1 aprile 2013

“Mobilità nuova Fvg”: cosa ne pensano i candidati alle elezioni regionali?

Riorganizzare la mobilità all’interno delle città, e non solo, mettendo al centro non i veicoli, ma il benessere delle persone In vista delle prossime elezioni regionali: le associazioni promotrici della petizione on-line “Mobilità Nuova FVG: al centro le persone” (www.change.org/mobifvg) annunciano a tutti i candidati alle elezioni regionali e alla stampa la nuova fase della campagna durante la quale viene chiesto ai candidati Presidenti e Consiglieri di esprimersi sui punti della petizione.

La prima fase della campagna, lanciata lo scorso mese di marzo con la petizione on-line,sulla piattaforma Change.org, ha già raccolto oltre 1.300 adesioni. L’obiettivo della campagna “Mobilità Nuova FVG” e della petizione è chiedere ai candidati un cambiamento a favore di una Mobilità Nuova: un forte incremento della mobilità collettiva, pedonale e in bicicletta; per un recupero di salute e socialità, nella convinzione che l’attuale modello di mobilità presenti limiti forti e ricadute negative sulla nostra qualità della vita.

Sul sito www.mobilitanuovafvg.it ciascun candidato potrà sottoscrivere alcune o tutte le proposte concretamente realizzabili sui temi della campagna: Sicurezza sulle strade, Trasporto Pubblico, Mobilità urbana, Turismo sostenibile, Pedonalità, Ciclabilità e Promozione del trasporto collettivo.

La campagna “Mobiità Nuova FVG: al centro le persone” è stata inserita fra le campagne per la mobilità urbana riconosciute dalla Commissione Europea e pubblicizzate sul sito dotherightmix.eu.

Elenco associazioni promotrici :
FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Legambiente, ISDE – associazione italiana medici per l’ambiente, ACP -Associazione Culturale Pediatri, WWF, U.N.I.Vo.C. – Unione Nazionale Volontari pro Ciechi e AIFVS – Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada

Tag: .

2 commenti a “Mobilità nuova Fvg”: cosa ne pensano i candidati alle elezioni regionali?

  1. capitano

    Tondo ve dirà che lui quella volta in monociclo sullo Zoncolan…
    La Serracchiani quella volta in cyclette tutti i sette colli de Roma…
    Galluccio quella volta che gà portà Grillo sulle spalle sul Calvario sulla canna de un triciclo…
    Bandelli quella volta che un vigile lo gà multà perchè la bici iera in sosta vietata e lui se gà incazà…

  2. Ciao, da candidata alle elezioni regionali ho firmato più che convintamente
    sposorizzando l’adesione anche oltre i candidati

    Perchè il modello di mobilità è da mofificare in modo inderogabile e in realtà si potrebbe già fare tanto con poche azioni singole che però diventano un fiume di azioni positive se applicate su larga scala.

    Il concetto è quello di ripensare la città, e quindi anche le strade, come luogo di socialità e di convivenza. a misura di bambini, anziani, famiglie.

    Mi muovo da tutta la vita in autobus(da qui lo slogan UNA CANDIDATA IN CORRIERA) ed oltre ad essere un risparmio economico, a non inquinare, a non inntralciare il congestionato traffico… posso dire che mi ha aiutato a vivere più in contatto con gli altri. a stare in mezzo agli altri. l’auto è anche un po’ una forma di solitudine forzata

    insomma #apiedi e #incorriera

    Ciao
    Laura Marcucci
    #unacandidataincorriera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *