17 gennaio 2007

Roberto di Piazza? You looked better on MySpace

Se non l’avete ancora fatto, consiglio a tutti un giretto su MySpace

Per vari motivi:

1) perchè avere a che fare con un social network è sempre importante. Tasti il polso delle relazioni sociali prive di confini e trasversali per età anagrafica e interessi culturali

2) perchè la componente del Friuli Venezia Giulia è ben attiva, con realtà come Festival, Etichette Musicali, Associazioni Culturali

3) e più importante…perchè da qualche settimana è comparso anche il Sindaco di Trieste, Roberto di Piazza.

Roberto di Piazza? You looked better on MySpace

Ovviamente si tratta di un fake. Come ce ne sono tanti su MySpace. La cosa davvero interessante sono i commenti lasciati dagli utenti.

– “faria anche qualche bel lavoretto in quel incrocio de via Flavia/Strada della Rosandra che passar de la xè un suicidio…”

– “Caro Sindaco. Grazie per il suo invito. Io non l’ho votato, sono un “comunista”…
Ma il fatto che scenda cosi’ in-Piazza a confrontarsi con differenti idee e nuove proposte, lo trovo molto positivo… Non si sa mai, nella vita, le idee e ideologie cambiano…
Distinti saluti e auguri per il suo mandato.”

– “concordo col commento de duyoulikethestar ghe volessi un bel posto dove far qualke bella festa x sta mularia ke no ga dove andar sennò ke in giro x baretti a sfondarse de alkol e usar le strade come cessi”

A dimostrazione di come la piattaforme del web cooperative tendano a rompere la verticalità delle relazioni, soprattutto tra politica e cittadini. E se fosse vero, quello spazio web di Di Piazza, sarebbe una gran bella cosa.

P.s. : a breve anche Bora.La, avrà il suo spazio MySpace.

3 commenti a Roberto di Piazza? You looked better on MySpace

  1. son l’unico, che myspace no me ga mai savudo dir niente come sistema?

    (e po’ xe de proprietà de Rupert Murdoch, quindi imho da evitar come la peste)
    http://en.wikipedia.org/wiki/Rupert_Murdoch

  2. io di myspace sono un grande estimatore.
    sarà che sono teenager dentro.

    ha rivoluzionato il modo di fruire e conoscere la musica,
    ha creato/promosso un’estetica soprattutto nell’ambito indie.
    boh io ci sguazzo più o meno tra cazzeggio e contagio musicale.
    Senza pretese.

    E poi ovviamente mi affiscina da un punto di vista della relazione sociale.

    Per la questione Murdoch, sì ok. Non sono un consumista se non di prodotti culturali
    e a qualche compromesso devo cedere: non ho l’ipod ma ho sky, per esempio 🙂

  3. ammetto di non amare particolarmente myspace
    per quanto possa capire un parallello tra il casino della “cameretta” reale e quello virtuale, è talmente pieno di cose e disordinato che non ci sono mai stato sopra più di una decina di minuti.
    ma, prometto, sanerò questa mancanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *