24 maggio 2011

Visite guidate alla Basilica palocristiana di via Madonna del Mare

Parte dallo slogan coniato dal Ministero per i Beni e le attività culturali, per la settimana della cultura, “La cultura è di tutti:partecipa anche tu”, la manifestazione “Trieste Mosaico di Culture”, organizzata da Aciesse-Confersecenti di Trieste, con l’obiettivo di ampliare l’offerta turistica, attraverso una serie di eventi, e di incentivare le attività culturali della città di Trieste, nella prospettiva di un turismo multietnico e multireligioso.

Rispetto a questo obiettivo, l’adesione della Direzione Regionale per i Beni culturali e paesaggistici ha fornito all’organizzazione un ulteriore momento di qualificazione culturale. Nell’ambito della tavola rotonda del 1 giugno, data di inaugurazione, Claudio Barberi, Storico dell’Arte della Direzione Regionale, illustrerà il ruolo del Ministero nello sviluppo del turismo culturale e nella valorizzazione del territorio.

La partecipazione attiva alla manifestazione ha, inoltre, coinvolto anche la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia, attraverso l’organizzazione di due visite tematiche alla Basilica Paleocristiana, importante tappa nella storia dello sviluppo dell’aggregazione religiosa a Trieste.
Le visite sono curate da due archeologhe della Soprintendenza, Beatrice Gobbo e Ambra Betic.
Il percorso si articola tra la sala superiore, dove sono allestiti i pannelli con i mosaici policromi restaurati provenienti dalla Basilica, e il piano inferiore, in cui si conserva la porzione di aula cultuale scavata sotto la struttura del liceo “G. Carducci”. L’importanza dell’edificio di culto viene spiegata dalle archeologhe Beatrice Gobbo e Ambra Betic attraverso la sua contestualizzazione nel tessuto urbano della Tergeste di IV secolo: la zona infatti si trova all’esterno delle mura difensive della città presso l’area portuale, e prima della Basilica ospitava una necropoli romana. Con la liberalizzazione del culto cristiano, al cimitero pagano si sovrappone la struttura tuttora visibile, che ospitava le reliquie di uno o più martiri cristiani, purtroppo ignoti. La rilevanza del luogo di culto si evince dalla ricchezza dei mosaici, conservati su due livelli, alla cui stesura hanno contribuito numerosi fedeli con le loro elargizioni. La visita dà la possibilità di ammirare la decorazione dei pavimenti della Basilica, simili a quelli del Duomo di Grado, e di comprendere l’importanza del messaggio epigrafico, che trasmette nomi e ruoli sociali dei primi cristiani di Tergeste.

Nell’occasione sarà distribuito materiale illustrativo sulla Basilica

Giovedì 2 giugno 2011
Ritrovo alle ore 11.00 presso l’entrata del sito, in via Madonna del Mare 11 – Trieste
A cura della dott.ssa Beatrice Gobbo
Durata: circa un’ora.

Venerdì 3 giugno 2011
Ritrovo alle ore 11.00 presso l’entrata del sito, in via Madonna del Mare 11 – Trieste
A cura della dott.ssa Ambra Betic
Durata: circa un’ora

A causa dello spazio ridotto dei locali, ciascuna visita è limitata a un gruppo di massimo 25 persone.

Occorre, pertanto prenotare al n. 328/6370821

Tag: , , .

2 commenti a Visite guidate alla Basilica palocristiana di via Madonna del Mare

  1. bel, ma no go capido quando però!

  2. Redazione

    Aggiunte date e orari delle visite 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *