11 luglio 2013

Radio Magica: sintonizzata con tutti i bambini

In via De Pastrovich, proprio a fianco agli studi di Radio Fragola nel comprensorio del Parco di San Giovanni, c’è la sede di Radio Magica, una webradio che produce e trasmette esclusivamente contenuti pensati per bambini, e spesso con bambini. Ho intervistato la coordinatrice editoriale Agnese Ermacora, per presentarvi questa realtà davvero unica nel panorama nazionale.

Che cos’è e come è nata Radio Magica?

L’idea è venuta a Elena Rocco, ricercatrice e docente presso il Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. In parte per i suoi interessi accademici e in parte per il suo cuore di mamma, Elena Rocco ha ritenuto importante far nascere (in rete) un “ambiente” significativo per i bambini, un luogo  che permetta loro di appagare la propria curiosità, di trovarsi a loro agio, e poi creare e esprimersi attivamente, a partire da contenuti nutrienti. Secondo l’intuizione di Elena, un sito con una webradio e un villaggio-biblioteca – era lo strumento più indicato per farlo.

Perché?

La radio risponde a molti bisogni: stimola l’immaginazione, l’ascolto attivo, sviluppa le proprietà di linguaggio, mette a confronto con diversi stili comunicativi e, permette ai bambini di rielaborare i propri vissuti in maniera sana e costruttiva. E la radio fatta via web permette di superare ogni distanza e raggiungere un pubblico potenzialmente infinito senza problemi di trasmissione nell’etere.

Dicevo, focalizzatasi sull’idea della web radio, Elena Rocco ha partecipato a un concorso promosso dalla Fondazione Vodafone. Vinto il concorso e ottenuti i finanziamenti in palio, si è costituito il nucleo di quella che poi è diventata Radio Magica Fondazione ONLUS, il motore che fa funzionare il portale. A quel punto, le idee c’erano tutte…

E che cosa mancava?

Mancavano persone che la aiutassero a realizzarle.

Elena Rocco, Francesco Candura, Henry Winkler, Agnese Ermacora e Giordano Bianchi. Al Salone del Libro di Torino.

 

Una di queste sei tu, che oggi coordini i lavori… qual è stato il percorso che ti ha portata qui?

La mia esperienza giornalistica è iniziata al “Konrad”, con Luciano Comida e Walter Chiereghin; nel 2008 sono entrata nella redazione di Radio Fragola, dove sono rimasta fino al 2012, e ho iniziato a collaborare con “Altreconomia” di Milano. Ho faccio e continuo a fare la corrispondente per Radio Popolare: dal 2012 ho un programma tutto mio, “Atlante illustrato di un musicista per bene”.

E hai seguito percorsi formativi specifici per fare tutte queste cose?

Da quando sono sbarcata su Radio Fragola, ho frequentato laboratori di improvvisazione teatrale e dizione. Sono seguiti un corso di Conduzione Radiofonica all’Accademia Radio Televisiva di Roma, seminari di lettura espressiva, laboratori di metodo funzionale della voce e drammaturgia…

Complimenti! Un bel percorso per costruirti le competenze come giornalista radiofonica. Ma…i bambini?

[Ride] Beh, sono figlia di una maestra di scuola primaria, che adora parlare del proprio lavoro, ho fatto l’educatrice negli scout, a Radio Fragola ho condotto vari programmi con bambini e mi manca qualche esame per laurearmi in psicologia, curriculum sviluppo e istruzione. Anche per questo, quando ci siamo incontrate, Elena mi ha chiesto di collaborare con lei, per Radio Magica.

Promossa a pieni voti! Però non dirmi che qui a Radio Magica fai tutto da sola…

Certo che no! Innanzitutto è insostituibile il lavoro di Elena Rocco, che si occupa del fundrising e mi bombarda di idee. Poi, qui negli studi, lavorano con me Francesco Candura, fonico e tecnico audio (oltre che un validissimo musicista della scena indie, con i Jennifer Gentle e The Boomerangs), e Giulia Lucarini, che si occupa dei rapporti con le case editrici e impagina i contenuti. Giulia, inoltre, è assegnista di ricerca: ha studiato oltre 200 programmi radiofonici per bambini, di tutto il mondo. Accanto a loro, ci sono le meravigliose voci di tantissimi amici di Radio Magica: Valentino Pagliei, Adriano Braidotti, Daniela Gattorno, Sergio Pancaldi, Roberta Colacino, Fabio Musco, Adriano Giraldi, Ornella Serafini, Xenia Bevitori…

Grafica: Giulia Terragni/Valentina Mai

Radio Magica trasmette da dicembre 2012. Vuoi fare un bilancio di questi primi mesi di attività?

Ci stiamo dando molto da fare e i risultati ci sono. Ci scrivono adulti e bambini, ci sono insegnanti che usano i nostri materiali a scopo didattico e danno preziosi suggerimenti… Ci hanno scritto perfino alcuni italiani all’estero (dal Sud America)! Da quando siamo partiti, abbiamo aumentato le ore di programmazione giornaliera: con oggi [11 luglio 2013 – Ndr] sono dodici! Abbiamo svolto progetti e collaborazioni con scuole, musei e parchi. Abbiamo prodotto contenuti anche con la Lingua Italiana dei Segni e il linguaggio dei simboli: vogliamo arrivare a ciascun bambino. Insomma, stiamo facendo un sacco di lavoro, e ne ricaviamo notevoli soddisfazioni sia noi, sia (a quanto pare) i nostri ascoltatori.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *