24 Novembre 2010

FareAmbiente Trieste parla di “Trasporto pubblico locale – Il presente e le prospettive future”

Il Coordinamento Regionale del Friuli Venezia Giulia del Movimento Ecologista Europeo FareAmbiente, ha presentato oggi il secondo convegno, della serie su “La qualità della vita e lo sviluppo sostenibile a Trieste”, organizzati in collaborazione con il Comune di Trieste, per informare e sensibilizzare i cittadini su alcune tematiche importanti per il territorio.

Con il secondo convegno “Trasporto pubblico locale – Il presente e le prospettive future”, si vuole trattare in maniera specifica la situazione attuale del trasporto pubblico nella provincia di Trieste, con i suoi punti di forza e le sue criticità, in una situazione, per qualità e servizio, fra le migliori in ambito nazionale, ma anche delle possibilità di miglioramento, considerati gli aggiornamenti normativi e la crescente necessità di un mobilità sempre più sostenibile.

Ha aperto la conferenza di presentazione il Coordinatore regionale del movimento ambientalista Giorgio Cecco evidenziando quanto sia importante la mobilità e il trasporto pubblico locale per la qualità della vita dei cittadini, nonché dare i necessari strumenti affinchè tale servizio sia sempre più efficiente, anche per la lotta contro l’inquinamento atmosferico. Di seguito l’Assessore del Comune Paolo Rovis si è soffermato sul fatto che Trieste ha due primati, quello della popolazione più vecchia, ma del trasporto pubblico più giovane, riferendosi ai mezzi sempre all’avanguardia e di nuova generazione, sottolineando l’importanza di un adeguato piano del traffico, con l’incremento delle corsie preferenziali, il tutto per migliorare il servizio e velocizzare la mobilità. Infine uno dei relatori del convegno, il Direttore Generale della Trieste Trasporti Piergiorgio Luccarini ha fatto presente come l’azienda sia la migliore d’Italia per il servizio, pur nella difficoltà gestionale di 40,000 chilometri giornalieri distribuiti su 5,500 corse e di come la stessa abbia ottenuto la certificazione ambientale e stia lavorando per ottenere quella integrata anche alla sicurezza.

Appuntamento venerdì 26 novembre alle ore 17 presso la sala auditorium del Civico Museo Revoltella. Relatori del convegno il dott. Piergiorgio Luccarini, direttore generale della Trieste Trasporti, e l’ing. Roberto Gerin, Direttore d’esercizio della stessa, introduzione di Paolo Rovis, assessore allo Sviluppo economico e turismo del Comune di Trieste, inoltre la presentazione e la successiva moderazione del convegno sarà curata da Giorgio Cecco, coordinatore regionale FareAmbiente Friuli Venezia Giulia.

Tag: , , .

3 commenti a FareAmbiente Trieste parla di “Trasporto pubblico locale – Il presente e le prospettive future”

  1. Avatar kaiokasin

    “migliore d’Italia per il servizio” ma misurato su che parametri esattamente?

  2. Avatar Rupel

    a Novembre sono stato a Trieste e per due giorni mi sono servito dei bus poubblici per effettuare il p0ercorso Sistiana – Prosecco – Trieste. Devo dire che, ai tempi in cui vivevo a Trieste, questo servizio era espletato dalla CARSICA la quale aveva dei bei bus con ca. una cinquantina di posti a sedere. Ora i bus ne hanno +/- ca 16-18. Ho riscontrato alquanto defiucitario tale servizio in cui si usano tali bus per percorsi di tale lunghezza tenendo conto che moltissimi anziani ne fanno uso e viaggiare da Trieste a Sistiana in questo modo é degno di un paese Africano ma non europeo.

  3. @kaiokaskin: parametri no ireprensibili, a ocio.

    Ma, dando anche per scontado che lo sia: volesi veder una comparativa col resto de europa, no col italia che notoriamente gestisi ipermal i trasporti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.