13 marzo 2013

Rigassificatore: a Trieste s’allarga il «fronte del no»

Mentre è atteso a giorni l’esito del supplemento di Via (valutazione di impatto ambientale) richiesto dal ministero dell’Ambiente, il “fronte del no” al rigassificatore di Trieste trova un’altra adesione. È quella della Regione Friuli-Venezia Giulia, che con la delibera 350/2013, sostanzialmente «prende atto delle ipotesi di sviluppo delineate dall’Autorità portuale, unica competente ad esprimersi in sede di formazione e aggiornamento degli strumenti pianificatori e programmatori del Porto di Trieste», e  continua a leggere su Il Sole 24 Ore.

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *