17 dicembre 2012

Il genere del linguaggio: per un uso non discriminatorio della lingua italiana

Il Comitato per le Pari Opportunità dell’Università di Trieste organizza per il pomeriggio di lunedì 17 dicembre un incontro dedicato a esplorare le possibilità di un uso non discriminatorio e non sessista della lingua italiana nelle pratiche comunicative, con una particolare attenzione ai linguaggi istituzionali.

L’incontro, intitolato Il genere del linguaggio: per un uso non discriminatorio della lingua italiana vuole provare ad aprire una discussione sul modo in cui una riflessione continua sulla lingua che passi attraverso la pratica d’uso può contribuire a incrinare e mettere in questione discriminazioni e marginalizzazioni, spesso non evidenziate, eppure sottintese. Una donna, infatti, è un ministro o una ministra? Una direttrice o un direttore? Perché parliamo sempre di “uomini” quando potremmo usare il termine più ampio “umanità”? E come fare per evitare di sentire o leggere frasi quali “il sindaco è incinta”…? Basterebbe forse un’attenzione minuta, ma costante alla lingua che parliamo e scriviamo per esercitarci a riflettere su questi problemi. Senza contare il fatto che tali questioni sono ormai ampiamente entrate nell’uso e nella consapevolezza di diverse culture e di diverse istituzioni internazionali (non ultima l’Unione europea).
Per introdurre questi temi e iniziare a ragionare sulle molteplici possibilità di azione che si possono aprire, sono stati/e invitati/e innanzitutto studiosi e studiose di vari ambiti disciplinari che tracceranno il quadro teorico e lo stato delle ricerche in corso in questo ambito. A partire da linguiste come Cecilia Robustelli, dell’Accademia della Crusca, già autrice di diverse pubblicazioni su questi argomenti e coordinatrice di progetti e proposte concrete per diverse amministrazioni pubbliche, e da Fabiana Fusco, dell’Università di Udine, esperta di lessicografia e promotrice di tale tipo di discussione nell’Ateneo friulano. Gli interventi prevedono inoltre il contributo di una filosofa del linguaggio, quale Marina Sbisà, che ha lavorato a lungo sulle modalità di costruzione degli stereotipi nel linguaggio, anche in relazione al genere, e di un giurista, Gianfranco Giadrossi, che illustrerà come il problema della parità di trattamento linguistico sia diventato ineludibile nell’ambito delle norme sulla redazione di norme.
La seconda parte dell’incontro prevede invece una tavola rotonda, moderata dalla Vicesindaco del Comune di Trieste, Fabiana Martini, particolarmente attenta a questi problemi; tavola rotonda cui prenderà parte una rappresentanza delle Commissioni Pari Opportunità del territorio, nonché Lorenza Rega, Collaboratrice del Rettore dell’Università di Trieste per l’Area Studenti e Formazione, per discutere nella pratica le possibilità e le progettualità che si mettono in gioco quando si affrontano tali problemi.
L’incontro si tiene in occasione della Cerimonia conclusiva del Corso “Donne, Politica e Istituzioni”, attivato su iniziativa e con il contributo del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri – (a.a. 2011-2012), e dell’Inaugurazione del Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale “Donne, Politica e Istituzioni – Corso Avanzato” (a.a. 2012-2013), attivato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Servizio lavoro e pari opportunità.

PROGRAMMA

Ore 15.00 – Indirizzi di saluto
Francesco Peroni – Magnifico Rettore dell’Università di Trieste
Angela Brandi – Assessore regionale al lavoro, formazione, commercio e pari opportunità
Elisabetta Tigani Sava – Presidente del Comitato per le Pari Opportunità
Elisabetta Vezzosi – Coordinatrice del Comitato Scientifico dei Corsi “Donne, Politica e Istituzioni”

Ore 15.30 – I sessione – Relazioni
Introduce e coordina: Sergia Adamo – Università di Trieste
Intervengono:
Cecilia Robustelli – Università di Modena e Reggio Emilia
Genere grammaticale e politiche di genere
Fabiana Fusco – Università di Udine
Maschile e femminile nella lessicografia italiana
Marina Sbisà – Università di Trieste
Il genere fra stereotipi e impliciti
Gianfranco Giadrossi – Università di Trieste
La parità di trattamento linguistico in alcune norme per la redazione di norme
Coffee break

Ore 17.30 – II sessione – Tavola Rotonda: Buone pratiche nelle amministrazioni pubbliche
Introduce e coordina: Fabiana Martini – Vicesindaco e Ass. alle Pari Opportunità del Comune di Trieste
Partecipano:
Renata Brovedani – Componente Commissione regionale per le pari opportunità tra uomo e donna del FVG
Mirta Čok – Presidente Commissione provinciale per le pari opportunità tra uomo e donna di Trieste
Tania Grimaldi – Presidente Commissione Pari Opportunità del Comune di Trieste
Paola Serra – Presidente Commissione Pari Opportunità del Comune di Muggia
Lorenza Rega – Università di Trieste

Ore 19.00 – Consegna degli Attestanti del Corso “Donne, Politica e Istituzioni” a.a. 2011-2012
Saranno presenti le Componenti del Comitato Scientifico del Corso:
Laura Chies, Natalina Folla, Giovanna Paolin, Teresa Tonchia

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *