15 Febbraio 2012

Anche Cormons “s’illumina di meno”

Anche Cormons si spegne, celebrando  la giornata del risparmio energetico, in programma venerdì 17. Da tre anni l’amministrazione comunale aderisce alla campagna nazionale, lanciata a suo tempo dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, “M’illumino di meno”. Quest’anno Palazzo Locatelli propone un “Doppio appuntamento al buio”. L’iniziativa Le luci dei lampioni del centro collinare non si accenderanno automaticamente al tramonto, ma soltanto alle 18.30. Alle 18 ci si ritroverà tutti in piazza libertà, per un brindisi collettivo, in un’atmosfera resa suggestiva dalle fiaccole e dalle candele. Saranno coinvolte tutte le attività limitrofe.

L’amministrazione comunale lancia l’invito anche ai cittadini: spegnete tutte le luci nelle case come adesione simbolica alla manifestazione per tutta la durata dell’evento. Il corteo procederà quindi alla volta di Palazzo Locatelli, dove sarà inaugurata, alla luce delle lanterne a petrolio, la mostra “Wunderkammer”, la “Camera delle meraviglie”, allestita al Museo civico del territorio. La vernice è fissata per le 18.30. Collabora alla manifestazione anche l’associazione di promozione sociale “E’ qua”, la Botteghina dell’Equo mondo. Il Gaf Per il risparmio energetico scende in campo anche Legambiente, proponendo il Gaf, gruppo di acquisto per il fotovoltaico. Michele Tonzar, presidente regionale, spiega l’opportunità. I cittadini possono partecipare al Gaf sottoscrivendo una dichiarazione d’interesse (finora ne sono state raccolte 150 in tutto l’Isontino) e poi un contratto (50 le adesioni). Acquistando pannelli fotovoltaici in gruppo si ottiene un considerevole sconto. Per una famiglia media, con finanziamento bancario del 100% si può arrivare a un beneficio di 17 mila 825 euro (nei primi venti anni).

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.