28 Febbraio 2010

I dissesti di via dei Capitelli

Continua il nostro viaggio nella “Trieste a pezzi”.

Trieste. Dovrebbero iniziare oggi, lunedì 1 marzo, in via del Teatro Romano, i lavori per la realizzazione del Park San Giusto. Si tratta della costruzione di una struttura a 5 piani, destinata ad ospitare 718 posti auto. Dei 34 milioni di euro impegnati, 180-200 mila euro verranno riservati ai sondaggi archeologici visto che, stando alle parole di Paolo Ventura, l’archeologo coordinatore dell’opera di scavo, “la zona potrebbe riservare sorprese”. Lo stesso assessore Paolo Rovis, pur soddisfatto dell’avvio dei lavori, ha parlato di “uno dei cantieri più complicati d’Italia”. E’ curioso che, a pochi metri da quest’opera così complessa, c’è chi si accontenterebbe di veder asfaltata la propria stradina di casa. Stiamo parlando degli abitanti di via dei Capitelli. E’ quella passaggio pedonale che si incrocia venendo proprio da via del Teatro Romano, dirigendosi verso la Città Vecchia. Qui, i cittadini non chiedono spese milionarie solo che si proceda a sistemare l’asfalto dissestato.


I disagi sono notevoli soprattutto per gli abitanti della Casa dello Studente, situata al civico 17. Il precario equilibrio, determinato dai diversi gradi di dissestamento del terreno, unito alla possibilità, non così remota, di colpire le auto o di far cadere i motorini parcheggiati nel piazzale, sono le sfide del pedone comune. C’è chi quotidianamente rischia la caduta per andare a lezione: sono due persone non vedenti ospitate negli appartamenti dell’Erdisu (Ente regionale per il diritto alla studio universitario, ndr).

Magari il problema delle auto, parcheggiate nel piazzale della via nonostante i divieti di sosta, sarà risolto dal Park San Giusto. Certo che, da oggi ad inizio 2014, data in cui dovrebbero essere terminati i lavori del mega parcheggio, la situazione non sembra destinata a migliorare. Anzi, c’è la possibilità che le auto solitamente posteggiate nell’area compresa tra il palazzo dell’Inail e il Teatro Romano, costrette con ordinanza a sgomberare per l’avvio dei lavori, vengano ad intasare ancora di più la salita di via di Capitelli. Tanto qui il parcheggio selvaggio è la norma. Meglio ancora: è gratuito. Con buona pace dei passanti.


( N.B.: per ingrandire le foto, cliccaci sopra)

Tag: , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.