4 Aprile 2009

«Dipiazza, candidato alle europee ma molto poco attento ai fondi europei per Trieste»

Afferma Fabio Omero, capogruppo Pd in consiglio comunale:

Dipiazza è pronto a volare in Europa per fare anche a Strasburgo gli interessi di Trieste. Così almeno sostiene, ma 45.517,00 euro entrati nelle casse comunali nel 2008 da progetti europei e 55.333,00 euro previsti nel 2009 testimoniano quali sono il suo impegno e la sua capacità di fare gli interessi della città a livello europeo.

Del resto basta andare a leggere i rapporti sul Programma di iniziativa comunitaria Interreg Italia – Slovenia, avviato nel 2002 e concluso nel 2008. I tre Comuni del Carso, Sgonico, Monrupino e Dolina, hanno portato a casa oltre 1 milione e mezzo di contributi, il Comune di Trieste è arrivato a mala pena a 30 mila euro.
Allora, prima di candidarsi, il sindaco oltre a studiare l’inglese dovrebbe fare un corso accelerato anche sui fonti strutturali europei, se pensa veramente di poter rappresentare Trieste in Europa.

Tag: , , , .

2 commenti a «Dipiazza, candidato alle europee ma molto poco attento ai fondi europei per Trieste»

  1. Ma voi credete che Dipiazza andrà al Parlamento Europeo più o meno spesso di Bossi? Chi gli tiene sotto controllo i supermercati se va a fare il deputato europeo?

  2. Avatar Giorgio

    Dipiazza non entrerà mai al Parlamento Europeo, per nostra fortuna lo conoscono solo a Trieste come politico e quindi non ha alcuna speranza di essere eletto.
    Ma poi, non ha ancora in sospeso il processo per lo scandalo delle mense? La Cassazione non ha detto che il processo va rifatto?
    Se fossimo nei panni del suo portavoce Galetto saremmo preoccupati di potere perdere il posto visto che “Roberto” non potrà più essere eletto neppure sindaco di Trieste. Ma chi lo ha votato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.