20 novembre 2012

Trieste, tra fantascienza e cultura elettronica

Sono due gli ottimi motivi per venire a Trieste a dicembre: Science+Fiction – Festival della Fantascienza ed Electroblog – Festival di Cultura Elettronica che animeranno le giornate dal 5 al 9 dicembre, creando scenari imperdibili per vivere da una prospettiva insolita il capoluogo del Friuli Venezia Giulia. Due appuntamenti culturali di respiro internazionale, due ottime ragioni per visitare la città durante il ponte dell’Immacolata.

Science+Fiction – L’edizione 2012 di Trieste Science+Fiction – Festival Internazionale della Fantascienza, dedicato all’esplorazione dei mondi del fantastico, dei linguaggi sperimentali e delle nuove tecnologie nelle produzioni di cinema, televisione, arti visive e dello spettacolo, si svolgerà dal 5 al 9 dicembre alla Sala Tripcovich e alla Casa del Cinema. E proprio il cinema sarà come sempre il cuore della kermesse, con prestigiose anteprime nazionali e internazionali delle migliori produzioni nel genere science fiction, fantasy e horror. La selezione ufficiale di Trieste Science+Fiction esplorerà il territorio con tre concorsi internazionali. Tra i primi titoli della selezione ufficiale: True Love, sci-fi drama diretto da Enrico Clerico Nasino; il post-apocalittico The Divide del francese Xavier Gens; l’esilarante monster movie irlandese Grabbers di Jon Wright; Resolution, opera prima degli indipendenti americani Justin Benson e Aaron Scott Moorhead; la zombie comedy di ambientazione londinese Cockneys vs. Zombies del regista di videoclip Matthias Hoene; il film a episodi The Fourth Dimension di Jan Kwiecinski, Alexey Fedorchenko e Harmony Korine. Immancabili gli incontri, suggellati dal Premio Nocturno Nuove Visioni per registi emergenti, dal tradizionale Premio alla Carriera Urania d’Argento a un grande artista nel panorama del fantastico, e dalle Masterclass organizzate con l’Università di Trieste. Anche nella sua dodicesima edizione il festival conserverà la sua vocazione interdisciplinare, accostando al cinema altri eventi dedicati al fumetto, alla letteratura e alla televisione. Tra le iniziative in programma, una tavola rotonda per il 60esimo anniversario della rivista Urania e un panel dedicato a Philip K. Dick e il cinema a trent’anni della scomparsa del celebre romanziere statunitense. Organizzato dal centro ricerche La Cappella Underground (con la collaborazione e il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Cinema, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Trieste, del Comune di Trieste, della Camera di Commercio di Trieste, della Fondazione CRTrieste, dalla Fondazione Alberto e Kathleen Casali, dell’Università di Trieste e dell’associazione Casa del Cinema di Trieste), il festival ritorna quest’anno nel centro storico della città. La centralissima Sala Tripcovich sarà utilizzata per la prima volta come sede di una manifestazione cinematografica, grazie alla collaborazione con il Comune di Trieste e con la Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi.

Electroblog – Una line-up d’eccezione, due location, e la contaminazione urbana di ulteriori sedi satellite nel tessuto di Trieste: venerdì 7 e sabato 8 dicembre si rinnova l’appuntamento con il Festival ELECTROBLOG. Si parte venerdì’, nella sede del Circolo Etnoblog in Riva Traiana, per una serata concentrata sul sound di oltremanica, con Zinc, protagonista storico del suono UK, e l’emergente Mojo, tra i produttori che più’ hanno attirato l’attenzione di critica e pubblico negli ultimi mesi. Sabato sul palco del Molo IV ad andare in scena e’ la techno, con una line-up dedicata a Detroit, capitale e città’ d’origine del genere. Si esibiranno Kevin Saunderson, uno dei pionieri della primissima generazione che ha creato e dato forma a questo sound, e Jeff Mills, considerato da oltre due decenni The Wizard, il mago della consolle e della produzione, osannato dai clubbers ad ogni latitudine. Il festival riserverà particolare attenzione alla promozione di un divertimento sicuro ed alla prevenzione dei rischi: l’intera manifestazione ospiterà infatti gli operatori del progetto Overnight e il team italiano sloveno di Safe Coast, in collaborazione con l’associazione Drogart di Lubiana. Durante entrambe le giornate il programma del festival sarà arricchito dalle intersezioni con altre discipline creative e dai dj e live set della crema della scena elettronica locale. L’organizzazione della manifestazione e’ a cura dell’Associazione Culturale Etnoblog ed è resa possibile grazie al contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla Cultura.

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *