14 settembre 2010

Al via la 9. edizione del festival Scimmie in Gabbia

Si terrà dal 16 al 19 settembre presso l’Area Verde di Monfalcone ed altre location della città la 9. edizione di Scimmie in Gabbia, festival di arte, musica e spettacolo, che nell’edizione 2010 verterà soprattutto sull’incontro tra giovani artisti europei: “Nuove espressioni per l’Europa Giovane” è uno dei motti della manifestazione e l’intrattenimento e gli approfondimenti culturali avranno pertanto un taglio internazionale.
L’iniziativa avrà come di consueto un taglio culturale, arricchito da una finalità sociale, facendo ricorso a tutte le risorse in proprio possesso, fino al “fondo del barile”, sottotitolo di questa edizione, che oltre a significare un copioso dispiego di energia, vuole anche sottolineare la sofferta situazione finanziaria che le attività associative rivolte al largo pubblico stanno vivendo.
Tutti gli appuntamenti proposti saranno ad ingresso gratuito, e la partecipazione è uno dei punti cardine su cui si baserà l’edizione 2010, che vuole incentivare la possibilità di esprimersi dei giovani; altri obiettivi della quattro giorni di spettacoli saranno la comunicazione, la cooperazione e la sperimentazione: gli organizzatori, ovvero l’associazione Scimmie Bisiache, hanno pensato ad una rassegna che avesse come protagonisti ragazzi nella fascia d’età compresa tra i 14 ed i 29 anni, invitati a dare il proprio contributo.
In appositi spazi, messi a disposizione dalla Municipalità di Monfalcone, si potrà apprezzare la creatività writers, ed inoltre, dj, gruppi emergenti e band affermate si alterneranno in live show, suonando vari generi musicali: rap, rock, jazz, musica balcanica, reggae, dub, musica elettronica.
Si partirà quindi giovedi 16 con i gruppi locali, I Fioi Dell’Isons, duo blues bisiaco, gli Ujamaah, Matteo Della Schiava da Monfalcone e i Desrever & The Slicing Machine, ibridi triestini-bisiachi.
Dedicata all’hip-hop la serata di sabato 18 settembre quando saliranno sul palco Stokka&Madbuddy (Palermo), Ghemon Scienz (Roma) e Giuann Shadai da Gorizia, tutti componenti di spicco del più noto collettivo di rapper della scena italiana. Altri graditi ospiti con un’offerta musicale del tutto differente saranno la Maxmaber Orkestar da Trieste ed i Radio Zastava da Gorizia e il gruppo di punta, I Figli di Madre Ignota provenienti da Milano che trascineranno il pubblico nel ritmi folk e balkan la serata antecedente, venerdì 17 settembre.
Domenica 19, data di conclusione della nona edizione, faranno la loro comparsa sul palco dell’Area Verde gruppi provenienti da Pavia, Trieste ed Avellino, come gli Electric Swan, i Tombosley e i King Bravado.
Attesa star della 9. edizione di Scimmie in Gabbia sarà ERON, writer ormai affermato, attivo dal 1988, quando iniziò a praticare lo street-writing e la spray painting, venendo eletto nel 1994 da “AL Magazine” miglior street artist italiano: tra i vari riconoscimenti, il Premio Terna nel 2008. Nel 2009, Davide “Eron” Salvadei, ha esposto anche al Chelsea Art Museum di New York.
Monfalcone avrà così l’onore di ospitare una sua opera d’arte realizzata per il festival e che andrà ad arricchire il contesto visivo del monfalconese.
Le performance di Eron e di altri writer saranno comunicate su www.macross.it, sito dell’Associazione Macross che cura le attività dei graffittari.
Scimmie in Gabbia coinvolge moltissime realtà “di nicchia”, ma che possiedono enormi potenzialità creative e comunicative verso il pubblico di massa ed adatte a richiamare un pubblico ancora più esteso, tra cui giovanissimi, famiglie e curiosi.
Per questo motivo la 9. edizione si auspica di poter attrarre l’attenzione dell’opinione pubblica e dei media, per affermarsi tra i più importanti raduni underground su scala Mitteleuropea, essendo ormai la più longeva delle hip-hop convention italiane.
Di seguito il programma completo della rassegna:

Giovedì 16 settembre
11:00 – 19:00 – ARTI VISIVE – meeting tra writers e inizio delle performance di pittura – spazi comunicati su www.macross.it
17:00 – 01:00 – MUSICA E AGGREGAZIONE – esibizione di band e dj
OSPITI: I FIOI DELL’ISONS + UJAMAAH + MATTEO DELLA SCHIAVA (Monfalcone) + DESREVER & THE SLICING MACHINE (TRIESTE)

Venerdì 17 settembre
11:00 – 19:00 – ARTI VISIVE – performance di pittura – spazi comunicati su www.macross.it
17:00 – 01:00 – MUSICA E AGGREGAZIONE – esibizione di band e dj
OSPITI: COCKTAIL MOLOTOV DJ SET (MONFALCONE) + MAXMABER ORKESTAR (TRIESTE) + RADIO ZASTAVA (GORIZIA) + FIGLI DI MADRE IGNOTA (MILANO)

Sabato 18 settembre
11:00 – 19:00 – ARTI VISIVE – performance di pittura – spazi comunicati su www.macross.it
17:00 – 01:00 – MUSICA E AGGREGAZIONE – esibizione di band e dj
OSPITI: DJ SHOCCA & MISTAMAN + FRANK SICILIANO (TREVISO) + GHEMON SCIENZ (ROMA) + STOKKA & BUDDY (PALERMO) + GIUANN SHADAI (GORIZIA)

Domenica 19 settembre
11:00 – 19:00 – ARTI VISIVE – performance di pittura – spazi comunicati su www.macross.it
20:00 – 01:00 – MUSICA E AGGREGAZIONE – esibizione di band e dj
OSPITI: ELECTRIC SWAN (PAVIA) + TOMBOSLEY (AVELLINO) + KING BRAVADO (TRIESTE)

Tag: .

5 commenti a Al via la 9. edizione del festival Scimmie in Gabbia

  1. capitan alcol

    Ecco, i graffiti di macross.it meritano menzione.

  2. chinaski

    coss’ te ciacoli monade, capitano. el re dei grafiti xe el mauco dela muleta de capriva che no la xe diventada missitalia.

  3. capitan alcol

    L’altra sera a Udine. Il tipico bar da fighetti in via Mercato Vecchio. Entra un tipo, nero, e chiede qualcosa da bere al barista. Questo lo ascolta e poi fa finta di niente, si gira e torna a farsi i cazzi suoi.
    Il nero aspetta e dopo qualche istante si stufa e comincia ad inveire contro gli italiani “raciste”. Io dapprima non mi rendo conto. Penso che il tipo sia stato ubriaco, ma poi, uscito dal bar ci ripenso e realizzo che il vero stronzo stava dietro al banco.
    Ecco mi sono sentito un po’ merda. Potevo almeno chiedere al barsita perchè lo avesse trattato così.
    Amico, avevi ragione tu ad incazzarti:

    http://www.youtube.com/watch?v=SgNDQLCaWEg

  4. Giovanni

    Speriamo che ci siano meno muri ingrigiti e più immagini e disegni nei centri e nelle periferie cittadine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *