12 luglio 2010

Loqua, rifugio dei goriziani contro l’afa estiva

Città nella morsa del caldo? I goriziani se ne vanno a Loqua. Basta meno di mezz’ora di automobile, infatti, per raggiungere l’altopiano di Tarnova e quindi il paesino a 950 metri sul livello del mare, dove la temperatura si abbassa di diversi gradi.

Oltre allo sci invernale, Loqua – che prende il nome, Lokve, dalle pozzanghere che si formano in autunno sui prati – offre numerose escursioni, a piedi ma anche in bicicletta. Uno dei sentieri più semplici e frequentati è quello che porta al rifugio di Lazna. Dal parcheggio la direzione è indicata da più segnali: dopo aver percorso circa una chilometro sulla strada asfaltata, sulla sinistra si imbocca un sentiero che si inoltra, in salita, nel bosco. Il sentiero è piuttosto facile, con dislivelli ridotti, ma è bene fare attenzione: nella stagione giusta è possibile trovare delle fragoline di bosco o dei lamponi. E’ possibile anche fermarsi a prendere un po’ di fresco alla Snezna jama. Dopo circa 5 chilometri di cammino (l’ultimissimo tratto prevede nuovamente una breve percorso sull’asfalto) si raggiunge il rifugio nel paesino di Lazna.

Altra escursioni possibile, ma leggermente più impegnativa, è quella sul Poldanovec (Picco di Mezzodì). Il tempo di percorrenza è di circa 4 ore. Il punto di partenza è sempre il paese di Loqua e la strada asfaltata diretta a Lazna dalla quale si stacca, sulla destra, il sentiero diretto alla vetta del monte (1299 metri). Tutti i sentieri sono, in genere, ben segnalati. E in questo particolare caso la fatica vale il panorama.

Qui altre informazioni sulla zona di Loqua/Lokve.

Tag: , , .

26 commenti a Loqua, rifugio dei goriziani contro l’afa estiva

  1. alpino

    è la mia piccola oasi dove mi rifuggo quando posso, in inverno ci vado spesso essendo un appassionato di metorologia e micro climi come quello di Lokve…una nota, lo sci invernale è oramai un ricordo da decenni, la locanda apre una volta si e trenta no..insomma a lokve troverete pace e fresco in estate e bora neve e freddo in inverno ma non pensate di trovare altro compreso una Pivo o cioccolata calda… c’era e c’è un’insana azione di alcuni che vogliono a tutti i costi che questo posto muoia, bloccando con tutti i mezzi anche quelle coraggiose persone che a suo tempo ordinarono i pilastri nuovi per rimettere in funzione le pistine da sci…ma non ho mai capito chi fosse anche se si vocifera che la HIT faccia di tutto perchè questo paesino altro non sia che un paese sperduto con 4 anime chissà perchè…

  2. chinaski

    alpino, va ben cussi’. el bel de lokve xe che xe come che xe. anche se te son un cugno, te conto una. me ricordo un inverno nei ani otanta, gavevo quindese ani. iero in giro con mio zio sui sentieri tra lokve e dolenja trebusa, iera za crepuscolo, gavevimo perso el sentiero e la neve ne rivava fin ai coioni. per bon che gavemo incontrado el postin, che tornava del giro co’ le ciaspole e la steleta rossa sul capel. el ga tira’ fora una fiascheta de snjapa, ne ga oferto de bever, e po’ ne ga acompagnado fin al paese. un piato de jota, ancora snjapa, e una bela storia de contarghe ai fioi.

  3. Eros

    Bel saria capir se lazne in sloven ga a che far con lazne in ceco, come Marianske Lazne

  4. fabry

    mejo no farghe tropa publicità a sto posto, xe bel con poca gente che ghe piase la natura, no volesi mai che il diventi come Valbruna… e lo sci, l’unico possibile xe quel de fondo, e su pista non batuda 🙂

  5. pianoinclinato

    fabry, concordo… domenica iera pien de improbabili goriziesi in zavate per tutti i sentieri… (ovviamente rivadi in auto fin sui rifugi… compresa la grotta del ghiaccio o il rifigio del Golaki)
    Loqua sè un gioiellin… preservemolo…

  6. ser Paolo

    Mi son sta due estati (65 e 66) con moglie e fioi. Iera verto un bel albergheto. Semo stai de Dio. Po’ son sta de novo sul Poldanovec.

  7. alpino

    grazie per el cugno 🙂

  8. chinaski

    alpino

    prego 😀

    (basta che no te se fazzi convinzer de eros a costruir una private town a lokve)

    (lokve xe un posto pericoloso, ghe xe orsi, lupi, ‘sai zecche anche. zente, no ‘ste vignir a lokve)

    (una volta un muleto xe anda’ a lokve e xe morto)

  9. una volta a loqve se magnava ben, me disi i miei… xè ancora vero?

  10. alpino

    no adesso a lokve no se magna più e come disi chinaski i muletti che ghe va i mori

  11. dimaco

    Mettiamo due punti o anche tre:
    La seggiovia è si stata comprata e installa peccato che è stata aquistata di seconda mano e senza la cetificazioner di idoneità cee
    il fatto è che non si mettono d’accordo su come dividersi i soldi, tuti quelli che hanno investito ogliono la parte maggiore per se stessi. per questo è bloccato tutto.

    ora torniamo ai ricordi:
    A lokva ci passavo l’estate quando ero piccolo.(parecchi decenni fa lol).Li ho imparato a sciare, li ho passato i periodi tra i più belli della mia vita. Si ndava a lamponi per fare lo sciroopo(tutt’alta cosa di quello che sono costreto a compraeoggi in negozio) in autunno si andava a funghi. Memorabili passeggiate per i boschi a contatto con la natura, i pic nic nelle zone attrezzate(mia madre faceva la polenta con i funghi appena raccolti). Cose che mia figlia non vuole fare perchè dice che si annoia. per chi è interessato c’è pure un deposito abbandonato del esercito yugoslavo poco fuori dall’abitato andando verso malalazna in una dolina. . Per il mangiare è vero non è più eccelso, ma una birra fresca e una cioccolata te la puoi fare da winkler.

  12. chinaski

    el posto piu’ bel xe mala lazna, co’ la sua incredibile gostilna. de li’ se riva in meza ora ala grota del iazzo de paradana. andando avanti, se pasa sora la smrekova draga (alpino, se te interessa i microclimi, fa un salto), se riva ala mrzla rupa e volendo se pol scender verso idrija. ghe xe delle vece chiuse de legno, che serviva per la miniera.

    dio, che bel. che bel che iera gaver venti ani e girar in bici tuta l’ estate per quei boschi.

  13. alpino

    ma se winkler è chiuso da anni

  14. alpino

    @ chinaski, ho fatto quel giro compreso la grotta inutile dire che rimani esterefatto dal godere di paesaggi alpini a nemmeno un’ora da Gorizia, per me Lokve è il mio piccolo paradiso, vorrei proporre alla associazione cui faccio parte di monitorare le doline di lokve con degli i button in inverno ma ahimè il fatto che sia fuori dai confini nazionali blocca il tutto…
    Ragazzi se potete andate a Lokve merita davvero anche solo per fare 4 passi da soli rilassandosi senza pensare a nulla se non quanto bello sarebbe abitare li..

  15. alpino

    http://www.planota.si/ io da qui me lo guardo anche da padova

  16. dimaco

    @alpino. non se chiuso, se se anche l’albergo. Se il risotrante, non confondere con il paradis che è proprio sul parcheggio. sono stato la in autunno ed era aperto. cmq me farò un giretto su per de là domani

  17. ANDREA

    Ciao a Tutti gli amici di Lokve e dintorni, quando a Gorizia è troppo caldo per allenarsi, con alcuni amici “runners” percorriamo un anello da Nemci a Mala Lazna e ritorno, 27 Km di bosco meraviglioso, più volte capita di vedere caprioli che scappano al nostro arrivo …. meglio che non cia sia gran sviluppo, la maggior parte di noi fa solo danni, immondizie e rumore.

    Ciao, arrivederci al fresco, in pochi ma buoni

  18. alpino

    no quella del parcheggio so che xe il paradis o paradise desso non mi ricordo il winkler è più avanti ma è da mo che l’albergo non ospita più e che il bar ristorante è chiuso..a meno che non facciano come altri che aprono quando ghe gira..

  19. dimaco

    l’ultima volta che iero su (autunno), iera verto. poi no so. Da quel che so dovesi esser aperto. pol esser che apri solo in stagion estiva visto che quela invernal non se nisun.

  20. dimaco

    confermo winkkler se verto, go prenotado per fine agosto. mezza pensione. quindi alpino te son male informà. me spiasi.

  21. santacruz

    @ 12 chinaski

    No servi gaver 20 anni… basta allenarse un pel e no perder il ritmo!

    1) Oggi jero a Loqua in bici passando per Tarnova, Rijavci e Nemci!

    2)Sabato, con auto parcheggiada a Dolenja Trebusa, anel, passando per Oblakov Vrh, Razpotje, Idrja, Belza con le sue Klauze e ritorno a Trebusa con tuffo rigenerante nella Trebuscica!

    3)Sabato precedente trasferimento fin a Bohinj con treno e ritorno in bici passando per la Soriska Planota, la valle della Baca, su su fin a Cepovan e giù giù birrette e Radler a gogò in piazza a Salkan!

    4) per non dir del giretto fin sul Caven a magnar polenta e ocvirki salendo su per Kronberg, Ravnica, Trnovo, Karnica… 🙂

    Dimenticavo,sempre un casco de banane al seguito… costa sempre meno del Polase! 😉

  22. tito 2017

    mah, dopo circa sette anni più o meno dall’ultimo commento… Loqua/più correttamente Lokve /resta sempre il posto dove i goriziani vanno a cercare un poco di fresco durante la canicola. ricordo di aver percorso tre anni fa con amici tutta la strada fin ben oltre il non più rifugio di Lasna per trovare un posto dove poter giocare con le nostre chitarre (da Trnovo in poi era tutto pieno di…goriziani… anche bevuti…specie alcune “babe urlose” che sono chiaro indice del livello…ma faceva caldo) Conosco ogni sentiero della zona, molti molti anni fa li facevamo con gli sci da fondo oggi per noi è un poco più dura e ci andiamo con le ciaspe… (età media della nostra clapa 72…) anche perchè la neve per il fondo ormai al massimo la trovi da sopra Predmeja verso il Golaki o il Caven, se va bene… Ciao alpino!

  23. John Remada

    Chissà che non sia là l’ape maja….e qualche altro del D.D.T…..appena posso ci vado.

  24. tito 2017

    john, ape maia e ddt ??? (chevvordì?) vai, vedi, goditela! soprattutto con la neve. d’estate comunque è riserva di refrigerio rispetto al piano. d’inverno è un incanto. in primavera profumi ed erbette (ocjo a quelle protette) nell’autunno invece funghetti (ocjo, max 2 kg pro die ed alcune specie e misure vietate… informarsi e conoscere!) buona Lokve, rispettandola!

  25. John Remada

    25@ E’ un messaggio cifrato….. qualcuno capisce. In ogni caso vedrò di seguire il tuo consiglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *