16 agosto 2013

Facciata dell’ex pretura di Cormons: Diego Kuzmin scrive al presidente dell’Ater Regionale Serafini

Ndr. Pubblichiamo l’appello che Diego Kuzmin, ha scritto al presidente dell’Atea Regionale Claudio Serafini, dove si chiede la conservazione della facciata dell’ex pretura di Cormons.

Egregio Presidente,

a seguito degli articoli apparsi a stampa ed elencati a fondo nota, tesi al risparmio della facciata edilizia della ex Pretura di Cormons che si vorrebbe invece demolire (solo la facciata, non l’edificio) per rimpiazzarla con una nuova quinta posticcia simil vernacolare, edificio in proprietà di Codesta Azienda ed in fase di cantierizzazione per il ricavo di alloggi di tradizionale utenza, cantierizzazione peraltro interrotta per un tempo che si ritiene considerevole, per via del ricorso interposto dalla ditta seconda e non aggiudicataria all’appalto.
Per l’appello, sempre a fondo nota, pubblicato su IlPiccolo e sul Messaggero, condiviso da eminenti associazioni quali Italia Nostra onlus eDo.Co.Mo.Mo., oltreché dalla considerevole adesione di docenti delle Facoltà universitarie regionali, di Ingegneria e Architettura, innescando peraltro un impegnativo dibattito critico, sviluppatosi sulle pagine ancorch’è immateriali del sito Bora.la, al quale si rimanda, riguardando un’opera peraltro considerevole dell’ingegner Renato Fornasari (1912-1981), che fu significativo interprete locale della corrente modernista dell’architettura degli anni sessanta e settanta del secolo scorso.
In relazione pertanto, alla conservazione della facciata della ex Pretura di Cormons, mi trovo a chiedere formale incontro con data da indicarsi da parte della S.V., presso la sede Ater di Gorizia, con la partecipazione di: arch. Bruno Brunello, presidente del Circolo di Architettura di Gorizia;
arch. Sergio Pratali Maffei, professore associato di restauro presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Trieste (sede di Gorizia); Presidente di Do.Co.Mo.Mo. – sezione regionale Friuli Venezia Giulia;
arch. Giovanni Fraziano, professore ordinario di composizione architettonica e urbana presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Trieste (sede di Gorizia); coordinatore dei Consigli di Corso di Studi in Architettura;
arch. Alessandra Marin, ricercatrice di urbanistica presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Trieste (sede di Gorizia); componente del Consiglio Direttivo Nazionale di Do.Co.Mo.Mo.;
dott.ssa Diana Barillari, professore a contratto in storia e tecniche dell’architettura presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli Studi di Trieste (sede di Trieste);
arch. Roberto Daris, membro del Consiglio dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Gorizia;
arch. Romano Schnabl, storico dell’architettura;
Alessandra Mabelllini, laureanda alla Facoltà di Architettura di Udine, con tesi relativa la cantierizzazione e conservazione della ex Pretura di Cormons

Per maggiore chiarezza della problematica sottesa, si allega alla presente richiesta di convocazione, copia della nota della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici, emanata il 17 novembre del 2011, con la quale la medesima Soprintendenza suggeriva che, per l’edificio della ex Pretura, si adottasse una “modifica alle previsioni di progetto che non alteri la composizione “moderna” e razionale con una nuova facciata mimetica”. La Soprintendenza infatti, già allora si esprimeva con una raccomandazione di valenza ancorchè culturale, diversa dal carattere prescrittivo dell’obbligo, nella coscienza che l’edificio, pur non rientrando, nel caso di specie, tra le caratteristiche di vincolo “ope legis”, determinate dalla vetustà dell’immobile prevista dalla norma, quando di proprietà pubblica, rappresentasse nondimeno un episodio architettonico più che degno di conservazione e trasmissione ai posteri, non anche per il felice inserimento architettonico, da mezzo secolo ormai, nella quinta urbana della piazza cormonese, già ben descritto nel catalogo della mostra dedicata a Renato Fornasari nel 2001, rappresentata allora con plauso del Sindaco pro tempore, proprio nel Palazzo Comunale di Cormons.
Al fine della trasparenza, copia della presente richiesta di convocazione, viene inviata pure ai quotidiani locali.
Cordiali saluti,
arch. Diego Kuzmin

Per approfondire:

http://bora.la/2013/07/22/se-ne-andata-lautostazione-di-fiumicello/

http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2013/07/18/news/appello-a-cormons-salvate-la-facciata-dell-ex-pretura-1.7443027

http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2013/07/25/news/appello-per-non-demolire-l-ex-pretura-1.7480848

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *