26 maggio 2010

Basket a Go Go! Salta due volte il fattore campo: Cormòns alla bella

SERIE C REGIONALE

Playoff

ALBA CORMONS – RORAIGRANDE 77-81 gara1

RORAIGRANDE – ALBA CORMONS 70-72 gara2

Fattore campo, questo sconosciuto. Le prime due gare della semifinale tra Alba Cormons e Roraigrande infrangono il tabù casaligo e propongono due vittorie on the road. Nella prima gara a regnare è l’equilibrio, rotto solo alla fine dalla grande esperienza buttata sul parquet dagli ospiti, che possono contare su nomi come Virgili, Piccin e Colombis. Gli isontini, dopo la serie durissima contro Muggia, mandano in doppia cifra solo Drius (16 punti) e capitan Muz (25). Per gara 2 si cambia registro: se l’esperienza aveva deciso la prima sfida, è la freschezza il fattore X della seconda. E chi è più fresco di Drius? Il playmaker (24 punti) si rivela un rebus irrisolvibile per i pordenonesi nel secondo tempo: con le sue folate manda in subbuglio la difesa e spinge i suoi alla vittoria. Ai padroni di casa (che sbagliano il tiro della vittoria allo scadere) non basta un ottimo Colombis (22) e per raggiungere Latisana in finale dovranno espugnare nuovamente il palAndriola, mercoledì sera.

LATISANA – ARDITA GORIZIA 75-72 dts gara1

ARDITA GORIZIA – LATISANA 63-77 gara2

L’Ardita Gorizia non riesce a mettere il bastone tra le ruote alla lanciatissima Latisana pur provandoci con tutte le forze (soprattutto in gara1) e per quest’anno saluta il parquet.  La prima sfida non è adatta ai deboli di cuore: l’azione risolutiva avviene a pochi secondi dalla fine dei tempi regolamentari quando, con l’Ardita sul +3, un tiro libero sbagliato volutamente da Mauro Maran finisce tra le mani di Franco che imbuca il pareggio. Nel supplementare la freddezza dei padroni di casa (nella veste di Celotto) permette alla banda di Bosini di portarsi a casa il primo round. Gara 2 si gioca a Gorizia con una buona cornice di pubblico nonostante si giochi una, mi dicono, importante partita di pallone a Madrid. Gaggioli e soci partono a razzo e dopo 10 minuti il risultato è di 24-16. Bastano 4 minuti però ai friulani per pareggiare e mettere il naso avanti, concedendo da lì in avanti pochissimo ai goriziani: Celotto in regia è un orologio, Morettuzzo (17 punti) è in serata, Franco (13) timbra il cartellino e quel che manca lo mette Tosoratti (13). I ragazzi di coach D’Amelio salutano così i playoff, consci di aver disputato un buon campionato e forse celando qualche rimorso su quest’ultima partita.

SERIE D

Playoff

PORTOGRUARO – FERROLUCE ROMANS 73-71

Sconfitta beffarda per la Ferroluce Romans in gara 1 di finale: i ragazzi di Zucco, dopo un’ottima partita, rovesciano il secchio pieno negli istanti finali quando, a causa di errori banali, concedono ai veneti prima la bomba del pareggio e poi quella della vittoria a fil di sirena. Gli isontini, scesi in campo con Ilic azzoppato e quindi utilizzato pochissimo, hanno cavalcato la grande vena di Rigonat (21 punti) e la solidità di un Biasizzo con più minuti a disposizione proprio per l’infortunio del centro serbo. Stanissa e soci, non nuovi a finali di partita sciagurati, proveranno a rifarsi in gara 2, in programma sabato alle 20.30 a Romans.

Tag: , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *