26 Febbraio 2010

Al via i lavori per il Park San Giusto: dall’1 marzo divieto di sosta in via del Teatro Romano

Partono i lavori per la costruzione del parcheggio sotterraneo sotto il colle di San Giusto. A partire dall’ 1 marzo, in via del Teatro Romano nei pressi del cantiere, vi sarà il divieto di sosta e fermata con rimozione.

A seguire l’ ordinanza:

Trieste, 23/02/2010

Area Pianificazione Territoriale

SERVIZIO MOBILITA’ E TRAFFICO

Direttore: dott. ing. Giulio Bernetti

Scadenza 31/12/2010

Prot. gen. n. 31034

Prot. corr. n. 10-7555/9/10/3-18

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA’ N. 102-10

Oggetto: realizzazione del parcheggio interrato sotto il Colle di San Giusto mediante project

financing

Località: Via Del Teatro Romano (area di fronte ai civ. n.ri 5 e 7)

Provvedimento: Divieto di sosta e di fermata; Divieto di transito

Richiedente: Area Lavori Pubblici – Servizio Coord. Amm.vo e Project Financing

Impresa Esecutrice: Park San Giusto S.p.A. – via Dei Cosulich, 8 – Trieste

I L D I R E T T O R E

premesso che il Comune di Trieste, tramite l’Area Lavori Pubblici – Servizio

Coordinamento Amministrativo e Project Financing – con atto rep. N. 69271 del

24.02.2005, modificato dall’atto approvato con D.C. n. 111 del 21.12.2009 – ha affidato alla

società San Giusto S.p.A. la concessione per la costruzione e gestione del parcheggio

interrato sotto il colle di San Giusto;

visti gli esiti della riunione operativa tenutasi in data 19.02.2010 a cui hanno partecipato i

rappresentanti del Servizio Coordinamento Amministrativo e Project Financing, del Servizio Strade, della Polizia Municipale e dello scrivente Servizio;

premesso che nelle zone perimetrali ed adiacenti il palazzo della Questura sono in vigore

dei provvedimenti di limitazione della sosta istituiti al fine di tutelare la sicurezza dell’edificio nonché per garantire l’operatività dei mezzi della Polizia, nel caso specifico – sulla rientranza di via del Teatro Romano, lato n.c. pari, compresa tra il palazzo dell’INAIL e la scalinata che conduce alla via Donota – è istituito il divieto di circolazione (accesso, transito e sosta) per tutti i veicoli, ad eccezione di:

– veicoli in servizio di emergenza;

– veicoli di servizio della Questura e/o veicoli muniti di contrassegno rilasciato dalla

Questura; la sosta dei veicoli autorizzati dovrà avvenire disponendosi a spina di

pesce/pettine sui lati maggiori della rientranza ed in linea sui lati minori;

– veicoli operativi del Comune, di Aziende di Servizi Pubblici (ACEGAS, Telecom, ecc.) o

loro concessionari, muniti di scritte o stemmi che li rendano individuabili per l’espletamento

di servizi di pubblica utilità (lavaggio e spazzamento strade, asporto rifiuti, interventi servizi

sottosuolo-sede stradale, manutenzione impianto illuminazione pubblica, espurgo caditoie,

ecc.); l’accesso/sosta viene concesso automaticamente ma con gestione e controllo

effettuati direttamente dalla Questura per motivi di sicurezza pubblica;

– veicoli autorizzati direttamente dalla Questura, per motivi di sicurezza pubblica, in tutti i

casi di comprovata oggettiva necessità di accesso/sosta temporanea;

vista la richiesta di sgombero urgente a firma del Sindaco di Trieste dd. 18.02.2010

inoltrata tramite l’Area Lavori Pubblici – Servizio Coordinamento Amministrativo e

Project Financing al Questore di Trieste con la quale si invita la Questura di Trieste a

sgomberare l’area attualmente riservata alla sosta dei propri automezzi (di cui al punto

precedente), in via Del Teatro Romano, nell’area compresa tra il palazzo dell’INAIL e la

scalinata che conduce in Via Donota (lato numeri civici pari); vista l’autorizzazione all’Occupazione del Suolo Pubblico rilasciata in data 22.021.2010 da parte del Direttore dell’Area Lavori Pubblici per consentire dal 01.03.2010 le attività di precantierizzazione e avvio degli scavi archeologici in prossimità dell’imbocco del nuovo parcheggio; vista la richiesta dell’Area Lavori Pubblici – Servizio Coordinamento Amministrativo e Project Financing pervenuta via E-Mail in data 22.02.2010 di emissione di una Ordinanza Temporanea in Linea di Viabilità che consenta di eseguire i lavori di precantierizzazione consistenti negli scavi archeologici in via Del Teatro Romano nell’area compresa tra il palazzo INAIL e la scalinata che conduce in Via Donota; considerato che le operazioni in oggetto, vista la particolarità tecnica, non possono essere eseguite mantenendo l’attuale disciplina della circolazione; ravvisata la necessità di adottare i conseguenti provvedimenti in linea di viabilità al fine di assicurare l’attuazione di quanto richiesto;

visti gli artt. 5, 6 e 7 del D. L.vo n. 285 dd. 30.04.1992;

visto il Regolamento di Esecuzione e di Attuazione (D.P.R. n. 495 dd. 16.12.1992), così

come integrato e modificato dal D.P.R. n. 610 dd. 16.09.1996;

visto l’art. 107 del D.Lgs. n. 267 dd. 18/8/2000 – Testo Unico delle leggi sull’ordinamento

degli enti locali;

visto l’art. 131 del vigente Statuto del Comune di Trieste;

O R D I N A

trascorse quarantott’ore dall’apposizione della prescritta segnaletica, per il

tempo strettamente necessario all’esecuzione delle operazioni in premessa, dal

giorno 1 marzo 2010 e per tutto il tempo necessario alla completa installazione

dell’area di cantiere:

1) l’istituzione del divieto di sosta e fermata con rimozione (ore 0,00 –

24,00) per tutti i veicoli laddove non già esistente, in via Del Teatro

Romano, nel tratto di 25 ml. circa di fronte ai n.ri civ.5 – 7, nell’area

compresa tra il palazzo INAIL e la scalinata che conduce in Via Donota

(lato numeri civici pari);

2) l’introduzione di una deroga a quanto indicato al punto precedente

esclusivamente a favore dei mezzi operativi impiegati nelle operazioni di cui

in premessa;

3) che i mezzi in sosta abusiva nelle aree interessate dalla presente ordinanza

siano rimossi d’autorità;

ordina inoltre al richiedente

1. di provvedere almeno quarantotto ore prima, a proprie cure e spese, all’installazione,

in corrispondenza delle strade interessate dai provvedimenti disposti dalla presente

Ordinanza, di tutta la necessaria segnaletica prevista dal Regolamento di Attuazione e

di Esecuzione del Nuovo Codice della Strada approvato con D.P.R. n. 495 di data

16.12.1992 e successive modifiche ed integrazioni;

2. di contattare con congruo anticipo l’Ufficio Servizi della POLIZIA MUNICIPALE – tel.

040.675.4706 – per l’accertamento da parte degli Agenti della corretta disposizione

della segnaletica, nonché per la collocazione di eventuale ulteriore segnaletica e/o

deviazioni del traffico disposte dalla Polizia Municipale stessa;

3. di comunicare tramite fax al Servizio Mobilità e Traffico (040-6754728), le date di

apposizione della prescritta segnaletica e dell’inizio effettivo dei lavori;

4. di attuare un adeguato servizio di controllo affinché la segnaletica stradale sia sempre

in efficienza, in particolare durante le ore notturne dotandola dei prescritti segnali

luminosi;

5. di provvedere, ultimato l’intervento di cui in premessa, al ripristino della segnaletica

orizzontale e verticale preesistente, dandone comunicazione a mezzo fax (n.

040.675.4728) al Servizio Mobilità e Traffico

PRESCRIZIONI

1. qualora nell’area oggetto dell’intervento non dovesse essere garantito il transito dei mezzi dei servizi di

emergenza o di soccorso, il richiedente dovrà avvisare gli Enti erogatori di detti servizi;

2. qualora i dispositivi della presente ordinanza dovessero interessare i percorsi dei mezzi della Trieste

Trasporti, il richiedente dovrà informare con almeno 72 ore di anticipo la stessa Società;

3. qualora nell’area interessata dai lavori di cui in premessa dovessero ricadere degli stalli riservati ad

invalidi, il richiedente dovrà provvedere al provvisorio spostamento degli stessi nelle immediate vicinanze

delle zone operative compatibilmente con la segnaletica presente e secondo quanto prescritto dal

Nuovo Codice della Strada;

4. qualora nell’area interessata dai lavori di cui in premessa dovessero ricadere degli stalli a pagamento il

richiedente dovrà provvedere con congruo anticipo ad avvisare il gestore del parcheggio.

AVVERTENZE

La presente ordinanza è pubblicata all’Albo Pretorio per 15 gg. consecutivi;

E’ fatto obbligo a chiunque di osservare la disciplina della circolazione stabilita dalla presente ordinanza

ed ai funzionari che espletano compiti di polizia stradale di farla rispettare;

Nei confronti di eventuali trasgressori si procederà a termine delle vigenti norme in materia;

Avverso la presente ordinanza chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere, entro 60 giorni dalla

pubblicazione, al Tribunale Amministrativo Regionale del Friuli Venezia-Giulia o, in alternativa, potrà

esprimere ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni a decorrere dalla predetta data di

pubblicazione;

In relazione al disposto dell’art. 37, comma 3, del D.Lgs. 285/92, sempre nel termine di 60 giorni, può

essere proposto ricorso, da chi abbia interesse alla collocazione della segnaletica, in relazione alla sua natura,

al Ministero dei Lavori Pubblici, con la procedura di cui all’art. 74 del D.P.R. n. 495/92.

Ai sensi della legge 241/90 il responsabile del procedimento è il Direttore del Servizio e l’incaricato

dell’istruttoria è il tecnico geom. Diego CREVATIN

IL DIRETTORE

dott. ing. Giulio Bernetti

(firmato in originale)

Tag: , , , .

2 commenti a Al via i lavori per il Park San Giusto: dall’1 marzo divieto di sosta in via del Teatro Romano

  1. Avatar Gb

    El posteggio de S.Giovanni : svodo;
    El postegio del Giulia : svodo ;
    El postegio de Foro Ulpiano : mezo svodo;
    El postegio del Silos : svodo.
    No frequento altri, no so qual sia la frequenza dei postefi.
    Dimenticavo, la sera in marina te poderia far
    pista de aereoporto.

    Quanti debiti devi ancora pagar el boteghèr
    al collegio Costruttori (et similia) ?

    Servus, GB

  2. Avatar cagoia

    no xe colpa de chi fa i parchegi ma de chi no li usa preferendo meterse in seconda cole 4 frecce.
    una volta che i perchegi xe fati, dovessi scatar la seconda fase: nissuna pietà per chi se meti in divieto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.