3 Aprile 2012

La musica “doc” del CxG

Musica “doc” al Miela venerdì 30 marzo. Tra fan della prima ora e curiosi anche quest’anno il Teatro Miela, con il CxG, ha accolto centinaia di ragazzi già a partire dal pomeriggio.  Allo start delle 16, infatti, i triestini, che guardavano all’evento con vivo interesse, hanno affollato l’ingresso del teatro di piazza Duca degli Abruzzi. Ad aprire il concerto un “fuoriprogramma”, un  trio acustico, che ha ricordato Gabriele con “Roulette” dei Sistem of a down.
Gli spettatori hanno visto poi nella prima “trance” esibirsi sul palco 13 gruppi dai generi molto diversi: dalle melodie più soft dei Blindwind e degli Indigo, alle sonorità stridenti dei Baby Herman alle atmosfere celtiche dei C^M.
La sera, invece, hanno intrattenuto i ragazzi quattro band più consciute: la seconda parte del concerto ha visto una partenza soft con il britpop degli Underhouse e dei Nycc. Infine, nella seconda parte della serata il pubblico si è scatenato con le melodie swing e le ballate dei Back door men (ora Bizzarrie) e con i ritmi balcanici dei Maxmaber orkestar.

Qui alcuni scatti del concerto, per più foto http://picasaweb.google.com/107661748166982457766?gsessionid=vuhhquoj4-OnVUb3b85hXg (disponibili a breve)


Il trio acustico con roulette

La versione acustica di “Roulette” dei Sistem of a down

I Back door men
I Back door men

I Maxmaber orkestar

 

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.