6 Maggio 2008

Via il casinò dal cimitero ebraico

Via il casinò dal cimitero ebraico di Valdirose. L’annuncio è arrivato dal sindaco di Nova Gorica, Mirko Brulc, nella riunione svoltasi ieri in Municipio e dedicato alla valorizzazione dei percorsi ebraici a cavallo del confine.
Si sono riuniti ieri mattina i sindaci Romoli e Brulc, il presidente della Comunità ebraica di Trieste Andrea Mariani e il rabbino Ariel Haddad per le Comunità ebraiche slovene. Mariani ha sottolineato la sua soddisfazione per questo primo incontro istituzionale utile per disegnare assieme un progetto che faccia della Sinagoga di via Ascoli e del cimitero di Valdirose-Rozna Dolina…

luoghi cardine di un itinerario ebraico a cavallo del confine che, dopo l’ingresso della Slovenia in Schengen, non ha più barriere.
Anche il sindaco di Nuova Gorizia Brulc ha condiviso l’importanza di questo incontro, assicurando che entro l’anno il Casinò, ubicato nella cappella mortuaria del cimitero ebraico, si trasferirà lasciando libero uno spazio storico che potrebbe diventare tassello di un museo diffuso. L’assessore al Parco culturale Devetag ha illustrato l’iniziativa di una guida (in italiano, sloveno, tedesco e inglese) ai percorsi della cultura ebraica goriziana, riscuotendo l’apprezzamento di Andrea Mariani che ha ricordato come si potrebbe attrarre un notevole flusso di turisti da Israele: già oggi ce ne sono già 150.000 all’anno che vengono a trascorrere le vacanze sulla vicina costa dalmato-istriana. Perciò bisognerebbe puntare sul potenziare e valorizzare il museo annesso alla Sinagoga goriziana, creare ulteriori strutture di servizio, che rendano ancora più attraente il già eccellente lavoro fatto dall’Associazione amici di Israele.

Tag: , , , , , , , , , .

Un commento a Via il casinò dal cimitero ebraico

  1. Avatar AnnA

    Sempre troppo tardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.