1 aprile 2013

Speciale Elezioni FVG 2013 — Livio Sirovich, candidato per SEL a Trieste si presenta

SE LA PRESENZA DI UNO COME ME IN CONSIGLIO REGIONALE VI PARE UTILE, SAPETE COSA FARE

Livio Sirovich

Livio Sirovich

Cliccando le parole attive nel testo sottostante potete farvi un’idea del mio lavoro ed impegno. Spero che troverete alcune cose inaspettate ed interessanti. Se aveste voglia di perdere un po’ di tempo per approfondire due argomenti, suggerirei che leggeste almeno “TAV” (gustosi retroscena; potete andare direttamente al capitolo col titolo evidenziato in giallo) e “Krsko” (lettura faticosa, ma il caso è importante). Per gli appassionati di Montagna, come me, qui sotto ho messo Napoleone Cozzi ed il “quasi suo” Campanile di Val Montanaia.

Sono indipendente, alla prima esperienza elettorale, nelle liste di SEL – Sinistra Ecologia e Libertà, di cui sposo il programma e lo spirito. Lavorare con loro in queste settimane è stata una gran bella esperienza umana, addirittura politicamente terapeutia in questo schifo di meschinità, nepotismi e clientelismi in cui sono caduti altri partiti.

Tenete presente che non c’è ordine di lista; conta il numero delle preferenze. Se eletto, lavorerò a tempo pieno con SEL nella coalizione di centrosinistra. Ci metterò l’onestà tecnico-intellettuale e l’attenzione economico-sociale e ambientale, che potete giudicare ad esempio da come mi sono recentemente impegnato a proposito dei due rigassificatori (1 articolo + altri 5, filmati 1, 2 e 3) e dei collegamenti ferroviari (TAVporto).

Portando competenze maturate nel mio lavoro di ricercatore scientifico in rischio sismico e geologico (vedi 1 e 2), nella passione storicoletteraria e nell’impegno di sempre come cittadino attivo. Cerco di vedere le cose da vari punti di vista (esempio: per Napoleone Cozzi ed il “quasi suo” Campanile di Val Montanaia Vedi 1 e 2).

Oltre alle questioni ambientali, cercherò di contribuire in particolare a rinforzare due pilastri della nostra società:
– la Sanità pubblica (mantenendo i finanziamenti e razionalizzandoli per migliorarla);
– la Scuola pubblica con i suoi docenti ed i suoi servizi, situazione edilizia compresa (dove ho competenze specifiche; il link “situazione” vi porta ad una interessante interrogazione in Consiglio regionale).

Penso/spero di poter dare una mano anche su altri temi:
portualità allargata. I porti del Friuli-VG devono fare squadra e la Regione deve promuovere la collaborazione Italia-Slovenia per terminare finalmente il binario TS-KP, superando le resistenze bilaterali;
– la mia recente esperienza con i grandi progetti citati e le bonifiche (ma anche con la centrale di Krško) mi suggerisce la stipula di convenzioni Regione-Università-Istituti di Ricerca affinché le varie situazioni vengano esaminate velocemente e con più professionalità;
reddito di cittadinanza. Come discusso anche dal forum SEL, va erogato usandole strutture di assistenza sociale, in modo che i finanziamenti siano accompagnati da progetti/investimenti sulle singole persone;
Ricerca e Cultura. Ricordiamo che possono dare lavoro, reddito, comprensione transnazionale e – importante – cervelli liberi.

Come gli altri candidati di SEL, darò il 35% della retribuzione prevista al partito per il suo funzionamento. Con tutta SEL, mi impegno a modificare la legge regionale in modo da eliminare il vitalizio ed a ridurre la retribuzione, adattandola alle situazioni lavorative/reddituali dei consiglieri (un pensionato eletto consigliere ha solo bisogno di recuperare le spese; un giovane artigiano o professionista deve ricevere una retribuzione che lo compensi dalla perdita di clienti dovuta all’impegno consiliare).

Dal punto di vista politico, culturale ed umano, devo molto a Mario Rigoni Stern, Nuto Revelli ed al nostro Galliano Fogar. Ma il mio principale richiamo ideale è Gaetano Salvemini.

Tag: , , .

66 commenti a Speciale Elezioni FVG 2013 — Livio Sirovich, candidato per SEL a Trieste si presenta

  1. Paolo Geri

    In assenza della mia lista “Sinistra” alle Regionali prenderò seriamente in considerazione l’ ipotesi di votarlo.

  2. Carlo

    L’unico pensiero che mi sovviene è: cosa non si farebbe pur di occupare una poltrona. Livio Isaak Sirovich (una volta semplicemente Siro). Sostenitore dello Stato D’Israele. Non è certo una colpa ma che c’azzecca con SEL? Il Compagno Sirovich ci spieghi cosa pensa del conflitto arabo israeliano. Il Compagno Sirovich ci spieghi la sua posizione in merito ai matrimoni Gay. Il Compagno Sirovich ci spieghi perché SEL ha sottoscritto un programma elettorale dove si glissa sul rigassificatore di Zaule …

  3. hobo

    da elettore sostanzialmente gia’ convinto, vorrei pero’ mettere in evidenza un’ambiguita’ di fondo nel dibattito sul reddito di cittadinanza, cosi’ come si sta sviluppando in italia. l’ambiguita’ deriva dal fatto che in italia ci sono 5 milioni di immigrati (tra lavoratori e rispettive famiglie), che allo stato dei fatti sono privi di diritti civili e sociali veri e propri. per come la vedo io, il discorso sul reddito di cittadinanza dovrebbe riguardare anche l’idea stessa di cittadinanza: in particolare, dovrebbe comprendere l’istituzione dello jus soli (checche’ ne dica grillo) e la revisione della legge bossi-fini (di nuovo checche’ ne dica grillo, che da quel che ho capito vorrebbe addirittura inasprirla). altrimenti il reddito di cittadinanza, insieme al combinato disposto della bossi-fini e della legislazione sul lavoro, rischia di diventare un ulteriore elemento di divisione tra “autoctoni” e “immigrati” nel mercato del lavoro, con conseguenze negative per entrambi (concorrenza al ribasso nei salari e riduzione della capacita’ contrattuale per tutti).

  4. John Remada

    Monfalcone, boom di bengalesi malati di diabete
    MONFALCONE. Dei 4mila pazienti monfalconesi affetti da diabete seguiti nell’arco di 2 anni dal Servizio operante nell’ambito del Distretto Alto e Basso isontino, l’8% è rappresentato da bengalesi. E per il 60% si tratta di donne che al San Polo si rivolgono con uno specifico problema…[email protected]…questi vengono curati mi sembra…quindi qualche diritto lo hanno,e vorresti anche dargli 1000 euro al mese?Certo a casa loro,nell’ex Pekistan orientale,chissà che supercure avrebbero….Best of bestest!

  5. Carlo

    L’unico pensiero che mi sovviene è: cosa non si farebbe pur di occupare una poltrona… Livio Isaak Sirovich (una volta semplicemente Siro). Sostenitore dello Stato D’Israele. Non è certo una colpa ma che c’azzecca con SEL? Il Compagno Sirovich ci spieghi cosa pensa del conflitto arabo israeliano. Il Compagno Sirovich ci spieghi la sua posizione in merito ai matrimoni Gay. Il Compagno Sirovich ci spieghi perché SEL ha sottoscritto un programma elettorale dove si glissa sul rigassificatore di Zaule …

  6. John Remada

    [email protected] sembra ovvio Geri,è sempre un voto contro la destra….io ragiono diverso,non c’è la mia destra,l’indicazione della stessa è di votare Bandelli,ma siccome nella lista ci sono forzisti che non mi gustano,non vado neanche a votare….ah sì,la tua sinistra è quella di diliberto,mi sembra…..mica se la passa male il tuo ex leader sinistro con un pingue vitalizio.

  7. John Remada

    Grazie dell’informazione Carlo,veramente un trapezista il Siro…ma saprà volteggiare in aria senza schiantare?

  8. John Remada

    @6 Forzisti= Forza Italia(Casa della libertà),chiarisco.

  9. Triestin no se pol

    no comment…ghe xe tanti trapezisti in giro, xe ormai una moda

  10. Carlo

    Anche se non sono espressamente di sinistra rispetto #Paolo Geri per aver sempre tenuto la schiena dritta. Ora non capisco come possa una sinistra coerente dare il proprio voto a Siro. Uomo da sempre vicino al PD. Diamine informatevi prima di schierarvi. Pretendente una risposta scritta da siro ad esempio in merito alla questione palestinese e sui matrimoni gay.

  11. Carlo

    Sarebbe poi bello conoscere l’opinione che ha siro di Andolina, o magari di Luca Tornatore e di Alessandro Metz detto Sandrone. Da quanto ne so non fa altro che sputtanarli. Bel candidato di sinistra questo siro …

  12. capitano

    Me par che la confusion regni sovrana tra i commentatori.
    No gò mai sentì un de sinistra dir che Israele no dovessi esister, anzi…

  13. Luca

    Non penso il Sirovich metta in discussione lo stato d’Israele, ma piuttosto la Palestina e il pensiero prettamente di sinistra a difesa dei diritti dei Palestinesi. Nulla di male questo. ma costui è veramente un “compagno” o è un comune trapezista?

  14. Luca

    Ma penso che un uomo dovrebbe almeno compatire le sofferenze del popolo palestinese. Di equilibristi ne abbiamo a sufficienza.

  15. Paolo

    Ma penso che un uomo dovrebbe almeno compatire le sofferenze del popolo palestinese. Di equilibristi ne abbiamo a sufficienza.

  16. Dario Predonzan

    Non capisco: bisogna osannare Tornatore e Metz, altrimenti non si è di sinistra?
    Forse è possibile essere di sinistra anche se la si pensa diversamente – su alcuni punti – dai due suddetti, no? E magari, soprattutto, se non si condividono i loro metodi.

  17. John Remada

    Può darsi,ma ci sono molti distinguo….sarebbe giusto sentire come la pensa il Siro…o è argomento troppo delicato?Via i muri i Cisgiordania,no ai omicidi mirati,ritorno ai confini del ’67,obbedienza a circa 80 risoluzioni Onu,che i sionisti ignorano…e qualche altra situazioncella…..

  18. Carlo

    Ecco, ci mancava pure Dario Predonzan e il suo Konrad per elettorale pagato da evergreen. Ora il trenino dei comunisti dell’ultima ora è al completo. Tuttavia, Dario permettendo, sarebbe bello sapere Siro come la pensa. Vorrei sapere anche cosa pensa della greenaction e di Giurastante. Visto che fino a ieri diceva che era finanziato dai servizi segreti sloveni. Parovel della voce di trieste incluso.

  19. Domanda provocatoria:
    Ma esisti qualche comunista convinto che vivi nelle case popolari e se vesti spendendo come un comune operaio?
    Ma allora perché esser comunista?che scopo gave nella vita?non semo tutti uguali?tutti meno voi che ve fe i soldi con i poveri operai,vedi cooperative;operai convinti de gaver dalla sua parte i sindacati che invece fanno la spia al borghese comunista.

  20. Dario Predonzan

    @ Carlo (Visintini?)
    Konrad “per (!!??) elettorale pagato da evergreen”? Qui si vaneggia. “Trenino dei comunisti dell’ultima ora?” Da sbellicarsi. Io, proprio, comunista non sono stato mai, né mai lo diventerò. Il trenino dei comunisti della prima ora sarebbe invece quello di Carlo, Tornatore e Metz (ma questo non era un verde?)? Adesso capisco perché non arriverà mai da nessuna parte…

  21. Carlo Grillo

    Forse Konrad non è stato finanziato dalla multinazionale evergreen group taiwanese-cinese (長榮集團)? Ad ogni modo grazie per il tuo pensiero su Metz e Tornatore ma purtroppo, nonostante il tuo aperto sostegno a Sirovich WWF Trieste incluso, tu non sei il soggetto della questione. Le risposte le vorremmo da Livio Sirovich. Vorremo sapere anche cosa pensa di Andolina (viste le esternazioni di Sirovich in merito al Kosovo e Andolina).

  22. Dario Predonzan

    Le risposte forse le avrai/avrete (pluralis maiestatis o parli a nome di qualcuno? e di chi, allora?): deciderà Sirovich, no?
    Quanto all'”aperto sostegno” mio e del WWF Trieste a Sirovich stesso, sei fuori strada un’altra volta: io col WWF Trieste non c’entro (semmai con quello regionale), né il WWF sostiene alcun candidato, né io sostengo Sirovich, anche perché nella sua lista ci sono persone che non mi piacciono.
    Sono intervenuto solo per ribattere ad alcune affermazioni, su chi è e chi non è di sinistra, che trovo demenziali.
    Quanto al Konrad finanziato dalla multinazionale taiwanese, povero Carlo… bisognerebbe collegare il cervello alle dita, prima di scrivere.

  23. Carlo Grillo

    L’allegro Dario Predonzan ci elargisce sempre delle sue dosi di simpatia e sincerità. Intuiamo i motivi della sua esclusione dal WWF Trieste.
    Spiegherà a tutti noi la pubblicità all’Evergreen line a pag 10 del Konrad di gennaio 2013: http://www.konradnews.it/pdf_riviste/1_2013.pdf vista la sua importante apolitica posizione nel WWF forse sarebbe opportuno per lui non postare in una sessione dedicata ad un candidato politico. A meno che non si voglia fare da stampella a qualcuno.

  24. Voto utile = pretendere l’applicazione dei propri diritti umani/civili.

    http://triestelibera.org/it/2013/03/istruzioni-al-seggio-elezioni-fvg-2013/

    O ci si aspetta davvero che una giunta regionale, gestita inesorabilmente da chi non ha a cuore gli interessi di Trieste, possa cambiare sostanzialmente in meglio la situazione e/o lo Status in cui ci troviamo?

  25. Kaiokasin

    #23 ma cosa fa Evergreen di tanto truce oltre a trasportare container?

  26. Carlo Grillo

    #25 Non penso il problema sia la evergreen line del gruppo evergreen. Che immagino sia una rispettabile, immensa, multinazionale. Mi domando se una rivista ambientalista come konrad possa ricever fondi da aziende provenienti da paesi esonerati dagli obblighi di Kyoto. Bella coerenza di sinistra questo Predonzan. Duro e puro … Ad ogni modo attendiamo sempre le risposte dal candidato Sirovich.

  27. hobo

    @ carlo grillo

    sono uno dei famosi elettori di sinistra che secondo te non dovrebbero votare sirovich a causa delle sue (presunte) posizioni “sioniste”.

    allora ti dico un paio di cose: il sionismo e’ stato un movimento con una sua dinamica interna, con una sua articolazione destra-sinistra. io non so quale sia la posizione di sirovich sulla questione palestinese, ma immagino che, coerentemente con la sua posizione sulla questione giuliana, sia comnque una posizione tutt’altro che dogmatica.

    puo’ benissimo darsi che le posizioni di sirovich sulla palestina non mi trovino d’accordo. d’altra parte mi riconosco ancora di meno in certe posizioni “di sinistra” (per modo di dire) che in nome dell’antiimperialismo giustificano qualunque cosa, persino regimi dispotici come quello siriano o iraniano.

    quello che pero’ conta e’ che se sirovich dice che tra i suoi punti di riferimento ci sono salvemini, rigoni stern, nuto revelli e galliano fogar (e scrivendo un libro come “cime irredente” ha dimostrato coi fatti che questo e’ vero), vuol dire che tra me elettore di sinistra e sirovich candidato di sel c’e’ una lingua comune, che e’ quella dell’antifascismo. e poco importa se io tra i miei riferimenti ci metto anche rosa luxemburg e bertold brecht e magari sirovich proprio no. pur con riferimenti diversi, con accenti diversi, e con posizioni magari contrastanti su certi temi, il phylum e’ lo stesso.

    e in questi tempi bui, in cui un grillo qualunque se ne esce con frasi tipo “l’antifascismo non e’ di mia pertinenza”, e la sua capogruppo alla camera esterna cazzate sul programma di san sepolcro, questo non e’ affatto poco.

  28. capitano

    ricever fondi da aziende provenienti da paesi esonerati dagli obblighi di Kyoto

    Scrivere commenti con un pc costruito in paesi governati da un partito comunista non ti provoca drammi esistenziali?

  29. Carlo Grillo

    L’aulica omelia di #27 hobo a suffragio di Livio Isaak Sirovich non risponde alle semplici domande che gli avevo posto. Non capisco cosa centri il sionismo (di cui ne ho il massimo rispetto). La domanda è chiara: quali sono le posizioni del Sirovich in merito alla questione Palestinese? Troppe sono le informazioni che in qualche modo dimostrerebbero una certa ottusa intolleranze, da parte del Sirovich, nei confronti di certe minoranze. (Salvemini, Rigoni Stern, Nuto Revelli, Galliano Fogar e “cime irredente” permettendo).

    Ricapitolando quindi vorrei sapere come la pensa il Sirovich in merito ai matrimoni gay. Vorrei sapere l’opinione del Sirovich in merito al Medico Pediatra Andolina e alla suo trascorso nel Kossovo. Vorrei Sapere l’opinione del Sirovich in merito a Luca Tornatore ed Alessandro Metz. Mi domando come possa una persona coerente candidarsi in un movimento assieme a persone che non stima e sostenere di conseguenza un credo in cui non ha mai creduto. Forse perché il PD lo ha escluso? Attendo fiducioso una risposta. 

  30. hobo

    @29

    nessuna “aulica omelia a suffragio di sirovich”. tu hai domandato come possa un elettore di sinistra votare sirovich, e io ti ho risposto.

    non spetta invece a me rispondere alle domande che tu hai rivolto a sirovich: direi che spetta a sirovich himself.

  31. Luca Savetti

    Ma ancora a comunisti e fascisti siamo qui? Ma lasciate che sia il candidato a rispondere. Le domande di Carlo Grillo sono educate e pertinenti. Internet serve anche a questo. O per votare bisogna accontentarsi di un programmino elettorale e 4 parole messe in rete?

  32. John Remada

    E allora Sirovich? Se sarai eletto non parlerai mai, come ora?

  33. Carlo Grillo

    A no! #31 hobo, questo non puoi dirlo. Leggi bene i post. Io mi riferivo al rispettabilissimo Paolo Geri e ad una sua affermazione. Siete sicuri che il Sirovich possa sostituire la lista di sinistra di Andolina? Conoscete il pensiero che ha il Sirovich in merito ad Andolina? Poi per me puoi anche costruire un monumento sotto casa del Sirovich. Ma la prossima volta usa la farina del tuo sacco per le tue esternazioni. Non la mia.

  34. hobo

    @32

    ah, quindi si trattava di una conversazione privata tra te e geri prima, e te e predonzan poi. chiedo scusa, pensavo si trattasse di un un dibattito aperto.

  35. hobo

    @31

    al #10 carlo grillo ha scritto testualmente:

    “Ora non capisco come possa una sinistra coerente dare il proprio voto a Siro.”

    questa non e’ una domanda rivolta a sirovich. questa e’ una domanda, o piuttosto una critica, rivolta ai potenziali elettori di sinistra di sirovich (tra l’altro fatta da uno che dice esplicitamente di non essere di sinistra).

    in sostanza, carlo grillo e altre new entry qua stanno facendo campagna *contro* sirovich. cosa del tutto legittima, ovviamente. ma questo e’, non altro. mi fermo qua.

    p.s. siccome so leggere nelle vostre menti, vi anticipo e vi dico subito che io non sono di sel, non sono di nessun partito, e che autorizzo la redazione a fornirvi il mio nome e cognome in modo che possiate controllare. sono di sinistra, ovviamente, molto piu’ a sinistra di sirovich. e sono antifascista.

  36. SERGIO ZERIAL

    ma dove è il Livio ?? Dovrebbe rispondere a tutte queste preoccupazioni e no, Livio se ci sei rispondi, non cominciare a fare come sono i politici oggi che non si degnano di rispondere, e oltretutto prima di essere votato, saluti cari sergio

  37. Carlo Grillo

    A quanto pare l’esser specioso non è caratteristica solo di Siro. Ad ogni modo #35 hobo ti chiedo scusa in anticipo. non era certa mia intenzione discriminare la sinistra. Anzi, tutt’altro. Mi rifervo solo ad un post di #1 Paolo Geri (stimabilissima persona). Ti prego hobo, fai uno sforzo, contestualizza i post. Lo riallego per intero al fine di evitarti ulteriori viaggi spaziali. 🙂

  38. Carlo Grillo

    Per hobo:Anche se non sono espressamente di sinistra rispetto #1 Paolo Geri per aver sempre tenuto la schiena dritta. Ora non capisco come possa una sinistra coerente dare il proprio voto a Siro. Uomo da sempre vicino al PD. Diamine informatevi prima di schierarvi. Pretendente una risposta scritta da siro ad esempio in merito alla questione palestinese e sui matrimoni gay.

  39. hobo

    @37

    ovvio che non era tua intenzione “discriminare la sinistra”. la tua intenzione era quella di convincere i potenziali elettori di sinistra di sirovich a non votarlo.

    ripeto: cosa assolutamente legittima. ma e’ altrettanto legittimo smascherare il giochino.

  40. Massimo Giada

    hobo secondo me stai esagerando. Io sono di sinistra e voglio sapere chi è questo sirovich. Carlo Grillo è pertinente e non mi sembra faccia nessun giochino. chi sei tu? Un candidato? il difensore di Sirovich? Sirovich rispondi vogliamo sapere chi sei. basta con questi professoroni dell’ultima ora calati da cielo. vogliamo candidati puliti e trasparenti.

  41. hobo

    @40

    vale per te la stessa cosa che ho detto a carlo grillo e a luca savetti: non sono di nessun partito. autorizzo la redazione a dare anche a te il mio nome e cognome, cosi’ puoi controllare.

    p.s. lo sai perche’ e’ cominciata questa discussione? perche’ carlo grillo ha detto che chi e’ coerentemente di sinistra non dovrebbe votare sirovich. e io ho spiegato che invece si puo’ essere coerentemente di sinistra e votare sirovich, pur non condividendo tutte le sue posizioni, perche’ c’e’ alla base una “lingua comune”.

    p.s.2 quanto ai giochetti, non credere che siano tutti degli sprovveduti.

    p.s.3 vedo che i miei interventi richiamano un sacco di new entry. buon segno, vuol dire che ci ho preso.

    p.s.4 aspetto anch’io che sirovich raccolga i vari spunti e risponda alle varie domande, visto che anch’io ho posto delle questioni al #3.

  42. Dario Predonzan

    @23 e 25 (cioé Carlo Grillo)
    Ricapitolando:
    – nessuno mi ha escluso dal WWF Trieste, per il semplice motivo che me ne sono andato io dal WWF Trieste (ma non dal WWF Italia e dal WWF FVG), poiché lì certe battaglie ambientaliste non le volevano fare più (sul PRGC di Trieste, ad esempio)
    – la pubblicità di Evergreen a pag. 10 del Konrad di febbraio è una delle inserzioni e donazioni (l’elenco dei ringraziamenti è a pag. 11) che hanno consentito a Konrad di uscire con quel numero speciale – di 48 pagine (contro le 40 normali) in 18.000 copie (contro le 15.000 normali) – e trovo semplicemente ridicolo l’appunto sull’azienda di un paese “esonerato” dagli obblighi di Kyoto (esonerato? da chi? esiste l’esonero per il Protocollo di Kyoto? a me risultava che esistono solo Paesi che non l’hanno ratificato…); mi viene in mente quello che diceva un comunista vero, cioé Mao Ze Dong (un dittatore, certo, ma non un cretino): “non importa di che colore è il gatto, l’importante è che acchiappi i topi! E’ quello che ho risposto anche a quanti criticavano Konrad per aver pubblicato nel primo inserto sul rigassificatore una pagina pubblicitaria del PRC. Certo, Konrad non accetterà qualsiasi inserzione pubblicitaria, ma da una società che fa girare container per il mondo, e che si è schierata apertamente contro il rigassificatore di Zaule, perché no?
    – coerenza per coerenza, trovo assai meno comprensibile, semmai, il comportamento di chi (come ad es. La Voce di Trieste, ma non solo) porta in palmo di mano l’Autorità Portuale di Trieste per aver “scoperto” – alla fine del 2012! – che il rigassificatore interferirebbe con i traffici portuali; e solo perché glielo ha suggerito la SIOT che vuol incrementare il traffico di petroliere! Quasi che le petroliere, ed il petrolio, facciano bene all’ambiente… La stessa Autorità Portuale che, interpellata al momento di esprimersi sull’impatto ambientale del rigassificatore, ha dato parere positivo!
    – ovvio che interverrò, se ne avrò voglia, in qualsiasi sessione del blog, dedicata che sia o no a candidati politici, piaccia o no al sig. Grillo, il quale insiste con il suo stucchevole plurale e allora insisto anch’io: è pluralis maiestatis o scrive anche a nome di altri? in tal caso si può sapere chi sono questi altri o è un segreto?

  43. Carlo Grillo

    Si #40 hobo. È tutta una congiura, come dici tu. Incluso Capitano; SERGIO ZERIAL; Jhon Remada; gianni e chiunque osi replicare al tuo sommo pensiero. Bravo hobo. Grazie. Hai reso questo bel momento di confronto politico elettorale una farsa. Chi osa pensare è brutto fascista e cospiratore. se vuoi che si conosca il tuo nome e cognome perché non lo scrivi?

  44. Carlo Grillo

    Predonzan studiati il protocollo di Kyoto prima di parlare o, per meglio dire, bisognerebbe collegare il cervello alle dita, prima di scrivere. Per quanto riguarda il resto mi sembra le tue risposte siano sufficienti. Contento tu contenti tutti. La faccia è la tua. Siro non penso risponderà mai ma penso che tu abbia già risposto a sufficienza anche per lui. Non penso scriverò (scriveremo) ancora qui. Quel che dovevo dire l’ho detto. Quel che volevo sentire l’ho sentito. La verità è una cosa buffa, talvolta emerge da sola. Chiunque leggerà questi post, che voti a destra o a sinistra, potrà farsi la giusta opinione. Shalom aleichem

  45. hobo

    @43

    capitano non c’entra niente, visto che ha contestato pure lui la tua impostazione. lo conosco da anni, qua su bora, e siamo sulla stessa lunghezza d’onda su un sacco di cose.

    di quel che scrive gianni non me ne puo’ fregare di meno. e’ perso nei suoi monologhi contro i comunisti, che a suo dire sono tutti pieni di soldi e hanno tutti la villa in gretta.

    con zerial mi sono scontrato per anni, sui cie, sui boat people, sugli immigrati che a suo dire godono di immensi privilegi (tra i quali appunto quello di essere “mantenuti dallo stato nei cie).

    con john remada mi scontro pure da anni. lui ce l’ha coi bengalesi, che a suo dire si scaccolano i piedi sulle panchine di monfalcone.

    te ti ho letto qualche volta a proposito del rigassificatore.

    luca savetti e massimo giada invece sono new entry, intervenute qua apposta per me.

    il dibattito l’hai mandato in vacca tu, coi tuoi attacchi personali a predonzan (qua si parla di sirovich, non di predonzan).

    last but not the least, ripeto che se vuoi conoscere il mio nome e cognome, per me non ci sono problemi: chiedi alla redazione. ma se permetti, decido io come firmarmi qua o altrove.

    p.s. il tuo vittimismo non e’ bello a vedersi.

  46. Livio Sirovich

    Scusate le ritardate risposte.
    Dovevo finire di scrivere un rapporto che riguarda la pericolosità della centrale di Krsko, accertata –pare- dall’Istituto francese di sicurezza nucleare. (Se cliccate “Krsko” nel testo ospitato da Bora.la, trovate un aggiornamento credo interessante). E in più sono in partenza per il Belgio, dove aiuto mio figlio a fare un trasloco.
    Procedo sinteticamente.

    @2 Israele (anche @13, @29)
    Risposta: Sono pragmatico. Secondo me, l’unica soluzione praticabile, realistica, è 2 stati indipendenti per 2 popoli sulla base dei confini di prima della guerra del 1967. Senza uno Stato sovrano per i Palestinesi non ci sarà mai pace in Medio Oriente. Intendo uno Stato vero con un’area pari a quella pre-1967 (c.d. West Bank + Gaza). Le colonie israeliane vanno in gran parte cedute (dovrebbero essere possibili scambi territoriali reciproci, che –pare- Arafat e Baraq fossero sul punto di concordare con Clinton). La situazione è brutta. Date le durezze da entrambe le parti, credo che ci vorrebbe una forte garanzia internazionale. Sono pessimista; la situazione si sta avvitando.

    @29 Matrimonio gay
    R: sono per il riconoscimento di tutti i diritti civili (tutti). Ho problemi per la genitorialità dei gay; la mia prima preoccupazione sono i futuri figli. Mi preoccupano le fecondazioni complesse, la rottura di secoli di cultura e di letteratura (psicanalisi compresa), non ultima l’emarginazione dei figli di gay da parte dei loro compagni. La Regione non ha tuttavia potestà legislativa importante sul tema. Comunque, ho fatto un patto con SEL (che mi ha generosamente offerto di candidarmi come indipendente). In caso di divergenza di opinione su questioni politiche di fondo, prevarrà l’opinione del partito. Mi sembra un giusto riconoscimento a chi si spende per SEL da anni.

    @2 Rigassificatore
    R: sei fuori strada. SEL mi candida anche [non solo] perché mi batto contro il rigassificatore dal 2006, con rischi personali.

    @2 Cognome “Siro” (anche @7)
    R: Trieste è una cittadina interessante, ma non priva di intolleranze. Fra queste, le persone che ostentano di chiamarmi “Siro” anche se da oltre 20 anni ho ripristinato l’originale.
    Mi capita non tanto di rado di venire apostrofato come s’ciavo per la “ich” finale, o come ebreo perché lo era mia madre. E’ per questo che firmo i miei libri col doppio cognome, perché mi sento in pace con entrambe le mie radici. (preciso anche che non ho religione, ma non sono ateo; sono uno “sperante”).

    @3 e @4 reddito cittadinanza
    R: Sono poco preparato sull’argomento. Mi vengono fatte alcune obiezioni, anche da operatori di sinistra, i quali temono che i soldi possano finire ai furbi o incentivare la passività-rassegnazione dei deboli, etc.. Mi dicono che meglio sarebbe finanziare i vari fondi di solidarietà, comunali e non, affinché il ‘reddito’ raggiunga le persone ‘giuste’, e sulla base di una ‘progettazione’ personale. Intendo, che tale reddito possa effettivamente aiutare-far ripartire-risolvere-incentivare il riscatto personale. Approfondirò traendo vantaggio dalle elaborazioni di SEL.

    @11 Andolina (anche @29, @33)
    R: Lo conosco solo di vista. 18 anni fa ricucì mia figlia e fu bravissimo. Me lo descrivono come persona generosissima (di una famiglia generosissima) ed assolutamente disinteressata.
    Mi spiace sinceramente che la fatica fatta da RC nel raccogliere le firme sia andata sprecata. Una sera mi sono trovato a raccogliere firme davanti al Miela, quando sono arrivati anche Giuliana Zagabria e Iztok Furlanic a raccoglierne per RC. Chiedeteglielo: abbiamo continuato assieme; fermavo io i passanti e li indirizzavo dicendo che firmassero in santa pace per chi preferivano, SEL o RC. Siamo stati bene.
    @29 scrive: « Vorrei sapere l’opinione del Sirovich in merito al Medico Pediatra Andolina e alla suo trascorso nel Kossovo»».
    R: purtroppo, dell’attività di Andolina in Kossovo non so nulla.

    @18 Giurastante
    Penso che sia molto attivo e preparato, ma lo conosco poco. Ha avviato importanti azioni giudiziarie e presso la UE. Mi spiace la frattura esistente fra gli ambientalisti. Potete chiederglielo: ho mediato favorendo l’inserimento di un suo articolo nell’ultimo inserto speciale di Konrad.

    @18. Parovel
    Lo conosco meglio di Giurastante. Reputo che abbia una cultura sconfinata diciamo sull’ex Litorale austriaco. Rimpiango le sue trasmissioni da Radio Opcine, che ascoltavo sempre riparando i giocattoli dei miei figli.
    Da Giurastante e Parovel mi differenzio su alcune cose. Mi pare una cosa naturale.

    @[email protected], @33 Metz e Tornatore
    Ci conosciamo superficialmente. Mi sembra che siano molto intelligenti e attivi. Probabilmente siamo diversi. Personalmente –per dirla alla Salvemini- sono «massimalista nella prassi e minimalista nella teoria». In altre parole: mai avuto strategie rivoluzionarie, sempre stato molto determinato ad ottenere quello che mi pareva giusto.

    @27 Israele-Palestina
    R: Esatto, ho posizioni tutt’altro che dogmatiche. Vedi sopra.

    @27 Rosa Luxemburg e Bertold Brecht
    Rosa Luxemburg e Bertold Brecht sono nella nostra famiglia (anche se –nel mio piccolo- sono più moderato; ma i tempi sono diversi).

    – – – – – – – – – –
    PS
    ho risposto onestamente. Rimarco però che subire attacchi da lettori anonimi non è una cosa nè piacevole nè giusta. Saluti a tutti.

    Livio Sirovich

  47. John Remada

    Sai bene che la redazione non darà mai il tuo nome,se non a un pubblico ufficiale che giustifichi il fatto per legge….quindi solite chiacchiere alla bora;a dire il vero c’è l’ho con molte altre situazioni extra bengala,destra sionista compresa,ma questo non serve dirlo….conosci bene i miei comandamenti,hobo,non è vero? E finisco,se uno si candida oggi,deve essere chiaro,stanno finendo i tempi del voto telecomandato per gente che poi te cazza in tutte le maniere,l’argomento in questione è cruciale per il latitante,per ora,Sirovich.

  48. John Remada

    Non più latitante…stavamo scrivendo in contemporanea….diciamo,per quel che riguarda la questione palestinese,risposta che mi soddisfa.

  49. Carlo Grillo

    La verità rende liberi

  50. ZERIAL SERGIO

    Ciao Livio, risposte penso più che esaurienti, l’unica cosa che non mi piace è il partito, ma savendo da che parte te pichi …… saluti sergio

  51. ZERIAL SERGIO

    @ Hobo
    p.s. siccome so leggere nelle vostre menti, vi anticipo e vi dico subito che io non sono di sel, non sono di nessun partito, e che autorizzo la redazione a fornirvi il mio nome e cognome in modo che possiate controllare. sono di sinistra, ovviamente, molto piu’ a sinistra di sirovich. e sono antifascista.

    come già scritto le persone che non hanno problemi, e purtroppo non mi rivolgo solo a te, dovrebbero avere il coraggio di dichiarare il proprio nome e cognome, per una questione di onestà nei confronti con cui si dialoga, se non sei di nessun partito come mai voterai per sel? Che tu sia un comunista integralista, come già scritto non occorreva che lo scrivessi, basta leggere le tue risposte, che in qualche caso mi sono trovato daccordo con te,non ho la fortuna di saper leggere nelle menti, che poi non conoscendomi non so come fai, ma dare del fascista a chi non è d’accordo con te non va bene, questo è un classico dei comunisti, e come quando fai osservare ai nomadi che bisogna pagare il biglietto del autobus e ti danno subito del fascista, esempio stupido ma vero, la legge deve essere uguale per tutti, questo penso tu non l’abbia capito, e purtroppo non lo capirai mai, saluti cari sergio zerial

  52. hobo

    @zerial

    1) citami un solo commento su bora in cui io abbia dato del fascista a qualcuno.

    2) in compenso, io potrei citarti vari commenti in cui mi si e’ dato del: mezzo compagno anarchico, (comunista) integralista, nazionalista italiano, nazionalista sloveno, fascista, stalinista, nazista, ecc. ecc.

    3) l’anonimato e’ un sacrosanto diritto in rete, finche’ non viene usato per attaccare e sputtanare impunemente le persone.

    4) votare per un partito in una tornata elettorale non significa essere di quel partito.

  53. Paolo Stanese Paolo Stanese

    Una nota sull’anonimato: come è lecito nascondersi dietro il nick, è altrettanto lecito lamentarsene quando, all’opposto, ci si mette la firma.
    Gli internauti che leggono bora.la sono molto più numerosi di quelli che commentano; e suppongo che sappiano bene soppesare la differenza tra nickname e firma.
    Grazie alla pazienza di chi si mette in gioco e risponde.

  54. hobo

    @paolo stanese

    gli internauti sanno soppesare anche la differenza tra l’anonimato utilizzato per insultare impunemente, e quello utilizzato per tutelarsi dagli insulti anonimi.

  55. Paolo Stanese Paolo Stanese

    @hobo – verissimo anche questo!

  56. ivan monterenzi

    predonzan, sirovic una coppia veramente all’altezza di qualsiasi cosa.
    Sono 2 persone con un ego che sembra quello di berlusconi
    Spero che vi rottamino

  57. Paolo Geri

    Ringrazio Livio Sirovich per la chiarezza delle risposte. Non la pensiamo probabilmente in modo uguale su tutto (ci mancherebbe !) ma sicuramene aulla base di questa discussione sono più i punti che ci uniscono da quelli che ci dividono.
    Mi chiedo invece il perchè di tanta ostilità presente in certi interventi alla sua candidatura. Starà mica pestando i piedi a qualcuno ?

  58. Dario Predonzan

    @ Ivan Monterenzi

    Ci hanno già provato altri, più volte, a rottamarmi 🙂
    Perché non ci provi tu?
    Tanto a te ti hanno già rottamato, mi sa, a giudicare da cosa e come scrivi…

  59. Carlo Grillo

    Mi spiace Dario Predonzan ma mi sembra abbia tanta ragione Ivan Monterzi. Il tuo ego è smisurato. Per quanto riguarda la tua rottamazione non penso serva l’aiuto di qualcuno affinché questa avvenga. Tu, in qualche modo, sei capace di rottamarti sempre da solo 🙂 in qualche modo riesci sempre a farti confinare da solo in qualche sub ufficio. Come Sirovich. Come dire. I simili si attraggono.

  60. sfsn

    no voterò Sirovich perchè non intendo votar per SEL, ma comunque volessi far notar due robe: la precision e onestà nele risposte, che no xe da poco, e el fatto che comunque Sirovich ga scrito uno dei libri più bei, interessanti e esaurienti volumi sulla storia de Trieste e della venezia Giulia.
    E che non a caso questo volume, che denunciava in maniera piuttosto pesante i intrecci dei interessi massonici a e su Trieste no xe mai stà ristampà.

  61. sfsn

    ps: go dimenticà de citar el titolo, mona che son. Cime irredente

  62. Dario Predonzan

    @ Carlo Grillo e Ivan Monterenzi

    poveretti… ma sapete di cosa parlate?

  63. Carlo Grillo

    A quanto pare al Sirovich piace raccontarci bugie. Ci spieghi questo suo commento ad Andolina del 2011Livio Sirovich scrive:
    26 novembre 2010 alle 14:55
    1) cercherò di votare un candidato che non sia ex dirigente DS;
    2) potete dirmi se la foto di Andolina con il busto di Lenin sul leggìo, pubblicata dal Piccolo 3 giorni fa, è d’archivio (quando?) o se è il suo modo di presentarsi attuale ?
    3) un annetto fa, dichiarazioni di Andolina in consiglio comunale destarono le ire di Piero Camber (cui evidentemente non vanno le mie simpatie politiche), che accusò Andolina di antisemitismo. Possibile ricevere le dichiarazioni contestate (che non conosco) ?
    ciao
    grazie

    Livio
    http://andolinasindaco.wordpress.com/2010/11/12/candidatura-alle-primarie-2011/

  64. hobo

    @63

    quali sarebbero le bugie?

  65. Livio Sirovich

    le accuse di questo tipo, da persone che si nascondono dietro pseudonimi, si commentano da sole. Comunque, nessuna bugia. Chiesi se la foto con Lenin fosse recente o antica e quali fossero queste sue affermazioni contestate. Andolina non rispose.
    Quel sito con lui candidato sindaco rimase appeso la’ e forse c’è ancora.
    Come avete visto dalle mie risposte @49, il mio parere su Andolina [parere superficiale perché lo conosco assai poco] non è stato condizionato dalle sue mancate risposte.
    Anzi, se ci leggesse, potrebbe sempre rispondere.
    Tanto per la cronaca, se forse Andolina si rifà tuttora a Lenin (opzione rispettabile), io mi rifaccio a Gaetano Salvemini, con la parte non filosofica di Eugenio Colorni (quella filosofica l’ho trovata troppo difficile per me).
    ANONIMI: per favore, trovate la coerenza civica di metterci la faccia.

  66. Lo.Fi.

    ringrazio Livio Sirovich per essersi candidato, anche questa volta il mio voto non andrà disperso. Ero già sul piede dell’astensionismo…
    Ho avuto modo di scambiarci qualche parola all’epoca del primo comitato No Tav Val Rosandra, aveva già capito tutto!
    Sono contento che non si tiri indietro di fronte ai tanti attacchi personali che hanno fermato purtroppo Pino Roveredo, per citare un altro scrittore che stava per candidarsi (e che, considerando il suo lavoro nel sociale, sarebbe sicuramente stato un’altra preziosa risorsa). Sembra che molti non tollerino che persone di estrazione non politica aspirino a portare nelle sedi del potere certe istanze per cui hanno sempre lottato… Veramente odioso chi si ostina a chiamarlo Siro, considerando il significato che ha avuto il suo cambio di cognome, spero che almeno queste persone non si qualifichino “di sinistra”, consiglierei di rispondere a costoro con un semplice “Ciamè Treves”, tanto non capirebbero…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *