30 settembre 2009

E Luka Koper si espande in Romania

Luka Koper, l’Autorità che gestisce il Porto di Capodistria, ha potuto inaugurare due giorni fa l’avvio ufficiale di Rail Port Arad, la società che gestisce il più grosso terminal di container della Romania.
Luka Koper era entrata nella cordata composta dalla MAV Cargo (Ferrovie Ungheresi) e dalla società logistica slovacca TTI nella gestione della società RailPort Arad della quale Luka Koper possiede un terzo, al pari delle altre società.
Luka Koper ha scelto il terminal per la posizione economica, la zona occidentale della Romania economicamente sviluppata nei campi dell’acciaio, del grano, dell’industria automobilistica, chimica e prodotti di largo consumo.
Il terminal sviluppa il 35% del PIL romeno. La capacità del terminal sono di 60.000 TEU. L’investimento di Luka Koper dovrebbe essere il più grosso investimento sloveno di sempre in Romania.
Dice Luka Koper sul suo sito:

La decisione dell’investimento è stata dovuta per la maggior parte al potenziale del mercato rumeno. Un certo numero di aziende italiane operano nella parte occidentale della Romania, e Luka Koper anticipa che una porzione di questo traffico di cargo potrà essere rigirata verso il Terminal di Sežana (vicino alla frontiera italiana) e al Porto di Capodistria. Allo stesso tempo, le operazioni del terminal Arad funzioneranno da congiungimento tra il Porto di Capodistria e il Porto sul Mar Nero di Costanza, col quale Luka Koper ha concluso un accordo di collaborazione.

Tag: , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *