17 Ottobre 2009

Nuovo percorso storico-turistico tra le tre ville Coronini del Goriziano

Un percorso, tra Gorizia, Nova Gorica e San Pietro, che ha come leit motiv la storia della famiglia Coronini. Parte un progetto transfrontaliero che punta alla creazione di un percorso storico-turistico transfrontaliero tra villa Coronini Cronberg, il castello di Kromberk e villa Coronini di San Pietro.
E’ l’idea portata avanti dalla fondazione Palazzo Coronini Cronberg assieme al comune di Sempeter. Entrambi, infatti, possono contare sul patrimonio lasciato in eredità dai conti Coronini e rimasto dall’una e dell’altra parte del confine. Se il palazzo di Sempeter è in fase di restauro (ospitava fino a qualche anno fa degli uffici sanitari), la Fondazione Coronini ha scelto di restaurare il parco di viale XX Settembre, comprese le parti lapidee, per riportarlo ai dettami originali predisposti a metà Ottocento dal conte Alfredo Coronini.
Del progetto farà parte anche il castello di Kromberk (Moncorona), anch’esso possedimento dei Coronini fino al 1947 e ora sede del Goriski muzej.
Nel programma Interreg il capofila è il Comune di San Pietro mentre gli altri partners sono l’Agenzia regionale slovena di Sviluppo per il Nord del Litorale, la Provincia di Gorizia e il Centro interdipartimentale di Ricerca per le scienze ambientali del Polo scientifico-didattico di Ravenna.
Da questo progetto si diramerà una serie di manifestazioni fra cui un workshop, rivolto a operatori del settore, liberi professionisti, studenti e docenti universitari sulle problematiche relative al restauro e alla gestione del giardino storico con particolare riferimento al parco Coronini Cronberg, e una pubblicazione in tre lingue (italiano, sloveno e inglese). Il programma è mirato anche stimolare un progressivo aumento del turismo culturale transfrontaliero, grazie alla creazione di un percorso “a triangolo” formato dal palazzo Coronini di Gorizia, da quello di San Pietro e dal castello di Moncorona.

Tag: , , , , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.