21 febbraio 2013

Franco Juri sarà il nuovo direttore del Museo del Mare di Pirano

Il Consiglio Comunale di Pirano ha confermato ieri alla guida del Museo del Mare “Sergej Mašera” di Pirano il connazionale Franco Juri. Succede all’ex direttrice, pure connazionale, Martina Gamboz.
Prima del voto, il neoeletto direttore, che si insedierà nel nuovo ruolo a partire dal 1 marzo, si è presentato ai consiglieri per esporre il proprio programma.
Per quanto riguarda il suo impegno politico, Juri ha spiegato che il partito “Zares” dopo le ultime elezioni politiche non è più presente in Parlamento, anche se attualmente è consigliere comunale di Capodistria sulla lista di questo partito.

Tag: .

18 commenti a Franco Juri sarà il nuovo direttore del Museo del Mare di Pirano

  1. effebi

    sistemato

  2. Mauricets

    sistemato, in che senso?

  3. effebi

    visto che politicamente credo sia in via di azzeramento ha un qualcosa da fare

  4. Mauricets

    3

    effebi
    da fare e cosa fa al museo del mare?
    sistema le vongole?

  5. effebi

    lui le farà diventar tute… compagne

  6. El baziloto

    Fatte le dovute differenze, è come la nomina della Melandri a presidente della fondazione del Maxxi di Roma. Credo però ci sia una sostanziale differenza: la Melandri ha detto che lo farà gratis (pronti a verificare!), mentre credo proprio che Juri il suo stipendio lo porterà a casa.

    Di passata noterò che una città plurimillenaria come Capodistria evidentemente non ha mai avuto una personalità di spicco nel mondo marinaresco, visto che sono andati a intitolare il museo a Masera, ufficiale goriziano della Regia Marina Jugoslava.

  7. GIAMPAOLO LONZAR

    @ 7 EL BAZIL8 :

    “una città plurimillenaria come Capodistria evidentemente non ha mai avuto una personalità di spicco nel mondo marinaresco”

    … me meraviglio de ti !!!

    te te ga dismentigà de NAZARIO SAURO !

    traditor per l’Austria ma eroe per l’Italia.

    El doveva ‘sser anche antinazifascista visto
    che i tedeschi gà fato saltar el monumento
    che jera tacà de la Capitaneria de Porto;
    tiche te gà tuto note gà una foto de postar !!??

  8. Alessandro

    Smrt fašizmu, sloboda i školjkama 🙂

  9. El baziloto

    @ Lonzar

    Tu vuoi dirmi che le nuove autorità slovene di Koper come scelta potevano contare solo su Sauro e quindi non essendoci nessun altro hanno ripiegato su uno che Capodistria la vedeva in cartolina come Masera (trasformato poi dalla mitologia locale – lui che era morto per il re di Jugoslavia – in un protoeroe del socialismo?

    Strano, molto strano.

  10. ufo

    Nazario Dinosauro, quel che afermava de conosser a memoria el porto de Koper e che invece ha rivà insabiarse con un afar dele dimesioni de un gommon? Bel esempio de mariner (eco de chi ga ciolto su l’arte marinara quei che se ga fato rider drio de tuto el mondo andando in secca col Vitorio Veneto in Albania). Mancava solo che i autriaci se metessi zigarge “Salga a bordo, ca**o!”

    Ma me par strano che dei sigg.ri commentatori (son sicuro in assoluta bona fede) nissun ga pensà de commentar sul iter percorso dal Juri per diventar diretor. No me riferisso al fatto de gaver vinto el concorso publico per titoli e esami, normale anca se dal post no xe che risulti evidente, quanto al fato che ghe ga voludo due concorsi per rivarghe. Casomai nissun ve gavessi informà, el primo concorso lo ga vinto la Andreja Rihter, ex-ministro dela Cultura e ssai aprezado diretor del pluripremiado Museo de storia contemporanea de Celje. Tropa roba, guai perderla una cussì. Peca solo che per far diretor de Museo a Piran no basta eser bravi. Savè, Piran e dintorni ghe fossi una roba ciamada minoranza, chi che vol eser diretor de qualcossa de publico ga de saver ben anca lingua de minoranza. Che la Anderja saveva, ma no bastanza, alora i ga dovù rifar el concorso fin quando no ga vinto un che sa.

    Ogni riferimento a altre zone abitade de minoranze el xe puramente casuale.

  11. GIAMPAOLO LONZAR

    @9 EL BAZIL 8 :

    Sei tu che ti sei fatto la domanda se esisteva una personalità di spicco a Capodistria nel mondo marinaro.

    Io te la ho fatta notare , poi se la scelta e’ stata un altra , l’analisi la passo a te !

    🙂

  12. effebi

    non solo juri xe un dei pochi che sa parlar italian a capodistria…
    forsi xe anche l’unico… restà…

    “Ogni riferimento a altre zone abitade de minoranze el xe puramente casuale.”

  13. ufo

    Forse l’unico che sa parlar italian…

    Improbabile, caro corrispondente alquanto disinformato… Possiamo certamente annoverare tra i parlanti la lingua di Dante i tre vicesindaci dei Comuni costieri – in quanto la legge prevede esplicitamente che tale carica sia riservata alla minoranza (tranne il caso in cui gia il sindaco vi appartenga). Dato che nessuno dei vicesindaci si chiama Franco Juri (e che in Slovenia le leggi si applicano) possiamo dedurre che almeno altre tre persone parlano. Mettiamocene un altro, và: quello che occupa in Parlamento il seggio riservato alla comunità nazionale italiana, come previsto dalla Costituzione. Anche lui non si chiama Juri, e non è uno dei vicesindaci, per cui appare probabile che siamo arrivati a cinque.

    Per buona misura ci potremmo mettere anche tutti gli impiegati pubblici che lavorano a contatto col pubblico, per i quali sempre la legge richiede la conoscenza e l’uso della lingua della minoranza. Non so più a quanti siamo, ma suppongo oltre i dieci.

    Tutta questa aritmetica poi serve a ben poco quando uno si rende conto che nei Comuni costieri italiano e sloveno sono ambedue lingua d’insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado, dalla prima elementare all’istruzione superiore, sia per la maggioranza che per la minoranza.

    Ogni riferimento ecc. ecc.

  14. effebi

    dai che arriviamo ad una ventina

  15. Alessandro

    Bella la nostra minoranza pensionada 🙂

  16. GIAMPAOLO LONZAR

    @15 EFFEBI : no vojo ‘desso far un censimento
    sui restai !!! Ma mi due ani fa gò frequentà
    el Nautico de Piran-Portorose per un corso
    GDMSS per Operatore Radio Generale previsto
    dale norme internazionali STWC-95, insieme a
    altri italiani de Venezia e Ravenna.

    I insegnanti jera tuti sloveni bilingui , i esami fati dal Comandante de la Capitaneria de Capodistria in Italian.

    El certificato xe stado presentà a la Ambasciata Italiana a Lubiana che gà rilascià el corispondente Italian.

    El Nautico xe insieme a la Facoltà de Studi Nautici de Lubiana sezion stacada de Piran;
    gò avù modo de incontrar sia insegnanti che studenti che parlava italian o anche dialeto nostro oltre che inglese e ghe jera anche diversi croati e che piasi o no piasi a memoria jera meza scola che parlava italian.

    Pensa piutosto che gavendo un nautico a Trieste toca andar a Piran a far esami e corsi che quà no i xe capaci de organizar.

    Per farla breve i ga un simulatore Radar che uno simile go visto solo a Napoli e i rilascia certificati STWC 95 de tuti e tre i liveli previsti !!!!

    E no’ i costa poco e el prezo xe uguale sia per italiani che per sloveni e altri…

    e continuemo a dir … cicio no xe per barca…

  17. pipo aldo

    FAMIGLIA JURI SISTEMATA!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *