11 giugno 2009

G8 dei Ministri degli Esteri a Trieste: le limitazioni al traffico

Non solo (ri)chiusura dei confini ma anche niente barche in mare e completo divieto per le auto di trafficare tra il Caffè Tommaseo e la Stazione Marittima. E’ una parte di ciò che attende chi sarà a Trieste nei giorni del G8 dei Ministri degli Esteri, dalle 8 di giovedì 25 alle 20 di sabato 27.
Tra le altre cose, Piazza Unità sarà totalmente interdetta ai pedoni, residenti esclusi. Lo racconta Il Piccolo che aggiunge che sabato sera verrà interdetto da un centinaio di vigili il traffico in tutto viale Miramare per consentire a politici e burocrazie del G8 di recarsi, in corteo, alla cena di gala al Castello di Miramare.
Questa la mappa, diramata dal Comune di Trieste, delle limitazioni al traffico di auto, moto & co (clicca per ingrandirla):

G8 di Trieste: viabilitò secondo quanto riferiscono Comune e Questura

Tag: , , .

24 commenti a G8 dei Ministri degli Esteri a Trieste: le limitazioni al traffico

  1. furlàn

    Respingimenti per questi immigrati che arrivano!

  2. La chiusura dei confini me da tanto, ma proprio tanto, fastidio.
    Anche perchè no ghe xe ragioni ogetive per farlo.

  3. duilio

    sono ogni giorno sul molo con mio camion che vendo gelati .posso vendere lo stesso o non posso andare.grazie

  4. Moni

    caro duilio, credo proprio che ti toccherà sospendere l’attività per quei 3 gg!

  5. vengo dalla luna

    Furlan… ricordati che anche Obama, per esempio, è un extracomunitario… vergognati!

  6. max

    La chiusura dei confini è una gran cazzata!!!! Vadano a fare il G8 a Lampedusa o Capo Verde….

  7. Leonardo

    con la chiusura dei confini si torna al vecchio stile……figoooo,riesumo la propusnica!!! 😀

  8. ale

    devo dire che godo che ci sarà sto tempo di m*rda:
    chiudere praticamente tutto il centro, anche ai pedoni, mi sembra davvero un po’ limitante.

    tra l’altro molti esercenti sono chiusi in quei giorni, si son presi ferie: la vedo come una risposta chiara. 🙂

  9. furlàn

    @vengo dalla luna: era una battuta.

  10. Jim

    Da sottolineare che i confini verranno (ri)chiusi appena dal 28 giugno, quando il summit di TS sara’ gia’ finito.
    Il vertice G8 per il quale verranno (ri)chiusi e’ quello dei primi di luglio a l’Aquila.
    Per la precisione

  11. Livio

    Un bel G8 in mezzo al mare…..magari sulla nuova portaerei italiana..arrivi e partenze in elicottero senza romper le balle a tutta Trieste e a quella economia già abbastanza in crisi.
    Ma poi….a che cacchio servono sti G 8…..????

  12. go le bale pien

    Livio te ga ragio xe tutto el giorno che lo penso sti paiazzoni sempre fra le scinche

  13. nevion

    perchè no i se compra una bela isola nel pacifico e i fa la sti inutili g8 senza romperghe le s’cinche a nissun.

    I podessi comunque magnar, bever e butar bori ma almeno la gente podessi circolar in tranquillità.

    Domanda per tutti: cossa dirà stavolta “iosonodio DiPlace”?
    el fara’ come per el Giro che dopo aver firmà le varie chiusure el se gà incazza’ perchè nol podeva circolar cola sua macchina?

  14. Livio

    Tanta ragion, Nevio, volessi riveder lo show che ga fato ” Dipi ” ma stavolta ciapando a piade le transenne che chiuderà le Rive e dintorni inveindo contro le forze dell’ordine in tenuta antisommossa……mi me sa che stemo pagando fior de soldi per niente,

  15. cotrario

    come tutti i triestini…no se pol!!!
    sveieve, per 3 giorni diversi dalla quotidianità triestina, xe tutti incazzadi…caminè dei

  16. spargher

    Si, 3 giorni diversi e del tutto inutili per la gente comune, per l’economia locale. Tre giorni con rotture do cojoni per moverse da un punto A a un punto B qualsiasi. Tre giorni che xe solo la conferma che no contemo niente, e che no semo paroni nianche in casa nostra. Si si, tre giorni davvero istruttivi.
    E per quel che i ga de dirse e de far ghe bastassi una videoconferenza on line de zinque minuti.

  17. effebi

    pregherei “redazione” di riesumare l’articolo di R.Morelli su il Piccolo di sabato scorso (ogni tanto un bel articolo)

  18. finstral

    mi lavoro nel settor del turismo e posso dir che almeno albergatori e ristoratori xe contenti, gli altri…capisso, un poco meno. ricordemose che trieste dovessi diventar un città turistica a breve quindi iniziative come questa xè un’ottima vetrina internazionale;)

  19. Grazia.24

    Fatevi coraggio, non essere liberi di camminare per 3 giorni dove vi pice è niente in confronto a quello che è successo qui a Genova. Andate tutti al mare, magari l’avessero fatto tutti, qui in città.

  20. Manuela

    xe ora de finirla con sti presuntuosi politici nazionali e stranieri,che i vol tutto per lori e quei che li ga votadi non li pol nianche andarghe vizin.E Dippi cossa fà?Li compagna in giro a veder tutto svodo.Sti qua penserà che stemo in una città colpida da un’epidemia.

  21. patrik

    hanno rotto le palle con questi g8! merende in giro per il mondo a nostre spese! si trovino un lavoro e ci lascino lavorare!

  22. recluse in h3

    semo concordi com manuela…questi penserà che semo tutti morti…
    cmq eccessivo tutto sto trambusto.

  23. nevion

    cio’ sentida quela de bandel..l..i sui divieti a Barcola?
    Bela questa ; i cartei iera giusti (ore 18 divieto sosta) ma alle 16 i mandava via tutti e i grampava le auto.

    Ma a protestar iera pochi “ignoranti”; grande! lori xè i paroni e noi ziti e cucci
    Me vien de dir “FrancescoJonazzi” (detto…..)

  24. flavia

    sono triestina e critico i triestini che si sono sempre lamentati perche’ Trieste e’ sempre stata messa da parte da tutti, nessuno sapeva che…… e’ una citta’ italiana. Ora che finalmente e’ al centro dell’attenzione non solo degli italiani ma del mondo, non va bene. Vale la pena sopportare tre giorni di disagi o tornare a essere una citta’ di vecchi pensionati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *