30 giugno 2009

El quel dela quela: El repete dela parola

El quel dela quela ospita ogi un intervento del noto linguista G. Dialetich, vicepresidente dell’Accademia del Kruscovac, istituto transIsonzale per la salvaguardia e lo studio del dialeto triestin dal lontan 1899. El ghe xe entrà, el ghe tien molto a dirlo, su racomandazion spudorata, in un periodo in cui invece, el disi, esisteva ancora la meritocrazia. In pratica el se considera un pioniere dela racomandazion e de ciò el xe molto orgoglione. I suoi detratori lo critica perché i disi che de dialeto triestin invero no el capissi un’ostia e no se capissi un’aca de quel che’l scrivi. Comunque, el ne parlerà del repete repete.

“Focalizemo ordincidunque la nostra atenzion su lo certamente importantisimo endemixmo triestin da qualchedun apelado sciementificamente “samewordsic phraxes”, da altri apelado in modo più uxer friendly “repete repete”, lo quale forsi come nominativo rendi più la idea e par invero assai più cocolo. Xe la singolare abitudine de trovar fraxi a senso compiudo formade da la repetizazion de una o più parole, tipo “cago le cagole”, “frego le fregole”, “i gira soli i girasoli?” “la me da tre lame da tre?” o la più popolaresca “guar, dandola via, guardando la via”, che riasumiza in tre (o sie?) parole la tragica condizion sociale de lo mestier più antico de lo mondo dopo la cloxadura de li caxini. La magior parte de codeste istrioniche sentenze xe dopie, ma li più bravi riva a tirar fora anca triplete, come “ve lavè la vela” o “l’ascia lascia la scia”. Lo miglior catalogador de cotal endemismo xe Repete repete, ovvero Phorakòi kôpi, rubrica de lo sito tuttotrieste.net de Massimo Barbo, che da tempo go proposto come membro Honoris Franco Causio de la Academia de lo Kruscovac, e che non se limita a farne un mero elenco, ma par ciascheduna crea uno spasoso witzo… inimaginemose par exempio una casata de scoiatoli triestini che se senta a dexinar e trova brodagliume in te lo piato…scata lo sbigotimento e la lagnanza tra li fioi…”NO XE LE NOXELE!!!” Sta sceneta ga anca ispirado sto bel pupolo de Michele Zazzara za publicado la setimana iscorsa, ma che imantinente ripropongo parché Repete Repete Iuvant.”

scoiatoli-copia3

Dei compra anca ti el Monon Behavior

Tag: , , , , .

7 commenti a El quel dela quela: El repete dela parola

  1. Grazie a Diego per la citazion e sopratuto per l’inaspetado conferimento Honoris Franco Causio!
    Un ringraziamento particolare a Cenerentola82 alias Cristina, Maureto e Fabio per i inesauribili contributi e grazie anche a Andrea, Muzio, Cesco, Elmagnanimo, Euforbio, Lorenzo & Co. e tuti quei che ga contribuì a slongar la lista dei “repete repete”.
    Ciao
    Max – TuttoTrieste.net

  2. Me ricordo benisimo de sto G. Dialetich. Ai tempi se ga parlado assai dela sua vergognosa racomandazion, vicepresidente del’academia del Kruscovac un che no ga alba de cossa sia el triestin, te prego dei, che el vadi pur in remengaccio. No go ancora capido perchè no i me ga ciolto mi. Tra l’altro me par anca che el sia furlan, dopiamente in remengo lui e el kruscovac!

  3. Pingback: davidaola » Mini ritrovo di classe

  4. ma cossa sto Dialetich xe una organizazion de quei…. cola susta.
    el mato xe ORGOGLIONE beh, la rima me par giusta. Dove el ga impara` el dialeto triestin? Forsi a Lubiana.
    Lassemolo star che xe meio.
    Mi che son sta in Cina de recente ghe digo qualcossa in cinese

    WAH FANG HUL

  5. Pingback: Dialeto triestin: el quelling | Bora.La

  6. Manuel

    Tropi cali tropicali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *