11 Giugno 2008

Dimitrij Rupel: “Dentro l’Euroregione ci vuole tutta la Slovenia”

Cussì ga ditto l’agenzia Asca:

EUROREGIONE NORDEST: RUPEL A TONDO, DENTRO TUTTA LA SLOVENIA

(ASCA) – Trieste, 11 giu – Il ministro degli esteri sloveno Dimitrij Rupel, ha chiesto in un incontro con il presidente della regione Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, che nell’Euroregione entri non solo la parte confinaria del suo Paese, ma ”tutta la Slovenia”. Tondo ha risposto a Rupel che la proposta e’ accettabile. Dell’Euroregione fanno parte il Friuli Venezia Giulia, il Veneto, la Carinzia e due contee croate.

fdm/sam/ss

(Asca)

Tag: , , , .

16 commenti a Dimitrij Rupel: “Dentro l’Euroregione ci vuole tutta la Slovenia”

  1. Mi sembra una posizione ragionevole. Era sospetto che ad un certo punto, stranamente poco dopo l’annuncio di “Trieste capitale”, la Slovenia avesse trovato quella scusa di “aspettare la regionalizzazione”, che non arriva mai, come vediamo. Secondo me era un pretesto o per tirarsi indietro (nuova situazione politica dopo le elezioni), o per imporre Lubiana capitale.

  2. Avatar alessandro

    non mi stupirebbe se trieste perdesse lo ststus di capitale, anche se mi dispiace molto; comunque l’euroregione non dovrebbe essere un superamento del modello classico di accentramento ed esempio di federalismo?

  3. Avatar nicola

    Malgrado il rispetto e l’amicizia per il popolo sloveno, appare evidente che l’ingresso della Slovenia nell’Euroregione non deveessere appoggiato. Inevitabilmente un governo nazionale ha strumenti di pressione e capacita’ di mobilitazione di risorse molto superiori a quelle dei 3 governi regionali che attualmente formano l’Euroregione. Pertanto un suo ingresso inevitabilmente creerebbe una tale asimmetria di potere e influenza da trasformare l’intero progetto in un una sorta di contenitore egemonico. Molto meglio sarebbe ammettere nell’Euroregine le “regioni” attigue (Capodistria, Sezana, ecc.) che la Slovenia deve pero’ ancora creare.

  4. La Slovenia non ha nessun interesse a creare quelle regioni: vive benissimo con la sua struttura attuale da ex “regione” jugoslava lei stessa.
    Se aspettiamo che le crei, con tutti gli oneri connessi per entità simili alle nostre province, rinunciamo all’Euroregione.
    Io non temo uno “strapotere” sloveno, in fondo sono 2 Mio di persone contro i 5,5 di Veneto e FVG e i 0,9 Mio della Carinzia. Anzi, penso che la necessità di delegare molto di più alla periferia per sostenere l’agilità che potrebbe avere una SLO unita, sarebbe uno stimolo per l’ Italia a decentralizzare, portrebbe a più autonomia per le regioni a statuti speciale, ad un Veneto a statuto speciale.
    La Carinzia, piccolissima in confronto, ma parte di una federazione, non si pone il problema.

  5. Avatar alessandro

    anche se non ne ha interesse l’Ue obbliga la slovenia a creare un apparato regionale. era una delle precondizioni per l’adesione all’Unione. per cui presto o più probabilmente tardi, le costituirà. per il resto sono molto d’accordo…

  6. Avatar Slovenec

    Questo argomento non e’ molto dibattuto in Slovenia, non e’ molto in alto sulla lista delle priorita’.

    Comunque l’entrata nell’euroregione solo di una parte del paese non verra’ mai accettata, perche’ riprodurrebbe il “confine di Rapallo” che annetteva all’Italia la parte occidentale del paese (la cosiddetta Venezia Giulia!) cioe’ la Primorska, che e’ allergica a tutto quello che ricorda anche solo vagamente l’epoca fascista e l’occupazione italiana.

    Sono sottigliezze psicologiche, ma fareste bene a prenderle in considerazione, altrimenti rischierete sempre di fare i conti senza l’oste…

  7. Avatar furlàn

    Slovenec,
    tanto per divagare:
    “Questo argomento non e’ molto dibattuto in Slovenia, non e’ molto in alto sulla lista delle priorita’”
    In Italia passate le elezioni le priorità sono diventate le intercettazioni, le centrali nucleari, gli statali fannulloni, gli straordinari detassati, Bush che si converte al ratzingeresimo, gli europei di calcio.
    In compenso:
    Alitalia sta in salute,
    L’unione europea ci rimboserà i canoni degli ultimi anni perchè Retequattro è una tv meravigliosa,
    San Gennaro ha fatto sparire i rifiuti da Napoli,
    nessuno muore più di morte violenta (l’altro giorno un rumento bruciato vivo),
    nessuno muore o si infortuna più sul lavoro (a meno che non si vada oltre i 5 o più cadaveri).

    Ho deciso, vado a vivere in Corea del Sud, là riescono a fare opposizione con il pretesto della bistecca americana e portare mezzo milione di persone in piazza…

  8. Avatar asem

    La prossima settimana c’è in Slovenia il referendum sulle regioni, che però viene violentemente attaccato dalla sinistra (post-comunista) che cavalca ogni genere di populismo (vedi post di Slovenec, rapallo, fascismo – che va sempre bene)e usa ogni demagogia e facendo in modo da far boicottare il referendum (voluto dal governo per velocizzare la formazione delle provincie – non regioni, data la piccolezza della Slovenia).
    Cmq indipendentemente da tutto ciò sia la sinistra che il centro (al governo)e sicuramente la destra non naccetteranno mai che entrino solo piccoli pezzi (circa 150.000 di persone) di un già picccolo (o piccolissimo?) stato.
    E di questo si deve tener conto credo.

  9. Non vedo nessun problema di strapotere, non necessariamente almeno.
    In caso l’intera Slovenia venga annessa, il fatto di mantenere Trieste “capitale” potrebbe valere di per sè come una specie di garanzia.

    p.s: Se entra la Slovenia, alora anche la Stiria!

  10. Avatar Slovenec

    arlon

    Gia’ il fatto che tu usi il termine “annessa” fa perdere 100 punti all’idea.

    Qui o uno (e tutti) partecipa volontariamente e con pari dignita’ e diritti, oppure non se ne fara’ mai nulla.

    asem

    Non so quanto tu sia dentro la politica slovena, ma le cose non stanno proprio come dici tu. Il populismo lo fanno le destre che affermano che solo istituendo 14 provincie la Slovenia puo’ svilupparsi armonicamente. Se sai che tutta la popolazione ammonta a 2 milioni, allora sai che una provincia avra’ meno di 100.000 abitanti. E’ ridicolo, e’ una fabbrica di burocrati, di clientelismo.

  11. politicamente, credo proprio “annessa” sia la parola giusta, visto che esistono già accordi preliminari tra FVG Veneto e Carinzia e la Slovenia se dovrebbe, appunto, aggiungere in un secondo momento (il più presto possibile, si spera)

    Ovviamente, non intendevo presupporre nessuna sudditanza culturale, sovranazionale o quant’altro. Semplicemente “annessa” sulla mappa.
    http://www.demauroparavia.it/6149

    Meglio non focalizzarci sui dettagli, no?

    Comunque vediamo come va questo referendum.. poi se ne potrà riparlare.

  12. Avatar Slovenec

    arlon

    … diciamo aggiunta. Annessa ricorda troppo l’Anschluss di infausta memoria.

    Il referendum sara’ comunque un bluff, perche’ la partecipazione sara’ tra il 20 e il 30%.

  13. Avatar asem

    Slovenec, infatti sia i post-comunisti, Jankovi? che Jelin?i? boicoteranno il referendum.

  14. Avatar asem

    Slovenec, “Il referendum sara’ comunque un bluff, perche’ la partecipazione sara’ tra il 20 e il 30%”, sono d’accordo con te (se la sinistra post-comunista che la destra il partito nacionalista dicono di non partecipare credo tu abbia ragione).
    Questo però dimostra ancora una volta come a livello democratico la Slovenia sia quello che sia e che la dicotomia tra Evropa e Balcani continua.

  15. Avatar Slovenec

    asem

    Questa mi sembra un’offesa fine a se stessa e completamente immotivata. Se sei convinto che in Italia in fatto di democrazia tutto sia a posto…, beh, allora non ha senso avere un dialogo tra noi due! Credo che se nei Balcani ci sia la Slovenia, politicamebnte, ci stia l’Italia anche di piu’.

    Comunque la partecipazione e’ stata sotto il 12%.

  16. Pingback: Bora.La » Euroregione 31ma nel medagliere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.