27 ottobre 2006

Il governo potrebbe vendere Fincantieri

Il governo italiano potrebbe incassare circa 750 milioni di euro vendendo le azioni di Fincantieri, l’azienda italiana con più importante di costruzioni navali, con direzione generale a Trieste e lo storico cantiere di Monfalcone fondato nel 1907 dai Fratelli Cosulich.

La vendita dovrebbe avvenire nei primi sei mesi del 2007. “Ora i tempi sono favorevoli per una vendita: la sensazione è decisamente più positiva di quanto fosse un paio di mesi fa” ha detto Stefano Perotto, che lavora per la Nuovi Investimenti di Biella.

Fincantieri, che ha la direzione generale a Trieste, è uno dei più importanti complessi canteristici navali d’Europa. Azienda pubblica italiana già di proprietà dell’IRI, è oggi soggetta a Fintecna, di proprietà del Ministero dell’Economia, per il 98%, e questo spiega la possibile vendita.
Come Prodi ha dichiarato in un’intervista del 4 settembre “sta studiando formule per ridurre il debito”: la possibile vendita di Fincantieri dunque potrebbe essere solo la prima di altre operazioni.

Tag: , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *