24 maggio 2012

Turismo: parte domenica 10 giugno il nuovo servizio ferroviario Fvg/Carinzia

Domenica 10 giugno, alle 7.00 del mattino, partirà dalla stazione di Udine alla volta di Villach HBF (Hauptbanhof, la stazione ferroviaria centrale di Villaco, in Carinzia) il primo treno passeggeri della nuova linea transfrontaliera Friuli-Venezia Giulia/Carinzia (Austria) promosso dalle due Amministrazioni regionali contermini nell’ambito del progetto Ue “MICOTRA-Miglioramento dei collegamenti transfrontalieri di trasporto pubblico”.

Ogni giorno – per il momento in via sperimentale sino al 9 giugno 2013 – viaggeranno sulla ferrovia Pontebbana ed in territorio austriaco due coppie di treni, gestite congiuntamente da FUC-Ferrovie Udine Cividale ed OBB (le Ferrovie federali austriache, “Österreichische Bundesbahnen”) con partenze da Udine alle ore 7.00 ed alle 17.15, con arrivo a Villach HBF rispettivamente alle 8.54 ed alle 19.10.

Da Villaco, invece, i treni FUC/OBB partiranno alle ore 9.40 ed alle 19.29, con arrivo nel capoluogo friulano – rispettivamente – alle 11.30 ed alle 21.20.

Tutti i treni fermeranno anche nelle stazioni di Gemona, Venzone, Carnia, Pontebba, Ugovizza, Tarvisio Bosco Verde e (in Carinzia) a Thoerl-Maglern, Arnoldstein, Villach Warmbad e Villach Westbf, “venendo così a costituire – sottolinea l’assessore regionale alle Infrastrutture Riccardo Riccardi – una nuova e vera ‘metropolitana leggera’ dell’area montana transfrontaliera a servizio di studenti, lavoratori e turisti”.

Ogni treno sarà costituito dal locomotore, da due carrozze passeggeri e da un vagone-“bagagliaio”, d’estate in grado diospitare le biciclette e d’inverno l’attrezzatura sciistica, per un totale di circa 150 passeggeri. Il biglietto intero da Udine a Villach HBF (e viceversa) costerà 12 euro; 6 euro per bambini sino ai 15 anni non compiuti epersone “over 60”. Sino a tre bambini potranno viaggiare gratis se accompagnati da un genitore (a biglietto intero). Da Tarvisio a Villach HBF e da Tarvisio ad Udine la tariffa intera è stata fissata a 6 euro.

27 commenti a Turismo: parte domenica 10 giugno il nuovo servizio ferroviario Fvg/Carinzia

  1. gigi

    allora, le ferrovie dello stato hanno abbassato il pedaggio richiesto o per le OBB l’autobus non ha avuto il successo sperato?

  2. Bibliotopa

    comodo, da Trieste, volendo prendere ad Udine un treno che parte alle 7..

  3. gigi

    @bibliotopa
    per curiosita’ ho consultato il sito di trenitalia per vedere che coiincidenza prendere…
    05:02 TS C.LE 06:23 UDINE
    05:58 TS C.LE 07:26 UDINE
    06:06 TS C.LE 07:27 UDINE
    comodissimo!
    MA! Questi sono i treni del 9 giugno! Perche’ oltre il 9 giugno Trenitalia non da NESSUN risultato 😀 ah, Trenitalia 😀

  4. Dag

    1h54m in treno da Udine quando in automobile ci si mette poco più di un’ora non è un gran tempo, forse si potrebbe togliere qualche fermata sul tragitto per renderlo più rapido. Speriamo cmq che il collegamento abbia successo e venga intensificato ed esteso.

  5. stefano scarpa

    mi aveva scritto Riccardi un paio di mesi fa su mia richiesta. il servizio è in via sperimentale, si prospetta – se di successo – prolungamento da/per TS

  6. laurencig rino

    Prima di criticare ogni cosa, cerchiamo di fare in modo che questi treni abbiano successo. In seguito tutto si può migliorare. Mi sembra del tutto naturale che vengano estesi fino a Trieste per ampliare il bacino di traffico e in Austria almeno fino a Klagenfurt. La cosa importante ora è che finalmente possiamo andare in Austria senza macchina. Possiamo arrivare a Muenchen in 6 ore. Vi sembra poco al confronto del nulla?

  7. Adi

    figo, ci potiamo la bici fino ad Arnoldstein e rientriamo pedalando in discesa …

  8. vigna

    ma el intercity bus rimani o i lo sopprimi (visto che ghe sará el tren)?

  9. vigna

    ma el intercity bus el resta o i lo sopprimi (visto che ghe sará el tren)?

  10. dimaco

    Viti iorari messi dagigi, se fa prima a arivar in auto partendo dopo.se per ciapar el treno go de alzarme ale 4 de matina. Il ritorno a che ora xe?

  11. za qualcossa, l’ano scorso per tornar con le bici da villaco xe stadi drammi.

  12. dimaco

    Diego,varda che se parla de andar a vilacco. Per tornar no xe vambia niente. 🙂

  13. ciano

    Bella iniziativa, unico problema: e’ finanziato da risorse UE con serio rischio che una volta finiti i soldi…

  14. dario gian

    Finalmente!!

  15. Sandi Stark

    Bon, anderemo a viver tutti a Udine. Vardè che xe una figada, perchè se andemo tutti 205 mila, gavaremo la maggioranza e metteremo gente nostra in Regiòn al posto de Tondo.

    Cussì, se i continuerà a portarghe via robe a Trieste per trasferirle a Udine, sarà sempre roba nostra.

    Allora i se acorzerà che Udine xe in man ai triestini, e per farne dispetto i comincerà a portar via le robe da Udine per portarle a Trieste.

    Quando i gaverà finì, torneremo tutti a casa e ghe la gaveremo cazzada.

  16. Ermete

    Ma che vai a fare da Udine a Villaco? mmah

  17. AnnA

    almeno un inizio…
    (Hauptbahnhof)

  18. stefano scarpa

    @ sandi, il progetto prevede una prima fase di test e una seconda con prolungamento a/da Trieste! parola di Riccardi http://www.triestebellavista.it/public/Prot.%20259.pdf
    anche perché da Trieste a Villach si passa per Udine 😉
    nel frattempo magari aiutateci (faccio parte dei 5 stelle) a pianificare un progetto regionale, che riguardi anche le ferrovie…

  19. stefano scarpa

    @ eremete. il vantaggio dei treni (più di un secolo di sviluppo dei territori grazie alle ferrovie lo dimostra) non è collegare due punti (ottica contemporanea da frecciarossa o TAV) ma collegare le aree omogenee. Fra Ud e Villach sono previste una decina di fermate, come succede fra TS e Venezia, per dire. La gente sale e scende a Monfalcone come a Portogruaro. I treni a questo servono. Le città oggi più che mai nn sono il nucleo urbano storico ma tendono sempre di più ad allargarsi nell’hinterland. E’ anche per questo che TS non è a mio parere l’insieme degli abitanti ufficiali del Comune, ma l’insieme dell’area metropolitana che coincide con la provincia (e poco più) e l’andirivieni dei pendolari.

  20. stefano scarpa

    P.S. naturalmente anche l’alta velocità ha i suoi vantaggi, ma com’è dimostrato l’interesse a congiungere due punti a 250 km/h è dato dal bacino d’utenza delle città. Pare che il punto base sia 300mila ab. Altro discoorso per i treni cargo. (tanto per essere precisi).

  21. dimaco

    Il bacino d’utenza é una una cavolata, perché lo stato deve fornire un servizio completo a prescindere dalla quantità di persone. Il termine sopracitato viene usato quando lo scopo finale é il lucro e non un servizio pubblico.

  22. Rupel

    podessi esser una bona idea metterse d ´accordo con le ferrovie slovene per prolungar i treni da Sesana a Opicina con una favorevole coincidenza a Lubiana con l ´eurocity per Vienna

  23. stefano scarpa

    @dimaco. in realtà il bacino d’utenza è indispensabile nel valutare anche un trasporto pubblico, perché per legge il finanziamento non può superare il 70% dei costi. quindi bisogna essere autonomi con lo sbigliettamento per il 30%.

  24. stefano scarpa

    @rupel. sono anni che lo vado sostenendo! Dobbiamo trovare il modo per essere più incisivi con chi ha potere sulle ferrovie (x es. la Regione)

  25. Ermete

    @scarpa
    l’area metropolitana di Trieste nella tua accezione si può considerare da Monfalcone a Capodistria a Sesana come è sempre stata per secoli.

  26. Dag

    #15
    Sandy Stark: anche oggi, senza alcuna migrazione triestina, la stazione di Udine muove più persone di quella di Trieste. I dati così dicono.
    Poi è chiaro che si spera che, in futuro, il servizio per l’Austria venga esteso ed intensificato.

  27. Cecilia

    scusate che è passato tanto tempo..ma qualche utente del MICOTRA ha provato a prendere la coincidenza villach – salisburgo del pomeriggio? arrivo a villach h 19.07 partenza per Salisburgo h 19.16?? noi volevamo prendere quel treno per poi fare l’alpeadria (quindi bici al seguito) ma siamo terrorizzati di perdere la coincidenza a Villach ( e poi non ci sono più treni x salisburgo fino al mattino…)
    Aiuto.
    grazie

    Cecilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *