18 ottobre 2006

Open source: la scelta della Croazia

Il governo croato ha emanato una direttiva che raccomanda l’utilizzo del software libero nelle installazioni governative […] Si è considerato il fatto che il software proprietario conduce a dipenenze troppo grandi come rapporti vincolati con i fornitori che recano danni alla concorrenza. Dall’alto si è osservato che l’Open Source aumenta la trasparenza del lavoro del governo e migliora il libero accesso alle informazioni“. (da Java Open Business, segnalatomi da Beniamino)

Tag: , .

4 commenti a Open source: la scelta della Croazia

  1. che voi far, enrico, quei i xe austriaci, mica come noi…

  2. ehhhh
    quei xè austriaci, quei altri xè americani, quei altri xè estoni….
    sì ma noi ne dà piste tutti?

  3. aò, ma che stai addì, noi semo campioni der mondo! ;-((

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *