2 Maggio 2012

Il 15 e 16 maggio torna UniVillage, spazi universitari aperti a tutti

La voglia di conoscere, confrontarsi con gli altri, parlare ed esprimere le proprie idee nasce con l’individuo, che all’Università dovrebbe trovare occasioni di confronto e crescita personale più che in ogni altro luogo. Le aule e le biblioteche del campus sono invece troppo spesso viste solo come luogo di passaggio. Nasce così una voglia sempre più forte di riportare l’Ateneo alle sue massime espressioni di cultura e dialettica; per riempire di vita e dibattito, socialità e attività, musica e teatro gli spazi che viviamo ogni giorno, aprendoli però a tutta la città. Una città che vede l’Università lontana e austera, ma che dovrebbe invece trarre da essa linfa vitale per le sue discussioni, per la sua crescita.
Nasce così la seconda edizione di UniVillage, organizzato dalle associazioni Arci Casa dello Studente e Lista di Sinistra il 15 e 16 maggio prossimi. Dopo il successo riscosso l’anno passato è stato deciso di aprire ancora una volta gli spazi universitari a tutti creando così un momento unico di incontro e socialità. Quest’anno tutto l’evento ruota intorno ad un unico importante tema: la sostenibilità, ambientale, sociale, economica e nello sviluppo personale. Nei due giorni si approfondiranno infatti alcuni aspetti di questa amplissima tematica attraverso un dibattito ed uno spettacolo teatrale a cui si aggiungeranno workshop conferenze ed attività, proposti dalle tante associazioni della realtà triestina invitate a collaborare, per finire con un grande concerto.
Martedì 15 maggio, alle 17.00, il dibattito su “Stili di vita ed economie alternative” aprirà il festival, moderato dal professore dell’Università di Trieste Giorgio Osti, ospiterà gli interventi di: Francesca Guidotti, presidente della Rete Italiana Villaggi Ecologici (RIVE), Beatrice De Luca, proveniente dall’ecovillaggio di Circea (Pistoia), Daniele Rallo, presidente dell’Associazione Nazionale degli Urbanisti Pianificatori Territoriali e Ambientali e Daniele Ruscigno, sindaco del comune di Monteveglio (città post-carbon) insieme con Cristiano Bottone, rappresentante di città in transizione. Durante il dibattito si affronterà in particolar modo la tematica degli stili di vita, mettendo a confronto modelli diversi ma ugualmente innovativi. A seguire, grazie alla collaborazione con l’associazione Arci Trieste Trst saranno offerti al pubblico assaggi di prodotti provenienti da produttori locali tramite la rete dei Gas (gruppi di acquisto solidale) presenti sul territorio, al fine di promuovere il concetto di filiera corta e spesa a km 0. Durante l’aperitivo ci sarà inoltre il sound dei Bristol Taste Sound System. A seguire e a conclusione di questa prima giornata, si terrà uno spettacolo teatrale di e con Stefano Lucarelli, attore romano che presenterà alla nostra città il suo spettacolo “Terracotta”.
Il secondo giorno, 16 maggio, ospiterà per tutto il pomeriggio workshop, conferenze ed attività proposte dalle tante associazioni e persone che collaborano nell’organizzazione: Jambogabri, TriesteInLevare, Circolo Zovenzoni, Blooperslab, ASCIA, Jan Sedmak, Massimiliano Nicoli, Francesco Garbo, Bottega del Mondo, Arci Trieste Trst, Libera & Rime, Amnesty International, Emergency, Legambiente, Giovani della Croce Rossa Italiana, WWF cut e Petit Soleil. Le attività, proposte ed organizzate dalle associazioni invitate, arricchiranno gli spazi esterni ed interni dell’Ateneo, permettendo agli studenti di conoscere e confrontarsi con nuove realtà ed esperienze. Durante la serata, in collaborazione con Triesteinlevare, ci sarà poi il concerto di chiusura dell’evento, in cui si esibiranno artisti della regione: Les Tambours de Topolo (Udine), Ujamaa (Monfalcone) ed i dj Jack Rabbit Slim e Max Kali
Ecco che tutto ad un tratto l’Università sarà più ricca e partecipata; contenitore di idee e persone. Partecipazione, musica, diritti!

Tag: , .

Un commento a Il 15 e 16 maggio torna UniVillage, spazi universitari aperti a tutti

  1. Gentili Signori
    siamo lieti di annunciarvi che l’Associazione DROP OUT, in collaborazione con Alpe Adria Cinema, Comunità degli italiani di Momiano, Fondo Regionale per l’audiovisivo e Scenario Films Babylon, è promotrice del progetto CAMERA DI SPECCHI, workshop sull’utilizzo delle nuove tecnologie audiovisive, rivolto ai giovani delle minoranze nel contesto europeo, con l’intenzione di promuovere l’integrazione sociale e la formazione in un contesto multiculturale, che si terrà tra Trieste e Momiano dal 24 al 30 Giugno 2012.
    Il progetto si rivolge a giovani, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, appartenenti a minoranze nazionali e culturali, gruppi etnici minoritari in territorio europeo.
    Aspiranti filmmakers sono i benvenuti, come lo sono i semplici appassionati.
    In allegato trovate il bando con tutte le informazioni sul progetto e la scheda di iscrizione.

    Se siete interessati a fare questo tipo di esperienza, inviateci l’allegata scheda di iscrizione compilata a corredata di lettera di motivazione e curriculum vitae alla presente mail: [email protected]
    Restiamo a disposizione per qualunque tipo di chiarimento e vi invitiamo a visitare anche la nostra pagina facebook – https://www.facebook.com/cameradispecchi
    Nell’attesa di ricevere un vostro cenno di risposta vi inviamo cordiali saluti.
    Associazione Drop Out e il team di Camera di Specchi

    Spoštovani!

    Z veseljem vam sporočamo, da združenje DROP OUT, s pokroviteljstvom Deželnega sklada za avdiovizualne medije/Fondo Regionale per l’Audiovisivo, s finančno podporo Avtonomne dežele Furlanije Julijske krajine in v sodelovanju z Alpe Adria Cinema, z Italijansko skupnostjo Momjan/Comunità degli italiani di Momiano in s Scenario Films Babylon, prireja projekt CAMERA DI SPECCHI/SOBA ZRCAL, delavnico o uporabi novih avdiovizualnih tehnologij, namenjeno mladim pripadnikom evropskih manjšinskih skupnosti, s katero želi spodbuditi socialno integracijo in izobraževanje v multietničnem kontekstu; delavnica bo potekala med Trstom in Momjanom od 24. do 30. junija 2012.
    Projekt je namenjen mladim pripadnikom nacionalnih in kulturnih manjšin oziroma manjšinskih etničnih skupin v Evropi, starih od 18. do 30. let.
    Z veseljem bomo sprejeli tako mlade, ki bi radi postali filmski ustvarjalci, kot tudi preproste ljubitelje filmske umetnosti.
    V priponki vam pošiljamo razpis z vsemi informaciji o projektu in prijavnico.
    Če vas ta izkušnja zanima, nam odpošljite ustrezno izpolnjeno prijavnico, motivacijsko pismo in svoj življenjepis (CV) na naslednji naslov e-pošte: [email protected].
    Ostajamo na razpolago za vsakršno pojasnilo in vas vabimo, da si ogledate našo stran na Facebooku – https://www.facebook.com/cameradispecchi.
    V pričakovanju vašega odziva vas lepo pozdravljamo.
    Združenje Drop Out in ekipa projekta Camera di Specchi/Soba zrcal
     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.