24 maggio 2013

La Tržaška knjigarna – Libreria Triestina a un passo dalla chiusura?

Stando al comunicato stampa che l’Unione culturale economico slovena ha pubblicato sul suo sito, la Libreria Triestina- Tržaška knjigarna, con sede in via san Francesco, sarebbe a un passo dalla chiusura. La Libreria non riceve i finanziamenti pubblici, di cui godono le istituzioni culturali slovene e la società finanziaria Adriatica srl, proprietaria dell’esercizio, non sarebbe più in grado di continuare a gestire l’attività.
L’eventuale chiusura della libreria rappresenterebbe una vera e propria perdita non solo per la comunità slovena, ma per tutta Trieste.

Tag: , .

3 commenti a La Tržaška knjigarna – Libreria Triestina a un passo dalla chiusura?

  1. Bruno Carini

    Lì avrò acquistato forse 10 titoli in tutto. Mi rattrista sempre una libreria che chiude, ma la TK NO, non può venir chiusa!

  2. Fiora

    Ma di chi è la proprietà dello stabile ?
    Oppure il contratto è in scadenza e gli hanno aumentato l’affitto? Dietro a tante chiusure dappertutto in città c’è anche questa ragione.
    Dico “anche”, perché ci è chiaro che questa degli aumenti, (assurdi, data la situazione!) è soltanto la picconata finale per sotterrare il defunto commercio al dettaglio.
    Le librerie ne sono una branchia, con delle specificità che individuo nella disaffezione dei lettori, nell insostenibile competitività con la grande distribuzione ( e questo né più né meno di tutti gli altri settori. dall’alimentare, all’abbigliamento) nella concorrenza dell’offerta on line.
    Specificità inserite nel generale contesto denominato “crisi”.
    Analizzarne i motivi e non trovare i rimedi,mi fa pensare alla psicanalisi : E’ INUTILE.
    Resta che me ne dispiace sinceramente.

  3. Pierpaolo Poldrugo

    Tempi duri per le librerie. Si tratta di un genere che non tira più, sorpassato dal commercio elettronico.
    Credo che anche gli sloveni di Trieste e dintorni preferiscano comperare per posta via internet da qualche grossista di Lubiana, anziché andare a pescare tra il numero immancabilmente limitato di libri a magazzino in via San Francesco (dove, per giunta, non c’è nenache un parcheggio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *