19 novembre 2009

Tour delle osmice: Jožko Colja a Samatorca

Cominciamo questa nuova rubrica parlando dell’osmica di Jožko Colja, sita al 21 di Samatorca, nella zona centrale del Carso triestino. L’osmica, una delle più famose del territorio, si trova all’estremità più alta del paese, è l’ultima casa sotto la vecchia cava di alabastro calcareo del monte San Leonardo.

Arrivando si accede all’ampio cortile di ghiaia, dove d’estate trovano spazio numerosi tavoli all’aperto, poi per entrare si varca il bel portone in legno. Una volta dentro ci si trova davanti una bella sala dove dominano la pietra e il legno. All’estremità sinistra una stufa in maiolica, al centro un focolare in pietra e sulla destra il bancone dove ad accogliervi troverete Ljuba e Noris.

L’offerta è varia, di assoluto valore e proveniente dall’azienda di famiglia. Dominano gli affettati in tutte le declinazioni (salami, prosciutti, salsicce secche), i formaggi stagionati dallo stesso Jožko nella sua cantina scavata nella roccia, le frittate e le uova sode. Immancabili, a mio parere, i formaggi più stagionati accompagnati da marmellate fatte in casa, la pancetta arrostita e aromatizzata al finocchio, e per finire la mitica salsiccia cotta nel pane, specialità ormai nota in tutta la provincia.

Anche per quanto riguarda i vini l’offerta è varia ed entusiasmante, tutta proveniente dai vitigni di famiglia. Si possono bere i vini alla spina bianco o rosso, per lo più uvaggi misti, o scegliere del vino imbottigliato fra Terrano, Malvasia e Vitovska, tutti ricchi e con personalità. Un consiglio: iniziate con una Vitovska vivace; si tratta di Vitovska alla spina leggermente frizzante, una deliziosa sorpresa che accompagnerà i vostri rebechini.
Se non siete sazi potete continuare con i dolci di giornata, strudel o crostate, preparati con frutta e marmellate della casa.

E guida permettendo concedetevi una delle molte grappe della casa. Non vi deluderanno.
Non dimenticate di chiedere ogni volta cosa è disponibile, perchè spesso vengono servite delle specialità di giornata, che vi sorprenderanno.

L’osmica è aperta fino al 22 novembre tutti i giorni. Poi riaprirà dal 27 novembre tutti i fine settimana non come osmica, ma agriturismo arricchendo l’offerta di moltissimi piatti caldi; ma faremo un approfondito report per l’occasione.

Azienda agricola/Kmetja Colja Jožko
Samatorca – Samatorza, 21 (Google Maps)
Tel. 040229326
www.jcolja.eu

IMG_6390

IMG_6398

bora.la/cibo | Promuovi anche tu la tua pagina

Tag: , , , .

2 commenti a Tour delle osmice: Jožko Colja a Samatorca

  1. Diego

    Confermo che xe tuto sai bon e el luogo xe sai bel.
    Tutavia ieri sera son rimasto molto deluso dal tratamento ricevuto:
    ale 23.40, ad osmica ancora piena, i ga incominciado a meter via tuto, a far spostar tuti quei che iera in pie (non troppo gentilmente) per meter a posto e ad abbassar le luci.
    Ale 00:04 le luci xe stade totalmente chiuse, con metà gente ancora dentro.
    Capisso che la chiusura xe ale 24, ma come metodo mi lo trovo un poco ecessivo, visto anche che iera sabato sera. Confido però che magari iera solo una serata de luna storta e che no sia el metodo standard. Però pecà.

  2. Emanuela

    Rispondo a Diego, dicendo che faccio la cameriera nell’osmiza di Josko, la chiusura effettiva è alle 2330 e che dopo 15 ore di lavoro volevamo chiudere x la stanchezza e nn sicuramente x la luna storta. Comunque le persone già presenti in locale vengono sempre avvisate che stiamo x chiudere, e quando nn veniamo presi in considreazione incominciamo a abarraccare tutto chiudendo anche le luci. Ti assicuro che tutti i nostri clienti conoscono bene la nostra disponibilità cortesia e simpatia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *