24 Settembre 2010

Trieste si prepara ai Mondiali di volley. Dipiazza: “Vinca il migliore, ma noi a Trieste tifiamo Serbia!”

Serbia ancora protagonista nei prossimi giorni sullo scenario triestino. E dopo i diversi incontri e appuntamenti di gran livello che hanno recentemente riguardato soprattutto il settore culturale e musicale, toccherà adesso allo sport il ruolo principale.
Al PalaTrieste infatti avrà luogo, come noto, a partire da domani, sabato 25, il girone “F” dei Campionati Mondiali di Pallavolo Maschile 2010, un girone di rilievo che vedrà gareggiare sul “taraflex” di via Flavia squadre di primo piano quali appunto la Serbia, la Polonia, la Germania e il Canada.

Alla vigilia della “tre giorni” agonistica, oggi, nel Salotto Azzurro del Municipio, una rappresentanza della Nazionale di Belgrado, guidata dal capitano Nikola Grbic e dal direttore sportivo Laslo Lukac, è stata ricevuta dal Sindaco Roberto Dipiazza e dal Vicesindaco e assessore allo Sport Paris Lippi, presenti il Console Generale di Serbia a Trieste Vladimir Nikolic, il Presidente della Comunità Serbo Ortodossa Bogoljub Stojicevic e, per il Comitato Organizzatore Locale dei Mondiali, Francesco Cipolla.
Il cordialissimo incontro si è subito trasformato in una nuova occasione per comunemente ribadire la tradizionale storica amicizia fra Trieste e Serbia. Il Sindaco Dipiazza in particolare ha rimarcato il forte rapporto esistente tra la città, il Comune e la locale Comunità serba. Il Vicesindaco Lippi ha sottolineato l’impegno profuso dall’Amministrazione affinchè un Girone di questi Mondiali approdasse nella nostra città, “confidando poi – ha detto Lippi – che fosse proprio il Girone con la Serbia, e siamo felicissimi che il sorteggio ci sia stato favorevole!”.
In tal senso si è espresso anche il componente del Comitato Organizzatore Francesco Cipolla, precisando che anche il CONI locale aveva espresso il medesimo auspicio, proprio in considerazione dello storico rapporto Trieste-Serbia e del gran numero di serbi presenti in città.
Dal canto suo il Console Generale Nikolic ha espresso una grande soddisfazione per questa nuova importante occasione che – ha detto – “ancora una volta testimonierà di come i Serbi si trovino a Trieste davvero come in casa propria”, ringraziando quindi il Comune e gli organizzatori del Mondiale a nome di tutti i serbi qui residenti e del suo Governo.
Parole di viva amicizia e apprezzamento per la nostra città anche da parte del campione Nikola Grbic che ha auspicato “un ritorno, quanto più prossimo possibile, di Trieste nelle maggiori serie della pallavolo. La città, che ha avuto – ha detto Grbic, in perfetto italiano – una bella storia sportiva anche in questo settore, se lo meriterebbe davvero. E sarebbe bene che chi può desse un contributo in tal senso”.
Chiusura dell’incontro tra scambi di doni – tra i quali spiccavano il guidoncino rosso-alabardato della Città e la rondine azzurra di pelouche “Volly”, mascotte dei Campionati – e vivaci espressioni augurali. A tale proposito, Dipiazza e Lippi all’unisono hanno dichiarato: “Vinca il migliore, ma noi a Trieste tifiamo Serbia!”

Tag: , , .

3 commenti a Trieste si prepara ai Mondiali di volley. Dipiazza: “Vinca il migliore, ma noi a Trieste tifiamo Serbia!”

  1. che vinca il migliore è assolutamente auspicabile ? Da quando Di Piazza e Lippi si arrogano di imporre a noi triestini di tifare per la Serbia, ognuno tifa per chi vuole, anche nello sport siamo vessati dai politici? saluti sergio

  2. Avatar Eros

    Da quando negli anni ’90 volavano a Belgrado insieme a Menia, Fini ed al Pope serbo di Trieste.

    Leggiti QUANDO FINI SOGNAVA ISTRIA E DALMAZIA, lo trovi su un numero di Limes di 10 anni fa o forse più

  3. Pingback: Mondiali di pallavolo, anche a Trieste. Dipiazza tifa per la Serbia (?!) « Un Altro Calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.