciapà posizion publica sul tema) che la croazia che se espimi a riguardo (TLT-PLT).
    El Giurastante, portavoxe del MTL, ga sintetizado l’assurdità dela sentenza, solamente ciapando una frase importante, clou, focale, che fa da perno, per smontar tute le oltre 65 pagine de una sentenza molto grave e pericolosa per lo stesso stato talian.
    Quando te parli de Giurastante Roberto te parli del MTL. Quindi xe ciaro che l’MTL xe composto da molte persone e ghe xe anca molti consulenti….
    Pel “Tratà de helsinky”, o meglio “ The Helsinki Accords, Helsinki Final Act, or Helsinki Declaration was the final act of the Conference on Security and Co-operation in Europe held in Finlandia Hall of Helsinki, Finland, during July and August 1, 1975”, te trovi su http://www.comitatoportoliberotrieste.org

    la parola “complotto” devi eser sostituida come “volontà internazionale”.
    spiego sempre che semo, vivemo in un equilibri internazionale….che sia bel o bruto , giusto o sbajà, legale o illegale, legittimo o illegittimo……xe pur sempre un equilibrio.
    questo equilibrio alle nazioni del mondo va ben.
    Noi, Cittadini del Territorio Libero de Trieste, no ne sta ben sto equilibrio, per tante ragioni, e stemo mostrando al mondo queste ragioni.
    El mondo risponderà?
    noi semo convinti de si. E no se fermeremo fintantochè “papaci”, el UNSC, deciderà definitivamente.

  165. Avatar giacomo franzot

    http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2010/11/26/news/porto-vecchio-firmata-la-concessione-1.19027

    Ci sarà una nuova cittadella sul mare anche se bisognerà avere pazienza. Nel 2020 il sogno dovrebbe tradursi in realtà.

    Nel dettaglio l’Autorità Portuale e la società Portocittà (Impresa di Costruzioni Giuseppe Maltauro Spa; Sinloc – Sistema Iniziative Locali Spa; Impresa Generale di Costruzioni Rizzani De Eccher Spa; Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo Spa) hanno così sottoscritto la concessione demaniale delle aree del Porto Vecchio di Trieste, obiettivo pervicacemente portato avanti e raggiunto dall’Autorità Portuale attraverso un procedimento avviato nel 2008 e che si è concluso ieri con la firma di questo atto storico.

    La concessione demaniale del Porto Vecchio a Portocittà avrà durata di 70 anni (fino al 2080) e, in base agli indici attuali, a regime avrà un canone annuo pari a 4.394.682 euro. Il Porto Vecchio, che ricopre una superficie di oltre 65 ettari, diventerà un nuovo modello di integrazione tra porto e città.

    giusto per ricordar a tuti in che man che semo!

    e se no se liberemo presto la fina xe vizina.

    TLT-PLT no xe indipendentismo. NO, xe soravivenza!!

  166. Avatar hobo

    @172

    disemo che ne interessassi de piu’ saver che tipo de cordata da 850milioni de euri el gaveva ingruma’ nel 2008, e dove la jera registrada all’epoca la helmproject, visto che in italia la risulta dismessa nel 2001.

    p.s. comunque che sfiga cio’, xe pien de serbi, congolesi, albanesi, greghi, brasiliani… che se ga trasferi’ in italia e nissun ghe ga italianiza’ el nome. devi esserghe proprio una discriminazion specifica pei svizzeri, cio’.

  167. Avatar giacomo franzot

    146 Stefano 1 novembre 2013, 20:08
    seconda parte

    @ 141 Franzot

    3. polemica rai…lori ghe scrivi una mail al’onu, quei ghe rispondi disendo che qua xe Italia, lori la pubblica e la risposta del mtl quale xe?
    tranquilli gavemo telefonado (???) e ne ga dito che no xe come la ga scritto ma come disemo noi…questa te par serietà??
    se mi go de crederghe che lori i telefona, l’onu rispondi e a un pirla qualsiasi ghe disi robe che saria de una importanza grandissima (se parla sempre de distacco de territorio de un suo membro) cussi, senza batter ciglio…ma dei..semo seri…

    Risposta: l’articoleto farsa del bugiardello no xe de comentar perchè ridicolo…. questo commento del MTL no lo go leto…xe forsi sul loro sito web?
    xe la posizion uficiale del MTL a tale cretinata? Chiedi a loro, no so.

    certo xe che quando te parli con sti qua del’ONU, e noi ne gavemo fate de telefonate, xe come parlar con un muro de goma. Te dago un poca de esperienza. L’ignorare xe la loro tattica numero uno. La seconda che va per la moggiore xe ciapar tempo. La terza xe tergiversare.
    rendite conto che xe queste le condizioni kel mondo sta ndando vanti…e no me par benissimo…no te par?

  168. Avatar hobo

    comunque franzot, mi digo che no ocori esser giornalisti investigativi per farse dele domande e per trovar anche dele risposte, magari imprecise, magari incomplete, pero’ interessanti. pol anche capitar che un frequenta un blog come bora.la o forum trieste, el vedi nasser soto i suoi oci un movimento, e el se ricorda un poche de strane discussioni su ste pagine e su forum trieste, e alora el va su google – ricerca avanzata e el recupera un poche de informazioni. no xe difficile, te sa? come no xe dificile scriver “giacomo franzot” su google, e trovar come seconda indicazion el profilo linkedin de un ingegner dela agip kco con tanto de foto che somiglia in modo impressionante ala foto de giacomo franzot del coplt.

  169. Avatar hobo

    che po’ scusa franzot, ma cossa ghe fazeva marcus donato insieme a cervesi e altri nel 2009?

    http://www.cayoeffe.it/forum-trieste/topic.asp?TOPIC_ID=4391

    ——

    Inserito il – 30/07/2009 : 13:53:55

    è stato costituito un Comitato Promotore intitolato “ spiaggia a Trieste – sviluppo turistico balneare della costa”
    Ne fanno parte i seguenti membri fondatori:
    Francesco Cervesi
    Lucio Pertusi -coordinatore-
    Marcus Donato
    Rosario Zoccano
    Trevisan Corona
    Vincenzo Zoccano

    Il comitato ha provveduto a contattare il prof. Antonio Brambati il prof. Giacomo Borruso e il prof. Vittorio Torbianelli che hanno dichiarato la loro disponibilità ove richiesto, a svolgere valutazioni di carattere tecnico ed economico sulle modalità di fattibilità e quant’altro possa essere utile per la realizzazione del progetto in questione.
    Premesso che quanto si propongono i fondatori del Comitato costituisce un valido e concreto incentivo turistico, occupazionale e commerciale per Trieste e provincia, il comitato promuoverà tutte le iniziative, attività e interventi, finalizzati al progetto avvalendosi della collaborazione degli organi istituzionali che vi aderiranno e di quella delle associazioni e gruppi di cittadini qualora intenzionati a perseguire analogo obiettivo. Il Comitato si avvarrà inoltre di iniziative sociali, culturali e scientifiche finalizzate allo scopo per il quale è stato costituito.

    Per il comitato
    Lucio Pertusi
    coordinatore

  170. Avatar giacomo franzot

    hobo, te son noioso…chiedighe diretamente a Marcus
    scrivi a [email protected] e telefonighe 3662643359

  171. Avatar hobo

    @franzot

    @franzot

    no, te domando a ti:

    – te va (andava) ben el progeto helmproject per porto vecio?

    – visto che no te ghe ga risposto a emma peel, te lo domando mi: te son ti l’ingegner dela agip kco su linkedin?

  172. Avatar Stefano

    @ 176 Franzot

    “certo xe che quando te parli con sti qua del’ONU, e noi ne gavemo fate de telefonate, xe come parlar con un muro de goma. Te dago un poca de esperienza. L’ignorare xe la loro tattica numero uno. La seconda che va per la moggiore xe ciapar tempo. La terza xe tergiversare.
    rendite conto che xe queste le condizioni kel mondo sta ndando vanti…e no me par benissimo…no te par?”

    beh..te se ga risposto da solo allora no te par?
    se voi stessi disè che l’onu xe un muro de gomma te me spieghi cossa spetè allora de lori?
    xe la dimostrazion che xe solo una scusa, questa del tlt, per portar avanti all’infinito sta question, savendo, voi per primi, che i mati ve caga zero (come sinceramente no me par tanto strano..pensa ti se ogni singolo cittadino li ciamassi per dirghe de difender un suo punto de vista cossa succederia)…

    che el mondo sia una me… no lo scoprimo certo mi e ti…che pensar migliori grazie a un ipotetico tlt me fa un poco rider..scusime…
    se te pensi che quei del palazzo de vetro no ga risolto la question Israele/Palestina, el Tibet, le varie guerre in Africe (te se ricordi, per esempio, el Ruanda ?), la stessa Jugo se ga risolto piu con la nato che con l’onu…
    insomma i conta zero quando xe VERI problemi umanitari, no se vedi cossa i dovessi far per una roba come questa (tra l’altro tutta da dimostrar visto che de versioni contrarie xe abbondanza)…

  173. Avatar Stefano

    @ 173 Franzot

    scusime..ma me par che parlemo lingue diverse..spieghime sta roba come se fossi un muleto de prima elementare (come i diseva in un film anni fa 🙂 )

    ti te son ingegner (da quanto i disi in giro e su internet), Giurastante no go idea che zoca de lavor el fa, i altri capoccia del mtl idem…
    perciò, sarè sicuramente i numeri uno nel vostro lavor..no metto in dubbio..
    ma te me spieghi da dove tirè fora la certezza che voi interpretè i trattati nel modo giusto (cossa i disi, quali xe validi quali no, i articoli validi e quei no, ecc.) senza esser del ramo e i organi nazionali e internazionali no?
    dame una ragion OGGETTIVA e no de parte e cercherò de seguir i tui ragionamenti..

    e “l’accumular sentenze” cossa zoca vol dir????
    no rivo capir..porterè all’onu (sempre quella del messaggio de prima che ti stesso te me ga dito che no ve caga) delle sentenze de un suo stato membro che conferma i sui confini come quei accettai da TUTTI i stati dell’onu, compresi quei che 70 anni fa (70!!!!!!) ga firmado el trattato de pase?…
    e dove saria l’irregolarità internazionale????
    mi scusa no ghe rivo…
    saria piu capibile un reclamo presentado su marte che sta roba…

    comunque andè avanti..mi spero solo che no cominci a aumentar fatti come quei della fontana de gente che o per anti italianità a prescinder, per disperazion, o per ignoranza ( che penso sia la maggior parte) xe pronta a far danni…
    in quel caso qualchidun doverà cominciar a risponder de ste robe..
    e te lo disi un che no xe assolutamente favorevole alle istituzioni a priori…

  174. Avatar giacomo franzot

    181Stefano 3 novembre 2013, 13:39
    @ 176 Franzot
    …..
    beh..te se ga risposto da solo allora no te par?
    se voi stessi disè che l’onu xe un muro de gomma te me spieghi cossa spetè allora de lori?

    comento: el rispeto della legge internazionale e che l’UNSC se cioghi la responsabilità come da UNSC 16-th Resolution.
    ********
    xe la dimo
    strazion che xe solo una scusa, questa del tlt, per portar avanti all’infinito sta question, savendo, voi per primi, che i mati ve caga zero (come sinceramente no me par tanto strano..pensa ti se ogni singolo cittadino li ciamassi per dirghe de difender un suo punto de vista cossa succederia)…

    comento: questo te lo dixi ti. Inveze te confermi che la “question” (de Trieste ciaramente) xe ncora in discusion, e xe per questo che la pol ndar ncora vanti. Se no fusimo come el sud-tirol che ciama ala secession.
    **********

    che el mondo sia una me… no lo scoprimo certo mi e ti…che pensar migliori grazie a un ipotetico tlt me fa un poco rider..scusime…

    comento: no cori scusarse….ma i rideva anca quando un mona xe ndà ingiro a zigar che la tera xe tonda inveze che piata! …..el zigava GO LE CARTE GO LE CARTE!!! Ma robe che i lo copi….
    deso tuti sa che la tera xe tonda…e i ridi pensando che tempo fa se pensava e se jera fermamente convinti che fusi una piza!

    comunque, te spiego perchè, secondo la mia opinion, Trieste xe importante per l’ordine mondiale: punto uno: el porto libero de trieste xe l’unico porto delle Nazioni Unide. Punto due: el TLT/STO xe l’unica nazione/stato ad esser governada da una organizzazione internazionale, overo l’ONU-UNSC che vien rapresentado da praticamente 7 miliardi de persone. Tre: el TLT/STO con el PLT xe la Nazione Internazionale, ovvero l’annullamento delle singole nazionalità e l’accoglimento della pura internazionalità – unione dei popoli del mondo.

    picia nota: Se gli USA ga concesso el territrorio del’ONU a New York, el Teritorio Libero xe teritorio del ONU.

    ********
    se te pensi che quei del palazzo de vetro no ga risolto la question Israele/Palestina, el Tibet, le varie guerre in Africe (te se ricordi, per esempio, el Ruanda ?), la stessa Jugo se ga risolto piu con la nato che con l’onu…
    insomma i conta zero quando xe VERI problemi umanitari, no se vedi cossa i dovessi far per una roba come questa (tra l’altro tutta da dimostrar visto che de versioni contrarie xe abbondanza)…

    comento: questi xe equilibri internazionali, che oltretuto costa vite umane e umanità, che mi no aceto, e son el primo acusador dele nazioni degli uomini che non collaborano per l’umanità e per el pianeta, ma i zoga a chi xe el più forte faxendo disastri…..

  175. Avatar hobo

    @franzot

    “no cori scusarse….ma i rideva anca quando un mona xe ndà ingiro a zigar che la tera xe tonda inveze che piata! …..el zigava GO LE CARTE GO LE CARTE!!! Ma robe che i lo copi….
    deso tuti sa che la tera xe tonda…e i ridi pensando che tempo fa se pensava e se jera fermamente convinti che fusi una piza!”

    de cossa cazzo te sta parlando, cio’. ara che za i greghi saveva che la tera la xe tonda (pitagora, vi sec. a.c.), e i gaveva anche calcola’ el ragio (eratostene, iii sec. a.c.).

    nissun gaveva ziga’ GO LE CARTE, semplicemente i gaveva prima osservado che co’ una nave riva in porto, prima se vedi solo la punta del albero, e un poco ala volta se vedi el resto. e per calcolar el ragio, i gaveva misura’ la diferente lungheza dele ombre in diversi loghi e i gaveva dopra’ le regole dela trigonometria.

    cio’, ai ingegneri un poco de cultura storico-umanistica no ghe fazessi mal.

  176. Avatar giacomo franzot

    182
    Stefano
    3 novembre 2013, 14:09
    @ 173 Franzot
    …..
    ma te me spieghi da dove tirè fora la certezza che voi interpretè i trattati nel modo giusto (cossa i disi, quali xe validi quali no, i articoli validi e quei no, ecc.) senza esser del ramo e i organi nazionali e internazionali no?

    comento: un avocà internazionalista costa dai 250 ai 700 euri all’ora.
    La Commissione Internazionale del Porto Libero di Trieste è una international organization come l’ONU o l’UNSC, ICJ, UNESCO, IMO…..

    ****************

    dame una ragion OGGETTIVA e no de parte e cercherò de seguir i tui ragionamenti..
    e “l’accumular sentenze” cossa zoca vol dir????

    comento: l’MTL con queste risposte dal governo talian e dai vari tribunali taliani fa creser la consapevolezza de eser citadini del TLT. Ossia, ogni volta che vien fora o un comento de un politico locale o una risposta ufficiale dal ministero degli esteri talian o sentenze dai tribunali ecc ecc dove l’imposibilità di argomentare con un senso logico onesto giusto e vero sule oramai famose “carte” da parte dele istituzioni di ita (pel momento…anca se slo ga inizià a impegolarse…) dove la stessa ita rispeti sia la legge taliana stessa, dala costituzion, per esempio, ala lege sula portualità ecc, sia la legge internazionale, overo quei acordi internazionali che l’italia ga dovù sotoscriver nel momento che ga perso la guera, fa si che nele persone nasi o el dubio o la certeza sula “Question de Trieste” mai risolta. E quindi i se chiedi come mai? I se chiedi ma come podemo serar una volta per tute…..serar nel libero conceto espreso da una parte e dala altra.
    (picia parentesi: el TLT no xe teritorio cedù…).

    mia opinione xe che l’utilità de queste azioni, intese come documentazione da sottoporre all’attenzione del UNSC per la risoluzione della “Questione di Trieste”, xe nulle, overo no zonta niente de più. No xe nisuna amministrazione fiduciaria, no xe nisun trusteeship, no xe nisuna legalità per questi tre ocupatori militari che ga ocupà el teritorio internazionale demilitarizato.

    ************

    no rivo capir..porterè all’onu (sempre quella del messaggio de prima che ti stesso te me ga dito che no ve caga) delle sentenze de un suo stato membro che conferma i sui confini come quei accettai da TUTTI i stati dell’onu, compresi quei che 70 anni fa (70!!!!!!) ga firmado el trattato de pase?…

    comento: no xe che no i ne caga…. no i ciol azione pubblica. Overo no i vol cior una decisione che sposti sto equilibrio internazionale….xe mia opinion, che no i lo fa perchè no i sa ben come tratar sta roba….nel 46 ndava ben…nel 2013 no i sa.
    (picia nota: nele varie telefonade i proponeva de crear una comisione ad hoc per discuter su come finalizar el tlt-plt in modo pacifico e col popolo dei trezentomilamone…..i ga ciapà tempo!)

    *****************
    e dove saria l’irregolarità internazionale????
    mi scusa no ghe rivo…
    comento: xe sai semplice. Te ga leto el tratà de paxe con l’italia. Bene. Tuto quel che vien dopo, come acordi e trataj, i cittadini del TLT no lo riconosi no i lo aceta.

    *****************

    saria piu capibile un reclamo presentado su marte che sta roba…
    comunque andè avanti..mi spero solo che no cominci a aumentar fatti come quei della fontana de gente che o per anti italianità a prescinder, per disperazion, o per ignoranza ( che penso sia la maggior parte) xe pronta a far danni…
    in quel caso qualchidun doverà cominciar a risponder de ste robe..
    e te lo disi un che no xe assolutamente favorevole alle istituzioni a priori…

    comento: el COPLT xe per una finalizzazion del PLT TLT pacifica ed internazionale…..ma bisogna anca informar la gente….xe ciaro che quando a un bancheto publico de MTL, regolarmente registrà e quindi con regolari permessi, sucedi che se fazi comenti sgradidi e se insulta e se ofendi, o vien ribaltà el bancheto…. no se pol pensar che niente sucedi oltra….i muli del MTL ga anca racontà che in un altro bancheto do vecete tricolori ga insultà apertamente e senza remora alcuna e ghe ga da un per de piade ala tola dove ghe xe i volantini informativi ecc….. per el fato che un muleto sia svolà in fontana (fontana tralaltro oribile) xe de acertar dato che ghe xe anca un intervento dele forze del’ordine ….

    risultato? Telecamere ai bancheti informativi per el TLT. Quindi ocio provocatori che tuto d’ora in poi sarà filmà e registrà.

  177. Avatar hobo

    ACHTUNG! a tuti i giornalisti che sta legendo!

    pero’ cio’, se’ vari de voi giornalisti che ste’ legendo. un de voi qua gavera’ modo de contatar bonicciolli e domandarghe perche’ el gaveva ciama’ donato? perche’ de quel che scrivi franzot, pareria che xe stada propio l’utorita’ portuale a domandarghe a donato de presentar un progeto.

  178. Avatar Paolo Geri

    “La Commissione Internazionale del Porto Libero di Trieste è una international organization come l’ONU o l’UNSC, ICJ, UNESCO, IMO…..

    Se uno vi dice che lui è Napoleone avete due possibilità. O gli credete e lo chiamate imperatore, o meglio lo spediate al TSO. Io propendo per la seconda soluzione.

  179. Avatar Stefano

    @ 185 Franzot

    “comento: no xe che no i ne caga…. no i ciol azione pubblica. Overo no i vol cior una decisione che sposti sto equilibrio internazionale….”

    me par che cambi poco come risultato final…te ga messo in belle parole el mio concetto

    “xe mia opinion, che no i lo fa perchè no i sa ben come tratar sta roba….nel 46 ndava ben…nel 2013 no i sa.”

    appunto..xe tua opinion…no xe legge…

    “(picia nota: nele varie telefonade i proponeva de crear una comisione ad hoc per discuter su come finalizar el tlt-plt in modo pacifico e col popolo dei trezentomilamone…..i ga ciapà tempo!)”

    su questo, me dispiasi, finchè no vedo niente de scritto (o sento qualcosa de registrado) no ghe credo..xe troppo facile raccontar ste telefonade senza prove..
    se volè rappresentar una città no podè farlo con intrallazzi nascosti (sempre se xe veri…)

    “e dove saria l’irregolarità internazionale????
    mi scusa no ghe rivo…
    comento: xe sai semplice. Te ga leto el tratà de paxe con l’italia. Bene. Tuto quel che vien dopo, come acordi e trataj, i cittadini del TLT no lo riconosi no i lo aceta.”

    mi son cittadin de Trieste e lo accetto..come me par la stragrande maggioranza dei triestini…sempre se i numeri anche nei vari movimenti del tlt i xe uguali a quei che se usa nel resto del mondo…

    ps: se comincia a svolar persone per “commenti sgraditi” proprio un bel stato democratico ne speta…
    già el mimetico gira con la scorta dei gonfi…no te par esagerado?
    de cossa ga paura? che i lo fazi fora i servizi? se si el pensa che quei 4 scagnozzi riveria salvarlo?
    oppur ga paura dei cittadini che lui vol salvar e rappresentar?
    forsi el ga capido che la maggior parte no solo no lo ga pel cul, ma comincia a gaver la coionera piena delle sue azioni…

  180. Avatar giacomo franzot

    187Paolo Geri
    3 novembre 2013, 17:13
    “La Commissione Internazionale del Porto Libero di Trieste è una international organization come l’ONU o l’UNSC, ICJ, UNESCO, IMO…..
    Se uno vi dice che lui è Napoleone avete due possibilità. O gli credete e lo chiamate imperatore, o meglio lo spediate al TSO. Io propendo per la seconda soluzione.

    Paolo legite questo:
    The International Commission of the Free Port of Trieste is a public international organization (1) or inter-governmental organizations approved by the 16th UNSC Resolution on 10 January 1947 and established by the article 21 of the Annex VII of the Treaty of Peace with Italy in force since 15 September 1947:
    1. There shall be established an International Commission of the Free Port, hereinafter called “the International Commission”, consisting of one representative from the Free Territory and from each of the following States: France, the United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland, the Union of Soviet Socialist Republics, the United States of America, the People’s Federal Republic of Yugoslavia, Italy, Czechoslovakia, Poland, Switzerland, Austria and Hungary, provided that such State has assumed the obligations of the present Instrument.
    2. The representative of the Free Territory shall be the permanent Chairman of the International Commission. In the event of a tie in voting, the vote cast by the Chairman shall be decisive.
    …..

    ************************
    (1) Public International Organizations or inter-governmental organizations are established by States, in contradiction to ‘private international organizations’ or ‘international non-governmental organizations’ which are established by individuals or private societies and associates of different countries.

    alora el tuo propenderei per la seconda ipotesi xe un auto critica, quindi prepara el scartozo con le zavate e un per de mudande che te jutemo a ragiunger el TSO talian.

  181. Avatar giacomo franzot

    188Stefano
    3 novembre 2013, 17:55
    @ 185 Franzot
    …..
    su questo, me dispiasi, finchè no vedo niente de scritto (o sento qualcosa de registrado) no ghe credo..xe troppo facile raccontar ste telefonade senza prove..
    se volè rappresentar una città no podè farlo con intrallazzi nascosti (sempre se xe veri…)

    ti, stefano X, cos te pretendi de scoltar telefonate e approcci diplomatici per la risoluzione della questione di trieste?

    fate avanti, dà el tuo nome e cognome, vien a trovar el COPLT, MLT, Društvo Sto Stt Tlt ecc ecc fate vivo! metite in discusion, e meti in discusion le nostre azioni…no sconderte drio el keyboard…

    ma no te ga ncora capì che noi no rapresentemo una cità! …..te me son ‘n poco pampel…? (senza ofesa per carità ma dopo fiumi de post parole e mesi anni per capir….)

    ricorda però: no xe una questione de trezentomilamone, ma xe questione internazionale.

  182. Avatar giacomo franzot

    3 novembre 2013, 17:55
    @ 185 Franzot
    …..
    mi son cittadin de Trieste e lo accetto..come me par la stragrande maggioranza dei triestini…sempre se i numeri anche nei vari movimenti del tlt i xe uguali a quei che se usa nel resto del mondo…

    eco ti te son un cittadino italiano che risiede (credo..no savemo chi che te son..) a Trieste.

    bene.

    quando te gaverà la consapevolezza de eser un citadin del Territorio Libero de Trieste alora ricordatelo perchè quando sarai chiamato a dichiararlo avrai il diritto di opzione che ti trasformerà di nuovo in cittadino italiano.

    hai tutti e dico tutti i tuoi fantastici diritti civili e politici italiani ma vivrai all’estero….sempre se vorrai stare in questa merda di posto schifoso, con tuta sta zentaza…americani, russi, brasiliani, cinesi, congolesi, svizzeri, francesi, canadesi, samoani, hawaiani, venezuelani, lituani, sloveni, italiani, croati, serbi, bosniaci, greghi, turchi, libici, iraniani, pakistani, mesicani, kazaki, indiani, giapponesi, malesiani, vietnamiti, spagnoli, uzbekistani, egiziani, iemeniti, australiani, e furlani……..e te dirà aaahhhhahhahhaaaaaa che skifo! per fortuna che xe el confin verto de duin! maledeti indipendentisti! stavimo tanto ben soto la NOVA DEFONTA! 🙂

  183. Avatar Stefano

    @ 190 Franzot

    adesso scusime..mi sarò pampel e ti ingegner…
    ma CHI, con quale LEGITTIMAZION, con quale DIRITTO fa approcci diplomatici????
    ma stemo scherzando???
    oggi cosa femo? andemo al bagno? a zogar a balon? no scusa go de far “approcci diplomatici con l’onu” !!!!!!
    E queste saria le certezze del fatto che le leggi internazionali no xe rispettade e che solo el mtlcopltecc sa la verità???
    bon ok..allora de doman li fazo anche mi..
    ciamo el corean (ovviamente senza registrar) e ghe digo che a nome della città se dimentichi tutta sta question..
    te anticipo che el me dirà de si…
    adesso dame una ragion perchè el tuo ragionamento val e el mio no..

    si son PAMPEL!!
    se no rappresentè una città cossa rappresentè allora?
    ghe disè a quei che firma ai banchetti pensando de no pagar piu imu e bollo tv che no rappresentè lori ma…el “mondo”?????

    perciò de conseguenza anche chi mori de fame chessò, in Somalia adesso dovessi girar con l’alabarda stampada su e tifar per el tlt?

    faghe sto discorso a quel con la maietta de l’unione che sfila per città pensando che el movimento fa tutto per una città migliore….
    voio proprio veder el suo commento (sempre se el capissi el discorso..ma penso de si..chi xe per el tlt ovviamente no pol esser pampel…se vedi anche dal direttivo..e dai gonfi 😉 )

  184. Avatar El Deguello

    Scusi Franzot,
    se può saver la fonte del testo in inglese al #189?
    Grazie

  185. Avatar Stefano

    @ Franzot

    ps: mi no me nascondo drio la tastiera visto che no offendo e no minaccio nisun ma digo solo la mia…
    e sinceramente me interessa zero de metterme in discussion per una roba a cui no credo e per la quale no saria mai d’accordo…

    e comunque no volessi mai viver in una città con milioni de razze misciade…credo zero a un’ integrazion totale tra popoli con usi e costumi diversi..saria meraviglioso ma no xe cussi…
    vedi anche città che xe de anni che dovessi esser multirazziali come Parigi e la stessa Londra…

  186. Avatar giacomo franzot

    a cren insider:

    no rivo a postar el quarto punto de risposta a Stefano…xe parechie volte che provo ma no vien fora un klinz de niente….

    146 Stefano 1 novembre 2013, 20:08
    seconda parte

    @ 141 Franzot

    4.

    ****
    no ghe xe nisun indirizo email quando te ga problemi de sto tipo, come “CONTATTACI” “INFO” ecc…una volta, qualche setimana fa jera sucesa la stesa cosa e ghe go scrito in redazion….(te fraki el boton “inviaci un tuo articolo” e vie fora sta info page:
    Contattaci & Collabora
    REDAZIONE
    Hai una notizia originale? Una foto o un video da pubblicare? Scrivi a
    [email protected]
    [email protected]
    PUBBLICITA’
    Oppure vuoi comprare pubblicità su Bora.La, Carnia.La o su Facebook e Google Adwords? Scrivi a
    [email protected]
    NATIVI SOCIETA’ COOPERATIVA
    Vuoi contattare chi pubblica Bora.La e Carnia.La? Scrivi a
    [email protected]
    )

    te me pol jutar?

    grazie

  187. Avatar hobo

    @191

    franzot, fèla finida con sta storia che se’ multiculturali e ciapilu. la lege za scrita che vole’ aplicar la prevedi la precedenza pei triestini originari nel mercato del lavoro. el vostro multiculturalismo xe magnar bratwurst a giassico scoltando musichete zumpappa’. fe’ ceriminie pei caduti de zento ani fa con rito cristian, ebraico e musulman, pero’ ve fe’ rapresentar dal antisemita edoardo longo, e ti, propio ti jacum franzot, qua su bora te scrivevi che bisognassi schedar tuti i musulmani:

    “musulmani che se riunuissi in una stanza per far le loro robe? SI MA SCHEDAI DALLA DIGOS!! lori xe razisti, e no go pel cul, perché qua dove lavoro son visto come sponsor e no i me toca se stago zito e bon.
    lori xe razisti, e me da sai per le bale quando a caxa mia i alza la voxe e i PRETENDTI!! mi go sai paura dei musulmani perché xe un ONDA VIOLENTA! mi digo, se i sta boni e i lavora e no fa caxin colla loro religion, va ben. CONTROLLO, MONITORO, CIAPO IMPRONTE, E I XE SCHEDAI TUTI.”

    http://bora.la/2009/10/13/monfalcone-vuole-la-moschea-a-gorizia-ce-gia/#comment-158292

  188. Avatar giacomo franzot

    192Stefano
    3 novembre 2013, 18:45
    @ 190 Franzot
    adesso scusime..mi sarò pampel

    mi go dito: “te me fa el pampel…”

    ga un significato molto diverso!

  189. Avatar hobo

    eco franzot, te dovessi ringraziarme, perche’ tirando fora sto tuo vecio comento te fazo guadagnar un pochi de punti con stefano. ‘desso tiro fora anche la rischiesta de schedatura dei mendicanti fata dala lega nord e ripresa sul sito de trieste libera:

    http://www.triestelibera.org/2012/02/mozione-schedatura-mendicanti-lega-nord/

  190. Avatar giacomo franzot

    193El Deguello
    3 novembre 2013, 18:49
    Scusi Franzot,
    se può saver la fonte del testo in inglese al #189?
    Grazie

    xe una nota del COPLT. ma se te usi gugl o te se paghi una consulenza legale da trezento euri l’ora te oterà la stesa informazion….

    😉

    e poi no darme del lei no me abituerò mai 🙂

  191. Avatar Stefano

    @ 196 Franzot

    no, no..te digo mi che son pampel…

    perchè te giuro che capisso sempre de meno chi se, cossa volè, e da chi ve sentì legittimadi (me rivolgo a tutte le sigle indipendentiste)…

    giuro che inizio a preoccuparme per el mio zervel..

    go visto le foto della sfilada carnevalesca de settembre..vedendo tante de quelle facce (no tutte ovviamente) e pensar che lori ga capido tutto (compresi i fantastici body guard)e mi niente me fa preoccupar…

    mi ghe metto tutta la piu bona volontà ma no ghe la fazo….
    se vedi che i veri zervei che funziona xe tutti da quella parte….

  192. Avatar giacomo franzot

    194Stefano
    3 novembre 2013, 18:57
    @ Franzot
    ps: mi no me nascondo drio la tastiera visto che no offendo e no minaccio nisun ma digo solo la mia…
    e sinceramente me interessa zero de metterme in discussion per una roba a cui no credo e per la quale no saria mai d’accordo…
    e comunque no volessi mai viver in una città con milioni de razze misciade…credo zero a un’ integrazion totale tra popoli con usi e costumi diversi..saria meraviglioso ma no xe cussi…

    ….
    ….

    vedo che no te ghe rivi….o evidentemente no rivo a spiegarme …..poso solo sugerirte de ndar a New York e veder de persona cosa vol dir ONU, e poi vienna e amsterdam (The Hague) o altre realtà multietniche internazionali…

    International Human Rights Commission
    http://www.youtube.com/watch?v=oKPJvUJZ36I&hd=1

    te ga dito ben dò MAI.
    mai dire mai 🙂

  193. Avatar hobo

    si’ si’ franzot, le realta’ multietniche, e po’ te domandi la schedatura de tuti i musulmani… e sul fb del coplt te inegi a putin…

  194. Avatar giacomo franzot

    177Luigi (veneziano)
    19 ottobre 2009, 17:04
    Proposta: copiare di brutto la legge canadese, il che significa:
    1. Ammettere solo immigrati qualificati, che conoscano già prima la lingua ed inseriscano il loro “skill” all’interno di un enorme database on-line (il Canada fa esattamente così!).
    2. Sono ammessi solo immigrati che ricevano una proposta di lavoro da parte di un datore di lavoro stabilmente residente nel paese in cui emigra, che pesca i nomi dal database di cui sopra. Se le dichiarazioni sono false, l’accesso al paese è vietato. Se risulta che sono false al momento in cui la persona è entrata, l’immigrato è clandestino e scatta l’espulsione immediata (vedi sotto).
    3. Ammettere chi vuole fare un investimento (almeno 400.000 Euro; in Canada sono 400.000 Dollari canadesi) e che ovviamente non sia un delinquente.
    4. Ammettere persone perticolari (come negli USA), e cioè: scienziati, sportivi d’eccellenza eccetera eccetera.
    5. Tutti gli altri sono immigrati illegali.
    Aggiungo io che metterei come pena per il reato di imigrazione clandestina l’espulsione, mentre alla seconda volta è la galera.
    Per approfondimenti sul sistema canadese:
    http://www.cic.gc.ca/english/immigrate/index.asp
    Luigi (veneziano)

    hobo no so cosa te vol dimostrar? e dove te vol portar sta discusion? e poi come xe saltada fora sta unione de jacum con franzot….no xe julius?

  195. Avatar hobo

    dei dei franzot (giacomo). jacum xe quel che insieme a marcus ga comincia’ a tazar le bale col coplt su bora.la nel 2009, e xe anche esperto de idrocarburi…

    http://bora.la/2010/03/03/il-petrolio-del-kazakistan-potrebbe-prendere-la-via-di-trieste/#comment-173134

    dove vojo rivar? vojo rivar che tra ti che te volevi schedar i musulmani, gombac che voleva minar la caserma de zgonik prima de ospitarghe dentro i profughi tunisini, mtl che vol schedar i mendicanti… me par che tuti voi coi diriti umani e co’ le societa’ aperte e multiculturali gave’ un pochi de problemi…

  196. Avatar Stefano

    @ 200 Franzot

    ma mi te confermo che no ghe rivo…me bastassi spiegazioni molto piu semplici che no la soluzione dei mali del mondo che ga de passar per san giacomo o roian….

    ma probabilmente bisogna sempre girar intorno alla domanda e sviluppar altri concetti…

    te confermo i miei dubbi che tutti quei che firma per el tlt invece ga capido sta vision globalizzada e idilliaca delle robe..

    poi de sicuro me sbaierò mi e tutti volerà invece magnar vietnamita invece della schifosa pasta dell’invasor e cantar canzoni serbe a ogni sagra…
    va a saver…

  197. Avatar hobo

    varda, stefano, che franzot & co. i xe culturalmente (e umanamente) protezionisti tanto quanto ti. solo che ti te fa protezionismo sui spagheti, e lori sula jota.

    – what kind of music do you usually have here?
    – oh, we’ve got both kinds, we’ve got country and western.

  198. Avatar Stefano

    @ 205 hobo

    te disi? 🙂

    no so se son protezionista..penso che tra schedar e lasar entrar tutti vedendoli come fradei in un mondo perfetto esisti anche vie de mezzo 😉

    ps: se oltre country and western iera anche el rock andavo subito 🙂

  199. Avatar giacomo franzot

    02hobo
    3 novembre 2013, 19:44
    si’ si’ franzot, le realta’ multietniche, e po’ te domandi la schedatura de tuti i musulmani… e sul fb del coplt te inegi a putin…

    hobo te son un fenomeno….xe amirevole la tua devozion ale ricerche online…fino al 2009 te son ndà a legerte bora.la che penso te darà un premio per la tenacia!!…ma nome e cognome no? vabè xe chi che ga le bale e chi no.

    la tua arte de misciar gli argomenti e incasinar ogni conceto espreso xe tipica del tanto amato gigi….apropos dove el xe finì? Gigi le tue polemiche ”multilaterali” ne manca  !

    mi no so se te ga mai avù esperienze de lavor all’estero (ma nianca in patria dato che te se ciami HOBO…) dove per entrar nel paese che te ospita, ripeto ospita, i ciol tute le informazioni sula tua identità, foto ecc, controllo sul teritorio dela tua persona e chi te frequanti e dove te va, e magari anca personale
    i visti de ingresso, ripeto visti de ingresso, … vien fati da ditte registrate nel paese ospitante, e atraverso canali diplomatici come ambasciate e consolati te fa el resto. De solito costa un per zento euri circa…(deso per ndar in russia i me ga chiesto 400 dollari + spese accessorie …. )

    me par anca normale per uno stato mantenir l’ordine e la sicurezza pubblica sul proprio territorrio…

    quando nela tua cità, che no savemo chi che te son e dove che xe sta tua cità…., salterà in aria qualche auto vetrina negozio ristorante bidon dele skovaxe o magari un attacco armato ala sede dela polizia con mitra e bombe a man, o che tua moglie vien insultada in strada o che la vien ociada de malo-modo perchè “diversa” e che te ga el coprifogo co fa scuro….te me saverà dir….
    e no dimenticarte, quando ti te son ospite a caxa loro.

    adeso gira la situazion: un musulman vien nel tuo paese. Ti genio cos te fa? Quali xe le precauzioni che servi per mantegnir la sicurezza e l’ordine pubblico?
    e se dopo un, vien 1000, e se zonta le famiglie con fioi e la nona, e nel mentre riva anca abusivi e clandestini…genio, cos te fa?

    comunque non tuti i musulmani xe ugali
    https://www.facebook.com/photo.php?v=252043201615189

    molte persone de religion o cultura musulmana xe anca miei amici e ndemo d’amore e d’acordo e se scambiemo …. comunque xe un discorso compleso che qua in sto momento no centraunboro.
    chiedighe a bora.la o al tuo amigo Kren il Gueriero  che fazi un bel articolo dal titolo “nel TLT ghe sarà moschee? e le babe musulmane gaverà gli stesi diriti dele babe cristiane o le perderà la verginità a 8 anni” o le poderà guidar una machina o votar?

  200. Avatar giacomo franzot

    207Stefano
    3 novembre 2013, 20:43
    @ 205 hobo
    te disi? 🙂
    no so se son protezionista..penso che tra schedar e lasar entrar tutti vedendoli come fradei in un mondo perfetto esisti anche vie de mezzo 😉

    stefano X, no farte inganar dal HOBO.

    xe un inganator nato!
    el fa polemica distrutiva.

    inveze de servir el dialogo civile el se fa in 4 per distrugerlo.
    vedi altri post su sto bora.la….tante volte xe inutile discorer co ste persone (?) perchè te perdi tempo e fa perder tempo agli altri che magari segui interesai la discusion…

    capiso che se pol scriver nel’anonimato, ma credo che su certi argomenti saria più utile alla comunità saver con chi che te parli/scambi de idee e pensieri e opinioni…

    vabè dei…xe una partida persa.

  201. Avatar hobo

    franzot, mi son un privato citadino, ti te son el vicepresidente del coplt (micacazzi). se no te capissi la diferenza te son messo ‘sai mal.

    bravo franzot, bravo, i video dele esecuzioni… anche le milizie serbe ga fato esecuzioni de massa, benedete da qualche pope. e alora seguendo el tuo ragionamento se dovessi schedar tuti i cristiani ortodossi, tanto per dir. che po’ in quel thread se parlassi dei operai bengalesi de monfalcon e no de al qaeda per ti xe un detaglio trascurabile.

    a proposito de russia, te ga mai senti’ parlar de anastasija baburova e stanislav makelov?

  202. Avatar giacomo franzot

    209hobo
    3 novembre 2013, 21:25
    franzot, mi son un privato citadino, ti te son el vicepresidente del coplt (micacazzi).

    perchè te devi mancar de rispeto? ….
    e te son privato citadino in base a che legge?

  203. Avatar hobo

    perchè te devi mancar de rispeto? ….

    mi go grande rispeto pel coplt.

    e te son privato citadino in base a che legge?

    giuro che questa no la go capida.

  204. Avatar hobo

    @211 ovio che conosso. conosso anche come che xe andada a portella della ginestra. a piazza fontana. ecetera.

  205. Avatar giacomo franzot

    213hobo
    3 novembre 2013, 21:59

    giuro che questa no la go capida.

    normalmente te sfotti, ma nel tuo 210 te son ndà oltra.

    ma vabbè HOBO, sarà quel che sarà….se resterà l’italia no ghe sarà sorprese e quindi trieste scomparirà come quele cità morte nell’oblio dela storia…se inveze riveremo veramente ad internazionalizarla alora ghe sarà dele sorprese… e son sicuro bele sorprese 🙂

  206. Avatar hobo

    @214 ma chi se ne frega del’ italia. a mi me interessa parlar dela helmproject, de putin, de taupal, de edoardo longo, de multiculturalismo futiz, de oleodoti e de offshore finanziario, de diriti de citadinanza, e de miti intossicadi….

  207. Avatar Fiora

    ” se inveze riveremo a internazionalizarla..ghe sarà , son sicuro bele sorprese”
    e che “dio te scolti” Franzot!… nissun partito preso vs. la suggestiva imagine che te prospeti..oddio con qualche aggiustamento in termini de citadinanza original, ma insoma se se rivassi a combinar…Solo mi son de l’idea che se carte fussi stade de mostrar e passi de far, iera de farli “quando che a Trieste” iera ‘ncora i Mericani o prima che de Trieste vadi fora i Aleati…inveze ogi me par che ne xè restai i discendenti dei cani e dei gati gobi dela canzoneta 🙁

  208. Avatar Kaiokasin

    Internazionalizar Trieste, tuti d’acordo (anche Hobo Ingannatore, credo). Che la maniera giusta per farlo sia chiuderla dentro novi confini non me par ‘ssai razionale.

  209. Avatar Sandi Stark

    Adesso ghe fazo mi delle domande a MTL, voio veder se i rispondi o no:

    “Inserendo il tema TLT nelle sfide del nuovo millennio, le sovrastrutture algoritmiche in una visione organica e ricondotta a unità, non dando per scontato in un ottica preventiva e non più consequenziale di effettuare un doveroso salto di qualità, intendete riordinare il dibattito tra gli attori concettuali ricordandone il significato teorico purché non si dimentichi il principio di sovrapposizione semantica mediante una scelta dei parametri che definiscono la situazione concreta che caratterizza in modo quasi elementare la presenza, l’assenza o l’indifferenza di strutture anomale e un analisi approfondita dell’influenza dei campi che mettono in moto il meccanismo delle considerazioni dalle quali è talvolta possibile influire grandemente sui risultati delle ricerche teoriche, verificando oppure no, il bisogno emergente ricondotto a sintesi della ricognizione non soddisfatta al di sopra di interessi e pressioni intellettuali ipotizzando e perseguendo in un ottica preventiva l’adozione di una metodologia differenziale?”

    Voio proprio veder se i me rispondi, orca mastela!

    (frase creada con uno dei vari generatori automatici de cazzade presenti su Internet. Per i specialisti xe anche disponibile un software Open Source personalizzabile, che genera discorsi politici, frasi fatte e monade varie da postar nei forum)

  210. Avatar hobo

    molto divertente.

    1) rodolfo taupal dela triest ngo xe el stesso dela credit est, quel condana’ per prestiti a tasso usuraio?

    2) co’ ferluga jera nel coplt, jera d’acordo col piano helmproject – alberghi de lusso in porto vecio?

    3) la contrarieta’ de franzot al rigasador la xe dovuda a amor per l’ambiente, o al fato che el lavora per l’eni, concorente de gasnatural?

    4) sandro gotti, che fa servizio d’ordine per mtl, xe el stesso che xe sta’ rinvia’ a giudizio per estorsion nel 2011?

  211. Avatar hobo

    5) che raporti ga mtl con nigel farage del ukip?

    6) erche’ mtl ga scelto come avocato edoardo longo? se pol saver perche’ longo xe sta sospeso dal ordine dei avocati in marzo? xe per motivi ligadi al tlt? se si’, perche’ mtl no ga dito quali? se no, perche’ mtl ga fato creder de si’?

  212. Avatar Alessandro

    mi no capisso la difesa d’ufficio de SS del MTL. quelle de hobo me par domande MOLTO precise e calzanti. a cui no xe risposta pel momento

  213. Avatar Cren Insider

    @hobo

    per la precisione Alessandro Gotti ha avuto processo e condannato non per estorsione ma per reati legati agli stupefacenti.

  214. Avatar Fedrigo Vec

    Un articolo più recente sul rinvio a giudizio di Gotti per l’estorsione tentata in Friuli:
    http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2012/06/07/news/rizzato-a-processo-il-4-dicembre-1.5217291
    Qui si dice che il processo sarebbe iniziato nel dicembre 2012, ma sul sito del giornale non ci sono articoli più freschi.

  215. Avatar hobo

    @franzot#223

    varda che anche mi son contro el rigassificator, e ben da prima che nassessi el coplt.

  216. Avatar Fedrigo Vec

    Naturalmente, potrebbe trattarsi di un caso di omonimia. Potrebbero esserci altri Alessandro Gotti di Trieste dal fisico atto a incutere timore che nel 2011 avevano 52 anni.

  217. Avatar hobo

    pero’ franzot sul fb del coplt legio:

    Comitato Porto Libero Trieste
    Bon muli, mal che vadi che no i ne vol allacciar a uno o l’altro tubetto, femo rivar el gas GPL (no GNL) che ne servi per 300.000 persone via mare con un terminal nel Golfo. Intanto dovemo cmq far sto terminal anche per la siot, per l’approvvigionamento de benzina, diesel, olii vegetali ecc. ecc.. Le disposizioni de Sicurezza IMO e ICFPT, ciama de scarigar i liquidi pericolosi o potentialmente inquinanti al di fuori della zona de interdizion (1,5 mn = 2,4 km), quindi al di fuori delle dighe foranee e allora no saremo senz’altro noialtri ad opporci de rispettarle o vado errato?See Translation
    20 October at 13:16 · 1

    https://www.facebook.com/comitato.trieste/posts/10201710028945172

    quindi se’ favorevoli a un terminal (rigassificator?) offshore pel gpl subito oltre le dighe? anche el gpl xe piutosto pericoloso, vedi incidente de viareggio.

  218. Avatar Fedrigo Vec

    @ cren insider

    un Alessandro Gotti ultracinquantenne di Trieste è sotto processo a Udine per tentata estorsione
    http://tribunatreviso.gelocal.it/cronaca/2011/07/05/news/tentata-estorsione-imprenditore-a-giudizio-1.1079017

  219. Avatar aldo

    “Io sono uno che si mette nei guai. Nella mia vita ho vissuto in strada, nella violenza, galere, tribunali, questure ring e sport, discoteche; sono una mia costante.”
    Alessandro Gotti
    http://www.forumartimarziali.com/forum/index.php?topic=52027.0

    Il profilo ideale per organizzare le “magliette nere” di un movimento legalitario e pacifico come MTL.

  220. Avatar ikom

    ss come sempre il nulla

  221. Avatar hobo

    e niente, co’ se parla de mtl, coplt, ecc…. la regola xe:

    don’t ask don’t tell

  222. Avatar Fedrigo Vec

    Una domanda di Hobo facile facile è proprio quella su Gotti: l’Alessandro Gotti di MTL è o no lo stesso Alessandro Gotti che è imputato di tentata estorsione a Udine? Se davvero è solo un omonimo, il soggetto in questione dovrebbe avere tutto l’interesse a precisarlo, visto che la notizia si trova su google molto facilmente, basta digitare “Alessandro Gotti Trieste”. Soprattutto, dovrebbe avere interesse a precisarlo il Movimento Trieste Libera.

  223. Avatar hobo

    @234 anche la domanda su rodolfo taupal e’ facile facile.

    preciso che dell’aspetto giudiziario non mi interessa molto. e’ l’aspetto politico quello che mi interessa.

  224. Avatar hobo

    anche franzot che linka il “documentario” del venus project (superamento del capitalismo attraverso l’abolizione della moneta, che gia’ e’ una stronzata in se’) mentre si batte per la realizzazione di un paradiso fiscale, e’ notevole.

  225. Avatar Cren Insider

    Vorrei su Alessandro Gotti spezzare una lancia.
    Penso che qualsiasi persona non resti colpevole per sempre dopo che ha pagato.
    Quindi i suoi trascorsi e le sue condanne credo siano cosa sua.
    Mi chiedo però se l’MTL ne esca bene con la creazione di un manipolo di persone in divisa e se controlli ciò che fanno.
    Le minacce dello stesso Gotti nei commenti lasciano perplessi, quelle si, indipendentemente dai precedenti.

  226. Avatar hobo

    @cren insider

    ma infatti il problema e’ politico. il problema sono le minacce come queste:

    https://twitter.com/CianoServola/status/393437502268522496

  227. Avatar Fedrigo Vec

    Aspetta però, il problema non è giudiziario, è politico, e su questo livello non so se regge dire “indipendentemente dai precedenti”. Mi spiego:

    2011, Latisana. un “emissario” (uso la terminologia degli articoli linkati) è accusato di essere arrivato in jaguar insieme ad altri due “grossi” e avere minacciato fisicamente una persona (un imprenditore) per averne denaro;

    2013, Treste. un tale che di primo acchito sembra lo stesso – e specifico sembra! stesso nome, stessa città, stessa età – minaccia gli interlocutori su Facebook dicendo “ti vengo a prendere lì dove sei!”;

    Quest’ultima persona è indicata da più parti come responsabile del servizio di sicurezza di un movimento politico e d’opinione; è vero o è una diceria?

    Questo movimento solo pochi giorni fa è stato coinvolto in una storiaccia di strada sfociata in una denuncia per aggressione. Coincidenza? Sfiga? Volontà persecutoria?

    Insomma, qui ci sono (come si suol dire) degli “elementi di criticità”, e se uno cerca una correlazione tra questi elementi non fa un disservizio all’informazione, anzi!
    Magari sono solo coincidenze, ma appunto, sarebbe il caso di chiarirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.