27 giugno 2009

El quel dela quela: el destin della scovazza

scovazze

Finalmente è arrivata la stagione balneare e come ogni anno gli stabilimenti cominciano a riempirsi di sariandole tergestine. Tra i vari brontolamenti stagionali, uno riguarda sicuramente la pulizia delle spiagge, che secondo alcuni le sariandole poco educate concorrono a sporcare con bicchieri, bottiglie, cicchini moladi là e po’ bon e altro.

Butando l’ocio però si nota che la situazione non è così drammatica, se non altro spazio per l’asciugamano lo si trova sempre. Molto peggio la situazione invernale, come mostra la foto scattata in quel dei Filtri l’8 dicembre 2008, quando di bagnanti non si vede nemmeno l’ombra da mesi. Quindi questo sembra scagionare (almeno in parte) le sariandole estive. Ma da dove arrivano ste scovazze allora? L’origine principale delle scovazze è il mare, nel quale finiscono purtroppo da numerose fonti: i bagnanti stessi (pensemo ai cichini studadi sui scoi che poi el mar porta via), le strade e i fiumi (e qua la bora ghe meti del suo) e le barche che bagola pel golfo, per dirne tre. Ma ci sono ulteriori fonti: tutti avremmo visto dei pezzetti di polistirolo in giro…quelli arrivano dalle casse dei pescatori che ogni tanto cadono in mare. Ci sono le reste, quelle divertenti reti che sembrano calze di plastica (infatti se ciama anca calze dei mitili, perché forsi i pedoci ga fredo ai pie, e se no fredo sicuro umido)…quelle arrivano ovviamente dalle pedocere. Ma probabilmente la fonte che più ci rallegra è quella dei cotton-fioc: ma sti mati, proprio al bagno i devi netarse le recie? In realtà, la fonte dei cotton fioc non sono i mati che si puliscono le orecchie AL bagno ma quelli che se le puliscono IN bagno, ovvero el cotton-fioc arriva al mare dritto dritto dal gabinetto di qualcuno, dopo aver fatto il tour del sistema fognario.

Insomma, non serve brontolare d’estate coi bagnanti per avere le spiagge pulite, ma è un impegno costante di tutti durante tutto l’anno, per evitare di dover poi pulire tutto prima dell’inizio della stagione balneare. Insomma, meno se sporca, meno se fa poi fadiga a netar.

Dei compra anca ti el Monon Behavior

Tag: , , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *