1 luglio 2009

Roberto Dipiazza è un ‘conformista’

Secondo Nicola Davanzo, blogger e giornalista, il Sindaco è un ‘conformista’. Lo argomenta sul suo blog:

La faccio breve. Nel 2007 ho presentato una mozione in Consiglio circoscrizionale affinché venisse presa in considerazione l’ipotesi di installare una rete wireless gratuita nelle zone del centro cittadino e nei parchi pubblici. La mia idea venne bocciata dal pidielle (ex-FI + ex-AN). Il consigliere Felican di ex-FI aggiunse al suo voto contrario la dichiarazione “Questo è il bene di pochi non l’interesse di tanti” (cit.). Convinto lui.
Sei mesi dopo venne diramato dal Sindaco Dipiazza (esponente di ex-Forza Italia) un comunicato stampa dal titolo: “Il Comune pensa ad un wi-fi gratuito nei luoghi chiave di Trieste”. La signora Coerenza è morta da tempo. Ad ogni modo contento che il primo cittadino avesse apprezzato la mia idea, nel maggio 2008 proposi un’interrogazione ufficiale, chiedendo le modalità con cui si intendeva installare la rete wireless. In più andai oltre alla singola proposta e mi feci promotore presso l’Università degli Studi di Trieste di uno studio di fattibilità. L’Università, per opera degli ingegneri Bartoli, Medved, Davanzo (si è mio fratello), ha pubblicato lo studio nel marzo 2009. Fino ad oggi, la mia interrogazione non ha ricevuto alcuna risposta ma l’altro ieri, thò guarda!, è giunto un altro comunicato: “Trieste Città Universitaria: in realizzazione 15 punti wi-fi nel centro”.

Tag: , .

11 commenti a Roberto Dipiazza è un ‘conformista’

  1. Segnalo che il secondo dei tre ingegneri si chiama Medvet, non Medved.

  2. Eric

    Sì, confermo, mi chiamo Medvet.

  3. mea culpa pubblico 🙂

  4. miha

    che cazzo, tu hai sto cazzo di tito in testa e lo infili dapertutto!

  5. miha

    scusate ho sbagliato thread…hahahaha

  6. furlàn

    Potremmo usare le sbarre dei confini come antenne per gli hotspot wifi 😉

  7. Potremmo usare le sbarre dei confini come antenne per gli hotspot wifi

    COY

    Comment of the Year

    son piegà dal ridar

  8. hahahaha 😀 surreale, bora.la oggi.

  9. dieffe

    non vedo problemi di coerenza, semmai di incapacità a coordinarsi: anche in questo caso la mano destra (la circoscrizione, per quel poco che conta) non sa quello che fa la sinistra (il comune). o viceversa. ma il risultato non cambia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *