4 novembre 2006

Torna il Pupkin Kabarett, l’ironia del lunedì

Laura Bussani e Alessandro MizziDopo cinque anni di rigorosa puntualità settimanale, il cabaret del lunedì del Teatro Miela cambia formula. Cadenza quindicinale e stagione più corta. Il gruppo di comici e musicisti  più strampalato della Venezia Giulia, si presenterà compatto al Miela lunedì 6 novenbre nel tradizionale orario delle 21 e 21, ma non si ripresenterà il lunedì successivo bensì lunedì 20 novembre, proseguendo la stagione a cadenza quindicinale.
Dalle prime improvvisate performance nella sala video del Miela nel 2001, di fronte a un pubblico di qualche decina di spettatori, in alcuni anni le serate del Pupkin Kabarett sono ormai divenute un appuntamento imperdibile per centinaia di spettatori triestini e non solo. L’appuntamento del lunedì sera ha preso nel tempo la forma di uno spettacolo comico-musicale sempre più strutturato, mantenendo però il gusto dell’improvvisazione e una vena umoristica insolita e lontana dal gusto imperante dell’ormai esausto cabaret televisivo.
Ma presentarsi ogni lunedì, sempre con testi e situazioni diverse era ed è una formula che non trova simili nell’intero resto d’Italia, e Pupkin Kabarett, sebbene radicato prevalentemente nella realtà triestina, ha suscitato negli ultimi anni la curiosità e l’interesse di vari artisti nazionali che di passaggio a Trieste, hanno piacevolmente accettato di partecipare a questo particolare appuntamento di spettacolo. Comici, attori e musicisti hanno trovato un’atmosfera confidenziale salendo sul palco del Miela il lunedì sera.

Da Antonio Cornacchione a Bebo Storti, da Vinicio Capossela a Gigio Alberti, da Vitaliano Trevisan a Paolo Rossi. Tutti quelli che sono passati da Pupkin hanno raccontato ad altri che a Trieste il lunedì sera prendeva vita un happening teatrale molto particolare. Ed è stato proprio Paolo Rossi che ha coinvolto il gruppo “instabile” del Pupkin Kabarett in un suo progetto. Stefano Dongetti, Alessandro Mizzi, Laura Bussani e Npupkinazareno Bassi sono infatti stati chiamati, assieme al gruppo della Baby Gang di Milano, a far parte della “Confraternita dei Precari”, nuova compagnia che con la regia dello stesso Rossi ha debuttato quest’estate al Mittelfest di Cividale mettendo in scena una versione “Pop” del “Giocatore” di Dostoevskij. Lo spettacolo proseguirà in tournèe dal prossimo marzo in diversi teatri italiani per poi concludere la stagione del Piccolo Teatro di Milano con tre settimane di permanenza.
Questo dunque il motivo della “corta” stagione al Miela, ma, allo stesso tempo fattore di di arricchimento artistico per gli interpreti di Pupkin. La cadenza, non più settimanale ma quindicinale, risulta invece necessaria per costruire parallelamente all’appuntamento del lunedì diverse porzioni di teatro comico da esportare fuori dalla città di Trieste, e permettere anche agli attori e musicisti presenti di poter svolgere impegni professionali diversi. D’altronde la settimana di pausa garantisce anche maggiore tranquillità nell’affrontare l’impegno del laboratorio permanente che è il Pupkin Kabarett.

La formazione di base dei padroni di casa: Alessandro Mizzi, Stefano Dongetti, Laura Bussani, e Nazareno Bassi con l’immarcescibile Niente Band alle musiche(Luca Colussi alla batteria, Flavio Davanzo alla tromba, Riccardo Morpurgo al pianoforte, Piero Purini al sax e Andrea Zulian al contrabbasso), sarà affiancata nelle varie serate da interventi di Massimo Sangermano, Riccardo Maranzana, Janko Petrovec e Fulvio Falzarano. Sarà presente in video “L’opinonista opinabile” Rado Strukelj e di volta in volta ospiti rigorosamente a sorpresa, noti e meno noti,  ma in linea e in affiatamento  con lo spirito di Pupkin Kabarett.

I LUNEDI’ DI PUPKIN:
6 e 20 novembre 2006
4 e 18 dicembre 2006
15 e 29 gennaio 2007
12 e 26 febbraio 2007
12 marzo 2007
(link al sito del Teatro Miela)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *