4 Marzo 2010

Appuntamenti internazionali con Frattini

L’Università di Trieste si prepara ad accogliere il Ministro degli Esteri, Franco Frattini. Per l’occasione sarà il rettore Francesco Peroni ad aprire le porte dell’aula magna (presso l’edificio centrale di Piazzale Europa 1): l’appuntamento è alle ore 15 per una conferenza dal titolo “Vent’anni di crisis management (1990-2010). Dai Balcani all’Afghanistan: quali lezioni per la comunità internazionale?”. Interverrà anche il direttore de “Il Piccolo”, Paolo Possamai.

A Gorizia, contestualmente, si svolgerà lunedì e martedì una due giorni dedicata all’International Desk South East Europe. Oltre al capo della Farnesina – che, dopo l’incontro con il sindaco Ettore Romoli, terrà una lezione agli studenti di scienze internazionali diplomatiche presso la sede di via Alviano dell’Università di Trieste (0re 11.15)  – è previsto l’arrivo di altri 11 ministri e 250 delegati. Tra gli altri Antonio Traiani, vicepresidente della commissione europea e commissario per l’industria e le imprese, e i viceministri alle Infrastrutture e Trasporti, Roberto Castelli, e allo sviluppo economico Adolfo Urso.

Febbrili i preparativi in città: in particolare in piazza Sant’Antonio dove i lavori, stando a quanto dichiarato dal sindaco Romoli, sono “agli sgoccioli”, essendo ultimata anche l’installazione dei lampioni. Oltre a ciò, si sta provvedendo ad un intervento di ripavimentazione davanti alla sede municipale. E solo via Mazzini, interessata da un lavoro di riqualificazione, verrà chiusa nelle due giornate.

Gorizia si fa bella, insomma. E aspetta i grandi nomi per riempire il Conference Centre del polo di via Alviano, un gioiello che sembrava destinato a restare un contenitore tanto pregiato, quanto vuoto.

L' aula magna dell' Università di Trieste

(foto di Ivan Doglia)

Tag: , , , , , .

3 commenti a Appuntamenti internazionali con Frattini

  1. Avatar cagoia

    Ma Frattini xe più de Forattini?

  2. Avatar milost

    Sarà più di un anno e mezzo che si parla di questo Desk, e lo si attende come se fosse un evento di fondamentale importanza. Da quanto è stato rimandato e rimasticato nei corridoi di vari palazzi, a vari livelli,e dalla difficoltà che c’è stata a realizzarlo, direi proprio che non lo è.

  3. Avatar massimiliano

    speremo che ‘l se fazi la tinta, cusì quel bel omo farà la sua figura…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.