17 aprile 2011

La giornata da gatto nero di Capitan Harlock fa incetta di premi al concorso cinematografico

Capitan Harlock, il gatto nero mascotte del Monon Behavior Research Department, si è montato la testa e ha deciso di fare l’attore. E’ nato così il video di Federico Manna dedicato alla giornata-tipo (o almeno così Capitan Harlock vorrebbe far credere) del felino melanico: pessi, sorzi che scampa, piova, pupoli, altalene e chi più ne ha più ne metta. Un eroe, quasi un Sandogat la pantera di Mompracem…e adesso tutte le gatte vorranno sicuramente l’autografo…
Il film, presentato al concorso “Una giornata particolare” del Club Cinematografio Triestino, ha vinto il primo premio e il premio del pubblico nella serata di venerdì 15 aprile.
Ecco la foto del protagonista mentre si bulla con le sue coppe sotto lo sguardo ammirato dei due sorzi Topolino e Minnie 🙂

Bon, visto che xe la sua giornata di celebrità, ve raconto la storia de sto gato:
Una sera de luglio 2007 tornando a casa go sentì el tipico miagolio de gatin che se ga perso, vizin un muro fora del giardin. Alora go zercà chi iera che pianzeva e go trovà sta sniesola nera tuta impaurida che sufiava, gaverà gavù meno de un mese mi digo. Bon, iera scuro, lui iera nero, no se vedeva niente e el sufiava alora lo go lassà là. Solo che el ga continuà pianzer tuta la note, e co xe vegnù ciaro me son sveià e son sceso in giardin per veder se rivavo ciaparlo. Go rivà ciaparlo pel copin e portarlo in giardin, solo che pensavo che ormai ierimo amici e alora go cambià presa e ghe go molà el copin…bon, no gavessi mai fato, el se ga ribelà, me ga petà un rosigoto e el xe scampà come un mato (ridicolo, cussì picio che el iera el saltelava più che scampar…ma gaveva aghi al posto dei denti). Visto che iera le 5 de matina go pensà “bon pezo per ti ah, mi torno dormir”. Dopodichè xe vegnù el vero temporalon estivo, con grandine anca. Insoma ssai sfiga povero gato. Ale 9-10 de matina, che iera tornà sol, sento che xe ancora là che el miagola. Alora vado veder e lo vedo tuto ranzignà in un buso del muro, completamente slavazà e tremolante. Alora go avicinà le mani e tra una sufiada e l’altra el devi gaver sentì che per lo meno le iera calde e sute e se ga avicinà fazendo le fusa, se ga lassà ciapar (senza el truco del copin), ghe go dà un poco de late e salame, lo go portà in casa e el se ga indormenzà in 5 minuti che no lo sveiava più gnanca le canonade. Bon, da quela volta el xe una specie de gato-cagnolin, un gato sociale, el stà sempre dove xe la gente e el rompi le togne che el vol zogar.
Eco el video:

Hai scritto qualcosa (o fatto foto, o video, o pupoli…) di divertente/ironico/satirico su Trieste, Gorizia e dintorni? Mandacelo al Quel dela Quela! Scrivi a [email protected]

Monon Behavior on Facebook
Tag: , , .

15 commenti a La giornata da gatto nero di Capitan Harlock fa incetta di premi al concorso cinematografico

  1. Bibliotopa

    Che bela vita che ga Capitan Harlock! un giardin tuto per lu, e una casa dove scampar al momento giusto. La mia Ondina faria follie per lu e anche per el suo giardin..

  2. ilaria

    Spettacolo sto’ gatto! Bellissima bestia davvero e poi…legge Travaglio un mito! 🙂

  3. mariposa

    Ecco el xè fantastico, mi gò giusto una micia nera come lui che se ciama Mimì che la diventassi mata pper lui, complimenti pel video
    e per gatton

  4. susta

    Ohiohiohiii… no so de chi cominciar! Bon, dèi, ala rinfusa:
    el raconto de Diego xe una cronaca con quel tanto de pragmatismo che no guasta, ma lo go trovà un poco anche comovente… comunque me piasi l’avicinamento tra lui e el gatin a picoli passi, graduali e reciproci, senza imposizioni. Come dir che anche capitanin Harlock ga podù sceglier, anche se ala fine me par più che altro che el ga dovù…
    E nel video ‘sto felino nero xe una vera superstar: bel, bravo e versatile, ‘ssai più de tanti mattdamon e tomcruise messi insieme… Mi credo che el gavarà la fila de gatine fora del cancel – sugeriso de preparar el blocheto coi numeri e un stock de foto con una bela sgrafada per autografo!
    Quanto a Federico, stavolta el ga superà se stesso, e go dito tuto. Anzi no, zonto anche: cossa, SOLO due premi?? Ma sì… i primi, perchè altri riverà de sicuro. Bravissimo.

  5. Fiora

    alora Diego, come che te me fa sempre divertir stavoltà te ga savù anche comoverme con la tua introduzion.
    El filmato xè fantastico, degno del Protagonista, colto in tutta la sua “felinità”.
    Ringrazio Federico Manna perché xè la PRIMA VOLTA che rivo vardar una pantigana senza saltar su un tavolo zigando aiuto ciamè i pompieriiiii!

  6. Tergestin

    Orca cio’, Alpino coi rettili, Fiora con le pantegane…..qua se oscilla tra l’animalismo e la bestiofobia!

  7. Cinzia

    Bellissimo! Complimenti al regista, soprattutto le riprese de Harlock col sorzo sul albero (no me par proprio una pantigana) xe incredibili! E complimenti anche al protagonista, ovvio…;-)

  8. alpino

    domanda per i triestini, ma cossa xe sti “pupoli” che ogni tanto legio nei vostri interventi?

  9. alora agiungo un detaglio ala storia che no gavevo scrito perchè tanto no me credevi e gaveria passà per balista 😉

    el giorno prima de trovarlo ghe gavevo dito a mia morosa che “me piasessi ssai gaver un gatin nero”. in realtà pensavo a una gatina, ma bon, no se pol star a far pupoli con la providenza.
    ah si, oviamente no lo ga messo là mia morosa, figureve!

    si, so, no me credè. però xe vero!

  10. ah scusa alpino, go utilizà de novo la parola “pupoli” senza spiegarla 🙂

    pupoli sono sia i “disegni” (far un pupolo = far un disegneto)
    sia i “longhi”. 😀 😀 😀
    “pupoli” e “longhi” sono zuffe, baruffe, liti…femo pupoli= femo baruffa

    femo pupoli fazendo pupoli.
    sul dizionario c’è solo la versione “pupoli=disegni”.
    se qualcuno ha qualche dizionario triestino con anche l’altra versione, che scriva pure maggiori info 😉

  11. lee

    pupolo: figurina, pupazzo, vignetta,incisione; Nuovo dizionario dialetto triestino- Gianni Pinguentini

  12. Bibliotopa

    E vi rivelerò che all’Università di Trieste, corso di laurea in matematica, c’era una prof. ( di Geometria) che diceva a lezione : ” E adesso vi farò il pupoletto”

  13. Fiora

    Ciò muli no stemo far pupoli. questi xè personagi in carne e ossi e i xè diritura più espresivi dei pupoli de Valt Disnei.
    Ma la panti co protagonista che fine ga fato? Sparida nel nulla?
    …che po’ nel suo la par anche un gran bel esemplare.Pensar che sti bastardi de omini ciama pantigana una putela “bella dentro”…

  14. Fiora

    @6 Tergestin, QUASI TUTE noi babe gavemo sta repulsion per le pantigane.
    Se femo un sondaggio chi ci fa schifo/paura le pantigane, l’eletorato feminile vota compatto per il sì e tuti quei numeri del PidieleTs no gavessi ragion d’esser! 🙂

  15. Fabio

    @Bibliotopa, c’ero anch’io! E il colmo è che portava cognome inequivocabilmente friulano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *